Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Dubbi e domande in relazione acquisto 1a casa nuova o usata


Lava
login
17 Novembre 2005 ore 01:15 2
Salve a tutti,
visto che siete così gentili e preparati, approfitto della vostra disponibilità per porvi un paio di domande, a cui spero possiate dedicare un po' di tempo per rispondere

DOVEROSA PREMESSA:
io ed i miei genitori abitiamo in una villetta a schiera attualmente in affitto, e avremmo deciso (erogazione del mutuo permettendo) di acquistare la nostra prima casa.
E' un po' di tempo che giriamo come trottole tra agenzie e cantieri, e abbiamo individuato un paio di soluzioni che potrebbero fare al caso nostro.

1a DOMANDA:
La prima soluzione riguarda una casa attualmente in costruzione, sviluppata in 2 piani di cui uno definito abitabile comprendente soggiorno, cucina un bagno e 2 camere da letto ed il 2° piano sarebbe un sottotetto spiovente che va da un'altezza di 270cm a 210 ed è definito non abitabile (penso che per problemi di cubatura non potessero costruirlo come mansarda abitabile, ma lo spazio c'è per poterci vivere adeguatamente).

Ora, il costruttore ha detto che la cosiddetta mansarda ce la possono consegnare sia al grezzo che terminata (sarebbe per me comodo ricavarci un bagno, la camera da letto e lo studio, dato che lavoro da casa) ma ha specificato chiaro e tondo che per ottenere l'abitabilità questo sottotetto deve figurare "chiuso" perciò mettono su una parete in cartongesso che poi tirano via al momento di consegnarci la casa (dopo che sono passati i controlli). Insomma, la solita cosa fatta "all'italiana"

Ora, questa cosa mi sembra da un lato una mezza frode (pagheremmo l'ICI solamente per il piano inferiore) e dall'altro lato mi preoccupa che qualcuno possa creare dei problemi per questo (e non si può sempre sperare in sanatorie di sorta, sarà che sono un po' una maniaca della legalità...)

La cosa positiva è che una casa tutta in regola della stessa metratura abbiamo visto che in media può costare dai 15mila ai 20mila euro in più e quindi il risparmio per così dire, ci faceva un po' gola!
Voi cosa ne pensate?

2a DOMANDA:
La seconda soluzione è una casa degli anni '80 ovviamente usata, che i proprietari intendono vendere.
Le preoccupazioni per questo genere di compravendita riguardano invece le condizioni strutturali (anche nascoste, tipo impiantistica elettrica, idraulica, stabilità, infiltrazioni) e la presenza di materiali nocivi, come amianto nei tetti, formaldeide etc.

A chi ci si può rivolgere per fare una perizia esaustiva sulle condizioni dell'immobile, e quanto può venire a costare in media?

Inoltre, come ci si può tutelare dalle eventuali ipoteche iscritte sull'immobile, o da altri vizi legali correlati alla casa da acquistare?
A chi ci si rivolge di norma per essere certi di acquistare un immobile "pulito"?

Anche qui gradirei il vostro esaustivo parere!

GRAZIE IN ANTICIPO A CHI MI VORRA' CHIARIRE QUALCHE DUBBIO!!!
  • lava
    Lava Ricerca discussioni per utente
    Sabato 19 Novembre 2005, all or 13:53
    Proprio nessuno che mi sappia dare un'indicazione?
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 20 Novembre 2005, all or 10:52
    La risposta alla tua prima domanda te la sei già data: è un illecito grave, esattamente un abuso edilizio paragonabile ad una nuova costruzione abusiva!

    le conseguenze sono anche di carattere penale.

    nella seconda domanda dimostri particolare (e rara) saggezza pensando ad una perizia:ti consiglio di richiedere ad un tecnico di fiducia al quale chiedere un preventivo prima di affidargli l'incarico, non tanto una perizia vera e propria che costerebbe qualche migliaio di euro, ma una semplice supervisione, del costo di qualche centinaio di euro e sicuramente sufficiente a fornirti un'idea dell'affare, o meno.

    Non dovrebbero esservi problemi di ipoteche ed altri pesi, poiché il notaio dovrebbe effettuare le necessarie indagini in proposito.

    Ciao.

    Gigi
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimilianorusso
Salve, sto valutando di sostituire i miei infissi in legno abbastanza anzianotti e dirottare sul PVC (triplo vetro). Mi hanno proposto, ad un prezzo accettabile, un profilo...
massimilianorusso 27 Ottobre 2020 ore 22:27 3
Img mandan
Buongiorno, 10 anni fa ho acquistato casa e ristrutturato il terrazzo sostituendo il pavimento esistente con chianche di corigliano nuove. Ovviamente sotto è stato posato...
mandan 27 Ottobre 2020 ore 18:54 3
Img biosdi
Buongiorno a tutti. Devo ristrutturare una casa appena acquistata. È un attico con terrazza a 360 gradi. Due lati della terrazza sono i più "interessanti": uno...
biosdi 27 Ottobre 2020 ore 15:47 2
Img bociao
Salve, ho trovato questa mattina questo oggetto sul tetto della mia casa e oggi pomeriggio non c'era più.Suppongo sia stato messo con un drone, visto che le chiavi della...
bociao 27 Ottobre 2020 ore 15:18 1
Img taniaroca
Per dividere meglio casa, per la creazione di due stanzette per bambini, stavamo valutando di spostare e quindi creare un nuovo ambiente cucina nella cameretta 1 ho bisogno del...
taniaroca 27 Ottobre 2020 ore 12:44 3
REGISTRATI COME UTENTE
318.451 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//