Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Mi aiutate a individuare di cosa soffre casa mia?


Antoniod75
login
01 Novembre 2011 ore 12:08 16
Ciao a tutti,

mi scuso per la totale ignoranza in materia, come dimostra il titolo del mio post...

Un anno e mezzo fa ho acquistato un appartamento al secondo piano (di tre) di un condiminio , nel quale per diverse ragioni che non sto qui a dirvi non sono ancora riuscito ad abitare...

Con un budget veramente ridotto mi sto accingendo a fare qualche lavoro di ristrutturazione....pur se ancora vuota, ho avuto modo di trascorrere molto tempo in questo appartamento e ho notato che casa è afflitta da notevole umidità. Credo che l'appartamento sia stato costruito in una zona piuttosto umida, proprio a ridosso c'è un terreno di proprietà dell'Acea e c'è dell'acqua che scorre...credo che il terreno circostante abbondi di falde acquifere...

Questo per dirvi che di inverno, dopo qualche ora trascorsa in questo appartamento, vuoto e a riscaldamenti spenti, senti il freddo e l'umidità entrarti "nelle ossa". Eppure ricordo ancora la sensazione di quando entrai per visionarlo la prima volta, era ancora abitato dai vecchi proprietari, casa era arredata e i riscaldamenti erano accesi da un paio d'ore...ricordo la sensazione di comfort e di caldo che ho provato...

Vi do qualche informazione in più: le finestre, pur non essendo nuovissime, sono di legno e dotate di doppi vetri. Da nessuna parte c'è muffa, macchie di umidità o condensa, ma i muri sono "freddi". Non so se c'entra qualcosa, ma ho notato che i rumori dell'appartamento sovrastante e della scala condominiale si sentono fortissimo, come se lo spessore dei muri fosse "insufficiente" (non ridete di me per queste affermazioni sto cercando di trasmettervi le mie sensazioni).

Sto quindi pensando di ribassare di circa 10cm il soffitto per intervenire dal punto di vista termo-acustico. Solo 10cm perchè così arrivo a 270, che credo sia l'altezza minima per non diventare claustrofobici...che materiale posso utilizzare?
Ho visto i prodotti di Knauf per controsoffitti ad aderenza (D111 se non sbaglio), me li consigliate? Oppure cosa in alternativa?

Vorrei in secondo luogo intervenire sulle pareti perimetrali....l'appartamento è stato costruito nel 1992 e, guardando lo spessore dei muri perimetrali, non credo sia presente un'intercapedine...secondo voi posso intervenire applicando su tutte le parete dei fogli di materiale isolante? In questo caso non posso mettere grandi spessori, perchè già casa non è molto grande e non voglio perdere troppo spazio...

Infine, posso intervenire in qualche modo sulle finestre in legno per migliorarne la capacità di isolamento termico, visto che per ora non posso sostituirle...?

Purtroppo dovrò fare tutto in economia con parenti e mio padre e non posso permettermi di far fare sopralluoghi a pagamento a qualcuno....

Grazie a tutti per l'aiuto! Ditemi quali info in più posso darvi, foto e tutto il resto...grazie!
  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 12:37
    Dovresti informarti come è stata costruita la casa, che materiali hanno usato.
    Per i sopralluoghi, perchè non chiamare qualche artigiano e farsi fare qualche preventivo gratuito, scambi un po' di parole, ti fai un'idea di cosa fare e magari, se il prezzo è equo, ti fai aiutare da lui....
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 12:37
    Chiedo scusa, ero convinto di avere già postato in passato su questo forum per altri argomenti, invece leggo che questo è il mio primo messaggio.

    Ben trovati a tutti e grazie sin d'ora per il vostro supporto!

    Saluti,
    Antonio (Roma)
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 12:42
    Dovresti informarti come è stata costruita la casa, che materiali hanno usato.
    Per i sopralluoghi, perchè non chiamare qualche artigiano e farsi fare qualche preventivo gratuito, scambi un po' di parole, ti fai un'idea di cosa fare e magari, se il prezzo è equo, ti fai aiutare da lui....

    Grazie Stefan per la risposta praticamente immediata!

    Di sicuro il palazzo è stato costruito con cemento armato e utilizzando i classici forati....non saprei proprio come a chi rivolgermi per ottenere altre informazioni aggiuntive....

    Ho dimenticato però di dirvi una cosa fondamentale: nelle poche riunioni di condominio a cui ho partecipato, ho appreso che tutti quelli che abitano al piano terra, con giardino, lamentano da anni gravi problemi di umidità di risalita, che se non ho capito male arriva dai box sottostanti...Io intanto avrei bisogno di capire come intervenire personalmente per il mio appartamento, al fine di migliorare il mio comfort abitativo e non farmi spolpare dalle bollette del gas, anche se evidentemente mi rendo conto che si dovrà intervenire "alla fonte" come condominio per risolvere il problema...
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 13:39
    Io mi limiterei ad accendere il riscaldamento senza eseguire nessun tipo di lavoro

    Eseguire delle opere interne senza un sopralluogo tecnico che valuti l'esigenza o meno di un determinato intervento è sempre da sconsigliare n quanto il rimedio veloce non solo risulta spesso inefficace ma può anche peggiorare la situazione a fonte dei soldi spesi.

    A quanto leggo tutto il condominio ha problemi, credo che l'unico modo di intervento efficace sia affrontare i vari problemi a livello condominiale con tutti concordi
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 15:51
    Su Groupon oggi per la mia città vendono la certificazione energetica di casa a un prezzo molto basso (79 euro). Credete che durante il sopralluogo il tecnico, oltre a verificare la classe energetica, dia anche delle indicazioni su interventi da eseguire rispetto alle prestazioni misurate?
    rispondi citando
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 17:17
    Per 79 ? un tecnico non esce nemmeno dall' ufficio, quelle sono le "certificazioni alla buona" fatte per telefono
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Novembre 2011, alle ore 17:41
    Sull'offerta c'è scritto con sopralluogo e invio certificazione alla Regione Lazio. E' un'offerta a 79 Euro in luogo dei 400 euro che costerebbe il servizio. Se conosci Groupon probabilmente sai che spesso fanno offerte stracciati su prodotti o servizi di vario genere perchè poi sperano di venderti il resto...nel caso specifico questi magari contano di venderti gli interventi da effettuare sui punti deboli di casa...in ogni caso, questo approccio potrebbe rapresentare un buon punto di partenza?
    rispondi citando
  • ilmedicodellacasa
    Ilmedicodellacasa Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Novembre 2011, alle ore 08:14
    Se preferisci te la faccio io la certificazione gratis:
    -sei in classe G
    -devi isolare tutte le pareti ed i soffitti
    Hai risparmiato 79 ?.
    Saluti
    rispondi citando
  • toplevel
    Toplevel Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Novembre 2011, alle ore 08:29
    Gentile antonio,
    il sopralluogo tecnico serve a formulare una esatta e puntuale diagnosi dello stato dei luoghi.
    ti faresti fare una diagnosi al telefono se hai un forte e persistente mal di testa??
    ti fidi di più di un medico che ti guarda in faccia e ti prescrive una ricetta o di un professionista che ti fa 30 domande per approfondire il tuo caso specifico prima di prescriverti qualcosa?
    secondo le tue indicazioni possiamo formulare solo delle ipotesi, che rimangono tali se non adeguatamente verificate sul posto.
    posso suggerire una diagnosi "collettiva" richiesta dalla totalità dei condomini riuniti in assemblea al fine di "spalmare" la spesa, ridurre i costi e prendere decisioni concrete.
    tutto ciò perchè il problema umidità è piuttosto ostico e di non facile soluzione e che va affrontato con le dovute cautele e con tecniche diverse.
    rispondi citando
  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 2 Novembre 2011, alle ore 12:30
    Probabilmente il tecnico verrà, farà la certificazione e ti darà un parere...sarà in ogni caso un singolo parere, secondo me è meglio se ne senti diversi e ti ho detto come risparmiare anche quelle 79 euro....
    A te serve una certificazione ? Direi di no, ti serve un parere qualificato da una ditta che opera nel campo.
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Novembre 2011, alle ore 07:52
    Http://i44.tinypic.com/2znv3pi.jpg

    Quesa e' la sezione delle mie pareti perimetrali, una schifezza dalla punto di vista isolamento vero?
    rispondi citando
  • eagledare
    Eagledare Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Novembre 2011, alle ore 07:54
    Non si capisce molto.. sembra ci sia mattone vuoto,intercapedine con eps e mattone vuoto
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Novembre 2011, alle ore 08:31
    Confermo......due file di forati...uno spazio di qualche cm riempito con quel materiale giallo e ancora due file di forati...
    rispondi citando
  • ilmedicodellacasa
    Ilmedicodellacasa Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Novembre 2011, alle ore 09:52
    Il giallo è lana di vetro, che spessore ha?
    rispondi citando
  • steno2
    Steno2 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Novembre 2011, alle ore 11:29
    Se quando era abitata era calda, ciò dipende dal fatto che i vecchi inquilini accendevano il riscaldamento, se lo tieni spento, la fregilità è ovvia.
    Inoltre il calore "respinge fuori" l'umidità, quindi anche quel problema si risolve vivendo la casa, non per nulla di una casa disabitata da tempo, si dice che "è lasciata li ad ammuffire".

    Per la certificazione, lascia stare, visto che PER LEGGE te la devono fornire quando compri una casa, pertanto spendere 75? per ottenere una copia di quello che hai già, è una perfetta idiozia, tanto vale che regali i soldi aòl primo che passa.

    Per il rumore da sopra, con l'appartamento vuoto tende anche a rimbombare, quindi è apparentemente più forte di quel che sarà dopo, quindi prima di interveniore aspetta, che tanto se proprio serve, la prima volta che devi ritinteggiare le camere, una ad una ci metti l'isolante al soffitto e sei a posto.
    Per l'umidità di risalita, è un lavoro condominiale penso, quindi ognuno paga la sua quota, però questo sanifica anche le parti comuni, dunque è un investimento positivo.
    Per le finestre, se già hai i doppi vetri è meglkio di nulla, ma nel caso, quando comincerai a sostituirli, partio da quello a lato nord, che è sempre il più freddo.
    Poi farai est ovest e sud, che è sempre il più caldo.
    Puoi fare anche una finestra all'anno eh... non c'è una legge che ti obbliga a fare tutto e subito.
    rispondi citando
  • antoniod75
    Antoniod75 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Novembre 2011, alle ore 14:10
    Il giallo è lana di vetro, che spessore ha?

    saranno 3-4 cm....
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img juleps
Ciao.Ero convinto, fino a poco tempo fa che lana di roccia / lana di vetro fossero la stessa cosa.Alcuni giorni fa sono andato a dare un'occhiata ai pannelli di lana di roccia per...
juleps 23 Maggio 2011 ore 17:43 10
Img anonymous
Salve a tutti, mi sto accingendo anche io a costruirmi la casetta e già all'inizio sorge il primo dubbio.Che materiale usare per la costruzione?Noi diamo molta importanza...
anonymous 10 Maggio 2008 ore 23:28 3
Img antonella29
Salve a tutti!Dovrei coibentare la mia abitazione di circa 200 mq disposta su due piani 140 + 60 ca. Per non togliere spazio alle stanze con un'intercapedine interna che ne...
antonella29 05 Aprile 2005 ore 16:02 97
Img carletto81
Un saluto a tuttinell'ottica di dover ristrutturare la casa l'unica soluzione che mi hanno proposto è isolare i muri all'interno perchè fuori la casa ha delle parti...
carletto81 21 Marzo 2011 ore 15:57 7
Img asher
Salve a tutti.Volevo sottoporvi un quesito:Sto per realizzare il rivestimento a cappotto della mia abitazione, il pittore mi ha consigliato un prodotto che secondo lui è di...
asher 22 Marzo 2008 ore 21:58 1
Notizie che trattano Mi aiutate a individuare di cosa soffre casa mia? che potrebbero interessarti


KNAUF a favore del risparmio energetico

Materiali edili - Castellina Marittima, 10 aprile 2008 - Knauf Italia, leader nella produzione di materiali a secco per l'edilizia, annuncia il proprio impegno nel sostenere

Incontri formativi gratuiti per operatori edili

Arredamento - Con la sua visione lungimirante e il suo impegno per l'innovazione tecnologica, Knauf Italia è leader nella produzione di materiali per l'edilizia.Fondata

Sistemi edilizi in gesso e cellulosa

Ristrutturazione - Oggigiorno il mondo delle costruzioni richiede alle industrie del settore la produzione di componenti per l?edilizia che abbiano una buona resistenza

Isolare coperture di sottotetti e mansarde con il minimo ingombro

Tetti e coperture - Per isolare le coperture di mansarde e sottotetti, esistono delle soluzioni dal mininimo ingombro e dalla massima efficienza: si tratta dei pannelli sottocoppo.

Come isolare termicamente un balcone

Isolamento termico - Gli aggetti dei balconi costituiscono un potenziale ponte termico per l'edificio: vediamo quali sistemi utilizzare per isolarli al meglio, risparmiando energia.

Tramezzature a secco

Progettazione - Sistemi costruttivi che fanno risparmiare tempo

Isolanti in bioedilizia

Bioedilizia - Per costruire in modo naturale ed ecologico secondo i canoni della bioedilizia, sono molti i pannelli e i materiali isolanti ottenuti da fibre naturali e riciclabili.

Lastre di gesso a secco

Facciate e pareti - I sistemi costruttivi a secco si stanno sempre più diffondendo tra le abitudini costruttive delle imprese italiane, un valido contributo dal classico cartongesso.

Come scegliere l'isolamento termico: caratteristiche, costi e applicazioni

Isolamento termico - L'isolamento termico è fondamentale per abbattere le dispersioni di calore durante i mesi freddi, migliorando sensibilmente l'efficienza energetica degli edifici
REGISTRATI COME UTENTE
308.098 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Wienerberger
  • Internorm