Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-05-14 16:32:24

Termine contestazione lavori


Stefan
login
11 Maggio 2007 ore 14:05 11
C'è un termine per la contestazione lavori ?
Ovvero, dopo quanti giorni posso contestare dei lavori fatti male ?
Saluti. Stefano
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 15:32
    Ciao, dipende dalla natura dei vizi denunciati...trattasi di difetti palesi?

  • zap_80
    Zap_80 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 15:44
    Ciao, dipende dalla natura dei vizi denunciati...trattasi di difetti palesi?

    io ho dei difetti palesi nabor, ed il 15 rogito...ma son stufo di mangiarmi il fegato...dunque x me vale la stessa domanda...posso presentarla anche dopo la contestazione eventualmente?
    i vizi sono per es:
    scala storta (si vede palesemente, gli scalini alla base della scala sono a filo muro, e salgono man mano che si va' su' fino ad arrivare a 4 cm...
    vasca danneggiata in bagno
    e sono due esempi...

    fammi sapere! grazie!

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 15:57
    Quando tu avrai fatto il rogito e pagato "TUTTO", per future contestazioni dovrai rivolgerti al magistrato (spese, tempi lunghi, ecc.).

    Ma te l'ha proprio ordinato il medico di fare il rogito pur in presenza di simili palesi difetti?

    Io non farei mail il rogito senza almeno una riduzione del prezzo.

    Fatti comunque consigliare dal notaio che è avvezzo a queste situazioni.

  • zap_80
    Zap_80 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 16:12
    Quando tu avrai fatto il rogito e pagato "TUTTO", per future contestazioni dovrai rivolgerti al magistrato (spese, tempi lunghi, ecc.).

    Ma te l'ha proprio ordinato il medico di fare il rogito pur in presenza di simili palesi difetti?

    Io non farei mail il rogito senza almeno una riduzione del prezzo.

    Fatti comunque consigliare dal notaio che è avvezzo a queste situazioni.

    ieri sera, dopo un'estenuante battaglia con l'impresario siamo riusciti a farci scalare 1000 euro...
    ma mi sembrano pochi, x le cazzate che ha fatto, che uno non nota se viene dentro e porge un'occhiata, ma noi che l'abbiamo vista crescere quella casa tutte le cazzate le abbiamo notate...

    questi palesi difetti non sono sistemabili...li dobbiamo tenere cosi'

    il punto è che la "riduzione del prezzo" non la si puo' quantificare, e dunque si usano cifre forfait

    tu cosa ne pensi?

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 16:55
    C'è un termine per la contestazione lavori ?
    Ovvero, dopo quanti giorni posso contestare dei lavori fatti male ?
    Saluti. Stefano

    Ripropongo la domanda, non vorrei si cambiasse discorso.
    C'è un termine in gg. o mesi oppure no ? E' chiaro che nel frattempo la casa non è utilizzata.
    I difetti sono palesi e non, tipo intonaci che sembrano un campo arato, impianti e malta coprimpianti oltre la quota tanto da non poter proseguire con i lavori. Diagnosi avuta da una ditta incaricata di proseguire i lavori abbandonati dalla ditta precedente circa un mese fa.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 17:05
    Per amore di sintesi: i vizi di cui all'art. 1667 c.c., ossia quelli di minore gravità, devono essere denunziati all'appaltatore entro sessanta giorni dalla scadenza, a pena di decadenza. Denunzia, puntualizzo, non necessaria in caso di occultamento dei vizi o riconoscimento degli stessi da parte dell'appaltatore. L'azione dev'essere esercitata entro due anni, a pena di prescrizione. I vizi più gravi, di carattere strutturale (ma, in realtà, la categoria è andata ampliandosi nel tempo), di cui all'art. 1669 c.c. possono essere oggetto di denunzia entro 10 anni dalla consegna o dal collaudo dell'opera: l'azione dev'essere esercitata entro un anno.

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 17:11
    Grazie Nabor, scusami ma cosa significa questo:

    Denunzia, puntualizzo, non necessaria in caso di occultamento dei vizi o riconoscimento degli stessi da parte dell'appaltatore

    Il termine è da quando qualcuno me li fa notare in quanto non di facile individuazione, almeno per un non addetto ai lavori, oppure il termine è a prescindere ed inizia dal fine lavori ?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 14 Maggio 2007, alle ore 10:16
    Ciao, il termine è legato alla conoscibilità (intesa come possibilità, in concreto, di formarsi una consapevolezza sul punto) da parte del c.d. uomo medio, non dotato di particolari cognizioni tecniche. Questo quando parliamo di vizi 'minori'. Per quelli più complessi, previsti dal 1669 c.c., si parla di conoscibilità anche a partire dall'esperimento di consulenza tecnica...

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 14 Maggio 2007, alle ore 12:06
    OK, parliamo dei vizi minori. Nel caso l'uomo medio non si accorga di nulla, mentre un addetto ai lavori gli fa rilevare che il lavoro è stato fatto male per questi e questi motivi ?

    Valgono sempre i 60 gg. dal fine lavori ?

    Credo sia un po' difficile stabilire la"conoscibilità dell'uomo medio".
    Per es. se una vasca da bagno è montata a rovescio, va beh, è chiaro, ma nel caso di un intonaco non fatto a regola d'arte ? Come fa a giudicarlo un uomo medio, chiaramente non esperto del settore ?

    Ciao e grazie per le risposte.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 14 Maggio 2007, alle ore 14:02
    Quanto non è conoscibile alla persona di media cultura tecnica, ossia richiede l'occhio d'un esperto, può rientrare tra i vizi occulti...l'esempio dell'intonaco è calzante, direi.

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 14 Maggio 2007, alle ore 16:32
    OK bene, sono sintonizzato correttamente.

    Un saluto e grazie. Stefano

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img couguida
Buonasera a tutti, sto valutando l’acquisto di un immobile da ristrutturare. Ne ho visionato uno a piano terra di circa 80mq. É una soluzione esposta su un solo...
couguida 13 Agosto 2022 ore 10:38 11
Img angiolino passarini
Salve a tutti,una grandinata mi ha distrutto il tetto di un magazzino/garage e non ho le possibilità di far eseguire i lavori a una impresa.Vorrei pertanto acquistare il...
angiolino passarini 11 Agosto 2022 ore 18:06 1
Img violas
Buongiorno a tutti, mi chiamo Viola e avrei bisogno di alcune delucidazioni.Sto per rogitare la mia prima casa. Il mutuo e l'intestazione della casa è soltanto a nome mio...
violas 09 Agosto 2022 ore 16:12 4
Img gabridi
Con il bonus 100 mi è stato installato un impianto fotovoltaico da 4 Kw esposto a nord nonostante la possibilità di utilizzare altre falde (la mia casa è una...
gabridi 09 Agosto 2022 ore 16:09 2
Img ggianne
Salve,sto valutando una vendita di un appartamento tramite agenzia immobiliare.La casa ha avuto problemi in passato, in quanto i professionisti a cui ci eravamo affidati hanno...
ggianne 09 Agosto 2022 ore 16:05 3
REGISTRATI COME UTENTE
339.493 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//