menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2016-03-09 09:39:25

Isolamento termico interno traspirante


Anonymous
login
04 Febbraio 2007 ore 18:41 16
Devo isolare termicamente le pareti della mia casa in ristrutturazione.
Per problemi di proprietà non posso eseguire un cappotto esterno, ma ho un po di spazio interno (5-7 cm) e muri da rintonacare.
Devo anche savaguardare la traspirabilità delle pareti causa umidità capillare in risalita.
Che materiali mi consigliate?

Da quanto vedo i pannelli da intonacare o quelli accoppiati con il cartongesso sono spesso troppo poco trapiranti, poterbbero andare bene degli intonaci (alcuni hanno ottime caratterisitche di traspirabilità e di resistenza termica) ma l'unica quotazione di un produttore che ho ricevuto mi ha steso (12800 euro + iva per il solo materiale necessario a coprire una superifce di 240 mq per 4 cm di spessore)

Fatemi sapere, grazie!!
  • mariomornata
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Febbraio 2007, alle ore 19:35
    Hai già sentito parlare della pittura atermica anticondensa?
    EVERDRY è un prodotto della COVEMA vernici
    Viene venduto in cofezioni da lt.10,ha un costo di euro120
    ha una resa di 20 metri per confezione.

    Saluti
    Mario Mornata

    www.bigardicolori.com

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 4 Febbraio 2007, alle ore 19:48
    Ti ringrazio, ma prima di una pittura atermica serve un intonaco traspirante e termoisolante di 5-7 cm per poter isolare bene la casa. Nessun produttore da consigliarmi ?

  • ferdy68
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Febbraio 2007, alle ore 07:50
    Ti consiglio un intonaco a base di calce naturale e cocciopesto
    guarda questo sito
    www.mgnintonaci.it
    ciao

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 5 Febbraio 2007, alle ore 11:21
    Il prodotto sembra naturale, molto buono per la traspirabilità e discretamente buono per la conducibilità termica.
    Nessuna idea su materiali con conducibilità termica più alta (anche non naturale)?

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Febbraio 2007, alle ore 08:07
    Bhe.. io ho trovato questi intonaci termodeumidificanti:

    - Isolsan od Isolteco della Edilteco
    - SUGHERCAP o SUGHERDEUMIX della Sincomsrl
    - SANAWARME della Azichem
    - DacoTerm della Maxfor
    - Diathoninte Evolution della Diasen
    - Volcalite della HD SYSTEM
    - Calcilite della Cepro
    - Cocciopesto Mg intonaci
    - RÖFIX 888 di Roefix

    Mai sentiti ? Mai provati ? Nessuno li conosce?

    Rispetto a quanto offerto dai grandi produttori (Mapei, Fassa Bortolo ecc ecc) questi sulla carta sembrano avere migliori performances (bassa conduttività, alta traspirabilità e discreta resistenza alla compressione), ma riuscire a parlare con loro per avere info tecniche o commerciali è un impresa da Don Chisciotte (e pensare che io ho già le idee ben chiare su quantitiativi spessori modalità ecc)

    Comunqe gli unici che si sono fatti vivi dopo un po' di insistenza sono stati quelli della Diasen.
    Mi hanno proposto un pacchetto aggrappante + rasante + finitura (soli materiali) che per i miei 240 mq di superfice da coprire con 5 cm si spessore fa circa 12.500 + iva (trasporto incluso).

    Visto che trovo poche informazioni in giro, vi terrò informati con gli altri preventivi se e quando mi arriveranno e vi dirò chi scelgo e perché (a patto che vi interessi).

  • mariro
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Febbraio 2007, alle ore 16:17
    Certo che ci interessa, almeno a me SI...
    interessante capire quanto viene alla fine il lavoro (compreso manodopera)....
    ciao

  • ferdy68
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 6 Febbraio 2007, alle ore 16:24
    X kikigno
    facendo due calcoli mi salta fuori che solo di materiale ti costa un 50 euro al metro quadro; sinceramente mi sembra un'esagerazione. sei sicuro dei dati che ci hai fornito? cioè 240 mq e 12.500 euro di materiale?
    ciao

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Domenica 11 Febbraio 2007, alle ore 18:36
    Purtroppo sì, sono sicuro: il primo preventivo mi ha steso (Diasen) 12000 euro + iva.
    Comunque sono stati i più rapidi e precisi nel rispondere ed il loro prodotto sembra il migliore (conducibiltà termica: 0,045 resistenza alla compressione 3 N/mm2).
    Se riuscissi ad ottenere un discreto margine di sconto sceglierei loro.

    Il secondo preventivo (maxfor) invece mi ha dato un po' di speranze in più: circa 7.500 euro di materiali + Iva oltre alla posa: Buon prodotto (ottima conducibiltà termica: 0,040 ma scarsa resistenza alla compressione 0,85 N/mm2)

    Martedi mi vedo con il rappresentate di un terza soluzione (Azichem).

    Dagli altri che ho citato ancora totale silenzio, nonostante telefonate (la faremo contattare) e mail. Sono stupefatto dalla poca professionalità...

    Vi informo e se avete altri nomi datemeli

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Febbraio 2007, alle ore 17:12
    Riprendo l?argomento e vi annoio un po? con numeri e dati:
    Ho abbandonato l?idea dell?intonaco interno traspirante-deumidificante-isolante per le sulle pareti perimetrali lato interno.
    I costi erano eccessivi: il prevenivo migliore per i materiali (rinzaffo antisale, intonaco termodeumidifcante e finitura traspirante) per uno spessore di circa 5 cm di isolante ammontava a 30 euro al metro quadro + iva. Inotre andava sommata la manodopera per la stesura dell?intonaco in tre mani e (ovviamente) l?inserimento di una rete portaintonaco.
    Restavano comunque le perplessità sulle capacità di ridurre nel tempo i problemi di umidità capillare in risalita (alla fine vi spiego per quale strada sono andato).

    Comunque sia i tre prodotti che dopo accurate analisi tecniche avevo messo in concorrenza tra loro erano:
    - Sanawarme della Azichem
    - Dacoterm della Maxfor
    - Diathonite Evolution della Diasen

    Valutati per costo e caratteristiche:

    1° classificato - Sanawarme della Azichem (rinzaffo antisale, intonaco termodeumidifcante e finitura traspirante):
    Trasmittanza specifica λ = 0,048 W/mK
    Resistenza alla compressione 2,2 N/mm2
    Resistenza alla diffusione del vapore acqueo μ = 9
    Peso specifico apparente: 300 Kg/Mq
    Prezzo (a privato) del solo materiale (trasporto incluso) per spessore di 5 cm: 30 Euro m2 + IVA (al 20%)
    Note: Nella mia personale graduatoria ha vinto questo prodotto, per caratteristiche tecniche ed anche perché il rappresentate che ho incontrato ha dimostrato di essere una persona competente e mi ha fornito informazioni utili

    2° Classificato - Diathonite Evolution della Diasen:
    Trasmittanza specifica λ = 0,045 W/m.K
    Resistenza alla compressione 3,0 N/mm2
    Resistenza alla diffusione del vapore acqueo μ = 5
    Peso specifico apparente 168 Kg/Mq
    Prezzo scontato (a privato) del solo materiale (trasporto incluso) per spessore di 5 cm: 38 Euro m2 + IVA (al 20%),
    Note: tecnicamente il migliore. Peccato per il prezzo.

    3° classificato - Dacoterm della Maxfor:
    Trasmittanza specifica λ = 0,040 W/mK
    Resistenza alla compressione 0,9 N/mm2
    Resistenza alla diffusione del vapore acqueo μ = 3,8
    Peso specifico apparente: 300 Kg/Mq
    Prezzo scontato (a privato) del solo materiale (trasporto escluso) per spessore di 5 cm: 31 Euro m2 + IVA (al 20%)
    Note: la resistenza alla compressione risultava bassa rispetto agli intonaci tradizionali ed ero un po? preoccupato che future alleanza tra figlio e cane avrebbero significato (ulteriore) devastazione dei muri

    Per il mio caso, il lavoro finito (applicazione inclusa) su circa 240 metri lordi di superficie (poi ridotti ad un netto di 210) sarebbe venuto a costare circa 13.500 euro il che è un esagerazione.

