Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Ripristino cantina


Myklosforesh
login
09 Febbraio 2015 ore 14:56 7
Salve,
vorrei avere un vostro parere su dei lavori da fare in cantina per riportarla ad uno stato quanto meno dignitoso.
Parliamo di un locale di 2x4,3 metri, con porta e piccola finestrella sui due lati corti.
La finestra in questione, posta poco sotto il soffitto del locale, affaccia sul vialetto di ingresso principale dello stabile.
Trattandosi di una zona con sottosuolo soggetto ad umidità, dovrei rifare sia la pavimentazione che la parete posta sotto la finestrella.
In questo momento il pavimento, rappresentato da un paio di gettate di cemento fatte alla buona (le due gettate fatte in epoche diverse non superano il centimetro di spessore), è quasi totalmente rigonfio e 1/3 di esso è praticamente venuto via, rivelando uno strato di terra e pietrisco.
Il muro sotto la finestra ha anch'esso subito i danni dell'umidità e buona parte dell'intonaco si è distaccato.
Il mio intento sarebbe di ripristinarli entrambi in modo tale da proteggerlo dall'umidità con la certezza che si tratta di spinta idrostatica negativa, ossia proveniente dall'interno, soprattutto per la parete.
Come mi consigliate di procedere? che tipo di materiali utilizzare?
Grazie.
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Febbraio 2015, all or 21:09
    Diciamo che dipende anche dal suo budget: se desidera fare un lavoro a regola d'arte, consiglierei un piccolo vespaio sotto al pavimento e un intonaco macroporoso.
    Se mi conferma che la sua intenzione è quella, le fornirò maggiori dettagli.
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Febbraio 2015, all or 21:11
    Generalmente l'umidità è data o dalla risalita capillare, o da muri non adeguatamente isolati mediante scannafosso o altro.
    rispondi citando
  • simonegiuntoli
    Simonegiuntoli Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Febbraio 2015, all or 22:20 - ultima modifica: Lunedì 9 Febbraio 2015, all or 22:27
    Se la cantina e' completamente interrata il classico e ottimo sistema ad iglu sia efficace, in quanto per funzionare bene ha bisogno di prese d'aria dall'esterno, meglio se in direzione nord sud. In alternativa può fare un vespaio in pietre e isolare con una guaina.
    per la parete, se c'è molta umidità un intonaco macro poroso forse la porterebbe tutta all'interno, quindi credo sia meglio isolare con una guaina, magari dall'esterno, ma c'è da scavare... Il top sarebbe uno scanna fossi.
    Comunque prima di spendere soldi le consiglio un consulto con un tecnico.
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Febbraio 2015, all or 22:25
    Si, Simonegiuntoli condivido.
    Comunque la cantina non è completamente interrata in quanto si fa riferimento a una finestra.
    Inoltre, le mie erano solo idee preliminari: aspetto che l'utente ci dia maggiori dettagli.
    Ho scartato subito l'idea dello scannafosso perché non sappiamo se trattasi di edificio isolato oppure di un condominio: è ovvio che lo scannafosso sarebbe possibile solo in caso di casa isolata.
    rispondi citando
  • myklosforesh
    Myklosforesh Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Febbraio 2015, all or 16:53
    Si tratta di un condominio.
    La cantina dal lato finestra è parzialmente interrata (sotto il bordo esterno della finestra c'è il vialetto d'ingresso allo stabile.
    Quanto al budget: non voglio fare un lavoro iper-perfezionistico ma nemmeno qualcosa a cui dover rimettere mano fra 1-2 anni.

    Come dicevo si tratta di problemi di umidità di risalita sia per la parete sotto finestra che per il pavimento ma comunque non da destare preoccupazione: credo che l'attuale stato (da me ritrovato dopo l'acquisto) sia maturata negli ultmi 15-20 anni (lo stabile e di fine anni 60) e già a suo tempo era stato fatto un piccolo recupero ma molto alla buona (giusto un pò di gesso sulla parete e una piccola gettata di cemento sul pavimento).

    Appena possibile proverò a corredare con qualche foto.
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Febbraio 2015, all or 22:12
    Ovviamente, trattandosi di un condominio, la soluzione dello scannafosso proposta dal collega (che condivido in pieno) risulta difficilmente praticabile.
    Concordo quindi con quanto già detto dal collega: vespaio con guaina e guaina esterna alla parete (eventualmente scavando un po, col permesso del condominio).
    Qualora non fosse possibile scavare all'esterno di potrebbe agire nel modo seguente:
    - demolire il pavimento;
    - eseguire il vespaio con guaina;
    - fare "rigirare" la guaina lungo la parete interessata dall'umidità;
    - realizzare una controparete interna in cartongesso resistente all'umidità o - soluzione che personalmente preferisco - foratini;
    - realizzare il nuovo pavimento.
    rispondi citando
  • myklosforesh
    Myklosforesh Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Mercoledì 11 Febbraio 2015, all or 20:02
    Ovviamente, trattandosi di un condominio, la soluzione dello scannafosso proposta dal collega (che condivido in pieno) risulta difficilmente praticabile.
    Concordo quindi con quanto già detto dal collega: vespaio con guaina e guaina esterna alla parete (eventualmente scavando un po, col permesso del condominio).
    Qualora non fosse possibile scavare all'esterno di potrebbe agire nel modo seguente:
    - demolire il pavimento;
    - eseguire il vespaio con guaina;
    - fare "rigirare" la guaina lungo la parete interessata dall'umidità;
    - realizzare una controparete interna in cartongesso resistente all'umidità o - soluzione che personalmente preferisco - foratini;
    - realizzare il nuovo pavimento.
    Grazie per i consigli.
    Adesso valuteremo in loco il da farsi con un professionista onde evitare di commettere errori.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bottadaniela
Buongiorno avrei bisogno di alcuni chiarimenti e ringrazio in anticipo. Ho acquistato un immobile lo scorso anno in una palazzina di 4 appartamenti. Annesso vi è un posto...
bottadaniela 14 Luglio 2020 ore 12:11 5
Img anonimo
Buongiorno a tutti e complimenti per il forum. Prima di esporvi il problema vorrei farvi una piccola premessa, in modo da comprendere bene la situazione. Nel 2014 un imprenditore...
anonimo 26 Gennaio 2017 ore 12:05 1
Img homesweethome23
Buongiorno a tutti, ieri ci siamo accorti di avere in cantina un'ispezione della linea di fognatura condominiale. Casa appena comprata e nessuno ci aveva mai detto nulla. Secondo...
homesweethome23 17 Aprile 2019 ore 10:42 1
Img rosariabbate52
La cantina della mia casa in montagna si trova al piano zero del fabbricato ed è la terza a partire dal muro perimetrale. Il predetto muro del fabbricato confina con un...
rosariabbate52 02 Agosto 2017 ore 21:43 3
Img lorep85
Buongiorno,l'amministratore mi chiede le chiavi della mia cantina su cui il condominio ha servitù poiché vi passano tubi di scarico.Dato che le volte che abbiamo...
lorep85 21 Marzo 2015 ore 14:29 1
Notizie che trattano Ripristino cantina che potrebbero interessarti


Ventilazione Contro Umidità

Risanamento umidità - L'eliminazione dell'umidità nei locali adibiti a tavernette con la ventilazione dei pavimenti e delle pareti perimetrali si realizza con economici tubi e poggioli.

Locale cantina in condominio

Parti comuni - La cantina, che viene spesse ceduta come pertinenza di un'altra unità immobiliare, è in realtà un bene immobile suscettibile di autonoma utilizzazione e godimento.

Come creare un'attrezzata cantina per vini nel seminterrato

Soluzioni progettuali - Cantina per vini in casa al seminterrato: pareti in cemento e mattoni a vista, con arredi in legno, acciaio e vetro, per conservare e degustare i vini pregiati.

Conservazione ottimale del vino

Cucina - Per avere sempre a disposizione in casa,  la vostra preziosa collezione di bottiglie con etichette pregiate oggi c'e'il freddo-cantina VarioCooling

Umidità nel condominio: chi è responsabile?

Manutenzione condominiale - Il condominio, in quanto custode, è obbligato ad adottare tutte le misure necessarie affinché i problemi di umidità non rechino danno alla proprietà condominiale

Protezione delle facciate esterne

Ristrutturazione - Come assicurare una buona tenuta ai tamponamenti esterni, migliorandone il rendimento termico.

Cause e rimedi per l'umidità di risalita

Risanamento umidità - Anche per gli intonaci eseguiti a regola d'arte vi sono delle cause di origine naturale che ne compromettono funzionalità ed estetica, come la presenza di umidità.

Cos'è e come si calcola la superficie catastale

Catasto - Cos'è e come si calcola la superficie catastale. Differenze con la vecchia disciplina di accatastamento degli immobili.

Sconfiggere l'umidità capillare nelle murature

Risanamento umidità - Alcune moderne tecnologie basate su principi della Fisica offrono brillanti soluzioni ad un annoso problema nelle costruzioni in muratura.
REGISTRATI COME UTENTE
318.697 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//