Cucine Ikea valgono il prezzo?


89stefano899
login
11 Giugno 2012 ore 14:06 23
Salve a tutti.
Ho già scritto in passato su questo otitmo forum e mi son trovato decisamente bene, quindi provo a "sfruttarvi" un altra volta.
Veniamo a noi, sto acquistando casa in cooperativa.
Sotto l´aspetto burocratico e tecnico non ho quasi nesusn problema, essendo geometra e lavorando nel settore, anzi non vedo l´ora di tastare capitolati e disegni con la mia compagna iniziamo a buttare giu le idee per la disposizione interna.
Sono abituato a ben altri tipi di case, diciamo meno "mignon" ma visto il prezzo mi adatto volentieri a quel che mi posso permettere con molti sacrifici.
Ho pensato alla disposizione in modo estremamente funzionale per sfruttare i nostri 70m² alla fine della fiera ne sono uscite quasi due stanze doppie, un bagno di dimensioni accettabili, un servizio di pertinenza della camera grande ai limiti del tetris.
per i mobili delle camere nessun problema, ne vedo passare tra le mani decine.
Ho prettato tutto secondo i miei desideri ma per il momento tamponeremo con mobili ikea (gia usati per l´attuale casa in affitto, con buone soddisfazioni) in via "provvisoria (virgoletto perché visti i tempi mi sa che tanto provvisori non saranno).

Arriviamo peró al nodo della questione, la cucina!!
Li proprio le mie conoscenze incontrano un muro.
Abituato a disegnare per falegnami e ditte estere brancolo nel buio nel mondo delle cucine.
Veniamo a noi, sono arrivato ad un bivio: cucina LOW-COST che duri quel che duri per poi sostituirla con una decente, o spendere subito quei 10-12000€.
Bene, visto che in casa ho pensato ad altre chicche (come la ventilazione) il budget é crollato e quindi sono per il low cost.
Ho visto quelle Ikea, sono le piú economiche, ma i pareri sono ESTREMAMENTE discordanti, chi dice che non valgono nulla, chi dice che valgon quel che le paghi, chi dice che sono la manna dal cielo.

Ora chiedo a voi, cosa mi dite di queste cucine?
Valgono il loro prezzo o nemmeno quello?
Vedo altri marchi mercatone e simili che hanno prezzi simili, in quei casi la qualitá é da considerarsi ancora inferiore visto che te la montano?

grazie
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Giugno 2012, alle ore 09:06
    Bella domanda.
    Anche io ho sentito pareri molto contrastanti.

    Sono del parere che la qualità della merce va di pari passo con il costo, e che in questo mercato, sopratutto in questo momento, nessuno regala niente.
    rispondi citando
  • 89stefano899
    89stefano899 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Giugno 2012, alle ore 14:18
    Su questo non c´é dubbio.
    i pareri come dici sono estremamente contrastanti. il problema della rete é che non si sa mai chi scrive e il suo grado effettivo di conoscenza.
    ovviamente il mio capo solo nel vedere una cucina ikea gli verrebbe il mal di pancia, ma ovviamente lui é abituato a cucine da diverse decine di migliaia di euro. e cosa ancora piú importante, lui non avrá mai preso una pentola in mano!! quello che sarebbe il massimo sarebbe una persona come mia mamma che ci passa i giorni in cucina, che non abbia nessuna conoscenza tecnica e SOPRATTUTTO non sia prevenuta sul marchio, che mi dicesse "io mi ci trovo bene" o "fa schifo" o "meglio di un pugno..."

    quello ch emi chiedo é: se prendo (per dirne una) una scavolini, non é che la pagao 3 volte tanto e dentro mi ritrovo gli stessi identici materiali e finiture?
    rispondi citando
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Giugno 2012, alle ore 15:52
    Cucine di grosso nome, secondo il mio parere, sono già una garanzia.
    Ovviamente i meccanismi e certi particolari sono prodotti da aziende satellite che forniscono diverse ditte costruttrici, e quindi non è difficile riscontrare analoghe scelte tra articoli diversi.
    Lo stesso dicasi per il materiale di base, solitamente il truciolare.

    La differenza sostanziale sta nel disegno, tipo di finitura e scelte produttive che posizionano il prodotto in una determinata fascia di mercato.
    Ritornando al nostro problema, io sceglierei una cucina della Ikea senza problemi, del resto rimane sempre una grande azienda, ma avrei qualche dubbio invece su prodotti di fascia molto bassa.
    rispondi citando
  • 89stefano899
    89stefano899 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Giugno 2012, alle ore 16:30
    A me aveva fatto strabuzzare gl´occhi la garanzia dei prodotti, praticamente il mobile é garantito 25anni.
    son molto combattuto...
    rispondi citando
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2012, alle ore 08:00
    L'estensione della garanzia potrebbe essere un buon segnale.
    Io consiglierei comunque, in caso di difficoltà di scelta, di vedere, a parità di prezzo, le caratteristiche di altre aziende.
    rispondi citando
  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2012, alle ore 14:30
    Io a marzo 2012 sono partito con l'idea di prendere una cucina Ikea; c'era anche l'offerta che con 99 euro ti facevano spedizione e montaggio.
    Così sono andato (io sono di Trento) all'Ikea di Padova a guardare da vicino le cucine. Devo dire che i modelli più costosi non sono male; così sono tornato a casa e ho cominciato a progettarmi la cucina (con il loro planner) su un modello che mi piaceva. Costo totale sui 3.500 euro.
    A questo punto ho cominciato a valutare i pro e i contro.
    Sorvolo sui "pro" in quanto sono chiari a tutti.
    Alla fine i "contro" erano parecchi, elenco quelli che più mi ricordo:
    - dovevo tornare a Padova, trovare un addetto Ikea che recuperato il progetto da me fatto, lo controllasse e procedesse alla conferma, sperando che il progetto sia esatto e che l'addetto sia "sveglio" per correggere eventuali miei errori (chiaramente perdo una giornata)
    - la cucina la paghi all'ordine
    - immagino che con un'offerta simile (99 euro trasporto e montaggio) da qualche parte devono "tirare la cinghia" (venire da Padova fino ad un paesino delle montagne del Trentino fa perdere una giornata a 2 montatori)
    - per arrivare a casa mia gli ultimi 50 metri (di salita) sono una strettoia; il camion stile Bartolini non ci passa (ci passa invece a pelo un furgone stile Vito della Mercedes) quindi per 50 metri bisogna trasportare tutto a mano
    - purtroppo la mia casa ha i muri fuori squadra (bisogna tagliare il TOP sul posto e tamponare adeguatamente ai lati)
    - voglio mettere la cucina economica a legna (che chiaramente Ikea non vende e che acquisto io separatamente) la quale ha altezza zoccolo da 10cm e altezza finale 86 cm; lo zoccolo Ikea è da 16cm e quindi l'altezza cucina non è da 86 (come la stufa) ma diversa
    - se c'è qualcosa che non va che faccio; perdo un'altra giornata e torno a Padova!!!
    Come vedete i "contro" cominciano a essere parecchi; così ho cominciato a farmi un giro (la sera dopo le 17.00 - fine orario di lavoro) tra i vari rivenditori di cucine (chiaramente marche economiche in quanto l'obiettivo era quello di spendere il meno possibile).
    Alla fine ho trovato un falegname che fa anche da rivenditore di una marca veneta (che non avevo mia sentito) ma che fa dei bei prodotti; ho preso una cucina con anta in frassino massiccio e anche la cucina economica a legna (marca Rizzoli); il progetto iniziale è stato un po' rivisto (in meglio direi). Questa persona (essendo non lontana da casa mia) è venuto a prendersi le misure; ha visto la strettoia e di conseguenza mi ha consegnato la cucina con mezzo adeguato; ed il risultato è stato perfetto (nonostante i muri fuori squadra e la collocazione della cuina economica a legna).
    Costo della cucina 4.400 euro, costo cucina economica a legna 2.200 euro (totale 6.600 che ho saldato DOPO che la cucina è stata consegnata e montata).
    Ho speso (sulla cucina) 900 euro in più rispetto alla "equivalente" cucina Ikea (che non sono pochi), però sono convinto che come qualità la mia sia un po' superiore; e sicuramente il risultato estetico è 100 volte migliore.
    Ciao a tutti
    rispondi citando
  • rosanna61
    Rosanna61 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2012, alle ore 17:44
    Ciao, possiedo una cucina bianca/lucida ikea da 3 anni e non ho nulla da ridire. E' carina esteticamente ed è forte strutturalmente. Fin'ora non ha fatto un graffio. E' di medio prezzo e me la sono montata praticamente da sola (infatti un paio di maniglie sono leggermente storte..)). Direi che il prezzo è decisamente buono in rapporto alla qualità. Certo non la massacro con detersivi, amuchine o quant'altro e ho cura di pulirla con spugne morbide senza graffiare, ma questo credo che valga anche per le cucine più costose.
    Spero di esserti stata utile
    rispondi citando
  • chiarapiano
    Chiarapiano Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Giugno 2012, alle ore 20:24
    Ciao,
    ho da poco avuto esperienza con una cucina ikea perché la mia cliente non ha voluto saperne dei miei "sconsigli".
    Effettivamente i prezzi sono decisamente bassi e l'estetica, a prima vista, non è male.
    A mio parere il problema sono le finizioni, la ferramenta, i laminati di scarsa qualità.

    Ma il problema più grosso che ho riscontrato è stato il montaggio, un'esperienza allucinante, risultato cucina montata male, ante sbeccate, litigi folli coi montatori che facevano finta di non capire l'italiano, ore di attesa perché mancava un pezzo.

    Secondo me se l'alternativa è mercatone o altre marche del genere meglio ikea, nel senso va bene scegliere ikea è spendere 2.000 invece che spenderne 4.000 per una di poco migliore,
    secondo me la scelta deve essere
    spendo 2000 con ikea sapendo che non dovrò guardare i particolari, usare con cautela ante ecc e prepararmi a dover cambiare dei pezzi non tanto in là nel tempo
    oppure spendere 10.000 ed essere soddisfatti del risultato e a posto per molti anni, ma col portafoglio più leggero!

    Altra considerazione, vale la pena spendere cifre alte per la cucina se si pensa di vivere nella stessa casa per molti anni, se si pensa di cambiare non tanto in là nel tempo è meglio spendere meno.
    rispondi citando
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Giugno 2012, alle ore 09:59
    Da quello che ho capito allora, leggendo questi interventi è che un problema della cucina Ikea è proprio il montaggio, se fatto senza l'ausilio di personale competente.
    Potrei suggerire eventualmente di contattare in questi casi, dei montatori professionisti che collaborano esternamente anche con altre aziende.
    rispondi citando
  • 89stefano899
    89stefano899 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Giugno 2012, alle ore 11:01
    Intanto grazie a tutti dell´aiuto

    Io a marzo 2012 sono partito con l'idea di prendere una cucina Ikea; c'era anche l'offerta che con 99 euro ti facevano spedizione e montaggio.
    ... è 100 volte migliore.
    Ciao a tutti

    ciao, siccome sono di bolzano potresti darmi un contatto di dove sei andato? giusto per avere un preventivo! ho sentito anche uno di tesero che fa cucine veramente buone ad un prezzo onest, magari é lo stesso. ti ringrazio

    ciao, possiedo una cucina bianca/lucida ikea da 3 anni e non ho nulla da ridire. E' carina esteticamente ed è forte strutturalmente. per le cucine più costose.
    Spero di esserti stata utile

    utilissima grazie. sono proprio alla ricerca di pareri oggettivi non "il mio costa ed é meglio, il tuo a buon prezzo fa schifo o viceversa)

    ciao,
    ho da poco avuto esperienza con una cucina ikea perché la mia cliente non ha voluto saperne dei miei "sconsigli".
    Effettivamente i prezzi sono decisa
    ...
    anni, se si pensa di cambiare non tanto in là nel tempo è meglio spendere meno.

    questa dei montatori l´ho sentita anche da molte altre parti, se sei fortunato ti arriva quello bravo e te la cavi, se invece ti arriva quello assunto due setitmane prima sottopagato te la monta ocme gli pare e tu rimani fregato.

    Da quello che ho capito allora, leggendo questi interventi è che un problema della cucina Ikea è proprio il montaggio, se fatto senza l'ausilio di personale competente.

    guarda questo non é un problema, nel "faidate" ci son nato dentro queste cose ci sguazzo, e mio papá é ancora peggio, ha costruito diverse cose molto interessanti da ristrutturazioni di mansarde con pareti in legno (tutto fatto da lui niente di acquistato prefabbricato, a pale eoliche (ebbene si, lui 20anni fa aveva gia la sua pale eolica, tutti a guardarlo come un pirla e invece col senno di poi...)

    grazie a tutti dell´aiuto. fortunatamente la casa deve ancora partire con la costruzione quindi ho tempo per scegliere e valutare.
    rispondi citando
  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Giugno 2012, alle ore 13:18
    X Stefano
    ecco dove ho preso la cucina
    ciao
    http://www.falegnameriatrentini.com/cucine.html
    rispondi citando
  • steno2
    Steno2 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Luglio 2012, alle ore 11:24
    IKEA non fà troppo schifo, soprattutto se in relazione ad altra roba di tipo "hard discount", ma se credi di montare una cucina ikea da solo, o sei uno che mangia pane e bricolage o sei fregato.
    Ti basta sapere che fuori dalle ikea, spesso trovi gente che, a chi compra i mobili, lascia il volantino pubblicitario per il montaggio, sono quasi tutti ex montatori ikea, pagati a schifo e che si mettono in proprio.

    La qualità non la metti a confronto con un mobile artigianale,ne con i grandi marchi come scavolini, per dirne una...
    ma se vai a vedere la roba del mercanone beh... capisci che ikea è un pochetto meglio.

    Il limite di ikea, è che non usano legno, usano pasta di legno polverizzato e carta riciclata, impastano mooolto bene ed aggiungono collanti vegetali, poi pressano a spessore ed ecco un qualcosa con caratteristiche di resistenza, simile al truciolato di medio livello.
    Il brutto è la finitura, spesso è carta trattata ed incollata sopra, resiste ai liquidi ma non a detersivi buoni, addirittura, se per sbaglio ti si attacca dello scotch al tavolo, c'è il rischio di togliere sia quello che il rivestimento (non ho detto scotch e tavolo per nulla, l'ho visto...).
    Inoltre i mobili colorati, sono bianchi con il colore sopra, quando apri vedi il bianco, e tende a graffiarsi facilmente...
    Diversi i mobili in massello, quelli sono già più buoni, infatti costano di più, ma almeno il materiale è migliore in partenza.

    Però non tutto è cacca eh, sia chiaro, i cassetti e le ante, hanno un ammortizzatore che non li fà sbattere a fine corsa, meno fastidio sonoro e shock meccanico alla struttura.
    Ed alcune soluzioni, come ad esempio i cesti estraibili, i razionalizzatori di spazio e cosette analoghe, sono nettamente interessanti.
    Posso dire che sono in metallo, ma non di che qualità sia quest'ultimo.
    Addirittura, ho visto un cesto rotante ed estraibile che ti permette di sfruttare al 100% anche gli angoli, questa è davvero una furbata atomica.

    Vuoi che te la dico tutta?
    Secondo me, se ti fai fare i mobili dall'artigiano, mettendo certi accorgimenti ikea che compri sfusi, come i cesti estraibili ed altro, vedrai che ti viene fuori un bel mobile.
    rispondi citando
  • tizio.8020
    Tizio.8020 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 13 Agosto 2012, alle ore 22:51
    Mi permetto una risposta.
    Non sono del mestiere (artigiano elettricista, ma lavoro al porto!), però di cucine , da amante del fai da te, ne ho montate diverse.

    Nello specifico, anche alcune della Ikea.

    La prima cosa, che mi sento di dire è che sono "strane".
    Prima cosa, vengono vendute in smontate, in pacchi piatti.
    Devi assemblarle, e non è complicato.
    Spine di legno da inserire in fori appositi, e un sistema di fissaggio con settori a semicerchio.

    Però, anche una volta assemblate , senza aggiungere colla o altro, il mobile "balla" molto.
    Quando assembli i "mobili base" devi unirli fra loro, aggiungere le gambe e fissare il tuttto al muro con tasselli, prima di vederli "fermi".

    Ma la cosa principale, che mi ha spiazzato non poco, è che non hanno il "vuoto sanitario".
    Mi spiego.
    Tutti i mobili da cucina che conoscevo io avevano alla base, dietro, una rientranza, detta "vuoto sanitario", che serve per far passare tubi, cavi, scarichi.
    Le cucine Ikea non ce l'hanno, il mobile è quadrato, liscio.
    Quando monti un mobile che deve supportare il lavello e la lavastoviglie, hai problemi a far passare i cavi, i tubi dell'acqua, quello del gas...
    Hanno però il fondo di masonite, basta non montarlo , e piastrellare la parete posteriore.
    Diciamo che si rimedia.
    Meno accettabile il fatto che i mobili base siano solo bianchi, se monti ante in legno anticato, per capirci, si nota molto la differenza.
    Ho montato una cucina Ikea ad angolo nella taverna/stanza forno pizza a casa dei miei, in campagna, nel 2000.
    Essendo una stanza non di abitazione, ha le condizioni peggiori per una cucina :
    non è riscaldata in inverno, se non saltuariamente, subisce grandi variazioni di temperatura quando sono accesi il forno a legna e/o il camino, insomma patisce parecchio.
    Posso dire senza problemi che la struttura è ancora sanissima.
    Solo la copertura del forno a gas (chiusura della fessura) si è rotta; il resto è sanissimo.
    Non abbiamo comprato invece accessori tipo lavello e fornelli, perchè all'epoca (estate 2000) non erano disponibili come li volevamo noi.
    Come prezzi, devi confrontare i singoli pezzi, perchè se guardi il prezzo delle cucine "a metro", essendo comprese di elettrodomestici, non riesci a capirlo.
    Nel 2009 ho aggiunto alcune cassettiere e diversi pensili nella casa che ho in affitto, ed ho notato poche differenze con quella del 2000.
    L'unica grossa differenza è la variazione continua dell'assortimento.
    Mi spiego.
    Nel 2000 abbiamoo comprato una cucina con ante in pino anticato, nel 2002 non esistevano più a catalogo, e nemmeno si potevano ordinare.
    Lo so perchè ho provato a comprare altre ante per ampliare la cucina.

    Questa è la mia esperienza, aspettiamone altre...
    rispondi citando
  • danilo.1967
    Danilo.1967 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 26 Maggio 2013, alle ore 16:59
    Con la presente porto a conoscenza degli utenti dei numerosi inconvenienti nonché delle conseguenti maggiori spese sostenute per porre rimedio al disservizio arrecatomi dalle maestranze incaricate delle operazioni di posa in opera degli elementi di una cucina acquistata presso il centro Ikea di Roma Porte di Roma.

    Rispetto a tutti gli elementi acquistati il lavoro svolto e considerato come opera ultimata dal personale addetto che si esprime unicamente nel dialetto napoletano stretto è pari al 30%.

    Causa-pretesto per terminare il lavoro e scaricare le responsabilità del prosieguo allutente finale è la supposta presenza rivelatasi assolutamente infondata della presenza di non meglio identificato gesso sotto lintonaco.
    Limmobile di mia proprietà è stato costruito negli anni 20 del secolo scorso in mattoni di fornace pieni dunque utilizzando uno stop di lunghezza adeguata avrebbero certamente trovato appiglio per sostenere qualsiasi peso, inoltre erano sprovvisti delle barre dacciaio che in tutte le analoghe operazioni si utilizzano.

    Il lavoro di falegnameria è stato condotto con approssimazione ed incuria, segni di matita sono presenti su tutta la superficie del piano di lavoro, i tagli non sono stati eseguiti con linee rette e le guarnizioni di tenuta della vasca del lavello sono esposte allocchio nudo in modo esteticamente sgradevole.

    Alcuni componenti sono stati dimenticati e piuttosto nascosti dietro lo stipite di una porta di una stanza attigua come fossero estranei alle operazioni, eppure dal sottoscritto corrisposti.

    Imballaggi di cartone, plastiche, legno di produzione industriale sono stati lasciati nella mia abitazione, nel terrazzo dove hanno prodotto i tagli, dove è presente ogni tipologia di scarto delle lavorazioni seppure molto limitate che hanno posto.

    Risultato finale, di tutta l'operazione, son dovuto ricorrere all'opera di un falegname con notevole aggravio di costi, sollecitare l'intervento di una squadra per lo smaltimento dei rifiuti, provvedere alle pulizie finali, ovviamente ora sarà il legale ad aprire una pratica.
    Danilo - Roma
    rispondi citando
  • alessandraossanna
    Alessandraossanna Ricerca discussioni per utente Ferdy68
    Mercoledì 11 Maggio 2016, alle ore 23:00
    Io a marzo 2012 sono partito con l'idea di prendere una cucina Ikea; c'era anche l'offerta che con 99 euro ti facevano spedizione e montaggio.
    Così sono andato (io sono di Trento) all'Ikea di Padova a guardare da vicino le cucine. Devo dire che i modelli più costosi non sono male; così sono tornato a casa e ho cominciato a progettarmi la cucina (con il loro planner) su un modello che mi piaceva. Costo totale sui 3.500 euro.
    A questo punto ho cominciato a valutare i pro e i contro.
    Sorvolo sui "pro" in quanto sono chiari a tutti.
    Alla fine i "contro" erano parecchi, elenco quelli che più mi ricordo:
    - dovevo tornare a Padova, trovare un addetto Ikea che recuperato il progetto da me fatto, lo controllasse e procedesse alla conferma, sperando che il progetto sia esatto e che l'addetto sia "sveglio" per correggere eventuali miei errori (chiaramente perdo una giornata)
    - la cucina la paghi all'ordine
    - immagino che con un'offerta simile (99 euro trasporto e montaggio) da qualche parte devono "tirare la cinghia" (venire da Padova fino ad un paesino delle montagne del Trentino fa perdere una giornata a 2 montatori)
    - per arrivare a casa mia gli ultimi 50 metri (di salita) sono una strettoia; il camion stile Bartolini non ci passa (ci passa invece a pelo un furgone stile Vito della Mercedes) quindi per 50 metri bisogna trasportare tutto a mano
    - purtroppo la mia casa ha i muri fuori squadra (bisogna tagliare il TOP sul posto e tamponare adeguatamente ai lati)
    - voglio mettere la cucina economica a legna (che chiaramente Ikea non vende e che acquisto io separatamente) la quale ha altezza zoccolo da 10cm e altezza finale 86 cm; lo zoccolo Ikea è da 16cm e quindi l'altezza cucina non è da 86 (come la stufa) ma diversa
    - se c'è qualcosa che non va che faccio; perdo un'altra giornata e torno a Padova!!!
    Come vedete i "contro" cominciano a essere parecchi; così ho cominciato a farmi un giro (la sera dopo le 17.00 - fine orario di lavoro) tra i vari rivenditori di cucine (chiaramente marche economiche in quanto l'obiettivo era quello di spendere il meno possibile).
    Alla fine ho trovato un falegname che fa anche da rivenditore di una marca veneta (che non avevo mia sentito) ma che fa dei bei prodotti; ho preso una cucina con anta in frassino massiccio e anche la cucina economica a legna (marca Rizzoli); il progetto iniziale è stato un po' rivisto (in meglio direi). Questa persona (essendo non lontana da casa mia) è venuto a prendersi le misure; ha visto la strettoia e di conseguenza mi ha consegnato la cucina con mezzo adeguato; ed il risultato è stato perfetto (nonostante i muri fuori squadra e la collocazione della cuina economica a legna).
    Costo della cucina 4.400 euro, costo cucina economica a legna 2.200 euro (totale 6.600 che ho saldato DOPO che la cucina è stata consegnata e montata).
    Ho speso (sulla cucina) 900 euro in più rispetto alla "equivalente" cucina Ikea (che non sono pochi), però sono convinto che come qualità la mia sia un po' superiore; e sicuramente il risultato estetico è 100 volte migliore.
    Ciao a tutti
    Ciao! Posso chiederti in che negozio hai acquistato la cucina? Anche io sono della zona di trento e sto cercando cucine a buon prezzo!!
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Alessandraossanna
    Giovedì 12 Maggio 2016, alle ore 10:05 - ultima modifica: Giovedì 12 Maggio 2016, alle ore 10:16
    Ciao! Posso chiederti in che negozio hai acquistato la cucina? Anche io sono della zona di trento e sto cercando cucine a buon prezzo!!
    Ciao ragazzi!
    ogni volta che sento parlare di Ikea mi fischiano le orecchie...cmq volevo ricordare a prescindere alcuni problemi dati dal montaggio sia per il fai da te e per coloro che si affidano alle squadre di montatori( se così li vogliamo chiamare) vengo a ricordare l'immensità di moduli delle più svariate misure mancanti magari in altre cucine di alta fascia; ragione per provare a organizzarsi un piccolo cucinotto da soli...:-))
    Ma ora viene la sorpresa, ovvero per costruire una cucina anche se di piccole dimensioni, attrae molto il costo contenuto dei moduli tipo base, pensile, colonna armadio, ovviamente incomplete... ma ritengo troppo alto il prezzo finale; tutto ciò è dovuto secondo me al costo di una gran parte degli accessori necessari per completare la cucina, come piedini, tappi, cerniere, maniglie, guarnizioni...senza contare il montaggio valido per chi ha il pollice pluristellato nel fai da te.
    Ragazzi miei, meditate, meditate...:-)))

    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 7 Giugno 2016, alle ore 22:59 - ultima modifica: Martedì 7 Giugno 2016, alle ore 23:20
    Salve,
    voglio aprire una parentesi per dire quanto diventa assai difficile dare una valutazione mediatica e sopratutto fare paragoni e quantizzare se la cucina di Ikea è più o meno cara per quanto offre rispetto ad altri brand.

    Dobbiamo a monte pensare alla globalizzazione ed all'alta velocità, internet, comunicazione, trasporti... in tutti i campi, ecco allora aprirsi un panorama immenso da cui discendere e immergersi nel mondo odierno.

    Pensiamo quindi ad una coppia, ad un single, che deve organizzare un arredo nel proprio habitat piccolo o grande che sia e nel minor tempo possibile; qui trova terreno fertile l'arredo fai da te, oppure la grande distribuzione, o Ikea.

    Quello che consiglio, per chi non ha conoscenza sui materiali e poco tempo da spendere fare tesoro di pasienza e spendere prima di passare all'arredo, un tantino di tempo, per visitare qualche mostra, chiedere un consiglio a qualche arredatore di fiducia e visitare il web per sentire consensi ed opinioni da parte di utenti che hanno già arredato casa con i vari marchi.
    In questo modo cercare di capire quanto si deve investire per un arredo che sarà poi dismesso a volte dopo soli pochi mesi o un paio di anni, visto la problematica di trasferimenti a causa del lavoro, o in attesa di trovare la casa definitiva.
    Saluti
    rispondi citando
  • dingo1977
    Dingo1977 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 12 Giugno 2016, alle ore 00:25
    Mi trovo nell tua stessa situazione. Ho fatto con mia moglie almeno 3000 km tra tutti i negozi di arredamento presenti da noi in zona fino ad un raggio di 200km. Tra le tante cucine low cost, alla fine abbiamo notato che sia con la Scavolini che con la Lube risparmiamo. Ti parlo delle linee urban e Creo. La linea economica della Lube ha più varianti di colori ma a pelle ed a. tatto la Scavolini "Urban" ci sembra superiore. Ha solo tre colori, che tra l'altro ci piacciono anche, ma per una Scavolino di 3.60 mt, per 3300€ compreso traporto e montaggio credo ci sia poco da dire. Buona scelta 
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Dingo1977
    Domenica 12 Giugno 2016, alle ore 11:51
    Mi trovo nell tua stessa situazione. Ho fatto con mia moglie almeno 3000 km tra tutti i negozi di arredamento presenti da noi in zona fino ad un raggio di 200km. Tra le tante cucine low cost, alla fine abbiamo notato che sia con la Scavolini che con la Lube risparmiamo. Ti parlo delle linee urban e Creo. La linea economica della Lube ha più varianti di colori ma a pelle ed a. tatto la Scavolini "Urban" ci sembra superiore. Ha solo tre colori, che tra l'altro ci piacciono anche, ma per una Scavolino di 3.60 mt, per 3300€ compreso traporto e montaggio credo ci sia poco da dire. Buona scelta 
    Ciao! speriamo che tu abbia fatto una buona scelta!:-))
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Dingo1977
    Domenica 12 Giugno 2016, alle ore 12:10
    Mi trovo nell tua stessa situazione. Ho fatto con mia moglie almeno 3000 km tra tutti i negozi di arredamento presenti da noi in zona fino ad un raggio di 200km. Tra le tante cucine low cost, alla fine abbiamo notato che sia con la Scavolini che con la Lube risparmiamo. Ti parlo delle linee urban e Creo. La linea economica della Lube ha più varianti di colori ma a pelle ed a. tatto la Scavolini "Urban" ci sembra superiore. Ha solo tre colori, che tra l'altro ci piacciono anche, ma per una Scavolino di 3.60 mt, per 3300€ compreso traporto e montaggio credo ci sia poco da dire. Buona scelta 
    Salve,
    conosco la Scavolini come prodotto e anche la collezione "Urban", nulla da dire anche se svestita di alcune  finiture e colori, mi sembra la figlia della collezione "Liberamente" sempre di Scavolini , cmq un buon prodotto dalla classica fattura del rinomato gruppo ad un buon rapporto prezzo prodotto.La componibilità abbastanza fluida permette di  realizzare ottime soluzioni per l'ambiente cucina, sia per l'ambiente living.
    Saluti
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Dingo1977
    Lunedì 13 Giugno 2016, alle ore 16:18 - ultima modifica: Lunedì 13 Giugno 2016, alle ore 16:23
    Mi trovo nell tua stessa situazione. Ho fatto con mia moglie almeno 3000 km tra tutti i negozi di arredamento presenti da noi in zona fino ad un raggio di 200km. Tra le tante cucine low cost, alla fine abbiamo notato che sia con la Scavolini che con la Lube risparmiamo. Ti parlo delle linee urban e Creo. La linea economica della Lube ha più varianti di colori ma a pelle ed a. tatto la Scavolini "Urban" ci sembra superiore. Ha solo tre colori, che tra l'altro ci piacciono anche, ma per una Scavolino di 3.60 mt, per 3300€ compreso traporto e montaggio credo ci sia poco da dire. Buona scelta 
    Salve,
    fra tanti marchi nominati di cucine vorrei aprire una parentesi (anche se forse avrai già fatto il contratto per aquistare la Scavolini), ma utile senza ombra di dubbio a qualche altro lettore interessato, e avere un panorama maggiore da tenere in considerazione.

    Darei qualche punto anche ad aziende come Mobilturi, Net cucine, Treo cucine  niente male come paragone qualità-prezzo prodotto.
    Ovviamente si sa che ognuno poi è libero di fare le proprie scelte.
    Saluti
    rispondi citando
  • algunet
    Algunet Ricerca discussioni per utente
    Martedì 26 Luglio 2016, alle ore 18:00
    Salve, per motivi di budget ho comprato una cucina ikea nel 2004, e tutt'ora in uso. Premettendo che tutto è soggettivo, devo dire che dopo 12 anni è ancora in ottime condizioni. Il rivestimento dei pannelli (color legno) si è solo impercettibilmente  usurato in prossimità delle maniglie e 2 anni fa ho dovuto sostituire il miscelatore (avevo comprato quello più economico). I meccanismi delle cerniere svolgono ancora in maniera eccellente il loro lavoro (non li ho dovuti mai registrare) ma sconsiglio i pensili con apertura a vasistas che purtroppo hanno ceduto quasi subito. L'unico appunto lo devo fare sul piano di lavoro, un laminato che si è "sbeccato" quasi subito lungo il bordo esterno. Ottimo il sistema di scarico (con l'accortezza però di seguire bene le istruzioni per il montaggio: in particolare le pendenze...) che , nonostante occupi molto spazio sotto il lavello, permette di fare manutenzione da soli senza dover mai chiamare un idraulico!
    Le consiglio (in caso di acquisto) di evitare le aperture a vasistas dei pensili e di optare per un buon piano di lavoro (evitando i laminati) come pure un buon miscelatore per il lavello.
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Algunet
    Mercoledì 27 Luglio 2016, alle ore 07:52 - ultima modifica: Mercoledì 27 Luglio 2016, alle ore 08:04
    Salve, per motivi di budget ho comprato una cucina ikea nel 2004, e tutt'ora in uso. Premettendo che tutto è soggettivo, devo dire che dopo 12 anni è ancora in ottime condizioni. Il rivestimento dei pannelli (color legno) si è solo impercettibilmente  usurato in prossimità delle maniglie e 2 anni fa ho dovuto sostituire il miscelatore (avevo comprato quello più economico). I meccanismi delle cerniere svolgono ancora in maniera eccellente il loro lavoro (non li ho dovuti mai registrare) ma sconsiglio i pensili con apertura a vasistas che purtroppo hanno ceduto quasi subito. L'unico appunto lo devo fare sul piano di lavoro, un laminato che si è "sbeccato" quasi subito lungo il bordo esterno. Ottimo il sistema di scarico (con l'accortezza però di seguire bene le istruzioni per il montaggio: in particolare le pendenze...) che , nonostante occupi molto spazio sotto il lavello, permette di fare manutenzione da soli senza dover mai chiamare un idraulico!
    Le consiglio (in caso di acquisto) di evitare le aperture a vasistas dei pensili e di optare per un buon piano di lavoro (evitando i laminati) come pure un buon miscelatore per il lavello.
    Salve,
    come per tutte le aziende produttrici di cucine,(quindi non solo x Ikea), la fa da padrone il piano di lavoro, ragione per cui, la scelta deve essere sempre ben ponderata sia per la qualità sia per lo spessore del materiale, oltre al fattore estetico punto d'attrazione principale..
    .
    Altrettanto direi per gli elettrodomestici  essendo essi motore di lavoro per la preparazione e cottura dei cibi.

    Inoltre sconsiglio i pensili a vasistas sopratutto per le persone non molto alte.
    Saluti

    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mirtillamalcontenta
Cari tutti, sono qui per chiedervi un consiglio relativo alla mia nuova casa. Oggi gli addetti al montaggio di IKEA, mentre, anzi dopo, avermi montato il mobile da giorno, mi...
mirtillamalcontenta 13 Giugno 2018 ore 17:44 10
Img mr.krinkle
CHE SODDISFAZIONE! Voglio condividere con voi il risultato.Tutto sommato è stata una esperienza molto utile e divertente.A parte qualche piccolo incidente di percorso, a...
mr.krinkle 08 Maggio 2006 ore 10:11 21
Img fmcard
Ciao a tutti,Sto arredando la mia nuova casa e sto pensando di comprarmi una libreria Bestå della Ikea.Qualcuno l'ha provata?Avete una opinione sulla qualità?Lo so...
fmcard 03 Novembre 2006 ore 09:05 5
Img anonymous
Buonasera a tutti,avete un'idea di come montare il sifone ATLANT dell'Ikea?Il tubo flessibile punta in basso come se lo scarico dell'acqua fosse sul pavimento.Me le tengo...
anonymous 20 Settembre 2006 ore 20:45 3
Img ripley
Salve a tutti, sono Ripley e sono nuova qui in senso assoluto (cioè è il primo forum a cui partecipo), per cui se risulto assolutamente idiota nel suo uso me ne...
ripley 27 Novembre 2006 ore 12:00 13
Notizie che trattano Cucine Ikea valgono il prezzo? che potrebbero interessarti
Ikea: un futuro nell'ecommerce con la vendita di altri marchi

Ikea: un futuro nell'ecommerce con la vendita di altri marchi

Complementi d'arredo - Ikea, il gigante svedese nella vendita di salotti, cucine e mobili di vario genere a basso costo, studia una piattaforma per vendere prodotti della concorrenza.
Novità da Ikea: possibile prendere i mobili in affitto

Novità da Ikea: possibile prendere i mobili in affitto

Arredo Ufficio - Politiche di vendita per Ikea: al via il progetto di dare in affitto ai clienti mobili e complementi d'arredo; si potrà inoltre comprare prodotti di seconda mano
Ikea: sul mercato con i pannelli solari

Ikea: sul mercato con i pannelli solari

Impianti rinnovabili - Ikea vende in Italia pannelli fotovoltaici e avvia il suo business nel mondo delle energie rinnovabili. Lancio di un prodotto di qualità a un prezzo competitivo

Novità da Amazon: due brand di arredamento in Italia

Complementi d'arredo - Amazon, colosso nell'e-commerce, lancia nuovi brand nel mondo dell'arredamento: sul mercato italiano ci saranno Movian e Alkove. Scatta la competizione con Ikea

Illuminazione a budget ridotto

Lampade a sospensione - Scegliere delle belle luci per la propria casa pescando dal comparto del design e delle linee scandinave per eccellenza, sempre con un buon rapporto qualità/prezzo.

Posizione utensili da cucina

Cucina - Barre portautensili e soluzioni free standing per decorare e, allo stesso tempo, avere sempre a portata di mano, gli attrezzi più utilizzati nell'ambiente cucina.

Stile e colore delle tende da cucina

Tende - Le tende da cucina, grazie alle originali fantasie e ai vari modelli e colori disponibili, riescono a impreziosire uno degli ambienti più importanti della casa.

Come arredare casa spendendo meno di 10mila euro

Soggiorno - Dovete arredare casa ma non volete spendere un patrimonio? Con le scelte giuste è possibile fornirsi di un arredo completo con meno di 10mila euro. Scoprite come!

Quartiere IKEA a Londra

Architettura - La catena di arredi low cost per eccellenza si cimenta nel mondo immobiliare lanciando il nuovo quartiere IKEA nella periferia di Londra.
REGISTRATI COME UTENTE
303.991 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Kone
  • Vimec
  • Marazzi
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.