Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2017-08-17 15:36:16

Lesione nella soletta


Gioweb74
login
19 Giugno 2017 ore 14:03 7
Buongiorno,
vorrei sottoporre al forum queste tre foto.
In casa mia costruita nel 1950 ho rimosso i pavimenti in graniglia 20x20x2cm, e il massetto formato da uno strato di malta 3cm e un fondo di sabbia di fine granulometria alto da 1 a 4 cm che appoggiava sulla soletta.
Al centro della casa sulla suoletta è uscita questa lesione.
Ho versato acqua che si infiltra.
Al piano di sotto non si vedono crepe.
Corre da una parte all'altra della stanza parallela alle putrelle.
La parete divisoria parallela alla lesione (si vede nella prima foto) è a sua volta lesionata ed in alto, la parete sembra staccata dal soffitto.
Cosa mi consigliate di fare?
Grazie
  • gioweb74
    Gioweb74 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 19 Giugno 2017, alle ore 14:05
    Ecco le foto della lesione


  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Gioweb74
    Martedì 20 Giugno 2017, alle ore 09:35 - ultima modifica: Martedì 20 Giugno 2017, all or 09:50
    Ecco le foto della lesione
    Ciao!
    non sono ingegnere o geometra, ma sono incuriosito dalla tua problematica simile a quella di un mio amico che ha ristrutturato casa tre anni fa.
    Infatti nel togliere la vechia pavimentazione di mattonelle di granigli,a ha trovato una lesione simile alla tua vicino alla parete del salone, la quale si ripartiva per quasi tutta la lunghezza della parete.

    Se ben ricordo, in quell'occasione il tecnico o responsabile dei lavori decise di fare inserire una rete affogata con cemento K100, che andasse almeno 15 cm, sotto tra la parete perimetrale e la soletta lesionata (la quale confinava con le scale e la tromba dell'ascensore), completando il sottofondo con l'iter del nuovo massetto e successivo incollaggio della nuova pavimentazione; da quanto mi risulta sembra che il suo problema sia stato bonificato e risolto.

    Altro motivo forse strutturale visto la tromba dell'ascensore tutta in cemento armato, discorpante con l'interno della casa situata al V piano di un palazzo di città, ed in zona soggetta qualche volta a movimenti sismici.:-))


  • gioweb74
    Gioweb74 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 20 Giugno 2017, alle ore 12:17 - ultima modifica: Martedì 20 Giugno 2017, all or 12:18
    Ciao e grazie, intanto ieri ho rimosso il restante massetto e ho visto che non ci sono altre lesioni degne di nota. Esternamente la struttrura che è in mattoni pieni ha delle crepe a 45° negli angoli. Penso che negli anni abbia avuto un assestamento. La tecnica della rete di consolidamennto è la soluzione consigliatami anche da un muratore con esperienza di 40 anni nel settore.

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Gioweb74
    Sabato 1 Luglio 2017, alle ore 11:34
    ciao e grazie, intanto ieri ho rimosso il restante massetto e ho visto che non ci sono altre lesioni degne di nota. Esternamente la struttrura che è in mattoni pieni ha delle crepe a 45° negli angoli. Penso che negli anni abbia avuto un assestamento. La tecnica della rete di consolidamennto è la soluzione consigliatami anche da un muratore con esperienza di 40 anni nel settore.
    Ciao!
    ho trovato la foto dell'intervento fatto a casa del mio amico, al quanto pare il problema si è risolto


  • gioweb74
    Gioweb74 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 5 Agosto 2017, alle ore 12:20
    Grazie per la foto!!

  • ghifpalvb
    Ghifpalvb Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 17 Agosto 2017, alle ore 14:52
    Buongiorno, la lesione che si vede dalla foto riguarda principalmente la tamponatura verticale, e non travi o pilastri, è sufficente aprirla a cuneo almeno per due tre cm e richiuderla utilizzando una malta a bse di cemento fibrata a indurimento lento 48 ore naturalmente la fessura va ripulita dalla polvere, lavata bene e tenuta inumidita in fase di lavorazione, una volta sigillata leggermente sotto livello, inumidirla ancora in modo che non perda l'acqua troppo velocemente, e a idurimento completato, si potrà procedere con la finitura.

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Ghifpalvb
    Giovedì 17 Agosto 2017, alle ore 15:36
    Buongiorno, la lesione che si vede dalla foto riguarda principalmente la tamponatura verticale, e non travi o pilastri, è sufficente aprirla a cuneo almeno per due tre cm e richiuderla utilizzando una malta a bse di cemento fibrata a indurimento lento 48 ore naturalmente la fessura va ripulita dalla polvere, lavata bene e tenuta inumidita in fase di lavorazione, una volta sigillata leggermente sotto livello, inumidirla ancora in modo che non perda l'acqua troppo velocemente, e a idurimento completato, si potrà procedere con la finitura.
    Molto interessante spieghero' tutto al mio amico muratore qualora trovasse situazioni simili.
    Grazie:-))

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img alessandrodi meco
Buonasera a tutti, sono Alessandro,leggo con interesse il vostro forum traendo molte risposte alle mie domande ma ho un dubbio che mi attanaglia...Vivo in un appartamento di...
alessandrodi meco 17 Agosto 2017 ore 15:34 2
Notizie che trattano Lesione nella soletta che potrebbero interessarti


Lesioni sospette

Ristrutturazione - Riconoscere le lesioni sui muri.

Consolidamento di travi in legno con lesioni all'intradosso

Strutture in legno - È possibile rinforzare gli elementi strutturali in legno con lesioni all'intradosso incollando con resina epossidica ed elementi metallici opportunamente sagomati.

Lesioni e difetti nelle strutture di cemento armato

Restauro edile - I dissesti e i difetti di esecuzione delle strutture di cemento armato non vanno sottovalutati perché costituiscono un serio rischio per la statica degli edifici

Metodi semplici per valutare le lesioni

Restauro edile - Come comportarsi in presenza di lesioni limitate o diffuse senza allarmarsi, ma cercando di valutare con semplici metodiche la necessità o meno di intervenire.

Murature a rischio

Ristrutturazione - Come risanare vecchie murature con problemi di integrità strutturale. Risanare murature dopo il crollo.

Il consolidamento murale ecosostenibile

Facciate e pareti - Il consolidamento ecosostenibile è una prassi diffusa per ripristinare la coerenza ed eliminare le fessurazioni delle murature, facendole nel contempo respirare.

Evitare le lesioni nel pavimento con la membrana desolidarizzante

Soluzioni progettuali - La membrana desolidarizzante è uno strato posato sottopavimento, per evitare la formazione di lesioni nel pavimento stesso, dovute a tensioni del sottofondo.

Crepe e lesioni sono un chiaro segnale di cedimenti strutturali: come intervenire?

Materiali edili - Dinanzi a un quadro fessurativo che presenti chiari segnali di cedimenti strutturali bisogna intervenire in maniera repentina, con iniezioni di resine espandenti

Dissesti nelle costruzioni

Ristrutturazione - I dissesti che possono essere in atto nelle costruzioni sono riconoscibili da precisi segnali premonitori.
REGISTRATI COME UTENTE
330.393 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//