Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Resistenza elettrica per esterno


Tinial
login
13 Dicembre 2005 ore 15:40 7
Forse sarà fantascienza ma...

vivo in una zona molto fredda - a dicembre si arriva a -20°- e devo risistemare il piazzale davanti a casa che puntualmente ghiaccia.

Esiste un sistema che permette di scaldare un intero piazzale per non dover continuamente fare uso di sale?

Chesso? Un sistema di resistenze elettriche per esterno o qualcosa del genere...

Sarò folle, vero?
  • red_diamond
    Red_diamond Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, alle ore 20:52
    Credo si possa fare tutto.... un bel riscaldamento a pavimento all'esterno... ma il problema diventerebbero le bollette

    Magari dico una cavolata, ma se il ghiaccio ti crea tanti problemi forse un bello strato di ghiaietto....

    ciauz

    PS. posso farmi i cavoli tuoi....?? Dove vivi?
    rispondi citando
  • tinial
    Tinial Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 08:45
    Abito in Svizzera. Nel canton Grigioni.
    Le bollette dici? Beh, ma in teoria dovrei scaldare per poco tempo...
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 09:27
    Per risolvere il problema si possono installare dei "cavi scaldanti". Sono appunto dei cavi particolari che vengono posati direttamente nel getto di calcestruzzo oppure a contatto con delle tubazioni che passano all'esterno (p.es. tubazioni di impianti antincendio) per evitare il formarsi di ghiaccio o il congelamento dei liquidi che passano all'intenro di tubazioni.
    Pr quanto riguarda il consumo non è poi così elevato come si possa pensare (dipende dalla lunghezza di tale cavo e quindi dalla superficie da "scardare"), in montagna si usa spesso questo sistema.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 12:44
    In Svizzera oltretutto l'energia elettrica costa molto meno che in Italia... beati voi!
    rispondi citando
  • red_diamond
    Red_diamond Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 12:58
    Wow, pensavo fosse una cosa.... da matti e invece, a quanto pare è una soluzione già diffusa.

    Ma questo sistema si "accende" solo nel momento del bisogno per sciogliere il ghiaccio o deve sempre restare acceso?

    Cmq sicuramente in Italia non è poi una cosa così economica.... con quello che costa l'lettricità e considerando che normalmente si hanno solo 3kw a disposizione...

    Ciauz
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 13:46
    Ci sono sistemi anche ad acqua calda e anche per grandi superifci, es. stadi di calcio, piste di atterraggio,....
    Credo che per una piccola rampa o un piccolo piazzale e con una temperatura minima vicina ai -20 °C sia preferibile un impianto elettrico.

    La cosa più importante è comunque la progettazione, non sono rari i casi di errori clamorosi!!!

    Ciao

    Sep
    rispondi citando
  • polare978
    Polare978 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 14:54
    Un'altra soluzione sarebbe quella di montare dei faretti che emettono raggi IR che li puoi installare lungo il perimetro oppure a mo' di lampione. puoi modulare facilmente la potenza, appena lo accendi funziona già al 90%.Scalda solo l'acqua/ghiaccio e non l'aria. Provato in una ferramenta e funziona veramente bene!!.

    Prova a consultare questa pagina:
    http://www.burdawtg.de/i/bhgold.html
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luma18
Buon giorno, chiedo consulenza a questo proposito. Abitavo (perché ora la mia casa è in vendita) in un appartamento composto da 4 unità abitative...
luma18 17 Marzo 2020 ore 13:33 3
Img marchetto93
Buongiorno, ho comprato casa da poco più di 3 mesi (una casa con poco più di 10 anni già precedentemente abitata) e la scorsa settimana alle prime pioggia...
marchetto93 11 Marzo 2020 ore 21:53 11
Img nastia2020
Buonasera! Ho due vicini, una al primo piano uno al piano terra.la vicina del primo piano non vuole ripiastrellare e isolare la terrazza in comune fuori dalla casa, circa 60mq...
nastia2020 02 Marzo 2020 ore 18:18 5
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
REGISTRATI COME UTENTE
313.950 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE