Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Problemi con vecchio locatario per utenza gas


Al mio insediamento quale locatario all’interno dell’immobile, il vecchio inquilino non aveva disdetto l’utenza del gas intestata a sua nome.
A seguito della mia richiesta di voltura fatta il giorno 08/11/2017, è stata riscontrata una forte discordanza tra le letture (stimate!!!) del consumo del vecchio intestatario dell'utenza (pari a 6167 metri cubi), e quelle reali attuali (pari a 12.644 metri cubi, rilevate e fotografate prima del mio insediamento nell’immobile dall’Agenzia Immobiliare e prima della firma del contratto).
In data 12/11 inviavo PEC ad Enel Energia dove riferivo l'accaduto.
Il giorno 13/11 ricevo il seguente messaggio Whatsapp:
Per conto di ITALGAS Reti (proprietaria nel Suo comune degli impianti di distribuzione di Gas dalle condotte fino al contatore) la FIMM è incaricata del controllo dei contatori e delle letture.
Il Suo Fornitore di Gas (l’azienda con cui ha stipulato il contratto ), come da norme vigenti, ci ha segnalato la Sua richiesta di volturazione riguardante l’utenza ubicata in *****.
A causa di un inconveniente il nostro letturista probabilmente non riuscirà ad intervenire, pertanto, La invitiamo a trasmetterci entro le ore 15:00 di DOMANI, Martedi 14 Novembre, la foto AGGIORNATA del contatore del GAS. NB: la foto deve essere unica e contenere contemporaneamente LETTURA e MATRICOLA ben leggibili (ovvero, si prega di non inviare parti separate del contatore in diverse foto ).
La foto deve essere fatta oggi o , quantomeno, se fatta recentemente, la lettura non deve discostarsi dalla lettura odierna
".
A questo messaggio rispondevo pochi minuti dopo con la foto del contatore con i requisiti richiesti.
Il 7 dicembre successivo, Enel Energia, tramite PEC, mi rispondeva in questo modo:
Come anticipato telefonicamente, a seguito della sua segnalazione abbiamo verificato gli importi registrati e le comunichiamo che abbiamo provveduto ad apportare le dovute modifiche, poiché non erano corretti.
Il distributore ci ha comunicato che la lettura della voltura corretta è pari a 12623 mt cubi"
.
Ora il vecchio inquilino, ricevuto il conguaglio, mi accusa di aver utilizzato la fornitura senza essermi preoccupato della disdetta e pretende che sia io a pagare la cifra.
Peraltro, questo signore, non conoscendomi, ha preso contatti con la mia vicina di casa per ottenere le mie generalità che, al momento, non gli sono state comunicate.
Vorrei scrivere innanzitutto una mail al mio proprietario di casa per:
1) illustrargli la situazione;
2) specificare che ho fatto tutto quanto nelle mie possibilità per attestare la lettura del contatore all'atto della mia presa di possesso dell'immobile e che non è stato da me consumato un singolo metro cubo di gas a spese del vecchio inquilino;
3) rappresentargli che non intendo categoricamente pagare il consumo di questo individuo.
Ho agito correttamente?
Come mi dovrei comportare ora secondo voi?
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 3 Maggio 2018, all or 19:20
    Buongiorno, partiamo con il segnalare la differenza tra voltura e subentro. Nel primo caso si deve cambiare l’intestatario dell’utenza, ovvero in caso di contratto di locazione, il nuovo inquilino. Poiché trattasi di una prosecuzione del precedente contratto, il nuovo intestatario eredita le condizioni applicate e gli eventuali debiti dell’utente precedente. Per evitare di vedersi togliere il gas si deve sanare le morosità pendenti e in un secondo momento si avrà titolo per chiedere la restituzione delle somme al vecchio conduttore. Per quanto concerne i rapporti con il proprietario, qualora non sia quest’utimo l’intestatario dell’utenza l’inquilino non avrà alcuna tutela dal padrone di casa.
    Ciò premesso con i gestori della fornitura solo Lei in qualità di inquilino sarà unico responsabile.
    Saluti
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lamarck
Ciao a tutti, ecco il mio quesito. Dovendo lasciare la casa in affitto per trasferirmi poco distante nella casa che ho acquistato, d'accordo con il proprietario ho dato disdetta...
lamarck 29 Maggio 2019 ore 13:26 2
Img fgoya
Buonasera, Sono stato contattato dalla società ABBANOA, che si occupa dell'erogazione dell'utenza idrica qui in Sardegna. Mi hanno chiesto di pagare 150 euro circa di...
fgoya 27 Aprile 2019 ore 17:54 2
Img cartamaria
Con una mia conoscente ho stipulato un preliminare solo con data certa e mai voluto da lei registrato per portico e garage da me venduto ratealmente alla quale stipuleremo il...
cartamaria 13 Maggio 2014 ore 11:35 1
Notizie che trattano Problemi con vecchio locatario per utenza gas che potrebbero interessarti


Contatore acqua in condominio, tra misuratore comune e individuale

Ripartizione spese - Il contatore acqua può essere oggetto di dubbi se ci sono spese che lo riguardano. Facciamo chiarezza sulla proprietà del contatore condominiale e individuale.

Subentro utenze e danni

Burocrazia e utenze - Le norme regolamentari dettate dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il consumo idrico disciplinano chiaramente i tempi di subentro e voltura nelle utenze.

Satelliti d'utenza per condomini

Manutenzione condominiale - Il primo passo per muoversi in direzione di un concreto risparmio energetico è monitorare costantemente i consumi. Infatti, molte volte si operano inutili

Utenze acqua, nuovo deposito cauzionale in bolletta

Burocrazia e utenze - Le bollette per il consumo dell'acqua di molti utenti riportano una voce relativa al versamento di una somma a titolo di deposito cauzionale. E' lecita? A cosa serve?

In arrivo il bonus per ristrutturare gli impianti elettrici in condominio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 1° gennaio 2020 i condomini che intendono ristrutturare vecchi impianti elettrici potranno fruire di un contributo fino a 1200 euro. È quanto previsto da Arera

Attivazione Gas: Allegato H

Impianti idraulici - L'allegato H è il primo dei documenti da compilare per la richiesta di attivazione della fornitura gas.

Verifica funzionamento contatore elettricità

Impianti - Nel caso in cui sorgano dubbi sul funzionamento del contatore dell'energia elettrica è possibile contattare il venditore del servizio per chiederne una verifica.

Acqua, contatore chiuso e richiesta di pagamento: cosa fare?

Leggi e Normative Tecniche - Cosa fare se a distanza di anni si riceve per telefono una richiesta di pagamento per un contatore di un'utenza idrica sigillata? Lo vediamo in questo articolo.

Contatore di sottrazione dell'energia elettrica per gli impianti condominiali

Ripartizione spese - Che cosa bisogna fare se si vogliono installare dei contatori di sottrazione dedicati ai singoli impianti condominiali attaccati al contatore dell'energia elettrica?
REGISTRATI COME UTENTE
318.643 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//