Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Riscaldamento : ventilconvettori o termosifoni


Michimilan
login
09 Gennaio 2008 ore 15:42 9
Buonasera, nella mia casa abbiamo riscontrato un guasto sull'impianto di riscaldamento (foro in un tubo di rame,non è la prima volta che succede)e dovendolo rifare completamente volevo sapere se è preferibile rifare tutte le tracce sotto pavimento e mantenere il riscaldamento a termosifoni in alluminio classico o se sfruttare il controsoffitto esistente e riscaldare tramite ventilconvettori alimentati sempre dalla caldaia (da sostituire anche quella).
Se è possibile vorrei avere qualche idea sui prezzi e sul rendimento.
Saluti e ringraziamenti, Michele.
  • tennison
    Tennison Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 9 Gennaio 2008, alle ore 16:22
    Se devi rompere il pavimento solo per questo motivo allora forse ti conviene passare i tubi nel controsoffitto, fare traccette verticali e raggiungere i radiatori che hai già. poi prendi una normale caldaia a basso nox e in totale hai un bel risparmio.

  • menotrenta
    Menotrenta Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Gennaio 2008, alle ore 14:48
    Invece di passare nel contro soffitto o nel pavimento perché non passano i nuovi tubi sul battiscopa?????

  • michimilan
    Michimilan Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 10 Gennaio 2008, alle ore 15:08
    Il problema della mia casa è che ha tutta muratura portante in pietra.
    Mi risulterebbe quindi difficile eseguire tracce nei muri verticali.Potrei forse vedere di realizzare un riscaldamento a battiscopa?Credo di averne visti alcuni modelli ad una fiera.Che ne dite?
    Saluti e ringraziamenti, Michele.

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Gennaio 2008, alle ore 08:50
    Fossi in te non avrei dubbi: Ventilconvettori.
    Hanno infatti troppi vantaggi rispetto ai termosifoni.

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Gennaio 2008, alle ore 09:01
    Con il sistema a battiscopa, i muri devono essere liberi da qualunque ostacolo, vedi i mobili per esempio...

  • michimilan
    Michimilan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Gennaio 2008, alle ore 09:36
    Per the manager: grazie per l'interessamento, quali credi siano i vantaggi dei ventilconvettori rispetto ai termosifoni?
    Ho sentito dire che sono abbastanza rumorosi, e per quanto riguarda i prezzi e le marche migliori cosa mi sai dire?
    Saluti e ringraziamenti, Michele.

  • tennison
    Tennison Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Gennaio 2008, alle ore 09:57
    Ho sentito dire che sono abbastanza rumorosi, e per quanto riguarda i prezzi e le marche migliori cosa mi sai dire?

    quelli tangenziali non sono rumorosi, non li senti proprio. i ventilconvettori vanno allacciati al circuito elettrico; costano molto di piu dei radiatori.

    riscaldano in minor tempo perche sono ventilati. è d'obbligo la pulizia annuale dei filtri e una manutenzione delle batterie alettate quando si sporcano.

    il radiatore, a confronto, non ha bisogno di niente. quindi si, i ventilconvettori sono apparecchiature molto interessanti ma gli svantaggi compensano i vantaggi.

    ogni elemento terminale va scelto in funzione del tipo di impianto, delle condizioni ambientali e strutturali e, non ultimo, dalle esigenze del cliente.

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Gennaio 2008, alle ore 16:01
    Non sono assolutamente daccordo sul fatto che i ventilconvettori costano di piu' dei termosifoni.
    In media infatti costano sui 250/300? i termosifoni, a meno che' non siano quelli di alluminio del tipo "da cantiere" , costano molto di piu'.
    Il consumo elettrico e' trascurabile: in media 30W
    La pulizia della batteria, anch'essa trascurabile.
    Il dimensionamento e la scelta dei ventilconvettori, e' acora piu' semplice perche la loro potenza e sempre molto ma molto superiore di un termosifone anche di grandi dimensioni.
    Per fare un esempio un ventilconvettore delle dimensioni di un condizionatore split a muro, ha potenze che variano da 2500 a 5000 W; mentre per esempio il mio termosifone della Zhender in acciaio alto 2 metri a tre ranghi e da 12 elementi (largo 60 cm) ne sviluppa "solo 3200" !
    L'unico inconveniente e' la pulizia annuale del filtro , cosa assolutamente banale e simile a quella dei condizionatori.
    Ma il risparmio in termini di consumo di Metano/Gpl e' enorme !
    Accendi il riscaldamento e in 5 minuti hai casa calda e soprattutto in modo uniforme; non avrai problemi di muffe o altro e non avrai punti freddi in casa.

  • cataroberto
    Cataroberto Ricerca discussioni per utente
    Martedì 16 Aprile 2013, alle ore 11:22
    Buongiorno a tutti,
    sono nuovo di questo sito, ma l'argomento che avete trattato tempo addietro mi coinvolge in questi giorni.
    Devo refrigerare 2 stanze che sono lontane dal balcone, e dove non posso mettere i motori esterni per gli split.
    Ho fatto fare qualche preventivo per mettere un motore dual sul balcone, ma tutti mi hanno spaventato per la mole di lavori e di costi da sopportare per portare i tubi e riportare la condensa sul balcone.
    Finchè ieri sera un nuovo tecnico mi ha "illuminato" parlandomi dei ventilconvettori; così questa mattina mi sono messo a cercare trovando un pò di tutto nella rete. Dato che a me servirebbero sia per la sala da pranzo che per camera da letto e cameretta bimba, cercavo qualcosa di esteticamente carino ma (ovviamente) allo stesso tempo efficiente, così sono incappato nella nuova line Olimpia Splendid 'bi2-slr': questi sembrano "belli" e mooolto efficienti.
    Ho solo un(solo uno?) dubbio: il tecnico mi ha detto che "basterebbe" aggiungere un motore in balcone per scaldare e rinfrescare (così la caldaia servirebbe solo per l'acqua calda) e sostituire i termosifoni con i ventilconvettori, attaccandoli quindi all'attuale impianto di riscaldamento. In questo modo comprando solo le macchine riutilizzerei l'impianto già esistente e risparmierei sui lavori. E' possibile? Certo spenderei più di macchinari, ma a lungo andare mi converrebbe.
    C'è qualcosa che mi manca in tutto il discorso? Mi manca qualche parte fondamentale in tutto il progetto?
    Se qualcuno può aiutarmi glie ne sarei grato.
    Grazie e buona giornata.
    Roberto

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img aventrax
Ciao a tutti, ho un problema da risolvere e mi sono scontrato con molteplici ditte che non potevano fare quello che chiedevo. Spiego un po' meglio di cosa si tratta.Ho un vano...
aventrax 01 Dicembre 2020 ore 23:10 15
Img sirimarco
Buongiorno, nel nostro condominio abbiamo effettuato un lavoro straordinario abbastanza costoso, in una prima riunione l'amministratore ha spiegato che la ripartizione spese si...
sirimarco 01 Dicembre 2020 ore 21:43 4
Img scudieriaugusto
L'edificio è composto da tre appartamenti suddivisi in piano terra con ingresso indipendente, primo e secondo piano con portoncino e scale in comune.Il piano terra non ha...
scudieriaugusto 01 Dicembre 2020 ore 19:59 4
Img liciogio
Scrivo in quanto ho un problema con il parquet che mi è appena stato posato e vorrei illustrarlo a tutti voi, sperando possa avere una risposta esaustiva.Ho acquistato e...
liciogio 01 Dicembre 2020 ore 19:50 3
Img dbdenis
Buonasera, è la prima volta che scrivo su questo forum. Vi sottopongo la mia domanda:A marzo 2011 ho iniziato a ristrutturare casa, all'ingegnere direttore dei lavori avevo...
dbdenis 01 Dicembre 2020 ore 19:35 5
REGISTRATI COME UTENTE
320.592 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//