Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Rifacimento e messa in sicurezza tetto magazzino


Anselmo_80
login
06 Agosto 2009 ore 14:55 2
Buon giorno a tutti, vi scrivo per ricevere informazioni riguardo il rifacimento di un tetto.
La mia situazione è la seguente, il comune di residenza ha imposto (giustamente) la messa in sicurezza di un magazzino su 2 piani, adiacente la mia abitazione di cui io sono uno dei proprietari che si trova nel centro del paese in cui abito. Il magazzino è suddiviso in 3 proprietari che hanno porzioni differenti. Ci è stato chiesto dal comune di mettere in sicurezza grondaie e coperture.
Le mie domande sono:
- La messa in sicurezza cosa significa, che devo rifare completamente il tetto?
- Devo usare per forza tegole oppure anche laminati essendo un magazzino e non una abitazione?
- Devo per forza fare il tetto areato? Cioò io metterei anche del semplice ondulato (tipo quelli vedi che si vedono in giro)
- Nel caso dicessi al comune che non ho la disponibilità economica ad eseguire i lavori cosa succede? Finanziano loro una parte?
- Ci sono agevolazioni (abito vicino a milano), agenzie no profit, (oppure lo stato/regione/provincia) per venire incontro alle persone che devono obbligatoriamente eseguire un lavoro edilizio pur trovandosi in difficoltà economiche?

Grazie in anticipo per le sicure risposte
  • karson
    Karson Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 6 Agosto 2009, alle ore 21:02
    Metterlo in sicurezza non significa necessariamente che devi rifare il tetto, ma vuol dire che deve essere sistemato in modo da non poter nuocere a terzi, e ovvio che se all'interno di un edificio ci piove dentro... si va a danneggiare anche la struttura portante, le tramezze, gli intonaci... e trattandosi di un edificio in mezzo al paese, è potenzialmente pericoloso.
    per conoscere tutti i materiali che potresti usare devi rivolgerti all'ufficio tecnico del tuo comune, perché purtroppo non sempre nei centri abitati si può usare quel che si vuole.
    per il resto... non saprei, ciao.
    rispondi citando
  • anselmo_80
    Anselmo_80 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 8 Agosto 2009, alle ore 18:09
    Grazie mille per la tua risposta, vedrò cosa mi dirà l'ufficio tecnico.
    Grazie
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
REGISTRATI COME UTENTE
306.754 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie