Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2016-07-12 19:30:34

Ventilazione meccanica con recupero di calore


Munera
login
22 Febbraio 2007 ore 16:56 13
Ciao a tutti
Vorrei chieder lumi su come deve essere realizzato un buon impianto.
sento parlare di condensazione e non, di impianti a pavimento e non.Vorrei pero sapere, se in una casa classe B o A e' apprezzabile la differenza ta uno e l'altro in funzione della possibilita' di installare un sistema di ventilazione controllata con recupero di calore che mi hanno proposto quelli di casa libella alla fiera di Verona,non chiarendomi bene,pero' come posso scaldare sta' casa.Mi ha detto che loro possono realizzare tutti i tipi di impianti geotermia,ecc
Addirittura l'agente mi ha detto che se usassi regolarmente una stufa pellet,con la ventilazione l'impianto di riscaldamento non partirebbe mai......
ciao

Hai fatto tante domande ed hai mischiato tante cose, avresti dovuto inserire una nuova discussione, ma vediamo di sintetizzare.
Vicenza, temperatura aria progetto -5° città -10 zona altopiani, raggiungere una classe B o A è tosta, nel senso che costa.
La casa la scaldi con un sistema di ventilazione controllata con recupero di calore, senza un impianto di riscaldamento ausiliario, se riuscissi a raggiungere la classe A o meglio A+.
Se però in serie, cioè nel sistema di canalizzazione dell'aria che devi realizzare, ci poni una stufa ad aria a pellets o meglio onnivora, potresti non spendere la fortuna che occorrerebbe per portarla in classe A+.
L'alternativa potrebbe essere un impianto a pavimento, caratterizzato da una bassa temperatura e quindi da una certa facilità di produrre acqua con soluzioni alternative o ad alto rendimento come pannelli solari, pompe di calore o caldaia a condensazione.
Senza escludere la possibilità di utilizzare un sistema di produzione di calore a biomassa, legna, pellets o qualunque altra biomassa reperibile a costi interessanti in loco.
Un saluto
  • munera
    Munera Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Febbraio 2007, alle ore 17:38
    Su suggerimento di dotting ho aperto questa discussione per saperne di piu' sulla ventilazione meccanica con recupero di calore che e' molto caldeggiata da ANAB e che viene proposta da alcune aziende produttrici di case a risparmio energetico
    In particolare a Verona mi hanno detto che con questi impianti non serve il riscaldamento tradizionale,ma basta una stufetta poi
    regola l'umidita',filtra i pollini,aspira gli odori,rinfresca d'estate.....
    Se veramente e' cosi' e' da matti non metterlo.

    ciao

  • consultec
    Consultec Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Febbraio 2007, alle ore 13:54
    Ciao,
    la scelta di installare un sistema di VMC in casa è la soluzione migliore per ottenere un ambiente sano. Però non sostituisce un sistema di riscaldamento che deve sempre essere dimensionato in modo adeguato per utta la casa.
    Il VMC serve a assicurare un minimo di ricambio d'aria per mantenere un grado di umidità suffisciente per non creare delle muffe o condense in casa; per sottrare dall'aria eventuale gas Radon proveniente dai materiali naturali e sopraututto per evitare di lasciare le finestre aperte che non risolverebbero la situazione.
    Inoltre con un VMC si ottiene un buono risparmio sul consumo di riscaldamento.
    Il sistema non è altro che un ventilatore centralizzato a bassissimo consumo che provvede tramite delle bocchette di ricambiare l'aria dell'ambiente 24 ore su 24. Le bocchette di ingresso sono generalmente Igroregolabile, nel senso che si chiudono progressivamente all'abassare il tasso di umidità nell'ambiente.
    Il sistema con recuperatore di calore è concepito per recuperare il calore che andrebbe perso con l'aria espulsa dalla ventilazione.
    Comunque per più dettagli ti consiglio di visitare il sito www.aldes.it azienda leader nel VMC.
    Saluti.

  • munera
    Munera Ricerca discussioni per utente
    Domenica 25 Febbraio 2007, alle ore 07:05
    Grazie consultec

    dalla visita al sito ho capito qualcosa di piu',ma parla anche di sistemi di raffrescamento e riscaldamento abbinabili al sistema stesso.
    Potrei,percio' fare a meno dell'impianto tradizionale?

    Ciao

  • schwarz
    Schwarz Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 26 Febbraio 2007, alle ore 07:10
    Noi stiamo per finire la ristrutturazione di una casetta anni '60 e diventerà una casa passiva da 1,5 litri al mq, quindi in classe A+ (3 litri per la classe A e 5 per la classe B).
    Abbiamo eliminato tutti i ponti termici , messo i tripli vetri e un cappotto da 20 cm .Metteremo la ventilazione forzata con recupero di calore e per scaldare una pompa di calore che farà caldo in inverno e fresco in estate.
    Per tutto stiamo per spendere una bella cifretta , ma sicuramente a lavoro ultimato vedremo tutti i vantaggi. Spero.....

  • torpedine
    Torpedine Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Maggio 2007, alle ore 01:01

    Per tutto stiamo per spendere una bella cifretta , ma sicuramente a lavoro ultimato vedremo tutti i vantaggi. Spero.....

    Costi del sistema di ventilazione installato?
    Mi interessa l'argomento ma di prezzi neanche l'ombra.
    Domani telefono in Aldes, mi sa...

    Ps:
    Ho chiamato la Aldes, che mi ha dato i riferimenti del concessionario di zona (in un altra regione) il quale mi ha detto che viene a dare un'occhiata ma di prezzi non ha voluto parlarne.

    Sto abituandomi un po' a questa cosa, anche se ogni volta mi torna alla memoria un episodio in cui un amico contrattò per mezza giornata l'acquisto di un tappetto in Marocco. Dopo una decina di the alla menta ne uscì con il tappeto in spalla, esausto e con la fretta di raggiungere un bagno.

  • schwarz
    Schwarz Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Maggio 2007, alle ore 09:50
    Scusa il ritardo nel risponderti, ma abbiamo traslocato e siamo senza linea telefonica. I costi sono piu' alti di quanto avevo preventivato, circa 10000 euro per due piani da circa 140 mq l'uno.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Maggio 2007, alle ore 10:37
    Mi sembra un po tutto eccessivo,montare un impianto di ventilazione forzata per con recuparatore di calore aria aria, che vero che fa risparmiare un po sul riscaldamento ma altrettanto vero che consuma energia elettrica e a bisugno di una costante manutenzione ai filtri onde evitare il proliferarsi di legionella,ma poi in casa a che serve?per risparmiare di aprire le finestre una volta al dì?sono perplesso,e voi?

  • torpedine
    Torpedine Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 28 Maggio 2007, alle ore 12:22
    Ma poi in casa a che serve?per risparmiare di aprire le finestre una volta al dì?sono perplesso,e voi?

    La mia perplessità è legata solo al costo e alla valutazione di ogni singolo caso: in casa serve ANCHE a risparmiare qualcosa sul riscaldamento, ma soprattutto ad avere sempre il ricambio d'aria corretto.
    Questi impianti sono solitamente semiautomatici, nel senso che si regolano in base al tasso di umidità interna lasciando la possibilità di intervenire manualmente. Aprire le finestre una volta al giorno può voler dire avere un'umidità eccessiva all'interno, una elevata concentrazioni di inquinanti che si sviluppano dal mobilio e in certe zone (campania e lazio per esempio, ma non solo) anche una elevata concentrazione di gas Radon nei piani bassi.
    Un impianto di ventilazione mantenendo la casa in pressione impedisce l'ingresso del Radon dal terreno.
    Il punto però è proprio questo: per funzionare correttamente l'impianto necessita di una casa con serramenti dotati di un buon grado di impermeabilità all'aria, perché l'aria immessa deve fuoriuscire dall'impianto di ventilazione passando dallo scambiatore di calore, non dalle finestre che non tengono.

    Dal punto di vista economico questi prezzi non invogliano molto ad adottare la soluzione in una normale ristrutturazione/manutenzione: in fase di progettazione però una casa ben isolata può avere un grosso contributo alla climatizzazione con una spesa non eccessiva. Ci sono impianti di ventilazione che incorporano una pompa di calore, e in una casa con un basso fabbisogno energetico può sostituire caldaia e condizionatore estivo.

    Simone.

    Chiedo scusa, ma rileggendo i primi interventi mi rendo conto che ho ripetuto cose già dette da altri utenti.

    Saluti.

  • aspiredil
    Aspiredil Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Luglio 2010, alle ore 10:07
    Buon giorno a tutti, una domanda sul VMC: è assodato che nella VMC le bocchette di estrazione vanno posizionate in alto (bagni cucina) in quanto l?aria calda / viziata sale, esiste invece una regola che predilige la posizione delle bocchette di immissione?, trovo diversi schemi con posizione in basso (altezza prese elettriche), qualcuno consiglia a cm 90, qualcuno a ridosso del soffitto. Mi riferisco in particolare all?impianto con recuperatore di calore con l?aria estratta che passa sotto le porte.

    GRAZIE
    Domenico

  • danyele
    Danyele Ricerca discussioni per utente
    Sabato 14 Luglio 2012, alle ore 23:14
    Salve a tutti....scusate se riapro un discorso ma ho dei dubbi su quest'argomento....faccio una breve premessa.....abito in un alloggio in una villetta bifamiliare anno di costruzione anni 85-86....da due anni ho comprato quest'alloggio e ho già fatto alcuni lavori per risparmiare in un futuro qualcosina ma anche per renderla più "vivibile" prima vi era tanta muffa ed umidità (autobloccanti con sabbia a ridosso della casa senza guaine o altro.....ogni volta che pioveva un po' c'erano almeno 10 cm d'acqua in cantina ....finestre in alluminio SENZA taglio termico...muri con intercapedine d'aria) dopo aver eliminato questi "problemi" quest'anno per tenere 20/21 gradi sempre 24h ho speso 1100 euro (il vecchio proprietario ne spendeva 2600 con una vecchia caldaia)sono soddisfatto...ora un mese fa circa abbiamo sostituito gli infissi in alluminio con quelli (bellissimi) in legno/alluminio con triplo vetro.....quà mi sorge il dubbio.......leggendo qua e la su internet ho "paura" di avere nuovamente dell'umidita o muffa sui muri per una non corretta areazione. VORREI installare (fai da te...) un impianto di ventilazione forzata però il rappresentante mi dice che per fare un bel lavoro le bocchette dovrebbero essere montate sui muri esterni vicino alle finestre mentre io volevo sfruttare una via "centrale di casa" facendo un piccolo ribassamento e mettere le bocchette abbastanza vicine una dall'altra...a chi mi posso rivolgere per avere altri pareri? il rappresentante è della ditta UTEK mentre io ho visto sul sito www.arieggiare.it che posso installare l'impianto come pensavo...grazie in anticipo....

  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Lunedì 16 Luglio 2012, alle ore 10:49
    I soldi spesi per qualche cosa che non ti serve sono soldi spesi male

    Non è detto che la sostituzione degli infissi porti automaticamente muffa
    se la casa è vissuta bene questo problema non si pone

    Se si presenta il problema ad un livello tale da richiedere la ventilazione meccanica controllata puoi tranquillamente installarla anche in futuro

    Personalmente ti sconsiglio il fai da te per l'istallazione di un impianto di ventilazione per i seguenti motivi

    Va necessariamente eseguito un test di tenuta all'aria dell' edificio (blower door test) se la casa non è a tenuta d'aria il recuperatore abbassa il suo rendimento in modo notevole e risulta inutile

    L'impianto richiede un dimensionamento accurato

    Le tubazioni e le prese richiedono lavori murari notevoli quali realizzazioni di controsofittature e opere murarie in genere

    Chi ti riconosce la garanzia sul buon funzionamento della macchina se il lavoro lo fai tu ?

    Un buon recuperatore di calore ha un efficienza del 90 %

  • dynastia24@gmail.com
    Dynastia24@gmail.com Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Giugno 2015, alle ore 14:54
    Salve a tutti, scrivo per consigliare i sistemi di ventilazione con scambiatore di calore, io mi sono rivolto a Prana24, ho ristrutturato la mia casa per arrivare alla classe di efficienza energetica A, ho  anche installato ponti termici , messo i tripli vetri e un cappotto da 18 cm, stiamo istallando altri accorgimenti per raggiungere l’obiettivo.  Per tornare al sistema di ventilazione , ne ho acquistati due per garantire il giusto ricircolo dell’aria all’interno della mai villetta a due piani, il progetto me l’ha fatto direttamente la società a cui mi sono rivolto, io l’ho proposto all’architetto che si occupava dei lavori e me l’ha accettato subito. Hanno un volume di scambio d’aria molto elevato, consumo energetico dai 7 watt ai 32 watt l’ora, inoltre nella modalità notturna non consumo quasi niente, e anche  il rumore, praticamente inesistente. Un’altra cosa che ho apprezzato è l’assenza di filtri da cambiare, essendo lo scambiatore in rame,  e cosa importante rispetto ad un'altra società a cui mi sono rivolto il mio sistema Prana funziona in modo continuo, mentre l’altra, che vantava una efficienza maggiore in realtà da come mi ha spiegato l’architetto, non era vero, visto che funzionava con cicli di 70 secondi, nel senso che prima entrava l’aria dall’esterno poi dopo 70 secondi usciva l’aria viziata, in modo ciclico insomma, così facendo non sarebbe stato possibile avere quell’efficienza che invece riesco a raggiungere con il mio. Io mi sono rivolto come ho già detto alla Prana, questi sono i contatti: www.prana24.com; pranaromana24@gmail.com; tell +39 331 8285999;                     +39 06 97994657.

  • aure24
    Aure24 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Luglio 2016, alle ore 19:30
    Buonasera a tutti,

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img anonimo
Ciao a tutti,scrivo per chiedere il parere di un esperto o di qualcuno che ha avuto esperienza dello stesso problema:Abitiamo in un palazzo di recente costruzione (circa 2005), al...
anonimo 04 Marzo 2021 ore 15:54 4
Img gennaroscarlato
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di delucidazioni sul credito d'imposta prima casa. Vi spiego la mia situazione...Nel novembre 2019 ho venduto casa (prima casa) e ho acquistato...
gennaroscarlato 04 Marzo 2021 ore 10:36 2
Img marcopi82
Buon giorno, possiedo un lastrico solare costruito molti anni fa con parapetto di 90 cm di altezza. Il vicino ha un terreno di proprietà e non vuole che io faccia un...
marcopi82 03 Marzo 2021 ore 22:05 3
Img alessandro palmieri
Posso oppormi legalmente (impedendo qulasiasi ispezione nel mio appartamento, rifiutando di presentare documentazione richiesta o quant’altro) al fine di impedire che siano...
alessandro palmieri 03 Marzo 2021 ore 19:20 1
Img luigi59*
Salve sono proprietario unitamente con mia moglie da 30 anni su un edificio composto da due unità immobiliare più il sottotetto. Abbiamo conferito ad un geometra di...
luigi59* 03 Marzo 2021 ore 19:08 3
REGISTRATI COME UTENTE
325.680 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//