Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2023-01-24 16:28:00

Isolamento soffitto dal caldo all'ultimo piano


Rafbenson1
login
18 Ottobre 2019 ore 09:46 4
Ciao a tutti,
la mia casa è all'ultimo piano e devo risolvere il problema del caldo per me insopportabile.
Sopra c'è il lastrico condominiale su cui non posso intervenire per via dei condomini per nulla ragionevoli, quindi ho intenzione di intervenire da dentro creando un controsoffitto in cartongesso con del materiale isolante all'interno.
L'appartamento è alto 277cm, e non voglio abbassarmi troppo rispetto ai 270cm, per cui lo spessore totale su cui posso creare il controsoffitto è di 8-10 cm.
L'appartamento ha 30 anni ed è stato riverniciato 17 anni fa e non presenta il minimo segno di umidità.
Dopo innumerevoli ricerche e consulenze (di cui molti dicono il contrario di molti altri...) credo di aver capito una serie di principi di base:
1. incollare direttamente dei pannelli isolanti al soffitto è alla lunga sempre un problema, perché i pannelli tendono a staccarsi, anche se incollati con collante adatto e tassellati per bene
2. per stare tranquilli sia della stabilità della struttura è opportuno creare una struttura in cartongesso sulla quale poggiare i pannelli
3. tra i pannelli e il muro sovrastante è opportuno creare una camera d'aria, perché senza di questa l'isolamento funziona un pò come dei vestiti superaderenti col freddo d'inverno: possono essere anche pesanti ma quando arriva il vento freddo si sente eccome. La camera d'aria dovrebbe essere 2-3cm, però pure 1cm è molto meglio che 0cm.
4. è opportuno che il materiale isolante sia molto traspirante per evitare qualunque problema di muffe sul soffitto dietro ai pannelli
5. ci sono differenze nel come si comportano i vari materiali isolanti d'inverno e d'estate.
Per esempio l'EPS protegge bene d'inverno, mentre invece ha prestazioni più scarse d'estate.
Questo per via dello "sfasamento termico", ossia il tempo necessario affinché il calore penetri all'interno della casa.
Per proteggere nello specifico dal caldo, occorre che lo sfasamento termico sia più alto possibile, in modo da posticipare l'ingresso del calore in casa di quante più ore possibili e portarlo verso la sera, quando è possibile far arieggiare la casa.
6. tra i vari materiali isolanti, quelli che sono più adatti per il caldo sono quelli che hanno anche una certa massa, quindi non quelli leggerissimi.
Il miglior isolante per il caldo è la fibra di legno (che però costa di più) , mentre al secondo posto vi è la lana di roccia e poi c'è la lana di vetro.
Tenendo conto di quanto sopra la soluzione finale che ho ipotizzato è la seguente: realizzo una struttura in cartongesso complessivamente spessa 8 cm, di cui:
- 1 cm è lo spessore della lastra di cartongesso - 6 cm è lo spessore di pannelli isolanti in lana di roccia (pensavo ai pannelli Isover Uni) - 1 cm è la camera d'aria sopra ai pannelli?
Voi cosa ne pensate?
Modificato il 18 Ottobre 2019 ore 09:47
  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Venerdì 18 Ottobre 2019, alle ore 17:30
    Pirima di dirle il contrario di tutto e incasinarla ancora di più le dico che quanto da lei ipotizzato è una soluzione possibile. Detto questo aggiungo


    1 Personalemnte la lana di roccia la metto innterno solo se è imbustata (fissa mia) tipo velarock bag.

    2 l'intercapedine 'd'aria è superflua anzi a volte pure dannosa.

    3 la controsofittatura in cartongesso è una buona soluzione, ma va fatta realizzare a regola d'arte in quanto va dimensioanta in base alle luci e agli ancoraggi possibili, va ancorata non alle pignatte del solaio ma ai travetti vedi manuale posa controsoffitti knauf

    4 se il controsoffitto è leggero, nulla vieta di incollare pannelli tipo EPS o XPS al soffitto con un minino di tassellatura, certo il risultato estetico non è il massimo, meglio quindi il cartongesso

    5 il materiale traspirante, dubito che serva nel suo caso dato che sopra non ha nulla che traspira, anzi se il soffitto non è termicamente isolato, dato lo spessore che vuole posare è facile che con un materiale traspirante posso formarsi condensa interstiziale, ma queste cose vanno verificate con un programma di calcolo, ecco perché meglio mettere un materiale che faccia barriera al vapore, non è il primo controsoffitto dove nell' itercapedine si forma condensa che scorre poi nelle guide a U della struttura del controsoffitto.

    6 In estate sarà protetto dal caldo che arriva dal tetto ma non dal caldo che entra dalle finestre e le si accumula in casa, certo un condizionatore raffrescherà l'ambiente molto prima

  • rafbenson1
    Rafbenson1 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 19 Ottobre 2019, alle ore 09:31 - ultima modifica: Sabato 19 Ottobre 2019, all or 09:33
    Grazie mille per la risposta Claudio!
    pongo l'attenzione su questi 2 punti che lei ha espresso:

    2 l'intercapedine d'aria è superflua anzi a volte pure dannosa.

    5 il materiale traspirante, dubito che serva nel suo caso dato che sopra non ha nulla che traspira, anzi se il soffitto non è termicamente isolato, dato lo spessore che vuole posare è facile che con un materiale traspirante posso formarsi condensa interstiziale, ma queste cose vanno verificate con un programma di calcolo, ecco perché meglio mettere un materiale che faccia barriera al vapore, non è il primo controsoffitto dove nell' itercapedine si forma condensa che scorre poi nelle guide a U della struttura del controsoffitto.


    Premetto che è sempre mia premura evitare umidità in casa perché mi da molto fastidio, quindi di solito faccio arieggiare la casa abbastanza.
    Purtroppo non ho esperienza pregressa per potermi fare un parere personale, per cui mi chiedo:

    In quale condizione l'intercapedine d'aria potrebbe essere dannosa?

    Dato che evito sempre che si formi troppa umidità in casa, anche in questo caso devo preoccuparmi seriamente di creare una barriera al vapore? Nel caso optassi per creare la barriera al vapore, quale può essere un materiale che isoli molto bene dal caldo e faccia da barriera al vapore?
    In teoria, se invece usassi un isolante molto traspirante come appunto la lana di roccia, il vapore che dovesse eventualmente attraversare la struttura fin dietro i pannelli non dovrebbe poi "ritornare indietro" nell'appartamento allo stesso modo nel momento in cui riduco l'umidità dell'ambiente interno della casa?

    Grazie mille ancora!

  • claudiotermografia
    Claudiotermografia Ricerca discussioni per utenteRea Termografia
    Sabato 19 Ottobre 2019, alle ore 19:02
    Gli isolanti vanno sempre posati in aderenza con la superficie che si vuole isolare, questo permette continuità nella resistenza termica ed evita che vi si possa creare circolazioni di aria non volute che ridurrebbero l’effetto isolante. Solo i sistemi termoriflettenti tipo actis vanno posato con intercapedine su entrambe i lati.

    I controsoffitti sono strutture particolari, dato che normalmente vengono realizzati come elemento di abbellimento architettonico o ribassamento dei solai è normale che presentino abbondanti intercapedini. In questi casi l’isolante è aderente al controsoffitto di cartongesso e libero sopra. Ma nel tuo caso puoi realizzare un controsoffitto la cui intercapedine può essere riempita totalmente con l’isolante senza lasciare spazio.La barriera al vapore serve ad evitare che il vapore migri passando dall’ isolante alla superficie retrostante fredda, in tal caso il vapore si condensa sulla superficie fredda e può percolare formando una chiazza di bagnato sul controsoffitto.

    Esistono pannelli in lana di roccia con barriera al vapore e vanno sigillati su tutto il loro perimetro e giunture con il nastro apposito.Il vapore viene allontanato dall’ abitazione attraverso la ventilazione (aprendo le finestre) in una casa con serramenti vecchio stile con spifferi difficilmente avrai grossi problemi e il controsoffitto non rappresenta un problema. Nelle case più moderne con serramenti a tenuta stagna la cosa diventa più complessa ed è meglio fare sempre una simulazione delle stratigrafie con i programmi di calcolo, comunque se non superi il 55/60 % di umidità ed usi in modo corretto la cappa aspirante della cucina difficilmente avrai condensa al di sopra del controsoffitto.

