Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Solaio putrelle e tavelloni anni '50


Cromatide
login
18 Novembre 2014 ore 10:47 6
Buongiorno.
Sto effettuando dei lavori di ristrutturazione dell'intero appartamento e ora siamo fermi perché ci si è impantanati rispetto al che fare o meno in merito al solaio.
La ditta ha rimosso il pavimento (marmittoni) e quel po' di allettamento che c'era sotto ed è venuto fuori che manca la soletta; come tipico dei solai vecchi.
Il solaio è fatto da IPE140 lunghe 5,30 m con interasse 1m e tavelloni poggiati sull'ala inferiore.
Lo spazio rimanente tra tavellone e ala superiore (circa 8cm) è riempito con materiale che sarà poco più di pozzolana.
La ditta si è bloccata perché afferma che continuare a camminare su questa situazione è pericoloso perché potrebbero rompersi i tavelloni. E da qui in poi ci siamo incartati.
La prima soluzione è stata realizzare soletta con rete, poi si è parlato di soletta collaborante, poi di ripristinare la vecchia situazione facendo subito il massetto finale con lo scotto di dover far passare altrove gli impianti.
Bocciata l'ultima soluzione ho detto di approfondire il discorso della soletta perché comunque è un peso ed ho chiesto prima di procedere di effettuare dei calcoli strutturali.
Ora, a parere vostro, ma la situazione può essere così pericolosa?
E' proprio necessaria questa soletta?
Ed è necessario farla collaborante?
Non vorrei che per fare meglio si fa peggio.
Grazie.
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Novembre 2014, all or 12:54
    Scusa ma non ce l'hai un tecnico che segue i lavori? Lui cosa ne pensa?
    rispondi citando
  • cromatide
    Cromatide Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Novembre 2014, all or 13:41
    Si, il tecnico c'è. Ed ha detto: "su questo solaio non possiamo lavorare. Dobbiamo prima fare una soletta".
    Io sto raccogliendo altri pareri.
    rispondi citando
  • stefano.lo
    Stefano.lo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 20 Novembre 2014, all or 12:15
    Ciao Cromatide,
    la soletta va sicuramente rfatta, ti cnsiglio di eseguirla ex novo,demolendo l'esistente, è meglio
    rispondi citando
  • dallanzi
    Dallanzi Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 21 Novembre 2014, all or 14:02
    La prassi corretta da seguire è che il suo tecnico deve contattare un ingegnere strutturale e delegare la questione a lui. Non vedo altre alternative e stiamo lontani dal "proviamo a fare"... le soluzioni sono tante, a me nella stessa situazione un ingegnere mi ha fatto eseguire un riempimento con materiale alleggerito, poi saldando connettori alle putrelle, abbiamo fatto una caldana opportunamente armata con rete, facendola appoggiare alcuni cm (quello che si poteva) anche nei muri perimetrali. Però non avevamo problemi di spessore e dall'esistente ci siamo alzati 4 cm...
    rispondi citando
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente Dallanzi
    Lunedì 24 Novembre 2014, all or 10:01
    La prassi corretta da seguire è che il suo tecnico deve contattare un ingegnere strutturale e delegare la questione a lui. Non vedo altre alternative e stiamo lontani dal "proviamo a fare"... le soluzioni sono tante, a me nella stessa situazione un ingegnere mi ha fatto eseguire un riempimento con materiale alleggerito, poi saldando connettori alle putrelle, abbiamo fatto una caldana opportunamente armata con rete, facendola appoggiare alcuni cm (quello che si poteva) anche nei muri perimetrali. Però non avevamo problemi di spessore e dall'esistente ci siamo alzati 4 cm...
    Ma non è detto che il tecnico di Dallanzi non sia un ingegnere o comunque uno strutturista.
    rispondi citando
  • alice
    Alice Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 24 Novembre 2014, all or 10:01
    Volevo dire il tecnico di Cromatide.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img sonia.braggio
Salve a tutti.Ieri i nuovi proprietari dell'appartamento sopra al mio sono venuti a informarmi che da lunedì cominceranno i lavori di ristrutturazione.Hanno aggiunto che...
sonia.braggio 20 Giugno 2014 ore 13:42 4
Img anonymous
Ciao a tutti. Il mio problema è questo: ho installato un sistema di riscaldamento a termosifoni in una vecchia casa di campagna. Tutto ok, ora però devo coibentare...
anonymous 12 Dicembre 2005 ore 08:12 10
Img erika
Salve, Mi è sorto un dubbio, pensando alla ri-progettazione del mio terrazzo (lastrico solare ad uso esclusivo). Abito al 6 piano (ultimo) di un condominio del 1964/65. Il...
erika 25 Aprile 2020 ore 00:17 3
Img stefano.solina
Salve,ho da poco in un fondo commerciale (contesto condominiale) tolto il controsoffitto in rete metallica e credo malta (pesa tantissimo) e ho rinvenuto sotto, le travi portanti...
stefano.solina 26 Dicembre 2013 ore 21:49 1
Img vitocross
Buongiorno, sono nuovo del forum spero di stare scrivendo nella giusta sezione. Provo a descrivere brevemente la mia situazione per poi arrivare al punto con la domanda che vorrei...
vitocross 10 Maggio 2017 ore 15:40 3
Notizie che trattano Solaio putrelle e tavelloni anni '50 che potrebbero interessarti


Solaio Innovativo

Ristrutturazione - Una struttura particolarmente rigida e leggera.

Tipi di solai

Progettazione - Per ogni edificio il solaio in laterocemento, legno, acciaio o prefabbricato è un elemento fondamentale ed ha la sua principale funzione nel trasferire i carichi.

Un sistema solaio completo leggero, resistente ed economica

Soluzioni progettuali - Il sistema solaio THERMOREX consente la realizzazione di elevate luci di banchinaggio ed un eccellente isolamento termico.

Come forare un solaio per inserire una scala interna o un lucernario

Restauro edile - Cosa comporta forare un solaio per realizzare una scala interna tra due piani sovrapposti o aprire un lucernario sul terrazzo di casa? Due esempi a confronto.

Gravi danni causati dalle infiltrazioni d'acqua

Restauro edile - Le infiltrazioni d'acqua sono un grave problema per il nostro immobile, ancor di più se vanno a intaccare le parti strutturali di un edificio. Ecco un esempio.

Rafforzamento dei solai in legno

Ristrutturazione - Un metodo innovativo estremamente efficace per rafforzare le travi lignee di un solaio, garantendo un notevole aumento della capacità portante dell'intera struttura, oltre a restituirne intatta, l'immagine originaria e le dimensioni.

Danni al solaio e risarcimento

Condominio - Il famoso detto chi rompe paga ?  trova applicazione anche in campo giuridico.Non è vero che chi, con dolo o colpa, commette un fatto illecito che

Connettori per rinforzo dei solai

Restauro edile - Anche i solai, come tutti gli elementi strutturali dopo un determinato periodo di vita necessitano di opere di rinforzo: i connettori hanno proprio questa funzione.

Recupero solaio in lamiera grecata

Ristrutturazione - Una tecnica d'intervento per un caso particolare: il recupero di un solaio con struttura in lamiera gregata danneggiato da infiltrazioni di acqua piovana oltre ad un diffuso fenomeno di condensa.
REGISTRATI COME UTENTE
318.460 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//