Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Soluzione x scaldare la scala


Lupics
login
10 Febbraio 2006 ore 14:32 7
Scusate io ho la scala che va dal piano terra al 1 che è inserita nel soggiorno e finisce con una porta all'ingresso del 1 piano. Ho deciso sul progetto di chiuderla con una porta dal soggiorno per non far salire il calore di questa stanza lungo il vano scale che è molto alto col tetto in legno. Ora però la scala rimarrà fredda e data l'altezza non credo di poter risolvere con un termosifone in alto. Mi date un suggerimento?
  • jj
    Jj Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 10 Febbraio 2006, alle ore 15:11
    Intanto hai fatto più che bene a chiuderla, te lo dico per esperienza personale.
    Perché non vorresti posizionare il termosifone?
    Calcola che la scala è interna alla casa quindi di per se già scaldata dalle stanze adiacenti e comunque rimane un locale piccolo e facile da scaldare anche se ti impressiona l'altezza, certo è, che il termosifone in basso starebbe meglio visto che il calore tende a salire, magari ne metti uno non proprio piccolissimo, credo dovrebbe bastare.
    Non ti conviene usare soltanto per quel locale un tipo di riscaldamento diverso dalla casa, sarebbe un dispendio di energia.
    Ciao
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 10 Febbraio 2006, alle ore 15:20
    Ciao! Approfitto di questo post già aperto per chiedere aiuto nella mia situazione: nel mio caso (e dovrebbe essere una cosa temporanea) l'ingresso diretto alla mia mansarda è proprio sulla scala. Dopo 16 scalini si arriva nel soggiorno e quindi nell'appartamento. E' necessario far installare un radiatore sul pianerottolo dietro la porta? Premetto che non ho idea dell'ingombro che può avere, ma non vorrei desse fastidio all'apertura della porta stessa... in più ci tengo a precisare che quando avrò la sanatoria del condono allungherò la scala verso l'esterno e creerò l'ingresso vero e proprio al pian terreno, quindi quella diverrà una semplice porta interna su una scala di passaggio... consigli??
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 10 Febbraio 2006, alle ore 16:37
    Le nuove icone belline ma questo grigiore di fondo non mi piace un gran che

    Per scaldare bene un vano scala ci vogliono due radiatori uno in cima al vano scale uno in fondo.
    Quelli in cima scaldera l'aria in cima come gia detto e frenrà lascesa di quella calda del piano terra.
    Bellissima se c'è una ringhiera fatta in tubolare saldato bene basta collegarla all'impianto di riscaldamento e il giuoco è fatto.
    rispondi citando
  • ecocomp
    Ecocomp Ricerca discussioni per utente
    Sabato 11 Febbraio 2006, alle ore 11:43
    Caro radiante,

    nella scala è sufficente un solo radiatore al piano più basso, dimensionato per le dispersioni di tutto il corpo scala, magari con una temperatura interna di 18°C. L'aria scaldata, per differenza di peso specifico (l'aria calda è più leggera) salirà verso l'alto, mentre quella più fredda localizzata in alto scenderà verso il basso, creando un moto convettivo a tutta altezza che provvedera a riscaldare l'ambiente.
    Molto interessante invece l'uso del corrimano tubolare del parapetto per trasformarlo in un ottimo sistema di riscaldamento. Ho avuto occasione di vederlo in un museo in Baviera, inserito in uno spazio tutto aperto, con un ottimo risultato scaldante.
    Naturalmente, era inserito in un contesto più generale in cui tutto il complesso era riscaldato da un sistema a pareti radianti, con temperatura dell'acqua che non supera i 40°C.
    Dimenticavo, il corrimano tubolare era la tubazione di mandata mentre il ritorno era rappresentato da una seconda tubazione posta all'altezza del parapiede, in modo di chiudere il circuito......posso dire che la scelta mi è sembrata molto indovinata e intelligente..saluti a tutti
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Sabato 11 Febbraio 2006, alle ore 12:34
    Ciap ecocomp,la teoria è perfetta in pratica succede che con un solo radiatore avrai 25 gradi sopra 15 gradi sotto per vetirare questo sono necesari due radiatori uno in alto e uno in basso,per le esperinze fatte ho constatato e appurato che se non metti il radiatore in alto in basso non ci scalderai mai
    rispondi citando
  • ecocomp
    Ecocomp Ricerca discussioni per utente
    Sabato 11 Febbraio 2006, alle ore 15:39
    Ciao radiante,
    scaldare un corpo alto (scala) con radiatori è la soluzione peggiore che si possa scegliere, per via via della differenza di peso specifico dell'aria.
    In questi casi la soluzione ottimale è naturalmente la parete radiante che crea una temperatura uniforme in tutta la scala.
    Anche il pavimento radiante non puo' far nulla per via della mancanza del pavimento stesso e bisogna ricorrere ad altri sistemi come detto prima.
    Naturalmente, quanto sopra è estendibile a tutti gli ambienti con altezza superiore a 3,0 mt. quali: loft, case antiche, chiese, musei, etc..saluti.

    A proposito i nuovi colori sono poco visibili.....meglio quelli di prima..
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Sabato 11 Febbraio 2006, alle ore 19:02
    Sul fattore parete radiante sono d'accordo non tanto perche crei un moto convettivo ma perche irraggia sulle persone eliminando la senzazione di freddo che da una normale parete passandoci vicino.
    Sul fatto che sia peggiore non so ,io ho trovato queste soluzioni molto comode,pratiche ,veloci e poco dispendiose riuscendo a dare un ottimo confort.

    Per i colori ti appoggio in pieno,sul fondo grigio meglio scritte in rosso quelle arancioni non si vedono
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
311.067 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE