Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-08-08 20:24:14

Donazione casa indivisibile


Mormegil
login
08 Agosto 2007 ore 14:35 5
Mio padre vorrebbe donare una casa a me e a mio fratello.
La casa non è facilmente divisibile perché costituita da un piano + mansarda (la mansarda non ha certamente lo stesso valore patrimoniale del resto) nè vorremmo dividerla.
Mio fratello attualmente vive in quella casa senza pagare affitti e/o altri oneri fiscali.
L'idea sarebbe quella che una volta ottenuta la donazione, io venda la mia parte di donazione a lui, ma non mi sento del tutto sicuro su quello che succederà una volta avvenuta la donazione.
Mi spiego meglio.
Se una volta ottenuta la casa mio fratello non vuole pagarmi e/o vuole pagarmi meno del dovuto, quali difese ho e cosa potrei fare per ottenere il dovuto?
Grazie
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Agosto 2007, alle ore 15:14
    Perché non ne parli con tuo padre "prima".

    La casa potrebbe essere donata solo a tuo fratello il quale si accorda con te, prima di stipulare l'atto, sul tuo indennizzo.

    Ricorda e fai comunque ricordare a chi di dovere che la donazione di bene immobile può essere fatta rientrare nei cespiti in sede di apertura di successione, qualsiasi tempo sia passato dall'atto stesso.

    Se vi fossero altri beni (ereditabili), una scrittura privata (registrata) potrebbe salvaguardare la tua posizione in futuro e lasciare quindi ora la casa in oggetto a tuo fratello, se questi oltretutto non avesse la liquidità per corrisponderti la metà del valore del bene.

  • mormegil
    Mormegil Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Agosto 2007, alle ore 15:22
    Parlare con mio padre è più facile a dirsi che a farsi
    Classico padre musone di 3 generazioni fà e visto che è un favore che ci fà quello di donarci la casa ha detto di vedercela tra noi.

    Ad ogni modo, io sarei interessato ad ottenere la pecunia ora (e non tra 100 anni quando mio padre non ci sarà più) per potermi comprare una casa mia visto che sono in affitto.
    Da quello che mi dici, mi pare di capire che se io e mio fratello sottoscriviamo prima della donazione un atto privato con cui lui si impegna a darmi esattamente metà del valore dell'immobile all'atto della donazione, lui poi è costretto a pagarmi. O sbaglio? Oppure conviene che facciamo una donazione condivisa in questo modo posso sempre sperare che un giudice decida di sfrattarlo e far vendere la casa coattamente?

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Agosto 2007, alle ore 17:18
    Se pensi che tuo fratello non sia in grado o non voglia corrisponderti il 50% del valore, ti conviene far fare la donazione e avvalerti degli articoli del Codice civile dal 1100 in poi che ti invito a leggere, specialmente dove si parla di vendita giudiziaria in mancanza di accordo tra i comunisti.

    Tuo padre vedrà il "suo" bene andare in fumo e creare dissidi in famiglia.

  • mormegil
    Mormegil Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Agosto 2007, alle ore 17:34
    Grazie per la celere risposta:)
    Ne approfitto per chiederti un'altra cosa sempre inerente a questo problema per avere conferma delle cose che ho letto in giro su internet.
    E' vero che le banche difficilmente concedono mutui su immobili donati perché la donazione può essere impugnata (dagli altri eredi del donatore a quanto ho capito) e/o perché mio padre potrebbe ritirare la donazione per "ingratitudine" ?
    Oppure sono solo leggende metropolitane?

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Agosto 2007, alle ore 20:24
    È una situazione che confermo, le banche evitano di concedere mutui su immobili donati quando esistano altri possibili eredi del donatore, il motivo risulta ovvio.

    Ne abbiamo parlato decine di volte sul forum.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento, mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa.Avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Dovrei mettere sanitari, lavandino con...
cigliano 01 Agosto 2021 ore 22:12 58
Img pacri
Salve a tutti,ho letto qui altre richieste simili ma avrei bisogno di un parere tecnico:vorrei acquistare un acquario cm 70*36 che con allestimento, acqua, fondo e mobile di...
pacri 31 Luglio 2021 ore 12:36 2
Img tempus_fugit
Buongiorno a tutti,vi chiedo consiglio su comedovemetterecosa in un salotto/soggiorno.Nella pianta allegata è già presente un'ipotesi di arredamento che non mi...
tempus_fugit 30 Luglio 2021 ore 17:39 5
Img awhin
Salve,stiamo per acquistare casa e abbiamo trovato un appartamento che ci piace ma dove è stato installato un impianto canalizzato.La casa è da poco ristrutturata,...
awhin 30 Luglio 2021 ore 13:40 1
Img lombardilorenzo
Ciao. Ho. Vecchia. Caldaia. Eolo 24 sostituito valvola gruppo. E vie mail problena che riscalda caloriferi. Non e risolto. Che. Fare. Aiuto. Grazie...
lombardilorenzo 29 Luglio 2021 ore 11:59 2
REGISTRATI COME UTENTE
331.223 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//