Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Temperatura costante oppure no?


Rei1974
login
13 Febbraio 2008 ore 22:19 6
Salve,
ho una domanda che può sembrar banale ma... dal punto di vista del risparmio, conviene spegnere completamente il riscaldamento di notte (con conseguente abbassamento della temperatura anche in una casa ben isolata) oppure impostare una temperatura minima alta anche di notte (tipo 17-17,5 °C)?

grazie per le delucidazioni

p.s. io in particolare ho un impianto di riscaldamento a pavimento
  • tennison
    Tennison Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Febbraio 2008, alle ore 23:05
    Se la casa è ben isolata puoi impostare ma non si accenderà. io abito in una casa anni 60, efficienza energetica F piu o meno, il riscaldamento centralizzato di notte è spento ma non fa mai freddo in casa, salvo a tenere le finestre aperte io ho 20 gradi costanti di giorno (con le limitazioni orarie di legge) e la mattina presto prima che si accenda (alle 6) anche in condizioni metereologiche avverse la temperatura non scende mai al disotto dei 18 gradi.

  • rei1974
    Rei1974 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Febbraio 2008, alle ore 20:00
    Hm io sono in una casa nuova, con cappotto termico, ma sono a 840m di quota per cui penso che anche il posto in cui ci si trova conti qualcosa... la cosa assurda è che ho la stufa a pellet extraflame ecologica idro che è collegata con l'impianto termico, la faccio andare dalle 7 di mattina alle 11 di sera, e mi arriva comunque una bolletta del gas GPL di 400euro al mese...! mi sembra un po' alto... oppure no?

    la casa è di circa 160 metri quadri

  • robertop
    Robertop Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Febbraio 2008, alle ore 14:01
    Se la casa è ben isolata puoi impostare ma non si accenderà. io abito in una casa anni 60, efficienza energetica F piu o meno, il riscaldamento centralizzato di notte è spento ma non fa mai freddo in casa, salvo a tenere le finestre aperte io ho 20 gradi costanti di giorno (con le limitazioni orarie di legge) e la mattina presto prima che si accenda (alle 6) anche in condizioni metereologiche avverse la temperatura non scende mai al disotto dei 18 gradi.

    Ciao Tennison, ci dici casa tua com'è isolata, . grazie !!!!

  • gil
    Gil Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 22 Febbraio 2008, alle ore 20:54
    Ciao, io ho una villetta di 80mq su un piano costruita negli anni 60, che lascio a temperatura diciamo costante di 21gradi. Il riscaldamento è con un radiatori in ghisa e senza cappotto. In confronto con i miei vicini io spendo leggermente meno, nell'ordine del 15%. Non è molto, ma per me il confort è superiore.

  • menotrenta
    Menotrenta Ricerca discussioni per utente
    Sabato 23 Febbraio 2008, alle ore 09:21
    Hm io sono in una casa nuova, con cappotto termico,
    ma sono a 840m di quota per cui penso che anche il posto in cui ci si trova conti qualcosa... la cosa assurda è che ho la stufa a pellet extraflame ecologica idro che è collegata con l'impianto termico, la faccio andare dalle 7 di mattina alle 11 di sera, e mi arriva comunque una bolletta del gas GPL di 400euro al mese...! mi sembra un po' alto... oppure no?

    la casa è di circa 160 metri quadri


    da quanto sei entrato a vivere in quella casa????
    Di solito le nove abitazioni il primo anno consumano un pò di più a causa dell'umidità da asciugare sui muri dopo i lavori...
    Secondo me è sempre meglio mantenere una temperatura costante di giorno e un paio di gradi in meno la notte....

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Sabato 23 Febbraio 2008, alle ore 23:09
    PER REI 1974

    LA SPIEGAZIONE più semplice che mi viene in mente per la sua bolletta di gpl da 400 euro (escludendo a priori perdite) nonostante le molte ore di accensione della idrostufa a pellet è che questa NON abbia la potenza necessaria per mantere la temperatura voluta in tutti i 160 metri di casa, motivo per cui la caldaia a gpl è chiamata ad integrare un po' (diciamo per 400 euro) là dove non arriva la potenza termica della idro a pellet...

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img aventrax
Ciao a tutti, ho un problema da risolvere e mi sono scontrato con molteplici ditte che non potevano fare quello che chiedevo. Spiego un po' meglio di cosa si tratta.Ho un vano...
aventrax 01 Dicembre 2020 ore 23:10 15
Img sirimarco
Buongiorno, nel nostro condominio abbiamo effettuato un lavoro straordinario abbastanza costoso, in una prima riunione l'amministratore ha spiegato che la ripartizione spese si...
sirimarco 01 Dicembre 2020 ore 21:43 4
Img scudieriaugusto
L'edificio è composto da tre appartamenti suddivisi in piano terra con ingresso indipendente, primo e secondo piano con portoncino e scale in comune.Il piano terra non ha...
scudieriaugusto 01 Dicembre 2020 ore 19:59 4
Img liciogio
Scrivo in quanto ho un problema con il parquet che mi è appena stato posato e vorrei illustrarlo a tutti voi, sperando possa avere una risposta esaustiva.Ho acquistato e...
liciogio 01 Dicembre 2020 ore 19:50 3
Img dbdenis
Buonasera, è la prima volta che scrivo su questo forum. Vi sottopongo la mia domanda:A marzo 2011 ho iniziato a ristrutturare casa, all'ingegnere direttore dei lavori avevo...
dbdenis 01 Dicembre 2020 ore 19:35 5
REGISTRATI COME UTENTE
320.592 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//