Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-08-09 08:22:10

Rapporto con il geometra


Beppetom
login
02 Agosto 2007 ore 07:37 7
Ho avuto recentemente rapporti con un geometra, al quale ho fatto redigere una DIA presentata in Comune, e che è stato anche direttore dei lavori per gli interventi realizzati.
Ho scoperto ora che lo stesso geometra ha redatto un computo metrico per i lavori realizzati, su incarico dell'impresa edile che li ha eseguiti materialmente. L'impresa edile ha usato il computo metrico come base sulla quale fare un bilancio consuntivo dei lavori eseguiti e chiedermi il conto.
Io non condivido i criteri con i quali è stato fatto il computo metrico (il conto esce molto salato anche rispetto al preventivo).
Ora, con l'impresa edile ho poi contrattato il conto finale fino ad arrivare ad un accordo. Mi restano tuttavia dei dubbi sul comportamento del geometra, e sul fatto che possa non aver rispettato il codice di deontologia professionale, per esempio al punto nel quale recita che:
"Nei rapporti con i committenti il geometra è tenuto a stabilire con precisione ogni dettaglio in merito all'attività da svolgere, in particolare è tenuto a:
(...)

b. in caso di più parti interessate, ragguagliare i committenti in merito alla sopravvenuta sussistenza di interessi contrapposti o concomitanti che possano influire sul consenso al proseguimento dell?incarico;".
Insomma, io ho avuto l'impressione che il vero cliente non sia stato io, ma l'impresa edile.
Voi che ne pensate?
Nel caso come mi conviene agire (il geometra non è ancora stato pagato)?


Uno degli aspetti che mi lasciano più dubbiosi nel computo metrico è il calcolo dell'area di un tetto. Il tetto ha 3 falde, due trapezoidali e una triangolare. Nel computo non è stata calcolata la vera area delle tre figure geometriche: per i trapezi è stata moltiplicata la base maggiore per l'altezza; per il triangolo la base per l'altezza. Il risultato viene circa un 20% in più rispetto a quanto secondo me dovrebbe essere. Si tratta di una consuetudine fare i conti così oppure ho ragione io a supporre che ci possa essere malafede nel conto?
Grazie mille e un saluto.
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 2 Agosto 2007, alle ore 09:00
    Ciao, secondo me i tuoi sospetti hanno qualche fondamento, legalmente parlando. Sarei curioso, peraltro, di sentire cosa ne pensa un professionista tecnico...

  • beppetom
    Beppetom Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 2 Agosto 2007, alle ore 17:05
    Grazie Nabor per la risposta.
    C'è dunque qualche tecnico che mi da un parere?
    (vanno bene anche i pareri dei non tecnici naturalmente )

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 2 Agosto 2007, alle ore 20:37
    Chi non ha un geometra "amico" a cui chiedere il favore di fare un controllo?

    Se vuoi cimentarti da solo, lo puoi fare tu stesso con uno delle centinaia di software gratuiti presenti in rete, come ad esempio questo:

    http://xoomer.alice.it/compgos/

    Quando sarai sicuro dei risultati, potrai contestare al professionista i suoi calcoli e ..... la sua parcella.

  • aristide nardelli
    Aristide nardelli Ricerca discussioni per utente
    Domenica 5 Agosto 2007, alle ore 17:57
    Francamente non ho ben capito cosa vuol dire "ha redatto un computo metrico per l'impresa".
    Il conteggio delle superfici falde del tetto è in linea di massima corretto. Dovresti però specificare meglio cosa è stato fatto sul tetto. Penso rifatto completamente il manto di tegole?!
    Tieni conto dei copri colmo e degli sfridi. Dipende anche dalla dimensione delle falde.
    ciao

  • beppetom
    Beppetom Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 6 Agosto 2007, alle ore 17:49
    Ringrazio quanti hanno partecipato fino ad ora.
    Intanto, per rispondere ad Aristide, dico che:
    - "ha redatto un computo metrico per l'impresa" vuol dire che ha scritto un documento intitolato da lui "computo metrico" nel quale c'era un conto di quanto vengono a costare (verrebbero a costare? sarebbero dovuti venire a costare? potrebbero venire a costare? costano secondo lui? non lo so...) i lavori eseguiti.
    - Il tetto è stato demolito, è stata posata una nuova orditura di travi e travetti in legno ed una nuova copertura.
    - Il calcolo dell'area delle falde è invece sbagliato (alla fine lo ha riconosciuto anche il geometra): il triangolo è ancora un triangolo e il trapezio è ancora un trapezio. E l'area la si calcola ancora come mi ha insegnato la maestra alle elementari. Menomale.

    Ad ogni modo, il problema principale è il modo in cui ha gestito questo documento ed il fatto che potesse non aver rispettato il codice di deontologia professionale.

    Com'è andata a finire...
    Ho discusso col geometra, il quale ha riconosciuto il suo errore. Sia per aver redatto il computo metrico prendendo per buoni i numeri che gli ha dato l'impresa edile ed usandoli senza guardarli, sia per non aver gestito in maniera corretta il documento.
    Alla fine ho pagato solo una parte di quanto da lui richiesto. E lui mi ha fatto la fattura relativa. Suo malgrado.
    Il fatto che non fosse ancora stato pagato evidentemente ha avuto un ruolo cruciale.
    Certo muoversi in questo mondo da inesperti è veramente difficile. Chi ha gli "amici" di cui parla Condominiale se li tenga stretti...

    Un saluto e alla prossima!

  • lorenz
    Lorenz Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Agosto 2007, alle ore 21:01
    Beh.. purtroppo i furbetti esistono in tutti i settori.
    Il professionista serio deve fare gli interessi del committente perché da questi viene pagato. Quindi io diffiderei di situazioni in cui il tecnico viene fornito dall'impresa o viceversa; anche se apparentemente vi sembra di risparmiare, non potete quantificare le fregature che possono darvi, essendo naturalmente d'accordo per spuntare un prezzo più alto possibile...

    Per condominiale.....
    e dai, come al solito non essere di parte

    o si menzionano tutti i tecnici abilitati (geometri, periti edili, architetti, ingegneri) oppure si va sul vago riportando le parole "tecnico" o "professionista".
    non esistono solo i "geometri amici"
    ciao

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Agosto 2007, alle ore 08:22
    Lorenz, stavolta te la passo, è giusto che anche gli architetti portino a casa lo stipendio alla moglie ... poverini!

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img angiolino passarini
Salve a tutti,una grandinata mi ha distrutto il tetto di un magazzino/garage e non ho le possibilità di far eseguire i lavori a una impresa.Vorrei pertanto acquistare il...
angiolino passarini 11 Agosto 2022 ore 18:06 1
Img violas
Buongiorno a tutti, mi chiamo Viola e avrei bisogno di alcune delucidazioni.Sto per rogitare la mia prima casa. Il mutuo e l'intestazione della casa è soltanto a nome mio...
violas 09 Agosto 2022 ore 16:12 4
Img gabridi
Con il bonus 100 mi è stato installato un impianto fotovoltaico da 4 Kw esposto a nord nonostante la possibilità di utilizzare altre falde (la mia casa è una...
gabridi 09 Agosto 2022 ore 16:09 2
Img ggianne
Salve,sto valutando una vendita di un appartamento tramite agenzia immobiliare.La casa ha avuto problemi in passato, in quanto i professionisti a cui ci eravamo affidati hanno...
ggianne 09 Agosto 2022 ore 16:05 3
Img edop84
Buon pomeriggio, volevo chiedervi secondo voi quando costerebbe costruire al grezzo, compreso tramezzi interni, una casa di questo tipo: - piano terra di 85 mq compreso scala + 10...
edop84 09 Agosto 2022 ore 13:18 8
REGISTRATI COME UTENTE
339.463 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//