Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2007-05-01 20:03:22

Isolamento termico appartamento


Millo
login
05 Gennaio 2006 ore 11:36 6
Vorrei migliorare l'isolamento termico del mio appartamento.
Per motivi ovvi non posso applicare un cappotto esterno.
Posso solo intervenire all'interno delle pareti, in particolare quelle a contatto con l'esterno.
Cosa e come mi consigliate di fare/applicare?
Qualsiasi rivestimento io possa applicare, poi potro' piantare chiodi (per i quadri per esempio?)
Ogni consiglio sarà ben gradito, grazie.
m
  • dendro
    Dendro Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Gennaio 2006, alle ore 13:27
    Partendo dal presupposto che il tuo obiettivo sia ottenere un risparmio economico, ti consiglio di valutare innanzi tutto quali sono gli elementi più disperdenti e quanto incidono sulla dispersione totale (che in sostanza corrisponde all'energia che devi spendere per garantirti il confort in casa); fatto questo puoi decidere a quale intervento dare priorità valutandone anche (sulla base del costo stimato) il ritorno economico.
    Suggerisco di valutare tutte le fonti di dispersione in termini di involucro edilizio ma anche di impianti, quindi in particolare:
    - le pareti esterne;
    - le pareti interne confinanti con zone non riscaldate (tipo vani scala o ascensore);
    - le pareti interne confinanti con altre abitazioni (in particolare se riscaldate meno di casa tua);
    - i soffitti e i pavimenti;
    - i serramenti esterni e le porte di accesso;
    - le tubazioni di distribuzione dell'acqua calda (per riscaldamento e acqua sanitaria);
    - il rendimento della caldaia e degli eventuali boiler per l'acqua sanitaria;
    - il sistema di regolazione dell'impianto di riscaldamento;

    In termini di intervento, di solito, è più costoso intervenire sull'involucro piuttosto che sugli impianti.
    Come interventi sull'involucro puoi valutare:
    - posa di un controsoffitto isolante (tra l'altro aiuta anche in termini di isolamento acustico);
    - se hai pareti esterne con cassavuota non isolata, puoi iniettare all'interno sostanze isolanti sfuse;
    - in alternativa posa di pannelli di cartongesso accoppiato con pannelli isolanti sulle pareti esterne (perdi 5/6 cm di spazio e devi riposizionare prese, interruttori, pensili, ...)
    - sostituzione dei vetri dei serramenti con tipologie bassoemissive (recuperi molto);
    - sostituzione anche del telaio dei serramenti con tipi più isolati;
    ... e altri mille interventi.

    Come saprai, sulle spese che sostieni nel 2006 per questi interventi, hai una detrazione del 41% dall'IRPEF.

    Infine, esiste una normativa che prevede la certificazione energetica degli edifici nel loro complesso che tra breve diventerà obbligatoria: se abiti in condominio potresti proporre all'amminstratore di fare uno studio complessivo sullo stabile e definire interventi integrati involucro-impianti: spesso sono interventi che si ripagano da soli con il risparmio ottenuto nel giro anche di 2/3 anni (soprattutto grazie al recupero fiscale).
    Unica raccomandazione: valutare attentamente costi-benefici: non basta dire: conviene ! fatti dire QUANTO conviene !

    saluti

  • millo
    Millo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Gennaio 2006, alle ore 23:20
    Il tuo post è ottimo, veramente. Ottimi consigli.
    Allo stato attuale mi sembra che i pannelli di cartongesso accoppiato con pannelli isolanti sulle pareti esterne sia la soluzione migliore al mio caso.
    Comincero' a documentarmi in merito (tipologie, montaggio)...
    Se hai qualche dritta in proposito fammi sapere...
    Grazie!

  • dendro
    Dendro Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Gennaio 2006, alle ore 13:40
    Per questo tipo di lavoro l'unica difficolatà è che devi smontare e riposizionare tutto quello che c'e a filo muro in quanto aggiungi da circa 7 a 12 cm di spessore.
    Per il resto hai due alternative:
    - realizzare una struttura portante in legno o metallo su cui fissare i pannelli con uno spessore di circa 12-13 cm totali: può essere utile se vuoi fare modifiche agli impianti: nello spazio tra pannelli e pareti puoi posare tubi per impianto elettrico, termico, eventualmente telefonico, TV,...;

    - incollare i pannelli sulle pareti: ti bastano 7-8 cm.

    Sono soluzioni che potrebbero provocare formazione di condensa all'interno in quanto il muro non traspira più: basta però ventilare regolarmente i locali.

    Valuta anche se devi appendere pensili od altri oggetti pesanti: dovrai utilizzare tasselli più lunghi adatti allo scopo.

    Come materiali trovo ottimo il polistirene (5 cm) accoppiato con cartongesso (1,5 cm)

    ciao

  • ozzyno
    Ozzyno Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Gennaio 2006, alle ore 17:22
    Salve, anch'io sono in procinto di adottare una soluzione di questo genere, ho scelto per semplicità di incollare delle lastre accoppiate con polistirene di 4 cm + 1,25 di cartongesso tot 5,25 sulle pareti e di attaccare solo il polistirene 4 + 4 cm sui soffitti, se ti può aiutare guarda quì:
    http://www.knauf.it/page.php?sid=982e8e ... d=PROPG00I

    scarica il depliant che ti può essere di aiuto
    premetto che sono della zona è per questo che conosco i prodotti di quell'azienda, si trovano sul mercato prodotti a prezzi minori con le solite caratteristiche...

    vi volevo chiedere secondo voi la suluzione che ho in mente per i soffitti di incollare i pannelli di polistirene senza cartongesso come può essere completata???, cioè ci pitturo sopra???... spariranno gli stacchi fra i pannelli???

    un salutone a tutti...

  • gioskipper
    Gioskipper Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Gennaio 2006, alle ore 20:03
    Buonasera a tutti, visto che possiedo dei pannelli in polistirene volevo isolare internamente alcune pareti per poi ricoprirle con del carton gesso.
    La domanda che faccio è la seguente:
    Applicando questi pannelli direttamente sull'attuale parete intonacata, rischio di avere problemi di condensa?
    Grazie
    Giovanni

  • gigone
    Gigone Ricerca discussioni per utente
    Martedì 1 Maggio 2007, alle ore 20:03
    Se la stanza non è particolarmente umida e si arieggia con una certa frequenza non credo.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img vale75
Buongiorno chiedo consigli sulla disposizione living...siamo in fase di ristrutturazione zona primo piano l'idea è di creare open space cucina soggiorno,mantenendo una...
vale75 01 Dicembre 2021 ore 18:28 18
Img davidepriori
Buonasera, ho appena finito di trasformare un solaio in una mansarda. Tutto ok se non che in questi giorni con l'arrivo del freddo si sta formando la condensa in basso a una sola...
davidepriori 01 Dicembre 2021 ore 10:13 4
Img ester fasciana
Buonasera,chiedo un parere circa la posa degli infissi. Poichè sto eseguendo lavori 110 Ecobonus per la presenza di diverse teste e intenzioni che non sto qui a raccontarvi...
ester fasciana 01 Dicembre 2021 ore 09:19 2
Img marinajo
Salvela ditta che sta facendo l'isolamento termico della mia unifamiliare mi propone pannelli isolanti EPS (non estruso) spessore 10 cm.Mi pare di capire che questo materiale sia...
marinajo 01 Dicembre 2021 ore 09:15 1
Img liceka5861
Ciao a tutti,Per quanto riguarda l'arredo esistono delle aziende che oltre ad un preventivo gratuito fanno anche un disegno 3D della soluzione proposta? Mi consigliate qualche...
liceka5861 30 Novembre 2021 ore 20:23 2
REGISTRATI COME UTENTE
333.962 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//