    Ora invece sto studiando questa soluzione per il mio problema, più definitiva per l?eliminazione dell?umidità, più termoisolante per il ?cappotto interno? e più economica:

    - Faccio applicare una barriera chimica contro l?umidità capillare (ho due preventivi uno da 4.500 ed un altro di 5.500 per muri di 45 cm di spessore in laterizio pieno si 35 metri di sviluppo lineare). Aborrisco e temo le altre soluzioni propostemi come l?elettrosmosi (qualcuno ha esperienza ?) e onde a bassa frequenza (trascorro già troppe ore con un telefonino acceso all?orecchio). Non discutiamo neanche di quell?idea perversa e mesozoica che prevede di segare in due la casa ed infilare dentro i muri una guaina isolante.
    - Una volta eliminata per sempre l?umidità, applico un cappotto termico interno più tradizionale, con pannelli di lana di roccia, lana di vetro o polistirene espanso od estruso (ce ne sono di tutte le salse) ad esempio sto comparando: STYROFOAM IB di DOW ITALIA, GIBITEC® ES di EDILTEC®, LabelRock di Rockwool ed Calibel SBV di Isover. Istallazione più materiali sono circa 3.000-4.000 euro (ed ho una superficie già finta)?

  • mariro
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Febbraio 2007, alle ore 10:33
    ...certo che a vercelli...eliminare l'umidità vorrebbe dire anche sconfiggere lPER SEMPRE e zanzare.....hai tutto il mio appoggio...l'impresa è titanica.....
    insomma...a parte l'ironia allora sconsigli tutto l'ambaradan dell'intonaco interno termoisolante...ammazza che costi....mi fido della tua indagine di mercato, mollo l'idea....vedremo poi il da farsi, eventualmente l'intonaco esterno termoisolante su alcune pareti, altre vorrei lasciarle in pietra a vista, che dici ha senso

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Febbraio 2007, alle ore 17:09
    X mariro

    Il cappotto esterno è sempre sicuramente la soluzione migliore, ma se puoi fare tutto il perimetro esterno elimini i ponti termici.
    La pietra a vista è certamente bella, ma considera che i muri di pietra non isolano affatto (per i calcoli della certificazione energetica si assume la pietra con una trasmittanza specifica di 2,3 W/mK cioè servirebbero due metri di pietra per isolare tanto quanto quattro centimetri di un qualunqe isolante estruso di medio-bassa qualità)
    Se vuoi lasciare la pietra a vista ed hai spazio fai l'isolamento all'interno, anche se è sempre da considersi come un ripiego rispetto al cappotto termico esterno.
    Soprattuto se devi rifare anche gli intonaci interni ed hai pareti abbastanza regolari, i pannelli già accoppiati con cartongesso sono l'ideale, costano dai 10 ai 18 euro al mq (+ l'installazione che è anche fai da te) e ti trovil'intonaco già fatto e finito.
    L'alternativa è quella di mettere dei pannelli in fibra di legno o sughero amalgamato con il portland che sono ancora più robusti (anche se leggermente meno isolanti e più costosi)

    X tutti
    Tra un pò darò anche i dati su prestazioni e prezzi dei pannelli che ho trovato in giro.
    Accetto consigli sui materiali che eventualmente consocete

  • mariro
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 09:15
    Ti ringrazio per l'attenzione ed attendo con "ansia" le tue spettacolari indagini di mercato...spero che altri utenti del forum ne traggano vantaggio e che che apprezzino il lavoraccio che si fa ad indagare, senza interesse alcuno, il pelo e il contropelo dei materiali (prezzo incluso)....trovarsi lì la pappa già pronta penso sia un aiuto a tutti noi senza pari...
    ciao

  • anonymous
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 12:05

    L'alternativa è quella di mettere dei pannelli in fibra di legno o sughero amalgamato con il portland che sono ancora più robusti (anche se leggermente meno isolanti e più costosi)
    X tutti
    Tra un pò darò anche i dati su prestazioni e prezzi dei pannelli che ho trovato in giro.
    Accetto consigli sui materiali che eventualmente consocete
    Un materiale che conosco bene e che uso correntemente per risolvere i problemi di umidità e di risalita di umidità in villette sul mare è il Celenit.
    E' un pannello in fibra di legno e portland, nella versione N lo accoppio con un normale premiscelato e una buona pittura anticondensa.
    E' un ottimo idroregolatore e lo uso anche nei muri controterra nei seminterrati come cassero a perdere nella versione S:

    http://web.tiscali.it/risparmio_energet ... oterra.jpg

    Gli scantinati così coibentati anche dopo anni non presentano tracce di umidità e nell'ambiente non si avverte quella sensazione spiacevole di umido che si sente negli scantinati in cemento armato tradizionale.

  • the manager
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 13:41
    E il Thermilate?
    E' un additivo termoisolante (microsfere cave di silicio etc. etc) che si aggiunge a qualsiasi pittura.
    Cosi' la usi con quella che vuoi con ottimi risultati: in piu' puoi decidere la diluizione e quindi la concentrazione.
    Io l'ho provata ed e' stata superiore alla Boero Casasana, anc'essa termoisolante.
    Un altro consiglio che ti do e' quello di visitare il sito www.risaniamo.it.
    Li ti farai una cultura in merito: hanno fatto delle prove documentate sull'efficacia di questo tipo di pitture a base di microsfere di silicio.
    Test sia di abbattimento acustico, sia termico.

  • bolly
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 19 Marzo 2007, alle ore 19:40
    KIKIGNO
    Ci avevi promesso mari e monti invece ti sei bloccato su una collina.
    Hai saputo niente dei prezzi?
    Io conosco i prezzi di questi materiali
    NEOPOR da 4 cm 4,2 euro compr iva
    Celenit da 5 cm 8,5 + iva
    PAVATHERM da 6 cm 13 euro
    Capisco che siamo tutti miliardari però come saprai i miliardari sono tirchi pertanto sputa il rospo.
    Saluti bolly

  • eraldoortolani
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 9 Marzo 2016, alle ore 09:39
    Non tutte le considerazioni sono giuste , eliminare l'umidità di risalita è un problrma reale, e come ai visto diverse sono le soluzioni,ognuna delle quali è stata creata per casi diversi e prezzi diversi e perché altri anno il tuo stesso problema ma situazioni diverse. Non devi prendere in considerazione sistemi che non sono stati creati per il tuo caso, certo che spendi meno, ma informati bene sul dopo. Pultroppo ti dico in anticipo che la soluzione migliore in questo caso è proprio la più costosa.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img martuans
Buonasera,sono in un appartamento in affitto con contratto 4+4 con cedolare secca, vorrei sapere gentilmente alla fine degli 8 anni, se non ho ricevuto nessuna comunicazione dal...
martuans 13 Luglio 2024 ore 14:19 6
Img couguida
Ciao, a tutti e grazie ancora per l'idea della cabina armadio, purtroppo prima di realizzarla devo sistema piano terra.Ho bisogno ancora del vostro aiuto per la cucina. Pensavo...
couguida 13 Luglio 2024 ore 14:04 21
Img mel bird
Salve, ho una cucina costruita su misura in legno da un falegname più di 20 anni fa e purtroppo è ridotta male ormai, specialmente il ripiano pieno di graffi e di...
mel bird 13 Luglio 2024 ore 13:41 6
Img yaburetamr
Buonasera,scrivo sperando di trovare aiuto per la mia situazione disperata. Ho acquistato un piccolo bilocale in un palazzo in classe B di 11 piani che ha circa 10 anni. io sono...
yaburetamr 11 Luglio 2024 ore 15:06 5
Img trinakriae
Buongiorno a tutti,desidero chiedere un parere su un contenzioso condominiale. Sono locatario di un appartamento situato in un edificio con altre tre abitazioni e due terrazze...
trinakriae 10 Luglio 2024 ore 15:16 1
347.058 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI