menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2015-12-15 18:08:59

Quali svantaggi ha la stufa a pellet?


Anonymous
login
29 Ottobre 2007 ore 14:28 13
Ciao a tutti, siamo quasi in partenza nei lavori di ristrutturazione della nostra casetta. Premettendo che abbiamo intenzione di mettere un riscaldamento a pavimento alimentato da una caldaia a gas mi consigliate di mettere una termostufa a pellet? L'indecisione nasce dal fatto che tutti esaltano i pregi delle stufe a pellet ma nessuno dice gli svantaggi e prima di decidere di metterla vorrei sapere a cosa vado incontro perché se è troppo sbatti mi metto un bel camino a gas! grazie a tutti, ciao.
  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 29 Ottobre 2007, alle ore 15:56
    Ti ci vuole un bel deposito per i pellet e questi sembrano aumentare di prezzo con la diffusione del loro utilizzo.

    ciao tennison

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 08:17
    Mmm allora dovrò pensarci bene, magari ne prendo uno ibrido che ada sia a pellet che a legna anche se visto il prezzo della legna a Milano potrei sicuramente risparmiare con un camino a gas!

  • archibagno.it
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 08:43
    Ha bisogno di particolare manutenzione, ma non saprei dirti in fattispecie quale...

  • odino_1970
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 10:25
    Ti dico quelli che ho riscontrato nel tempo con la mia:

    1) il pellet si vende in sacchi, generalmente da 15 kg, per cui devi avere un posto al chiuso dove poterlo mettere, tanto spazioso a seconda di quanto ne prendi ogni volta.
    Io ne prendo una ventina di sacchi per volta e li metto in uno sgabuzzino, ma se ne prendi un bancale, chiaramente, hai bisogno di parecchio spazio.

    2) il pellet lo vendono in molti, ma non sempre è certificato e di buona qualità, prerogativa fondamentale di un pellet che faccia lavorare bene la stufa. Altra nota dolente, il prezzo. Quest'anno sembra che vada meglio, ma l'anno scorso hanno provato a speculare alla grande, ma gli è rimasto tutto sul groppone.
    Comunque, se ti chiedono più di 5 euro (già è parecchio) per un sacco da 15 kg di pellet CERTIFICATO, ti stanno fregando.

    3) serve la presa elettrica per farla funzionare e se salta la luce, la stufa si spegne. Devi attendere che si raffreddi per poterla accendere di nuovo.
    Occhio anche a prevedere in anticipo se dove avresti intenzione di metterla, è possibile farlo, dal momento che nelle foto sembra tu la possa installare ovunque, ma non è così.

    4) ogni giorno devi aspirare le ceneri residue col bidone aspiratutto e possibilmente pulire il vetro (a freddo ovviamente) che si annerisce (se funziona bene la stufa si annerisce poco), ciclicamente (ogni due mesi circa) devi pulire lo scarico fumi, ovvero tubi o canna fumaria.

    5) l'assistenza tecnica non sempre è qualificata e di sicuro non è a buon mercato, per cui, se decidi, prendine una di marca, o quantomeno che ti garatisca un'assistenza qualificata e non improvvisata.

    Personalmente l'avevo acquistata per spendere meno (ho anche il serbatoio gpl), ma a conti fatti, tra quello che costa più della caldaia a gas, quanto costa il pellet, i costi d'assistenza, ecc. ecc., posso dire che è un piacevolissimo optional, ma di sicuro non ho risparmiato un euro, forse ci ho rimesso qualche spiccio.

    Poi, ovviamente, ci sono anche i pregi che non sono pochi e credo li conosciamo tutti ormai. Dipende da cosa si chiede al prodotto.
    Ciao

  • the manager
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 10:49
    Odino
    Certo e' che l'hai fatta davvero nera!!!
    Scherzo, pero' siccome anch'io stavo accarezzando l'idea di acquistare una di queste stufe a pellets...................mi sono spaventato !
    Non riesco a credere che il riscaldamento con i pellets, costi come il GPL che e' carissimo, e comunque dovrebbe costare meno anche del metano.
    Invece forse non e' cosi?

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 11:50
    E io pensavo di risparmiare negli sbattimenti! Valuterò attentatemente, volevo prenderla perché ho ormai deciso di mettere un riscaldamento a pavimeno e volevo integrarla ma a questo punto mi compro un bel camino a gas che ha molta meno manutenzione, è più piccolo e lo accendo al bisogno!

  • odino_1970
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 13:37
    Hehehe .

    No, è che dovendo elencare i difetti, ho voluto farli presente proprio tutti, anche se, come potete vedere, alcuni di quelli che ho elencato sono di ben poco conto.
    Del resto, io sono l'ultimo a dover parlare, visto che ne possiedo una da quattro anni e ne sono anche soddisfatto.

    Però sapete qual è il fatto? Se parlate con un rivenditore o leggete quei bei fascicoletti che la fanno tanto facile, sembra che sia tutto rose e fiori, mentre la realtà è che sono apparecchi che richiedono UNA CURA QUOTIDIANA e che presentano qualche lato poco pratico, come quello che dicevo del collegamento elettrico. Se va via la luce per due minuti, la stufa comunque la riaccendi dopo minimo mezz'ora, se non vuoi bruciare le guarnizioni.
    Quindi, è giusto saperle prima certe cose, poi uno decide.

    Capitolo costi: per scaldare un'abitazione di poco più di 100 mq, serve minimo una 11 kw, che, se di marca, ti costa tra i 3 e i 4 mila euro.
    Usandola per 7/8 ore al giorno come faccio io (dalle 17 alle 24 circa), non mi basta un sacco al giorno, ergo diciamo più o meno, 7 euro al giorno di spesa per un pellet CERTIFICATO (non la mondezza dell'agriturismo che ti spacca la stufa), ergo 210 euro circa al mese. Un pieno di gpl mi costa circa 500 euro e ci faccio un mese e mezzo circa, quindi diciamo un 100/150 euro in più del pellet al mese.
    Considerando una caldaia da 25/29mila calorie, che non costa nemmeno la metà della stufa, e che dopo il periodo di garanzia l'assistenza di quest'ultima costa una piotta (100 euro, se va bene) a botta, anche per cose stupide che l'equivalente della caldaia l'idraulico si vergogna pure a chiedere i soldi, per ammortizzarla ci vuole un pò.
    PERO': il caldo è veramente tanto e l'atmosfera piacevolissima, quindi le sono affezionatissimo (alla stufa ), però se mi chiedete se quando mi si romperà definitivamente me ne prenderò un'altra (a prescindere dal fatto che sono in continua evoluzione), non saprei proprio cosa rispondere.
    Ci penserei un bel pò.

    Se qualcosa non vi è chiaro, dite pure. Tanto ormai le conosco meglio io degli installatori qualificati (?) . Ciao

  • emanet
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 13:59

    ergo 210 euro circa al mese. Un pieno di gpl mi costa circa 500 euro e ci faccio un mese e mezzo circa, quindi diciamo un 100/150 euro in più del pellet al mese.





    impianto a pavimento + pannelli solari + caldaia a condensazione a metano per scaldare una casa isolata ed esposta a nord di circa 200mq divisa in 3 piani.....
    dovrei spendere circa 150 euro al mese per 5 mesi poi chiudo il gas !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


  • odino_1970
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 14:03
    Perdonami, ma non ho capito se sei schockato dal costo del pellet o del pieno di gpl .

  • emanet
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 14:11
    Perdonami, ma non ho capito se sei schockato dal costo del pellet o del pieno di gpl .


    dal gpl !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • odino_1970
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 14:30
    Il gpl purtroppo si sa quanto costa, praticamente il doppio del metano.
    Avendo il bombolone da 1000 lt, quando sto intorno ai 3/400 lt e faccio il pieno, ormai quello mi costa.
    Tenendo acceso il riscaldamento per gran parte della giornata, visto che l'unico che sta dodici ore al giorno fuori casa sono io, spendo giustappunto intorno alle 300 euro al mese, per una casa di circa 150 mtq su due piani. Avessi il metano sarei anche io su una media di 150 euro al mese (avendo comunque una casa più piccola della tua che, probabilmente, è meglio esposta o meglio isolata), ma quì la rete purtroppo non c'è.

    Il parallelo che ho fatto tra gpl e pellet, chiaramente, lo puoi applicare in proporzione ad altre metrature, tenendo presente che le termostufe a pellet non vanno oltre una certa metratura, quindi più di un 120 mq circa non fanno, idem quelle ad aria. Ciao

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 31 Ottobre 2007, alle ore 17:29
    La mia idea era quella di integrarla alla caldaia a gas però visto che il riscaldamento a pavimento è in funzione perennemente la stufa serviva solo per dare quella botta di caldo in più quando serviva, forse a questo punto mi conviene un camino a gas, poca manutenzione, lo accendi quando vuoi e poi fa il fuoco dai sassi che mi piace un cifro!

  • anonimo
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 15 Dicembre 2015, alle ore 18:08
    Lo "svantaggio" delle stufe a pellet sta solo nell'investimento iniziale. Per il resto non ho molti contro da elencarti, poichè noterai il risparmio elevato sui costi delle bollette (con un sacchetto di pellet da 4 euro hai riscaldamento continuato h24 e puoi riscaldare fino a 250 m/q di casa)!

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img trasz
Buon pomeriggio a tutti.In allegato una picolla pianta della situazione che vorrei il vostro aiuto per esaminare.Il cerchio verde è una cantinetta vino, sostanzialemnte un...
trasz 20 Luglio 2024 ore 15:28 3
Img silvercm
Buongiorno,da poco mi sono trasferito in una casa in affitto.Il mio problema è che l'avvolgibile della portafinestra non chiude completamente le fessure, per cui la mattina...
silvercm 20 Luglio 2024 ore 13:11 1
Img sbronf7
Ciao, ho comprato una casa indipendente da privato, il quale aveva acquistato nel 2006 dal costruttore. Certificazione energetica appena rifatta. Dopo 6 mesi, durante una...
sbronf7 19 Luglio 2024 ore 13:53 6
Img massimiliano damato
Buongiorno.Vorrei creare gli ambienti salone cucina e ingresso funzionali e carini.Visto che la cuina viene spesso utiizzata da mia moglie.Considerando che ho questi ambienti...
massimiliano damato 19 Luglio 2024 ore 13:45 14
Img mibe
Buongiorno a tutti,ho il seguente quesito: se si devono cambiare gli infissi e le tapparelle dell'appartamento è meglio optare per i pulsanti classici a muro oppure...
mibe 19 Luglio 2024 ore 13:13 10
347.090 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI