Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Come al solito, preventivo sforato


Credo che non sia il primo a porre questo quesito, ma vorrei chiedere a chi magari ha più esperienza come comportarmi.
In pratica, lo scorso anno affido ad un ingegnere la ristrutturazione di un mio appartamento (che poi affitterò nelle intenzioni) molto vecchio, comprato da una vedova che voleva lasciare la città a prezzo piuttosto conveniente.
Tra la data dell'acquisto e quello in cui apriamo il cantiere passano circa 2 mesi dove il professionista ha totale disponibilità dell'immobile e nessuna fretta per fare rilievi, sopralluoghi, scegliere l'impresa e propormi preventivi.
Alla fine scegliamo un preventivo diciamo per 100 con un'impresa piuttosto nota e che lui raccomanda caldamente avendo già lavorato con loro. Consegna a circa 90 giorni, con tanto di contratto con penale.
Dopo circa un mese primo problema, non è possibile fare impianto a pavimento e quindi mi propongono impianto a soffitto.
In questa fase ancora non firmiamo nulla, mi manda solo dei preventivi dell'impresa per il costo dell'impianto senza però aggiornarmi sul nuovo preventivo (molte lavorazioni del vecchio ovviamente non ci sono più).
Alla fine, a circa 15 giorni dalla consegna del cantiere, quando l'impresa inizia a chiedere acconti un po' più alti per via delle maggiori lavorazioni, io insisto con l'ingegnere per un aggiornamento.
Alla fine mi manda il nuovo preventivo inclusivo del nuovo impianto che lievita a 110. Ok, ci sta.
Intanto i lavori si allungano, senza alcuna notifica scritta sui motivi del ritardo.
Di tanto in tanto l'ing. mi aggiorna, mi dice "abbiamo fatto questo per far passare l'impianto, abbiamo fatto quello perché c'era un problemino, ecc...", il tutto senza farmi mai firmare nulla o dirmi nulla su costi aggiuntivi o prezzi.
Alla fine, a circa 15 giorni dalla consegna (che è 65 giorni in ritardo rispetto alla data pattuita) mi fa pervenire il saldo finale che sarà emesso dall'impresa, che sarà di 145, cioè il 45% più alto di quello iniziale e del 32% maggiore di quello aggiornato che io avevo tacitamente accettato e che includeva già diversi imprevisti.
Io vi chiedo, è normale?
Io faccio il professionista e se presento un conto del 45% più alto ad un cliente senza avvisarlo per tempo questo mi manda normalmente a cag.are.
Onestamente, avendo le spalle piuttosto larghe, sono fortemente tentato di non pagare e mettere tutto in mano al mio avvocato. Il contratto dice chiaramente che variazioni di lavori e lavorazioni aggiuntive debbono essere autorizzate dal committente ed io per iscritto non ho autorizzato nulla.
Peraltro io avendo affidato il lavoro a professionisti in cantiere non sono quasi mai andato.
Concludo anche dicendo che non voglio fare lo str.nzo o approfittarmi dell'impresa.
Dei 45 di lavori in più sono pronto a riconoscere, oltre ai 10 tacitamente accettati, altri 10 circa.
L'oggetto del contendere sono circa 12.000 euro tutte per lavorazioni aggiuntive, di cui la pittura dell'immobile che è passata da 3.000 a 10.000 euro per via della raschiatura, altri 2.000 per livellamenti per far passare gli impianti, qualche accessorio dell'impianto termico e qualche lavoro in più sul bagno che io pensavo dovesse essere incluso.
Sulle ristrutturazioni non sono di primo pelo, un 10-15% di imprevisti li avevo messi in conto ma il 45% mi sembra davvero uno sproposito.
In pratica è stato tutto un imprevisto e tutto senza nessun aggiornamento per iscritto del preventivo.
Che ne pensate?
Modificato il 07 Dicembre 2016 ore 10:59
  • beatrice.pi
    Beatrice.pi Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Dicembre 2016, alle ore 09:20
    Il problema è chiaramente di tipo formale: gli imprevisti in un cantiere sono all'ordine del giorno, sono diffusissimi ma proprio per impedire una levitazione dei costi indiscriminata il direttore dei lavori dovrebbe controllare, mediare ed informare il committente delle variazioni.
    Lei è tutelato dal contratto: sta a lei decidere come comportarsi. Le consiglio di effettuare un incontro con il tecnico e capire le ragioni della mancata informazione; dopo di che agirà di conseguenza.
    Saluti.
    rispondi citando
  • robidi
    Robidi Ricerca discussioni per utente Beatrice.pi
    Venerdì 9 Dicembre 2016, alle ore 19:28
    Il problema è chiaramente di tipo formale: gli imprevisti in un cantiere sono all'ordine del giorno, sono diffusissimi ma proprio per impedire una levitazione dei costi indiscriminata il direttore dei lavori dovrebbe controllare, mediare ed informare il committente delle variazioni.
    Lei è tutelato dal contratto: sta a lei decidere come comportarsi. Le consiglio di effettuare un incontro con il tecnico e capire le ragioni della mancata informazione; dopo di che agirà di conseguenza.
    Saluti.
    Capisco che l'imprevisto ci sia, infatti un 10-15% l'ho messo in conto fin dall'inizio. Qua invece parliamo del 45% rispetto all'origine e comunque di un 30% rispetto ad un computo già rideterminato durante i lavori.
    Questo per me non è proprio normale.