  • luca o.
    Luca o. Ricerca discussioni per utente
    5 giorni fa
    Salve,
    ne approfitto perché ho lo stesso problema.Io però in particolare vorrei evitare il caldo nelle ore notturne, dato che ormai all'esterno fa così caldo che non è più possibile rinfrescare aprendo le finestre.
    Cosa mi consigliate?
    Grazie mille!

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img biosdi
Buongiorno. Vorrei isolare le pareti a nord di alcune stanze e i relativi soffitti. Il soffito può scendere di max 4-5 cm. Cosa consigliate?Le pareti e il soffitto sono...
biosdi 16 Marzo 2022 ore 08:01 9
Img miamio
Ciao a tutti, ho acquistato un appartamento realizzato a cavallo tra gli anni 60/70 e me lo sto ristrutturando dove riesco da solo per risparmiare qualcosa. Premetto che non sono...
miamio 09 Maggio 2020 ore 11:09 1
Img oxigen
Ho una casa in cui il solaio del soffitto è fatto a pignatte e travetti spessore del solaio circa 20 centimetri in alcuni punti non è neppure gettato le pignatte...
oxigen 11 Novembre 2019 ore 13:48 1
Img agostinoazzarello
Salve, dovrei isolare un sottotetto abitabile dove per adesso esiste soltanto una termocopertura a 5 falde spessore 4 cm avente una trasmittanza termica dichiarata dal costruttore...
agostinoazzarello 20 Agosto 2017 ore 15:40 1
Img giuliapeverini
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio sulla tipologia di materiali da utilizzare per l'isolamento del soffitto di una mansarda (circa 40 metri). Al momento ci hanno...
giuliapeverini 15 Agosto 2017 ore 17:17 1
Notizie che trattano Isolamento soffitto dal caldo all'ultimo piano che potrebbero interessarti


Tecniche e consigli per isolare il soffitto e il pavimento

Isolamento termico - Isolare il soffitto e il pavimento di una casa permette di eliminare le dispersioni termiche e di ottenere un risparmio sui consumi per climatizzare l'ambiente.

Isolamento controterra

Impianti - Buoni isolanti e privi di condensa.

Isoclip, la piastrella in gres per l'isolamento termoacustico

Isolamento termico - Brevettata da PFM, azienda di Palagano (MO), il prodotto ha vinto il Premio Oscar per l'edilizia 2021 al Made Expo di Milano, come innovazione ecosostenibile.

Isolamento acustico in minimi spessori con l'utilizzo della gomma piombo

Isolamento Acustico - Isolare gli ambienti domestici con un minimo spessore senza perdere spazio utile, adesso è possibile con i pannelli e le lastre fonoisolanti in gomma piombo.

Pareti fonoisolanti

Facciate e pareti - Il confort degli spazi della nostra casa si ottiene anche con un adeguato isolamento acustico, che permette di proteggere gli ambienti dai fastidiosi rumori.

Soffitto a vela

Tetti e coperture - Il soffitto a vela, o più precisamente volta a vela, è un tipo di volta strutturale con sviluppo tendenzialmente emisferico costruito su una pianta a base quadrata

Lana Vetro e Materiali Isolanti

Progettazione - Ancora oggi, molto utilizzata nell'ambito degli impianti civili la lana vetro è caratterizzata da fibre regolari e si ottiene attraverso la filatura del vetro.

Soffitto in legno con travi a vista: idee e consigli d'arredo

Strutture in legno - Soffitto in legno con travi a vista: sul salone, le travi in legno al soffitto si integrano con il cartongesso curvo, per un armonico mix di forme e materiali.

Sauna domestica

Wellness - La cura del corpo e della psiche sono ormai un must, tanto che gli italiani non solo si concedono sempre più frequentemente week end rigeneranti nei centri
REGISTRATI COME UTENTE
341.862 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//