Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2010-05-18 23:38:50

Posizionamento utenze box doccia


Alessio.tab
login
17 Maggio 2010 ore 10:13 12
Salve ragazzi,
come sempre, nel dubbio del lavoro che sto facendo nell'impianto idraulico del mio bagno, chiedo a voi, piu esperti di me, consigli e suggerimenti.
in questo caso sto predisponendo nel mio bagno, ancora senza rivestimenti e traccie nel muro gia predisposte, le utenze della doccia.
ho acquistato un miscelatore termostatico a 4 uscite (doccetta, soffione, bodyspray, soffione+bodyspray).
ora come vedete nel disegno, il miscelatore lo vorrei posizionare dove già c'è la traccia, perché inizialmente pensavo al solo soffione o doccetta (prima di acquistare il miscelatore a piu vie). poi nell'idea di avere piu utenze, ho predisposto sempre a muro( quindi non si parla di colonna attrezzata,) i soffioni body spray. ora se vedete l'impianto che ho disegnato, pensavo a due soluzioni. o portare il soffione sul lato dei bodyspray, o tenerlo insieme alla doccetta sul lato miscelatore.
il mio unico neo è: dall'uscita del miscelatore fino ai bodyspray ed eventualmente del soffione fino alle utenze, se faccio percorrere all'impianto quel metro e mezzo di lunghezza con qualche gomito, rischio di perdere pressione/portata in maniera rilevante?ho gia dato un' occhiata in giro, e so bene che dalle uscite del miscelatore le utenze devono essere piu vicine possibili e senza gomiti lungo il circuito fino alle utenze, ma il bagno ora è piu o meno predisposto cosi, e posizionare direttamente sulla parete lato soffioni mi rimane un pò complicato per lo scavallamento dei tubi calda/fredda in arrivo al miscelatore che si incrocerebbero col resto delle utenze.
io penso che se dal miscelatore alle utenze, anche se due delle tre hanno un pochino di percorso in piu e due gomiti nel circuito non dovrei perdere cosi tanto.che dite?? grazie mille!
  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 12:36
    E' veramente ordinato come impianto ma nelle realtà di fatto non si realizza poi così....

    Troppe curve, poi se sei ad un piano alto non funziona granchè.


    In pratica si va diritti direttamente all'attacco acqua di ogni soffione e meno giunte ci sono meno problemi poi si hanno...

  • alessio.tab
    Alessio.tab Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 13:05
    Ciao archi, grazie per il tuo intervento, però non mi hai risolto il quesito, (ovvero se il circuito può funzionare correttamente o no). probabilmente non ho fornito sufficienti elementi comunque.
    la pompa dell'acqua è posizionata praticamente sotto il bagno. nella cantina. l'acqua deve arrivare per questo impianto al piano terra.alcuni metri di percorso.
    sul fatto del collegamento diretto, se ti riferivi ai bodyspray che nel disegno sono posizionati "ad anello" posso dirti che questa configurazione mi è stata caldamente suggerita dal rappresentante di una nota azienda di rubinetterie in persona, in quanto un circuito ad anello "chiuso" regolarizza in maniera piu' corretta la pressione in tutti i soffioncini, mentre una configurazione " ad albero" aperta probabilmente non mi porta alla stessa pressione ogni ugello.
    riepilogando torno a chiederti (estetica a parte che si possa evidenziare) se il posizionamento del soffione e dei bodyspray nello schema a sinistra rispetto al miscelatore, ha delle controindicazioni particolari (vistosa riduzione di portata/pressione) rispetto a una configurazione dove le utenze sono dirette e senza percorsi a gomiti.

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 13:14
    Nel miscelatore hai a disposizione due uscite per i soffioni laterali, con una ne alimenti tre, con l'altra alimenti gli altri tre.

    Nel messaggio precedente mi riferivo al tubo che collega miscelatore soffione/i, nel senso che non si fanno tutte queste belle curve ma si va diretti con un tubo unico.

  • alessio.tab
    Alessio.tab Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 13:39
    Mm... non ti sto capendo guarda...
    è un miscelatore termostatico, due ingressi (calda+fredda) e 3 uscite (attacchi), destra doccetta, centrale soffione, sinistra bodyspray. poi nella ghiera frontale dove ci sono le icone, posso deviare su una di queste utenze che leggi.
    all'interno del blocco incasso evidentemente ha una porzione di passaggio comune che permette nella rotazione completa della manopola di alimentare entrambe il centrale (soffione) e sinistra (bodyspray).
    non so che miscelatore sia quello che dici tu, ma il mio è fatto in questa maniera.