    Il tecnico credo si sia accorto di aver toppato, probabilmente pensava ad un aumento di poche migliaia di euro che alla fine avrei accettato o su cui ci potevamo incontrare a metà strada, mentre invece la situazione gli è sfuggita di mano. Mi ha detto che quando ha visto i numeri mandati dall'impresa gli è preso un colpo...

    Credo quindi che mi dovrò confrontare con l'impresa perché il tecnico non può fare più molto. O si opponeva subito senza nemmeno farmi arrivare i numeri (che mi sono arrivati da lui, non dall'impresa), oppure di fatto ha ammesso che i lavori ci sono stati e per non far incavolare l'impresa andrebbero pagati.
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 10 Dicembre 2016, alle ore 07:50
    Buongiorno, le percentuali di'sforamento' rispetto al preventivo sono del tutto anomale, è pacifico che l'appaltatore ci stia provando e che, probabilmente, la direzione dei lavori abbia dormito sonni tranquilli. L'onere della prova, rispetto alla necessità d'una maggior spesa, comunque grava sull'impresa appaltatrice, anche trattandosi di commessa privata.
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Nabor
    Sabato 10 Dicembre 2016, alle ore 13:05
    Buongiorno, le percentuali di'sforamento' rispetto al preventivo sono del tutto anomale, è pacifico che l'appaltatore ci stia provando e che, probabilmente, la direzione dei lavori abbia dormito sonni tranquilli. L'onere della prova, rispetto alla necessità d'una maggior spesa, comunque grava sull'impresa appaltatrice, anche trattandosi di commessa privata.
    Concordo, con quanto dici, ma quello che mi fa terribilmente rimanere incredulo è che dopo un mese di attesa prima della partenza lavori e contratti preliminari concordati, un'impresa con tanto di tecnici, non si accorga di non poter eseguire impianti a pavimento!
    Da chi sono stati eseguiti i rilievi ?...:- (((
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 10 Dicembre 2016, alle ore 17:00
    Negligenza, imperizia o altro? o la speranza di far lievitare i costi, come di solito accade, ''allungando il brodo''?
    rispondi citando
  • manu82
    Manu82 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Luglio 2019, alle ore 15:48
    Come si è risolta questa annosa questione? Grazie mille in anticipo per le informazioni
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Luglio 2019, alle ore 15:56
    Piacerebbe saperlo anche a me. Sto affrontando una causa analoga, proprio in questi giorni, nell'interesse del committente.
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente Manu82
    Venerdì 19 Luglio 2019, alle ore 16:15
    Come si è risolta questa annosa questione? Grazie mille in anticipo per le informazioni
    Lei Manu ha un problema in questo senso?
    rispondi citando
  • manu82
    Manu82 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Luglio 2019, alle ore 16:24
    Ho 6 mesi di ritardo dalla fine lavori concordata. SAL mai consegnati dalla impresa. Ho fatto io i calcoli e si è fermato il cantiere. Ora ho chiamato un avvocato. Lunedì vedrò impresario che mi farà vedere la contabilità e temo di incappare in queste spiacevoli situazioni. Cosa consiglia di fare? La responsabilità cade nel DL?
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Manu82
    Sabato 27 Luglio 2019, alle ore 10:55
    Ho 6 mesi di ritardo dalla fine lavori concordata. SAL mai consegnati dalla impresa. Ho fatto io i calcoli e si è fermato il cantiere. Ora ho chiamato un avvocato. Lunedì vedrò impresario che mi farà vedere la contabilità e temo di incappare in queste spiacevoli situazioni. Cosa consiglia di fare? La responsabilità cade nel DL?
    Bah!
    non so che dirti dato che non sono esperto in materia.

    Speriamo che ti vada bene risolvendo la cosa in via bonaria.

    Altrimenti ci vorrebbe un tecnico abilitato alle perizie sui lavori e che ti sappia calcolare il danno in base al ritardo.:-())
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente Manu82
    Venerdì 2 Agosto 2019, alle ore 16:33
    Ho 6 mesi di ritardo dalla fine lavori concordata. SAL mai consegnati dalla impresa. Ho fatto io i calcoli e si è fermato il cantiere. Ora ho chiamato un avvocato. Lunedì vedrò impresario che mi farà vedere la contabilità e temo di incappare in queste spiacevoli situazioni. Cosa consiglia di fare? La responsabilità cade nel DL?
    Buongiorno Manu, La aiuterei volentieri, se ritiene.
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Manu82
    Sabato 3 Agosto 2019, alle ore 09:24
    Ho 6 mesi di ritardo dalla fine lavori concordata. SAL mai consegnati dalla impresa. Ho fatto io i calcoli e si è fermato il cantiere. Ora ho chiamato un avvocato. Lunedì vedrò impresario che mi farà vedere la contabilità e temo di incappare in queste spiacevoli situazioni. Cosa consiglia di fare? La responsabilità cade nel DL?
    Ciao Manu,

    ma il DL, non ti teneva aggiornata, con foto e costi di avanzamento lavori, insomma documentando o facendoti fare visita in cantiere regolarmente?

    Se non fosse così un tecnico per una perizia potrebbe fornire dati precisi sulla irregolarità e responsabilità della situazione attuale del Cantiere.:-())
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente Jovis
    Lunedì 5 Agosto 2019, alle ore 17:06
    Ciao Manu,

    ma il DL, non ti teneva aggiornata, con foto e costi di avanzamento lavori, insomma documentando o facendoti fare visita in cantiere regolarmente?

    Se non fosse così un tecnico per una perizia potrebbe fornire dati precisi sulla irregolarità e responsabilità della situazione attuale del Cantiere.:-())
    Dalla descrizione dei fatti, parrebbe che la DL fosse assente, o poco vigile.
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Nabor
    Venerdì 9 Agosto 2019, alle ore 11:30
    dalla descrizione dei fatti, parrebbe che la DL fosse assente, o poco vigile.
    Bhè! allora non resta altro da dire, visto che è venuto a mancare colui che controlla.

    Cosa dovremo inventare una terza persona che controlla chi deve controllare?
    rispondi citando
  • manu82
    Manu82 Ricerca discussioni per utente Jovis
    Venerdì 9 Agosto 2019, alle ore 11:43
    Ciao Manu,

    ma il DL, non ti teneva aggiornata, con foto e costi di avanzamento lavori, insomma documentando o facendoti fare visita in cantiere regolarmente?

    Se non fosse così un tecnico per una perizia potrebbe fornire dati precisi sulla irregolarità e responsabilità della situazione attuale del Cantiere.:-())
    Innanzituttto grazie mille a tutti per i commenti.
    Sì il DL c'è stato, è venuto spesso e volentieri a far sopralluoghi ma della contabilità dice che non è suo onere (in effetti non c'era nel preventivo). Effettua a mio parere male pure i compiti di DL figuriamoci questi aspetti economici.

    Certo che scoprire che oltre al ritardo ci sono spese lievitate di voci banali non presenti nel computo (quali assistenza idraulica ed elettrica delle pareti) fa capire la poca professionalità del Dottore e dell'impresario che ha tenuto basso la proposta per poi inserire nuovi voci alla fine di interventi che già poteva stimare dopo il primo sopralluogo...

    Certo potrei fare un'altra perizia da un tecnico esterno (e ringrazio Nabor per la disponibilità). Però a che fine? Andare in un tribunale aspettando anni per ottenere uno stralcio di giustizia? 100 euro al giorno di ritardo su 6 mesi forse? Ovvero 15.000 euro?
    Visto che il mio fine è entrare in casa, voglio finire prima possibile questo patibolo, poi discuterò con l'impresario quanti soldi vuole cercando di spuntare la migliore offerta, alla peggio lascerò fatture da pagare.. sono alquanto amareggiato e sconfortato

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    4 giorni fa - ultima modifica: 1 giorni fa
    Salve,

    Ne sono dispiaciuto x Lei e condivido anche quanto detto da "Nabor".Io penso che Lei si sia trovato in questa situazione "involontariamente" e spero che possa entrare in casa prima possibile senza ulteriori danni.

    Purtroppo diamo fiducia a imprese e se viene a mancare un Direttore Lavori la situazione si capovolge.

    Oppure se un DL una volta nominato non esegue e controlla le varie fasi di avanzamento lavori, ma non solo è altrettanto importante anche la modalità di come vengono eseguiti.
    Una consulenza più approfondita la può trovare nel servizio esclusivo del ns. portale:lavorincasa.it/consulenza-legale-fiscale-e-condominiale-sulla-casa

    Non le rimane altro nel frattempo, di verificare le fatture, discutendone con l'impresario sperando che ne storni alcune per un accordo addebitandole al DL.
    Spero che risolva cmq la sua situazione e ci tenga informati.
    Saluti
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fangio000
Ciao a tutti, mi sapete aiutare ad avere un preventivo sui prezzi per quasto lavoro che devo far fare a casa?Quanto posso spendere più o meno per far fare questi...
fangio000 19 Settembre 2015 ore 11:59 6
Img fabione76
Buonasera a tutti, io e mia moglie abbiamo trovato l'appartamento da acquistare che rispetta le nostre esigenze. L'appartamento in questione è da ristrutturare ed abbiamo...
fabione76 29 Luglio 2017 ore 20:18 4
Img panno
Buongiorno, sto cercando un abitazione ed ho adocchiato una villetta a schiera centrale di 120mq su due piani + 20 di garage, la soluzione mi piace in quanto non ci sono muri...
panno 09 Settembre 2017 ore 12:04 2
Img ingbjt
Salve a tutti,da qualche mese ho deciso di ristrutturare casa e mi sono affidato ad una ditta del mio paese, la quale mi ha fornito un computo metrico con tutte le spese previste.
ingbjt 27 Gennaio 2015 ore 15:21 8
Img lucapenozzi
Ciao a tutti,non so nulla di ristrutturazione e relativi costi vivi e oneri comunali, quindi volevo fornirvi una panoramica veloce della mia idea e raccogliere qualche parere che...
lucapenozzi 11 Marzo 2016 ore 11:58 2
Notizie che trattano Come al solito, preventivo sforato che potrebbero interessarti
Mutui per ristrutturazione casa

Mutui per ristrutturazione casa

Mutui e assicurazioni casa - Oltre che per l'acquisto, un mutuo può essere richiesto anche per finanziare lavori di ristrutturazione, manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria.
A chi affidare i lavori di Ristrutturazione?

A chi affidare i lavori di Ristrutturazione?

Restauro edile - Scegliere una ditta per i lavori di ristrutturazione casa: qualità, sicurezza, giusto prezzo e tempi certi di consegna sono le credenziali. Il web ci dà una mano
Come richiedere preventivi per ristrutturare casa

Come richiedere preventivi per ristrutturare casa

Restauro edile - Attualmente, grazie a internet, è possibile sfruttare tutte le potenzialità della rete per richiedere in maniera semplice dei preventivi per ristrutturare casa.

Lavori di ristrutturazione: cosa sapere

Restauro edile - Conoscere gli step da percorrere prima di iniziare i lavori di ristrutturazione è fondamentale per il raggiungimento del risultato voluto, risparmiando risorse!

Preventivo del professionista

Leggi e Normative Tecniche - Il professionista è sempre tenuto a fornire al cliente un preventivo di massima, che deve contenere informazioni specifiche, non solo inerenti la sua parcella.

Stima lavori ristrutturazione

Restauro edile - La stima dei costi dei lavori edili da farsi in una ristrutturazione può essere facilitata utilizzando la semplicità e rapidità dei moderni servizi online.

Preventivo lavori edili, come chiederlo online prima di iniziare i lavori

Restauro edile - Il preventivo online riguardante i lavori edili di manutenzione ordinaria e straordinaria, serve a quantizzare la spesa da investire e a risparmiare con qualità

Cerchi un'impresa edile a Roma che si occupi di ristrutturazioni edilizie?

Soluzioni progettuali - Se avete bisogno di ristrutturare casa a Roma e dintorni potere , azienda leader nel settore delle ristrutturazioni condominiali o di appartamenti.

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.
REGISTRATI COME UTENTE
305.800 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Marazzi
  • Faidatebook
  • Saint-Gobain ISOVER
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI