Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Cambio ingegnere e contestazione progetto


Ciao,
ho avuto la disavventura di imbattermi in un ingegnere che mi ha fatto perdere un anno e mezzo per la sua latitanza e superficialità nel lavoro.
I dimensionamenti delle travi, pilastri ecc.. erano molto "spannometriche" e sempre oggetto di revisione e cambi ad ogni incontro sul cantiere.
Adesso l'ho liquidato e sto ingaggiando un altro ingegnere, spero più sveglio e professionale.
Purtroppo, il nuovo ingegnere, non vuole tener conto di nulla di quanto già fatto dal suo collega, per rifare tutto da capo, con ovvi costi doppi per me.
DOMANDA: dato che al primo ingegnere, ho fatto diverse richieste specifiche di esecuzione lavori e lui me le ha negate oppure fatta più difficile del normale, vorrei sapere da chi è più esperto, se posso richiedere dei danni o almeno restituzione di parte della parcella regolarmente saldata, se con il nuovo ingegnere, dimostriamo che i calcoli precedenti erano errati ed economicamente penalizzanti.
Si parla di pilastri che mi avrebbero attraversato la casa, gettate di cemento armato larghe 80cm per sostenere una parte NON portante, pilastri e plinti affogati in un mare di cemento per poter sostenere un soppalco in legno lamellare, ecc...
Grazie
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Novembre 2020, alle ore 17:37
    Buon pomeriggio Luciano. Casi come il Suo sono abbastanza frequenti, non solo per incarichi di carattere tecnico, ma più in generale, per contratti d'opera intellettuale, di cui agli artt. 2229 e ss. del Codice civile. Quando Lei scrive ''l'ho liquidato'' intende nel senso che ha revocato l'incarico e saldato la parcella?

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente Nabor
    Martedì 10 Novembre 2020, alle ore 18:08
    Buon pomeriggio Luciano. Casi come il Suo sono abbastanza frequenti, non solo per incarichi di carattere tecnico, ma più in generale, per contratti d'opera intellettuale, di cui agli artt. 2229 e ss. del Codice civile. Quando Lei scrive ''l'ho liquidato'' intende nel senso che ha revocato l'incarico e saldato la parcella?
    Salve, si gli ho detto di farmi il conto per "l'opera intellettuale" che ha prestato, l'ho pagato e gli ho detto che avrei continuato con un altro ingegnere. Il nuovo ingegnere è venuto a fare un sopralluogo, gli ho spiegato quali fossero le mie richieste e tutte le difficoltà e/o soluzioni assurde, che l'altro mi ha esposto. Con riserva di controllo, mi ha già accennato che molte "difficoltà" si possono tranquillamente risolvere secondo le mie richieste, in modo più veloce ed economico...

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Novembre 2020, alle ore 12:40
    Gent.mo Luciano, è Sua facoltà di richiedere il risarcimento del caso, se può dimostrare le responsabilità del professionista tecnico cui ha revocato il mandato. Certo, può essere un pò imbarazzante per il nuovo tecnico muovere degli addebiti al sostituito...

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Novembre 2020, alle ore 13:07
    In effetti, il osto in cui vivo è piccolo e ci si conosce un po' tutti, quindi comprendo l'imbarazzo che potrebbe crearsi. E' anche vero che se tutte le mie richieste sono state o bocciate oppure mi è stata data una soluzione per me svantaggiosa, il desiderio di rivalersi è tanto.Se uno mi dice che per sostenere un pezzo di tetto occorre uno pilastro 40x40 che parte dalle fondamenta fino al tetto, mentre l'altro mi dice che non occorre. Se uno mi dice che per fare un soppalco, occorrono pilastri con relativi plinti gettati su cordoli esagerati, mentre l'altro mi conferma l'idea di poter mettere solo travi tra 2 pareti portanti... e cosi via per altre situazioni. La domanda è: se i calcoli del secondo ingegnere attestano che determinati lavori si possono fare in un certo modo, PERCHE' il primo ingegnere può avere la facoltà di dire il contrario e devo essere costretto pure a pagarlo a prescindere? Esponendo i fatti si può dimostrare l'incompetenza e/o la superficialità di un tecnico e rivalersi?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 18 Novembre 2020, alle ore 19:20
    Buonasera, la dimostrazione di quanto lamentato, verosimilmente, dovrebbe attuarsi con una perizia, di un terzo tecnico (per essere più obiettiva).

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente Nabor
    Mercoledì 18 Novembre 2020, alle ore 19:24
    Buonasera, la dimostrazione di quanto lamentato, verosimilmente, dovrebbe attuarsi con una perizia, di un terzo tecnico (per essere più obiettiva).
    No credo che sia una cosa conveniente.... già mi tocca ripagare i nuovi progetti al nuovo ingegnere (che giustamente non tiene conto di quelli fatti dal suo predecessore), se poi dovessi pagare anche un terzo per fare una perizia... sto fresco...

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente Luciano73
    Giovedì 19 Novembre 2020, alle ore 19:49
    no credo che sia una cosa conveniente.... già mi tocca ripagare i nuovi progetti al nuovo ingegnere (che giustamente non tiene conto di quelli fatti dal suo predecessore), se poi dovessi pagare anche un terzo per fare una perizia... sto fresco...
    Posso convenire sui costi iniziali, ma qui si parla di una domanda di risarcimento, che dovrebbe essere fondata su opportune prove.

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente Nabor
    Venerdì 20 Novembre 2020, alle ore 09:17
    Posso convenire sui costi iniziali, ma qui si parla di una domanda di risarcimento, che dovrebbe essere fondata su opportune prove.
    Forse la faccio troppo semplice io... ma come 2 2 fa 4 in tutto il mondo, anche i calcoli degli ingegneri dovrebbero seguire una regola uguale per tutti. Se si deve calcolare il dimensionamento dei travi e pilastri, per fare un tetto con determinate caratteristiche, si consultano 100 ingegneri, chiedendo di utilizzare il minimo indispensabile, penso che il 95% dirà la stessa cosa e un 5% si prodigherà in varianti a suo piacere. Nel mio caso, invece, si parla di poter o non poter fare/eliminare pilastri e/o travi, usare spessori assurdi e gettate di cemento come se si dovesse fare un grattacielo...

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 20 Novembre 2020, alle ore 19:05
    Caro Luciano, la domanda di risarcimento si può anche formulare in questi termini, ma o la controparte (l'ingegnere cui è stato revocato l'incarico) ammette gli addebiti, o si dovrà ricorrere ad un contenzioso, con probabile CTU.

  • luciano73
    Luciano73 Ricerca discussioni per utente Nabor
    Sabato 21 Novembre 2020, alle ore 10:51
    Caro Luciano, la domanda di risarcimento si può anche formulare in questi termini, ma o la controparte (l'ingegnere cui è stato revocato l'incarico) ammette gli addebiti, o si dovrà ricorrere ad un contenzioso, con probabile CTU.
    Ora è prematuro ma quando sarò certo e a lavori finiti, può darsi che rischiare di fare una figura di M, possa essere un buon argomento per fare una trattativa...

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img c1nordovest
Salve a tutti, vorrei sapere se al Direttore Lavori architetto compete dare informazioni e guida al committente in ambito detrazioni fiscali. Al termine della progettazione e alle...
c1nordovest 29 Luglio 2020 ore 11:46 1
Img naddal
Buonasera, ho intenzione di recedere dal contratto con il Direttore Lavori. Come devo procedere? Devo mandargli una PEC di recesso e dargli il preavviso? In tal caso tale...
naddal 25 Maggio 2020 ore 16:21 10
Img naddal
Salve, sto ristrutturando casa e abbiamo strutturato i pagamenti in SAL. Ad ogni Stato Avanzamento Lavori chi deve fare il conteggio? La ditta o il Direttore dei Lavori?...
naddal 07 Maggio 2020 ore 19:03 6
Img robi77
Buongiorno, non avrei mai creduto di trovarmi in questo problema. Lo Studio Ing. e Arch. da ottobre 2018 a settembre 2019 con ritardo di un anno mi ha messo in condizione di...
robi77 01 Novembre 2019 ore 17:33 6
Img robben.
Ho lavori di ristrutturazione ancora in corso ma ho ditta e direttore dei lavori che, pur già intimati, non ritornano sul cantiere a risolvere le problematiche ancora...
robben. 15 Dicembre 2018 ore 09:22 4
Notizie che trattano Cambio ingegnere e contestazione progetto che potrebbero interessarti


Pubblicato il regolamento attuativo del Codice Appalti su direttore dei lavori ed esecuzione

Leggi e Normative Tecniche - Approvato il decreto di attuazione del Codice degli Appalti che disciplina le funzioni di direttore dei lavori e direttore dell'esecuzione. Vediamo cosa prevede

Direttore dei lavori

Restauro edile - Il Direttore dei Lavori è incaricato dal committente di verificare l'esecuzione delle opere a regola d'arte e la loro effettiva conformità al progetto autorizzato.

Contabilità lavori

Restauro edile - La contabilità di cantiere comprende varie operazioni tecniche e contabili per il regolare pagamento all'impresa degli importi pattuiti per l'esecuzione dei lavori

Quando il condominio nomina il direttore dei lavori

Manutenzione condominiale - Il condominio, nel caso di appalto, può nominare il direttore dei lavori. Chi deve incaricarlo? Quando può essere revocato per inadempimento?

Abuso edilizio: secondo la Cassazione è responsabile anche il progettista

Leggi e Normative Tecniche - In caso di abuso edilizio per l'opera realizzata senza permesso di costruire è responsabile anche il progettista dei lavori. È quanto affermato dalla Cassazione

SAL: Stato Avanzamento Lavori

Restauro edile - Gli Stati di Avanzamento dei Lavori, emessi periodicamente dal Direttore dei Lavori, sono fondamentali per liquidare gli importi pattuiti all?impresa esecutrice.

Il direttore lavori è responsabile degli abusi edilizi

Leggi e Normative Tecniche - Una sentenza della Corte di Cassazione ha ribadito le responsabilità del direttore dei lavori in caso di opere eseguite in difformità dal permesso di costruire.

Sismabonus: detrazione non ammessa se l'asseverazione del tecnico è tardiva

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecco i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate forniti ad un contribuente che si interroga circa l'ammissibilità di una asseverazione tardiva per il sismabonus.

Direttore dei lavori: caratteristiche, compiti e responsabilità

Leggi e Normative Tecniche - Il contratto d'appalto per l'esecuzione di interventi manutentivi o di costruzione di nuovi fabbricati ed il direttore dei lavori. Caratteristiche, compiti e responsabilità di questa figura professionale.
REGISTRATI COME UTENTE
320.723 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//