Quale tamponatura?


Paoloyael
login
09 Dicembre 2006 ore 15:07 10
Salve, siamo una coppia che sta costruendo, alla periferia di Roma, una villetta su terreno proprio.

Lasciamo stare gli errori di calcolo, e le conseguenti sorprese sui costi, che abbiamo dovuto ingoiare, ed anche gli assurdi costi della burocrazia ed andiamo diritti alla domanda.

Tra poco piu' di un mese dovremmo cominciare a tamponare.

Ci hanno proposto due soluzioni:

Doppio muro:

laterizi termici Porotherm da 12 cm di spessore esterni
fogli di isolante in polistirene da 4 cm (cappotto interno)
circa 3-4 cm di aria
forati interni da 8 cm

Questa soluzione necessita, inoltre, dell' intonaco esterno ed interno.

Muro unico con cappotto esterno

Laterizi termici Poroton da 30 cm di spessore
fogli di isolante esterni in polistirene da 3 cm (cappotto esterno)

Questa soluzione prevede che il cappotto esterno sia rivestito con un leggero strato di intonachino.

Non sappiamo che pesci prendere, sia dal punto di vista dei costi che dell' efficienza termica passiva.

C' e' qualcuno che ha sperimentato queste soluzioni? C' e' chi ci consiglia la soluzione con cappotto esterno, piu' rapida ed di miglior resa termica, chi ce la sconsiglia perche' dice che e' piu' delicata.

Grazie in anticipo per le vostre risposte.
  • ferdy68
    Ferdy68 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2006, alle ore 08:28
    Per i costi, penso che più o meno entrambe le soluzioni si equivalgano.
    Però io ti consiglio la seconda soluzione con un cappotto di almeno 6 cm di spessore (meglio da .
    Secondo me è la migliore perchè da un lato fai un muro con poroton da 30 che è veloce da "collocare" e più "solido"; inoltre facendo poi il cappotto esterno eviti i ponti termici.

    ciao
    rispondi citando
  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Dicembre 2006, alle ore 00:57
    Ci sono stati aggiornamenti significativi nella tecnologia dei poroterm. ci sono blocchi che vengono montati a colla, con bassi spessori di collanti e giunti orizzontali ad incastro. sono validi per la continuità del maeriale e per l'eliminazione della malta da muratura (viene infatti usato un collante) che blocca la circolazione dell'aria interna.

    vengono inoltre prodotti con l'aggiunta di legno in fibre in modo da creare un materiale + poroso e di conseguenza + isolante (ricorda che è l'aria quella che isola, in ogni materiale, perchè è cattivo conduttore).

    quindi + poroso = più isolante.

    in teoria con questo non avresti bisogno neanche di cappotto.
    rispondi citando
  • lupics
    Lupics Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Dicembre 2006, alle ore 19:17
    Scusa Giancuratolo,
    ma parli dell'ALVEOLATER o di ulteriori altri aggiornamenti?
    Inoltre con la soluzione da te descritta c'è il vanteggio di non avere ponti termici come col cappotto esterno?
    Ciao
    rispondi citando
  • soft
    Soft Ricerca discussioni per utente
    Sabato 23 Dicembre 2006, alle ore 17:37
    Ciao, vorrei sapere se il lavoro che mi stanno facendo va bene in termini di isolamento termico: mattone esterno forato da 25 cm, due strati da 3 cm di sughero, minima camera d'aria che da progetto doveva essere di 4,5 cm (ma mi sono resa conto che sarà al max di 1 o 2 cm...ma l'impresa dice che non serve a niente farlo più spesso, perdo solo spazio internamente) e infine un altro mattone forato da 8 cm.
    Grazie a chi mi darà un parere e buon Natale a tutti.
    rispondi citando
  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 23 Dicembre 2006, alle ore 18:04
    Io ho fatto proprio come te...su una ristrutturazione. c'era doppio mattone pieno da 27cm...ho messo sughero interno da 3cm e forati interni da 8cm. credo proprio sia la suluzione più efficace.

    io consiglio per una nuova casa di usare ciò che si è usato per anni e anni e che ha mai tradito nessuno...il classico muro in laterizio con forati da un tot portanti...e poi sughero tra la tramezza interna.
    il sughero è il miglior isolante termico e acustico naturale...che non crea muffe/condense...e fa respirare il muro in maniera naturale.
    rispondi citando
  • soft
    Soft Ricerca discussioni per utente
    Sabato 23 Dicembre 2006, alle ore 19:39
    Quindi secondo te non è necessario aumentare lo spessore della camera d'aria? Bastano quei pochi millimetri che sta facendo il muratore? Siccome mi deve fare le pareti a nord non devo chiedergli di farmi almeno 5 cm di camera d'aria?
    Tu hai messo solo un pannello di sughero da 3 cm? A me ne ha messi 2, quindi devo dedurre che la mia casa sarà ben isolata?
    Grazie mille!
    rispondi citando
  • avercamp
    Avercamp Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 26 Marzo 2010, alle ore 10:42
    Buongiorno a tutti...proprio in tema di tamponatura vorrei parlare di un titpo di tamponatura che mi ha proposto un mio amico architetto. Non ne ho mai sentito parlare. Per tamponare una struttura in c.a. con colonne 30x40 (30 lato tamponatura) mi ha proposto un doppio blocco in tufo da 37x37x13 con intercapedine interna vuota da 4 cm (totale 13+13+4=30) + un cappotto esterno da 6 che copre anche le colonne per evitare i ponti termici!...che ne pensate?

    Grazie
    rispondi citando
  • lapokira
    Lapokira Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 26 Marzo 2010, alle ore 13:07
    Io se avessi la tua fortuna di potermi costruire la casa non avrei dubbi mattoni rettificati da 42 cm intonaco coinbientante esterno e finitura a piacere interna

    costa di più il prodotto ma sei in classe A già allineato con le normative che verranno avanti velocità di posa
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Venerdì 26 Marzo 2010, alle ore 13:32
    Personalmente escluderei entrambe le tue due ipotesi e procederei così

    Muro unico con un blocco termico + termointonaco esterno. con poco risolvi tutto abbattendo costi di manodopera e materiali ottenendo una struttura omogenea e di facile realizzazione

    ultima cosa ...i serramenti... montaggio a metà muro e non su filo interno
    rispondi citando
  • ingluca
    Ingluca Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 26 Marzo 2010, alle ore 15:04
    Concordo con Termografia sul blocco unico di poroton e invece del termointonaco (che non sempre rispetta le caratteristiche promesse) un bel cappotto esterno (spessore minimo 10 cm) ... unica soluzione che ti garantisce l'eliminazione dei ponti termici, estremamente più pericolosi su una casa ben isolata come vuoi fare tu.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
REGISTRATI COME UTENTE
304.744 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Rockwool
  • Vimec
  • Saint-Gobain ISOVER
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.