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 15:35
    Quindi hai un deviatore a tre vie...Tre uscite...


    Mi sembra esagerato su una sola uscita installare 6 doccette laterali...

    Per fare andare 6 doccette ci vuole un miscelatore ad alta portata e due mandate separate...

    Per me non stai facendo una bella cosa, funzioneranno ma solo per modo di dire se hai una pressione da acquedotto.

    Se invece hai una pompa che spinge, allora è un altro discorso...

  • alessio.tab
    Alessio.tab Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 16:20
    Assolutamente ke si archi,devo alimentare un altro bagno al primo piano anche,te lo avevo specificato prima della pompa in cantina. mi ci vorrà una pompa da 2 forse 3 bar di pressione.i diagrammi di portata del resto rikiedono 2,5 lt a soffioncino per funzionare ottimamente secondo il produttore.quindi detto ciò,pensi di potermi dare un parere positivo sul progetto?posso realizzare le utenze come da disegno?grazie mille!

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 17 Maggio 2010, alle ore 23:36
    La pressione l'hai, secondo il mio modesto parere è la portata che potrebbe mancare, e immaginando che hai un miscelatore con portata normale, potresti non avere un risultato come da aspettative...

  • alessio.tab
    Alessio.tab Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Maggio 2010, alle ore 09:56
    Mmm...su questo alzo le mani...
    so solo che in commercio, si ho visto miscelatori termostatici con deviatore a piu' vie o anche solo deviatori, che hanno ingresso acqua da 3/4", il mio in effetti ha gli ingressi di acqua calda e fredda da 1/2" (ovviamente anche le tre uscite sono da 1/2"). e so che il range di pressione sostenibile dal sistema per funzionare correttamente va da 0.5 bar a 10 bar (che non mi sogno neanche di farci arrivare...perché non devo sparare acqua in un grattacielo...).
    immagino comunque che progettando il prodotto con queste specifiche, l'azienda, che è italiana e molto conosciuta, saprà il fatto suo, se il prodotto è in grado di erogare acqua alle utenze in modalità distinta o combinata in maniera ottimale.
    voglio dire...se ha progettato l'entrata dell'acqua calda e fredda con attacchi da 1/2" avrà tenuto conto delle pressioni domestiche e delle utenze che dovrà servire...
    boh..
    comunque. tolti gli ultimi dubbi, realizzerò l'impianto come nel disegno a sinistra.
    denghiu.

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Maggio 2010, alle ore 10:32
    Io ho capito cosa devi fare....

    Ti sto cortesemente dicendo che a mio avviso (poi non è detto che sia così), per fare funzionare correttamente 6 soffioni come i tuoi, occorrerebbe un miscelatore doccia con alta portata, tutto qui...(magari il tuo già lo è)...


    Poi visto che hai una pompa che spinge può darsi che riesca tranquillamente sopperire al problema che sto indicando...

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Maggio 2010, alle ore 12:01
    Potendomi intromettere lo faccio, per realizzare bene tale impianto ci vuole un termostatico degno di nota,il buon archibagno puo proportene uno di nota, poi al detto non monterai un deviatore ma monterai tre rubinetti ad incasso,uno da 3/4 per andare all'idromassaggio gli altri due da 1/2 per la doccia e il doccino di servizio,a questo punto puoi realizzare l'anello dei sei soffioni in tubo da 20mm con i suoi attacchi da 1/2" ,con gruppo autoclave e un bollitore tutto funziona alla perfezione

  • alessio.tab
    Alessio.tab Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Maggio 2010, alle ore 16:53
    Ciao radiante, grazie mille del tuo prezioso suggerimento intanto.
    ciò che suggerisci l'avevo gia preso in considerazione. probabilmente sarebbe stata una soluzione piuttosto buona. il problema se vuoi sapere del perché ho acquistato un secondo miscelatore termostatico (ora con tre uscite come hai letto) dopo aver comprato un miscelatore termostatico (anch'esso di una marca piu che nota) ma con una sola uscita, e che dovrò riciclare al bagno di sopra o rivendere, è puramente economica.
    rivedendo il progetto da un solo soffione a tre utenze, con un miscelatore a un'uscita potevo mettere o un deviatore a tre vie, o realizzare l'impianto come dicevi tu. in questo caso però mi sono fatto dei calcoli, e credimi, da profano che piu' profano non si può, non puoi immaginare quanti siti web di rubinetterie abbia cercato, ho contattato circa 10 aziende via mail dal loro sito, per avere informazioni su dove rintracciare i loro rivenditori (ovviamente non vado in giro per decine di centri di termoidraulica e rubinetterie a spendere soldi in carburante a chiedere che aziende hanno in catalogo). non ho trovato se non l'ultima che ho contattato e a cui ho ordinato il prodotto, un negozio, dico uno che vendesse il prodotto che cercavo con le caratteristiche di estetica, prezzo, qualità e caratteristiche che cercavo. i rivenditori prendono in mano il catalogo e devo stargli a spiegare io cos'è un miscelatore termostatico a 3 uscite. è vergognoso. non sanno spiegarsi quando chiamano la ditta al telefono. devo farmi dare io i numeri e devo chiamare i rappresentanti, a volte facendogli notare che le specifiche che trovo sui loro cataloghi online differiscono dai cataloghi che hanno i rivenditori (a cui seguono le scuse dei rappresentanti). ma si può arrivare a questo?
    una nota marca di rubinetti, vende un deviatore da incasso con il solo corpo incasso a 250 euro. la copertura davanti a 75 euro. e non posso cambiare la manopola per adattarla alla linea della restante rubinetteria.
    no... non è cosa questa...
    sai che ho fatto? ne ho ordinato uno ad un'altra azienda tramite uno smorzo vicino casa. costava la metà dell'altro, e quindi convinti io e il venditore che le specifiche del prodotto erano quelle che mi servivano, all'arrivo del pezzo dopo 1 m e s e, il prodotto non mi va bene ed è diverso. sai perché?
    perché l'azienda produttrice di rubinetterie non italiana ha realizzato cosi bene i cataloghi e gli schemi dei prodotti che non ti dice se "un deviatore a 4 vie" è praticamente un 2 entrate e 2 uscite. il disegno di profilo faceva intendere 1 entrata e 3 uscite. ti rendi conto? è professionale questo??
    ciò che mi hai suggerito ho provato a farlo...ma comprare 3 rubinetti dello stesso tipo, neanche uguali alla linea del miscelatore a un'uscita che gia avevo;bucherellando la parete vanificando l'estetica minimalista che un impianto del genere da all'occhio quando si entra nella doccia; e pagandoli quasi 100 euro l'uno (le indagini di mercato a costo zero che ho potuto fare a queste fasce di prezzo mi portano,e non voglio permettermi di consumare benzina in giro per rivenditori quando posso vedere online i prodotti delle aziende) bè... certe cose fanno uscire pazzi.
    il miscelatore che ho ora, a tre uscite, non dico la marca perché se no mi becco un richiamo, l'ho pagato 175 euro. e sono soddisfatto. il resto, vista la professionalità di alcune aziende...non conta. per me vale meno di zero.
    chiedo scusa a tutti dello sfogo. perdonatemi ma sono davvero deluso da chi nel settore non sa neanche ciò che vende e devi essere tu a chiarirgli le idee.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Maggio 2010, alle ore 23:38
    Potendo non badare a spese ,un buon mix termostatico e tre rubinetti è la cosa migliore che puoi fare,i deviatori si trovano male molto male ,le produzioni vengono eseguite quasi esclusivamente per le cabine doccia attrezzate,da li con tre rubinetti risolvi tutto e bene

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francesca r.
Buonasera, nel mio condominio, un palazzo di sei piani, il rivestimento è in cortina. La costruzione risale agli anni 50 e la cortina esterna finora ha retto egregiamente...
francesca r. 11 Maggio 2021 ore 00:32 17
Img saras2021
Buongiorno,abito in uno stabile di Milano e il condomonio è molto interessato al Superbonus 110%.Il nostro amministratore ci ha presentato con molto entusiasmo un General...
saras2021 10 Maggio 2021 ore 22:34 2
Img freli
Buongiorno a tutti, Un anno fa ho comprato un appartamento che è due piani sopra l'autoclave condominiale, cosa che ignoravo, ma pur essendo l'edificio costruito nel 2008,...
freli 10 Maggio 2021 ore 22:28 25
Img andgio1976
Buongiorno,vi contatto perchè sto ristrutturando casa, la mia domanda è la seguente: è possibile usufruire dello stato avanzamento lavori (SAL) con la...
andgio1976 10 Maggio 2021 ore 18:20 1
Img sscoccimarro
Buongiorno,ho acquistato un appartamento che non aveva il certificato di agibilità in quanto ante 1930.Ho effettuato poi dei lavori di manutenzione straordinaria mediante...
sscoccimarro 10 Maggio 2021 ore 18:14 3
REGISTRATI COME UTENTE
329.051 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//