Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2015-07-15 09:39:05

Umidità di risalita e risoluzione più sensata


Buongiorno a tutti,
il mio primo messaggio qui e già arrivo con un problema urgente ma di difficile soluzione!
Nel piano seminterrato del mio appartamento hanno cominciato a manifestarsi evidentissimi segni di
umidità di risalita.
La casa è di recente costruzione (2004), con vespaio aerato, ma in una zona ricca di falde sotterranee.
La decorazione è stata realizzata a calce per lasciar respirare i muri, e abbiamo sempre fatto molta attenzione ad aerare i locali (utilizzando anche un deumidificatore nei mesi invernali, il piano è comunque riscaldato in quanto parte dell'abitazione non cantina o affini).
Nonostante le precauzioni il fenomeno, apparso all'improvviso durante l'inverno scorso ha progredito in maniera allarmante su TUTTE le pareti, causando distacchi della decorazione (l'intonaco è ancora in buono stato) e presentando "aloni umidi" in diversi punti del muro.
Abbiamo consultato diversi tecnici che hanno confermato l'umidità di risalita e proponendo gli interventi più disparati, dalle centraline elettrofisiche alle membrane per lasciar evaporare l'umidità a intonaci traspiranti a cappotti interni.
Quello che ci ha demoralizzato però è che NESSUNO ha dato certezza rispetto alla risoluzione del problema (anzi tutti hanno definito l'umidità di risalita un problema mai completamente risolvibile).
Il problema più grande è che a causa di trasferimento ci troviamo a dover vendere l'appartamento e non ci troviamo perciò nella condizione di spendere decine di migliaia di euro per un intervento di risanamento che per di più non è nemmeno garantito!
Nel mezzo dello sconforto ne abbiamo parlato casualmente con un muratore di ns. conoscenza che è venuto a vedere la situazione e ha detto che l'intonaco in sè è ancora molto resistente, che toglierlo per sostituirlo con uno traspirante sarebbe un lavoro terrificante e costoso, e ha consigliato di piastrellare le pareti come soluzione in grado di contenere il problema umidità per lungo tempo.
Questo stesso intervento mi era stato sconsigliato da una delle aziende consultate (poiché chiaramente non risolutivo ma solo di copertura), ma allo stesso tempo non ho MAI ricevuto garanzie in merito agli altri risultati.
Vi prego di consigliarmi come posso affrontare questo problema in tempi brevi e con un buon risultato, visto che ho l'esigenza di vendere casa al più presto a causa di trasferimento imminente!
La mia paura maggiore è di fare un lavoro costoso per poi comunque trovarmi nel giro di breve tempo nella situazione di partenza!
Grazie molte a chi vorrà darmi un consiglio in merito.
  • toplevel
    Toplevel Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Giugno 2012, alle ore 18:33
    Avedo fatto dell'umidità, condense ed infiltrazioni la nostra professione, possiamo tranquillamente affermare che i toni allarmistici con cui ti hanno prospettato la cosa è scarsamente giustificata.
    mica vero che si spendono euro a decine di migliaia; spesso costa meno di quel che si può pensare.
    sconsigliamo la posa delle piastrelle a tutta altezza per almeno due ragioni molto valide:
    1) nasconderesti la problematica alla vista, costringendo l'umidità a trovarsi un'altra via d'uscita. in questi casi o si manifesta sui soffitti (in alcuni casi l'abbiamo vista invadere il piano soprastante) oppure si accumula sotto il pavimento, saturando il vespaio;
    2) in caso di vendita l'acquirente potrebbe successivamente citarti per vizi occulti; le conseguenze di ciò potrebbero essere molto costose.
    soluzioni: potresti cominciare col postare o inviare qualche foto. potrebbe anche trattarsi di condensazioni interstiziali che generano efflorescenze, oppure il fenomeno potrebbe essere legato ad inerzia termica invernale.
    potrebbero essere anche leggere infiltrazioni, nel qual caso l'ideale sarebbe eliminare la fonte che alimenta l'umidità per poi provvedere ad una efficace opera di deumidificazione e prosciugamento delle strutture murarie come anche degli ambienti, supponendo che anche l'umidità relativa ambientale sia piuttosto alta.
    saluti e buona serata

  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2012, alle ore 08:41
    La questione dell'umidità all'interno delle abitazioni è stata più volte affrontata in diverse argomentazioni del Forum.
    Sono anche io del parere che la problematica deve essere innanzitutto studiata a fondo per risalire ad eventuali cause.
    La tecnologia di oggi permette delle soluzioni molto soddisfacenti ma è anche evidente che il problema potrebbe essere localizzato e quindi di facile risoluzione.

    Un'ultimo appunto sul rivestimento con le piastrelle, sconsigliato anche da Toplevel.
    Per un processo naturale, l'acqua troverebbe altre strade come la comparsa del fenomeno anche sopra la linea di cintura del rivestimento o altro.

  • amollo
    Amollo Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Luglio 2012, alle ore 11:17
    Salve, vi ringrazio delle risposte, ma siamo venuti a capo del problema, ossia che in realtà non è stato realizzato il vespaio nonostante la casa sia di nuova costruzione (in una zona collinare che presentava problemi di presenza di acque già allo sbancamento!!).
    Confrontandoci con i vicini siamo tutti sicuri che alla visita degli alloggi ci fosse stata fornita dall'immobiliare l'indicazione della presenza di vespaio, ma l'impresa, contattata in merito negli ultimi giorni, ha negato di averlo poi realizzato.
    Ora, a prescindere dalle eventuali azioni legali da intraprendere, mi chiedevo quale possa essere - a parte la realizzazione di vespaio che ormai sembra impossibile - la migliore soluzione al problema dell'umidità di risalita all'interno dell'alloggio... non trovandoci in zona sismica potremmo valutare il taglio dei muri (perlomeno in quelli non portanti)? E' un intervento molto costoso? In una situazione del genere quanto potrebbe durare un intervento meno invasivo, quale il rifacimento degli intonaci con prodotti silossanici? Grazie dell'attenzione!

  • massimodongu
  • davideco
    Davideco Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 15 Luglio 2015, alle ore 09:39
    Il mio suggerimento dettato da esperienza diretta è di utilizzare materiali traspiranti: io avevo il tuo stesso problema in una casa meno recente e mi sono recato da un rivenditore edile della mia zona (io vivo in provincia di Torino, precisamente a Vigone) che mi ha proposto dei prodotti fatti apposta per l'umidità e che fanno direttamente loro in azienda. Io mi sono trovato molto bene, anche se ho dovuto scrostare tutto e il lavoro è risultato essere grande e ho superato il budget che mi ero preventivato.
    Non voglio fare pubblicità all'azienda, ma il prodotto io l'ho trovato eccezionale, adesso hanno anche un sito che pubblicizza il prodotto, ci puoi trovare tutte le caratteristiche: www.termit.it .
    Io non sono un esperto come altri del forum, ma a me è bastato utilizzare prodotti traspiranti per risolvere il problema.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bartoli
Ho una parte di muro esterno dove l'intonaco sta staccandosi a causa dell'umidità di risalita.Vorrei fare qualche domanda riguardo al trattamento con iniezione di resine...
bartoli 07 Novembre 2020 ore 18:44 20
Img jazzrock71
Ciao a tutti, abito al secondo piano di una palazzina, ed ho questo problema di umidità in 2 punti diversi della casa. - BALCONE ESTERNOHo un balcone esposto a Nord, il...
jazzrock71 08 Maggio 2014 ore 14:44 5
Img maxanto73
Salve, come  si vede dalla foto:ho un grosso problema di umidità lungo tutto il perimetro della stanza, derivante, immagino, tanto dall'umidità di...
maxanto73 06 Maggio 2014 ore 10:54 3
Notizie che trattano Umidità di risalita e risoluzione più sensata che potrebbero interessarti


Umidità nel condominio: chi è responsabile?

Manutenzione condominiale - Il condominio, in quanto custode, è obbligato ad adottare tutte le misure necessarie affinché i problemi di umidità non rechino danno alla proprietà condominiale

Cause e rimedi per l'umidità di risalita

Risanamento umidità - Anche per gli intonaci eseguiti a regola d'arte vi sono delle cause di origine naturale che ne compromettono funzionalità ed estetica, come la presenza di umidità.

Sconfiggere l'umidità capillare nelle murature

Risanamento umidità - Alcune moderne tecnologie basate su principi della Fisica offrono brillanti soluzioni ad un annoso problema nelle costruzioni in muratura.

Umidità sui muri: come contrastarla

Risanamento umidità - L'umidità nelle murature è un fenomeno diffuso: nei casi più gravi può aggredire anche la struttura stessa dell'edificio. Vediamo quali sono le cause più frequenti.

Come eliminare l'umidità di risalita dai muri

Risanamento umidità - L'umidità di risalita capillare è fra le cause più comuni dei danni alle murature in un'abitazione. Capiamo bene di cosa di tratta e le soluzioni per eliminarla.

Umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato

Risanamento umidità - L'umidità di risalita nei pilastri in calcestruzzo armato da non confondere con altro tipo di degrado strutturale causato da altre criticità di natura statica

Come risolvere il problema dell'umidità di risalita

Risanamento umidità - Con il sistema Aquapol, invertendo la polarità delle molecole di acqua, è possibile risolvere il gravoso problema dell'umidità ascendente nelle murature di casa

Combattere l'umidità di risalita con soluzioni alternative

Risanamento umidità - L'umidità è un fenomeno naturale con cui dover fare i conti. Come possiamo risolvere il problema dell'umidità di risalita senza combatterlo ma assecondandolo?

Protezione delle facciate esterne

Ristrutturazione - Come assicurare una buona tenuta ai tamponamenti esterni, migliorandone il rendimento termico.
REGISTRATI COME UTENTE
323.421 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//