Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Posa nuovi pavimenti


Ale.medina
login
18 Gennaio 2007 ore 13:30 10
Ciao, sono alessandra e questo è il mio primo messaggio...
Io e il mio ragazzo stiamo posando con le nostre manine sante ( ) un nuovo pavimento al primo piano, dove ci sono le camere.
Stiamo posando il pavimento nuovo incollandolo direttamente su quello vecchio, il problema è che in alcuni punti le piastrelle vecchie sono posate male e alcuni angoli risultano più alti. purtroppo ce ne siamo accorti solo a lavoro iniziato. é vero che in commercio esistono dei prodotti autolivellanti per fare una specie di fondo uniforme? in tal caso potremmo rimuovere la piccola parte di pavimento già posato.
altrimenti che fare? togliere le piastrelle che ci danno problemi e riempire il buco con il cemento?
grazie dei suggerimenti!
  • davix
    Davix Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 18 Gennaio 2007, all or 13:41
    Ciao ci sono dei lavori che bisogna studiare bene prima di cominciarli ,comunque poco male ,la soluzione migliore e quella di demolire le parti che risultano più alte ,come dicevi tu ,ma ti consiglierei del massetto rapido già pronto in sacchi ,almeno non fai errori devi solo aggiungere acqua non farlo molle ma umido ,poi lo batti e con una riga o tavoletta più grande del buco gratti via il massetto in ecesso .
    Stai usando una colla speciale ? per un buon lavoro devi usare una colla speciale che puo essere koracol H40 oppure una buona e la P9 la colla normale non da garanzie
    Ciao
    rispondi citando
  • ale.medina
    Ale.medina Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 18 Gennaio 2007, all or 13:53
    Ciao, che bella notizia che mi dai! avevo paura che rimuovere le parti danneggiate fosse una stupitata, invece... in effetti i punti da sistemare in questo modo sono pochi, 4 o 5 in tutto, dovremmo riuscire a cavarcela con poco.
    sto usando una colla speciale della Mapei, purtroppo non ti so dire ora il nome esatto, non me lo ricordo al momento, comunque quando siamo andati a comprarla abbiamo chiesto un prodotto specifico per incollare su un altro pavimento.
    già che ci sono... mi sapete dire qualcosa sulla consistenza del riempitivo per stuccare le fughe e sul modo più indicato per stenderlo?
    Grazie ancora!
    rispondi citando
  • davix
    Davix Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 18 Gennaio 2007, all or 14:52
    La mapei p9 adesilex sicuramente ,ottima colla ,lo stucco sempre della mapei ,il colore lo scegli in base ai pavimenti che hai messo ,però ricordati che ,se vai oltre i 2mm di fuga usa stucchi a grana grossa ,per la lavorazione è piuttosto semplice.
    Impasti lo stucco e lo fai diventare come fosse una crema pasticcera sai quella gialla con le uova,se sei all'interno e il luogo è riscaldato va bene una densità come quella che ti ho descritto ,se sei fuori d'inverno va bene anche meno fluida .
    Comunque prepari la quantità per fare la camera,diciamo un secchiello di roba ,ne vuoti la metà partendo da un lato della camera,ti devi procurare una spugna con supporto in plastica che trovi in una rivendita edile sicuramente,poi ti serve uno spatolone in gomma ,sai quelli per pulire i vetri? bene ma deve essere almeno da 40cm di larghezza .
    Ricominciamo ,dopo che hai versato la crema di stucco con lo spatolone la stendi diagonalmente al alla quadratura delle piastrelle da un lato all'altro,ti accorgerai che la superfice delle piastrelle viene pulita dalla spatola ,ma le fughe rimangono piene .Se noti dei vuoti devi semplicemente ripetere l'operazione ,magari aggiungendo del materiale .
    Comunque una volta che hai finito e tutte le fughe saranno piene ,devi solo aspettare un poco ,ma non troppo ,le piastrelle al centro cominciaranno ad asciugare .
    Tu avrai preparato un secchio con dell'acqua pulita e avrai inumidito bene lo spugnone ,ora lavorando come prima in diagonale dovrai lavare le piastrelle ,passi la spugna ,io ti consiglio di fare dei movimenti di un metro ,quindi lavare bene la spugna e andare avanti nei due sensi come prima .
    Quando hai finito sul pavimento asciutto deve compèarire solo l'alone che lascia lo stucco ,le fughe devono essere regolari e asciutte ,prendi un panno di lana e spolvera tutto prima di lavarlo con l'acqua .
    Ciao
    rispondi citando
  • ale.medina
    Ale.medina Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 18 Gennaio 2007, all or 15:39
    Perfetto, grazie ancora per i consigli
    vi farò sapere il risultato
    rispondi citando
  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Gennaio 2007, all or 08:28
    Se i "gradoni" non sono tanto alti (fino a 5-6 mm) puoi usare uno smeriglio per pareggiare senza stare a demolire.

    (le colle sono + o - tutte uguali, nel senso che la ricetta è la stessa per tutte: cambia la concentrazione di vinavil, quindi una colla + è buona quanto più ricca di vinavil).
    rispondi citando
  • ale.medina
    Ale.medina Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Gennaio 2007, all or 08:35
    Sì, in alcuni punti abbiamo già rimediato con la smerigliatrice perché il dislivello era solo di qualche millimetro (tant'è vero che mi sono accorta di questi dislivelli solo quando mi sono messa in ginocchio per terra per mettere le piastrelle); l'unica cosa è che si fa un casino di polvere, però non è un grande problema, basta un'aspirata.
    grazie!
    rispondi citando
  • davix
    Davix Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Gennaio 2007, all or 11:34
    Le colle hanno caratteristiche diverse ,comunque le rendono più adesive con l'apporto di colla vinilica ,io ne ho usato diverse e comunque il mio fornitore ha Keracol e mapei ,le uso indiferentemente.
    Sullo usare il flessibile per spianare i dislivelli invece non sono d'accordo ,.
    Domanda che tipo di pavimento abbiamo ? se si tratta di mattonelle in graniglia probabilmente il sottofondo ha ceduto ,quindi devo riformarlo .
    Domanda ,che cosa intendi per gradoni ? si sono sollevate le piastrelle ? oppure si sono formati dei vuoti attorno e qualcuna rimane più bassa non più alta?
    Io di solito vedo il lavoro ,valuto ,poi dico cosa si deve fare .
    In questo caso non avendo visto nulla opto per la soluzione più seria .
    Metti che domani il sotto cede ? che fai devi rifare i tacconi ?
    Quando mi occupo di un lavoro non lo faccio in un modo perché si fa così lo faccio in quel modo perche so che va fatto cosi ,naturalmente la scelta non è obbligatoria ,ma visto che si danno consigli solo sulla carta ,preferibile darli senza che poi ci siano problemi eventuali.
    Ciao
    rispondi citando
  • ale.medina
    Ale.medina Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Gennaio 2007, all or 13:46
    ...non volevo scatenare un "caso diplomatico"...
    domani vado e provo a togliere una delle piastrelle incriminate e guardo come è sotto
    rispondi citando
  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 22 Gennaio 2007, all or 08:50
    Caro davix io sono partito dal presupposto che la nostra amica ha scritto "alcume piastrelle sono state posate male". se avesse scritto il sottofondo è sprofondato allora sono d'accordo con te, farei los tesso.
    rispondi citando
  • ale.medina
    Ale.medina Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 29 Gennaio 2007, all or 13:58
    Ciao, vi aggiorno sullo stato di salute dei miei pavimenti.
    abbiamo tolto alcune piastrelle vecchie, sollevato il battuto fino alla soletta e lo abbiamo fatto vedere al muratore, il quale mi ha assicurato che il fondo è fatto bene ed è resistente, per cui non abbiamo problemi di cedimenti.
    Però... puntuale come la nuvoletta di fantozzi è arrivata un'altra magagna!
    dobbiamo rimuovere il pavimento del piano terra perché è veramente ridotto male (e fin qui niente di nuovo, lo avevamo già deciso). il problema è questo: dove caspita le buttiamo le macerie? La rimozione dei pavimenti non richiede la DIA, però il muratore mi ha detto che se non ha una DIA intestata non può portare le macerie in discarica.
    A voi risulta così? che cosa si potrebbe fare?
    Grazie, ciao!
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimilianorusso
Salve, sto valutando di sostituire i miei infissi in legno abbastanza anzianotti e dirottare sul PVC (triplo vetro). Mi hanno proposto, ad un prezzo accettabile, un profilo...
massimilianorusso 27 Ottobre 2020 ore 22:27 3
Img mandan
Buongiorno, 10 anni fa ho acquistato casa e ristrutturato il terrazzo sostituendo il pavimento esistente con chianche di corigliano nuove. Ovviamente sotto è stato posato...
mandan 27 Ottobre 2020 ore 18:54 3
Img biosdi
Buongiorno a tutti. Devo ristrutturare una casa appena acquistata. È un attico con terrazza a 360 gradi. Due lati della terrazza sono i più "interessanti": uno...
biosdi 27 Ottobre 2020 ore 15:47 2
Img bociao
Salve, ho trovato questa mattina questo oggetto sul tetto della mia casa e oggi pomeriggio non c'era più.Suppongo sia stato messo con un drone, visto che le chiavi della...
bociao 27 Ottobre 2020 ore 15:18 1
Img taniaroca
Per dividere meglio casa, per la creazione di due stanzette per bambini, stavamo valutando di spostare e quindi creare un nuovo ambiente cucina nella cameretta 1 ho bisogno del...
taniaroca 27 Ottobre 2020 ore 12:44 3
REGISTRATI COME UTENTE
318.451 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//