Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2017-08-17 15:34:08

Ristrutturazione: lesioni superficiali o struttura lesionata?


Alessandrodi meco
login
05 Gennaio 2016 ore 17:16 2
Buonasera a tutti, sono Alessandro,
leggo con interesse il vostro forum traendo molte risposte alle mie domande ma ho un dubbio che mi attanaglia...
Vivo in un appartamento di edilizia residenziale pubblica, premetto che l'alloggio è stato costruito nel 61, ora per vetustà avrei bisogno di dare una bella ristrutturata in modo abbastanza radicale cambiando pavimenti, facendo una nuova soletta, porte, finestre ecc ecc...
Ora prima di effettuare dei lavori sto valutando tutte le "problematiche" avvenute nei vari anni sempre per vetustà, nel particolare ho in due punti della casa delle lesioni sul pavimento.
Queste lesioni non so se si sono create nel 2009 in contemporanea al terremoto (abruzzo 2009) o c'erano prima.
La lesione non l'avevo notata poiché è in una parte nascosta della casa (sotto il letto) e ora osservando con più attenzione mi sono accorto di questa cosa.
Oggi incentivato dal brutto tempo mi sono messo a togliere alcune piastrelle per vedere cosa c'è sotto ed il risultato è quello che vedete in foto.
La lesione corre parallela ai travetti che sostengono il solaio, ma quello che ho letto in rete bisogna vedere se la lesione interessa la trave.
Non credo di riuscire a risalire ai calcoli strutturali dell'epoca ma solo allo stato di fatto della tramezzatura.
Mi devo preoccupare o è solo il "classico assestamento" del solaio?
Non noto nessun rumore "sospetto" ormai vivo qui da 15 anni.
Alcuni scricchiolii li sento solo d'estate, credo a causa della dilatazione termica ma niente più.
Spero vogliate aiutarmi....
  • alessandrodi meco
    Alessandrodi meco Ricerca discussioni per utente
    Martedì 5 Gennaio 2016, alle ore 17:18 - ultima modifica: Martedì 5 Gennaio 2016, all or 17:21

  • ghifpalvb
    Ghifpalvb Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 17 Agosto 2017, alle ore 15:34
    Buongiorno, o letto dei sui timori e del desiderio di mettere mano all'immobile, tenga presnte che questo tipo di edificio costruito negli anni sessanta, presnta una struttura portante a trave e pilastro costituita da calcestruzzo armato, naturalmente in quegli anni non erano in vigore leggi antisimiche quindi il ferro presente nelle travi e pilastri non era come ai giorni nostri, però le malte utilizzate erano di qualità parecchio superiore ai giorni nostri. Il motivo era legato a due fattori il primo alle maestranze, e il secondo motivo era perche il cemento era mescolato con la calce (quella vera), oggi utilizzata in settori di nicchia come la bioedilizia e nel campo del resturo.
    Quidi le strutture di allora compensano la minore presenza di ferro nelle parti portanti con legnati di maggiore qualità. Per il suo casa non dovrebbero esserci particolari problemi la lesione da nell'immagine corre nella direzione delle pignatte, sarebbe grave se attraversasse la stanza in senso oblicuo ma se corre nella direzione del tavolato no è pericolosa, lo stesso vale per i travi e pilastri, se le lesioni sono sulle tamponature significa che il movimento si è scaricato solo sulle mattonate.
    Per quel che riguarda un eventuale ristrutturazione, tenga presente che l'importante è non sovracaricare la stessa struttura utilizzando soluzioni e materiali leggeri e poco invasivi.


    Cordiali saluti

    Daniele

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img gioweb74
Buongiorno, vorrei sottoporre al forum queste tre foto. In casa mia costruita nel 1950 ho rimosso i pavimenti in graniglia 20x20x2cm, e il massetto formato da uno strato di malta...
gioweb74 17 Agosto 2017 ore 15:36 7
Img damianomodesti
Salve a tutti. Come da titolo, mi piacerebbe trovare una soluzione (evitando se possibile di rifare completamente il pavimento) per le crepe che si sono formate negli anni...
damianomodesti 13 Settembre 2015 ore 20:12 16
Notizie che trattano Ristrutturazione: lesioni superficiali o struttura lesionata? che potrebbero interessarti


Lesioni sospette

Ristrutturazione - Riconoscere le lesioni sui muri.

Dissesti nelle costruzioni

Ristrutturazione - I dissesti che possono essere in atto nelle costruzioni sono riconoscibili da precisi segnali premonitori.

Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Restauro edile - Crepe nelle murature: quali tipologie di lesioni esistono e a cosa sono dovute. Uretek ci spiega quando queste fessure sono pericolose e in che modo intervenire

Evitare le lesioni nel pavimento con la membrana desolidarizzante

Soluzioni progettuali - La membrana desolidarizzante è uno strato posato sottopavimento, per evitare la formazione di lesioni nel pavimento stesso, dovute a tensioni del sottofondo.

Cinque indizi per individuare il cedimento delle fondazioni di casa

Restauro edile - Cambiamenti climatici possono portare dissesti nel terreno, con conseguente cedimento delle fondazioni di casa. Ecco una soluzione definitiva e poco invasiva.

Valutazione dei difetti di costruzione

Ristrutturazione - Come comportarsi nella valutazione dei difetti di esecuzione dei lavori.

Il consolidamento murale ecosostenibile

Facciate e pareti - Il consolidamento ecosostenibile è una prassi diffusa per ripristinare la coerenza ed eliminare le fessurazioni delle murature, facendole nel contempo respirare.

Crepe e lesioni sono un chiaro segnale di cedimenti strutturali: come intervenire?

Materiali edili - Dinanzi a un quadro fessurativo che presenti chiari segnali di cedimenti strutturali bisogna intervenire in maniera repentina, con iniezioni di resine espandenti

Crepe nei muri: eliminare i cedimenti differenziali del terreno

Restauro edile - Le crepe nei muri sono segni di un problema statico del cedimento del terreno causa cambiamenti climatici e siccità. Occorre intervenire con iniezioni di resina
REGISTRATI COME UTENTE
328.109 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//