Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Nuova distribuzione spazi interni


Salve,
Come da titolo sono a chiedervi un aiuto su come distribuire gli spazi interni dell'appartamento in oggetto ed in particolare sulle zone: Bagno + doccia e Cucina + studio.
L'dea di modificare l'appartamento è data dal fatto che il condominio ha deliberato degli interventi per usufruire del bonus facciata oltre al cambio degli infissi e delle serrandine.
Le ditte interpellate ci hanno fatto sapere che in caso di ulteriori lavori individuali oltre a quelli preventivati applicheranno una tariffa agevolata.
Ho inserito la posizione del wc, doccia e cunicas per evidenziare dove sono gli allacci / scarichi idrici.
Ringrazio fin d'ora chi mi darà suggerimenti per poter ottimizzare e rendere più vivibili gli spazi interni.
Grazie
Modificato il 02 Marzo 2020 ore 11:10
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Marzo 2020, alle ore 13:50 - ultima modifica: Lunedì 2 Marzo 2020, alle ore 16:50
    Salve,

    noto dalla pianta postata che la divisione degli ambienti è piuttosto insolita.

    Infatti i due ambienti bagno-doccia situati in prossimità dell'entrata, vanno assolutamente ridistribuiti e ridimensionati in altra zona dell'appartamento.

    Lo stesso vale per lo studio, il quale risulterebbe più fruibile e funzionale vicino o in prossimità dell'ingresso, sopratutto se si devono ricevere persone per motivi di lavoro.

    Tutto ciò va riorganizzato in base alle sue specifiche esigenze.

    Per esempio: se lo studio è esclusivo per motivi di studio-lavoro "perciò personale" e quindi non si devono ricevere persone, allora in tal caso potrebbe rimanere nell'attuale posizione o spostato-ridimensionato di poco.
    Saluti
    rispondi citando
  • tamerlano1
    Tamerlano1 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 2 Marzo 2020, alle ore 17:01
    Grazie per l'intervento.

    Per quanto riguarda lo studio è prettamente ad uso privato e non pubblico: un tavolo con 2 monitor ed una libreria dove rendo dei documenti quindi mi basterebbe un piccolo spazio vitale a vantaggio di una maggiore superficicie dell' area living /cucina

    Per quanto riguarda il bagno doccia concordo sulla sistemazione infelice ma vorrei evitare di spostare gli scarichi per motivi tecnico / economici.

    L'appartamento è stato costruito dall ' ERAP agli inizi degli anni.' 70
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Tamerlano1
    Mercoledì 4 Marzo 2020, alle ore 10:52
    Grazie per l'intervento.

    Per quanto riguarda lo studio è prettamente ad uso privato e non pubblico: un tavolo con 2 monitor ed una libreria dove rendo dei documenti quindi mi basterebbe un piccolo spazio vitale a vantaggio di una maggiore superficicie dell' area living /cucina

    Per quanto riguarda il bagno doccia concordo sulla sistemazione infelice ma vorrei evitare di spostare gli scarichi per motivi tecnico / economici.

    L'appartamento è stato costruito dall ' ERAP agli inizi degli anni.' 70
    Ora si capisce quali siano alcune delle sue esigenze.

    Non ci ha chiarito se la zona giorno dovrà essere tutta aperta con la cucina a vista oppure la cucina la preferirebbe separata?
    rispondi citando
  • tamerlano1
    Tamerlano1 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Marzo 2020, alle ore 12:53
    Preferirei la cucina separata ma credo che gli spazi vivibili sarebbero sacrificati... Quindi direi uno spazio unico è la soluzione meno peggio
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Marzo 2020, alle ore 13:08
    Salve,

    posto un'idea veloce magari utile anche ad altri lettori che seguono la discussione.

    Ecco una soluzione tra tante possibili, per ampliare l'area giorno con l'aggiunta di un armadio cappottiera e multiservizio.

    Un corridoio ridotto a disimpegno notte.

    Un ampliamento di due camere per una maggiore fruibilità e infine ho chiuso la seconda porta della prima stanza a sx, per avere una cucina più spaziosa da allestire su ampie pareti.
    Saluti

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Marzo 2020, alle ore 13:36 - ultima modifica: Giovedì 5 Marzo 2020, alle ore 12:39
    Dimenticavo di segnalarle la parete della cucina attuale potrebbe essere sostituita parzialmente o totalmente da una parete a pannelli vetrati scorrevoli.
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Marzo 2020, alle ore 12:39
    Salve,

    mi scuso per il post precedente dove ho inserito erroneamente una bozza di un'altro lettore.

    Tornando alla sua problematica avrei in serbo una soluzione molto particolare ma impegnativa data la sua richiesta di non voler spostare gli impianti esistenti le ricordo un servizio dedicato esclusivo del nostro portale da cui può trarre spunto per qualche notizia in più.https://www.lavorincasa.it/progetto-arredamento-a-mano-libera/
    dove potrà ricevere progettazione personalizzata in tempi brevi.

    Le ho evidenziato in rosso l'area che ritengo essenziale per una prima disamina progettuale, perchè tale area è la prima protagonista distributiva di tutta la casa.

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Tamerlano1
    Venerdì 6 Marzo 2020, alle ore 12:11
    Preferirei la cucina separata ma credo che gli spazi vivibili sarebbero sacrificati... Quindi direi uno spazio unico è la soluzione meno peggio
    Salve,

    giusto per dare una idea tra tante possibili anche ad altri lettori che seguono la discussione, Le riporto una soluzione tipo di una situazione distributiva che ho studiato tempo fa.

    Cambia che Lei ha l'apertura della balconata in una parete, ma la soluzione è modificabile in modo personalizzato. Il problema però è lo stesso che si presenta da Lei dato che esiste un bagnodietro alla parete delle colonne frigo e forno.

    Non si è altro pensato che ad un antibagno e alla creazione di una quinta separatrice virtuale tra l'angolo cottura e l'ingresso-living.

    rispondi citando
  • tamerlano1
    Tamerlano1 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 15:01 - ultima modifica: Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 15:12
    Ho rielaborato la piantina con misure piu' precise e vi vorrei prpoporre questa soluzione ....
    Cosa potrebbe essere migliorato /modificato ?

    Per la zona living avrei pensato di mettre delle porte scorrevoli con vetro satinato in modo da consentire il passaggi della luce naturale che viene dal balcone 

    Vetro satinato anche per il box doccia per recuperare la luce della finestra 

    Anche la porta scorrevole di collegamento tra bagno e doccia e l'ingresso alla zona bagno sempre in vetro  satinato 

    Le pareti che danno sulla zola living dell piccolo ufficio saranno alte max 2,4 mt   il restante non so se lasciarlo aperto oppure chiuderlo con qualcosa che faccia passare la luce naturale

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Tamerlano1
    Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 16:59 - ultima modifica: Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 17:09
    Ho rielaborato la piantina con misure piu' precise e vi vorrei prpoporre questa soluzione ....
    Cosa potrebbe essere migliorato /modificato ?

    Per la zona living avrei pensato di mettre delle porte scorrevoli con vetro satinato in modo da consentire il passaggi della luce naturale che viene dal balcone 

    Vetro satinato anche per il box doccia per recuperare la luce della finestra 

    Anche la porta scorrevole di collegamento tra bagno e doccia e l'ingresso alla zona bagno sempre in vetro  satinato 

    Le pareti che danno sulla zola living dell piccolo ufficio saranno alte max 2,4 mt   il restante non so se lasciarlo aperto oppure chiuderlo con qualcosa che faccia passare la luce naturale
    Direi interessante, ma non del tutto risolutiva a livello funzionale.

    Lo studiolo ad uso personale non è male anche se ridotto, io pensavo proprio a quello inglobato in un perimetro (lato soggiorno con pareti vetrate anzichè in muratura) risolvendo il problema che poneva sull'altezza, usando vetri a tutta altezza attivi per dare maggiore comfort-luminosità in tutta privacy.

    In questo caso x esempio: Le cito "una tra tante aziende specializzate in questo settore" come la Saint Gobain veda la collezione Priva-Lite.

    In merito al corner distributivo dei bagni adiacente all'ingresso rimane la nota dolente del tutto.
    Le voglio dare un ulteriore consiglio per portarla sulla giusta strada.

    In pratica lavori meglio sulla piccola parete in diagonale che ha realizzato tra bagno e parete salone.

    Infatti non a caso Le ho precedentemente delineato in pianta "in colore rosso", un rombo come indizio per scoprire l'arduo arcano, per distribuire un rapporto univoco di connessione tra bagno soggiorno ingresso e camera più vivibile e funzionale.
    Saluti
    rispondi citando
  • tamerlano1
    Tamerlano1 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 7 Marzo 2020, alle ore 20:15
    Le dimensioni ridotte dello studio /prigione sono state volutamente contenute perchè spero di riappropriarmi della stanza attualmente adibita a a camera singola.

    Per il discorso dei vetri : ottima idea ma credo sia fuori dalla portata del mio budget o quantomeno lo comprometterebbe seriamente considerando che avevo intezione di fare i divisori in cartongesso vista la temporaneità della situazione (si spera ) di altezza 2,5 metri e lasciare libero lo spazio soprastante in modo da far entrare luce e aria .

    Per quanto riguarda la zona Bagno . anche io non sono pienamente soddisfatto ma ho dovuto tenere conto degli scarichi idrici già presenti , dei radiatori e dei punti luce per non stravolgere troppo l'impiantistica esistente .... sono certo che ci sono soluzioni moto più funzionali ma da "ignorante" in materia non riesco a vederle ma sicuramente un occhio "tecnico " coglierebbe senza problemi ( ho guardato la zona da lei indicata ma a parte u ngran mal di testa non ci ho cavato nulla di piu' ... :)

    Per quanto riguarda il box doccia avrei pensato di fare un qualcosa sulla falsa riga della foto allegata ,
    mentre per i sanitari mi vorrei orientare su quelli filomuro e per il wc quello senza brida anche se ho sentito pareri contrastanti

    Comunque leggendo il forum stanno arrivando altri input che sto studiando come implemtare !

    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Tamerlano1
    Lunedì 9 Marzo 2020, alle ore 18:15
    Le dimensioni ridotte dello studio /prigione sono state volutamente contenute perchè spero di riappropriarmi della stanza attualmente adibita a a camera singola.

    Per il discorso dei vetri : ottima idea ma credo sia fuori dalla portata del mio budget o quantomeno lo comprometterebbe seriamente considerando che avevo intezione di fare i divisori in cartongesso vista la temporaneità della situazione (si spera ) di altezza 2,5 metri e lasciare libero lo spazio soprastante in modo da far entrare luce e aria .

    Per quanto riguarda la zona Bagno . anche io non sono pienamente soddisfatto ma ho dovuto tenere conto degli scarichi idrici già presenti , dei radiatori e dei punti luce per non stravolgere troppo l'impiantistica esistente .... sono certo che ci sono soluzioni moto più funzionali ma da "ignorante" in materia non riesco a vederle ma sicuramente un occhio "tecnico " coglierebbe senza problemi ( ho guardato la zona da lei indicata ma a parte u ngran mal di testa non ci ho cavato nulla di piu' ... :)

    Per quanto riguarda il box doccia avrei pensato di fare un qualcosa sulla falsa riga della foto allegata ,
    mentre per i sanitari mi vorrei orientare su quelli filomuro e per il wc quello senza brida anche se ho sentito pareri contrastanti

    Comunque leggendo il forum stanno arrivando altri input che sto studiando come implemtare !
    Ciao!

    davvero interessante la lettura di questi post, si imparano sempre cose nuove.

    Ah! a proposito di spostamenti di impianti a costi ridotti ho sentito in giro che si fanno pavimentazioni galleggianti, al di sotto delle quali, si possono far scorrere impianti di vario genere.

    Chissà se sarà possibile applicare questa tecnica nel tuo appartamento.:-))
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img carlito81
Ciao a tutti,devo ristrutturare il piano terra di una casa attualmente accatastata come magazzino e completamente priva di tramezzi interni (tranne una sola stanza) con la sola...
carlito81 11 Marzo 2015 ore 23:12 8
Img noob
Buongiorno,l'anno prossimo dovrò ristrutturare un appartamento di proprietà di famiglia attualmente in affitto.Saranno da rifare completamenti tutti gli impianti,...
noob 30 Aprile 2015 ore 11:10 10
Img martinagiunta
Buongiorno a tutti,sono nuova del forum.L'altro ieri sono andata a prendere il progetto dal geometra.Soltanto che non mi convincono nessuno dei due.Vi allego le immagini ...
martinagiunta 07 Maggio 2015 ore 10:36 8
Img stefanoiacchetti
Salve a tutti. Ho un appartamento che dovrei ristrutturare perché molto vecchio. Nella ristrutturazione mi piacerebbe avere qualche idea per ridistribuire gli spazi interni...
stefanoiacchetti 04 Marzo 2020 ore 00:15 4
Img page_8582
Buongiorno, cerchiamo consigli in merito ad una ristrutturazione di villetta su di un unico piano (piano rialzato). Non abbiamo particolari vincoli di ridistribuzione, alcuni...
page_8582 11 Marzo 2020 ore 10:02 11
Notizie che trattano Nuova distribuzione spazi interni che potrebbero interessarti


Frazionare un appartamento in due unità abitative

Soluzioni progettuali - Non avendo più necessità di un appartamento grande, i proprietari decidono di frazionarlo in due unità abitative distinte.

Acqua in casa, la giusta pressione, portata, velocità

Impianti idraulici - Qual'è la giusta pressione d'acqua in casa, adeguata ad un buon funzionamento dei vari elettrodomestici come lavastoviglie, caldaie e lavatrici?

Mini appartamento di 29 metri quadri: soluzione progettuale

Soluzioni progettuali - Distribuzione spaziale in appartamento di 29 mq: un'interparete con sezione a S sfrutta il volume della zona notte e una vetrata scorrevole dona luce al living.

Idea progettuale per ristrutturare un appartamento di 150 mq

Soluzioni progettuali - Ristrutturare un appartamento di 150 mq: l'idea progettuale prevede un open space, tre camere, due bagni, studio e lavanderia, grazie a nuove pareti diagonali.

Ridistribuzione di spazi e arredamento in una ristrutturazione: analisi in pianta

Soluzioni progettuali - Analisi critica della ridistribuzione degli spazi e dell'arredamento di una abitazione ristrutturata in modo funzionale creando passaggi ampi, fluidi e agevoli.

Idea di progetto per la distribuzione degli arredi in un monolocale

Soluzioni progettuali - Progetto d'arredo per un monolocale: la soluzione prevede un setto curvo in vetrocemento, che divide lo spazio in zone funzionali, riflettendo la luce naturale.

Realizzare l'impianto idrico a collettori

Impianti idraulici - L'impianto idrico domestico può essere messo in opera anche con la predisposizione di sistemi a collettori che possono risultare vantaggiosi per l'istallazione.

Numero Circuiti Elettrici in Casa

Impianti - La distribuzione di circuiti elettrici minimi è in funzione dei livelli prestazionali e dei metri quadrati degli appartamenti.

Ricavare il secondo bagno

Zona bagno - L'appartamento oggetto di intervento, di 125 mq, costruito negli anni '60, aveva in comune con molti alloggi dello stesso periodo, la presenza di un solo bagno.
REGISTRATI COME UTENTE
317.533 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE