Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2011-03-31 13:33:26

Insonorizzare autoclave


3bien
login
10 Dicembre 2007 ore 22:27 11
Ciao a tutti

Rieccomi con un nuovo quesito...

Data la bassa pressione dell'acqua in alcuni periodi dell'anno, ho fatto installare un autoclave nel mio appartamento, precisamente nel ripostiglio sopra il bagno... Diciamo che il rumore non è molto alto, però non mi va di ricevere lamentele dagli altri condomini... come potrei insonorizzare la pompa? Esiste qualcosa di pronto? O potrei costruirmelo io? Magari rivestendo uno scatolo con del polistirolo...

Fatemi sapere,
Grazie in anticipo.

3Bn
  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 10:26
    Dunque
    Per ottenere deirisultati accettabili devi operare in due direzioni:
    Abbattere le vibrazioni
    Abbattere il rumore
    Abbattere i vicini cherzo !

    Per le vibrazioni devi isolare l'autoclave dal pavimento interponendo uno strato smorzante.
    Puoi crearne uno davvro efficace nel seguente modo: prendi due tavolette tipo multistrato di dimensioni sufficienti ad ospitare i piedini dell'autoclave tra le due tavolette, ci incolli un pezzo di gommapiuma abbastanza compatta, di spessore minimo 4 cm delle stesse dimensioni delle tavolette: a questo punto avrai costruito una sorta di sandwitch perfetto per smorzare notevolmente (se non completamente) le vibrazioni chesono quelle piu' fastidiose poiche' si propagano strutturalmente.
    Dopodiche' per attutire il rumore, devi costruire una spece di contenitore (una cofanatura) con il quale andrai a coprire completamente l'autoclave.
    Questo contenitore, lo puoi creare usando sempre delle tavolette di legno all'interno delle quali rivestire con della lana di vetro acquistabile per esempio dai vari Castorama, Bricofer etc.
    La lana di vetro la puoi incollare, o spillare con la pistola da tapezziere acquistabile a circa 10 ? in ferramenta.
    Se proprio ti va di perdere un po' piu' di tempo, prima della lana vetro puoi applicare dei fogli di piombo accoppiato con poliuretano dello spessore di mezzo centimetro, anche questo acquistabile tranquillamente nelle grandi catene del fai da te.
    Se l'autoclave funziona sporadicamente, puoi evitare di praticare delle finestre di aerazione e scarico dell'aria calda; altrimenti vanno fatte una davanti al motore ed un altra dietro dove in pratica c'e' la ventola di raffereddamento.
    Queste finestre non devono essere dei semplici buchi perche cosi' inficieresti il tutto , ma bensi una sorta di condotto realizzato sempre con il legno ( una spece di tegola) sempre rivestito anche'esso con il piombo poliuretano.

    A questo punto ti garantisco che il firgorifero sara' piu' rumoroso.

  • 3bien
    3bien Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 10:52
    Dunque
    Per ottenere deirisultati accettabili devi operare in due direzioni:
    Abbattere le vibrazioni
    Abbattere il rumore
    Abbattere i vicini scherzo !

    Per le vibrazioni devi isolare l'autoclave dal pavimento interponendo uno strato smorzante.
    Puoi crearne uno davvro efficace nel seguente modo: prendi due tavolette tipo multistrato di dimensioni sufficienti ad ospitare i piedini dell'autoclave tra le due tavolette, ci incolli un pezzo di gommapiuma abbastanza compatta, di spessore minimo 4 cm delle stesse dimensioni delle tavolette: a questo punto avrai costruito una sorta di sandwitch perfetto per smorzare notevolmente (se non completamente) le vibrazioni chesono quelle piu' fastidiose poiche' si propagano strutturalmente.
    Dopodiche' per attutire il rumore, devi costruire una spece di contenitore (una cofanatura) con il quale andrai a coprire completamente l'autoclave.
    Questo contenitore, lo puoi creare usando sempre delle tavolette di legno all'interno delle quali rivestire con della lana di vetro acquistabile per esempio dai vari Castorama, Bricofer etc.
    La lana di vetro la puoi incollare, o spillare con la pistola da tapezziere acquistabile a circa 10 ? in ferramenta.
    Se proprio ti va di perdere un po' piu' di tempo, prima della lana vetro puoi applicare dei fogli di piombo accoppiato con poliuretano dello spessore di mezzo centimetro, anche questo acquistabile tranquillamente nelle grandi catene del fai da te.
    Se l'autoclave funziona sporadicamente, puoi evitare di praticare delle finestre di aerazione e scarico dell'aria calda; altrimenti vanno fatte una davanti al motore ed un altra dietro dove in pratica c'e' la ventola di raffereddamento.
    Queste finestre non devono essere dei semplici buchi perche cosi' inficieresti il tutto , ma bensi una sorta di condotto realizzato sempre con il legno ( una spece di tegola) sempre rivestito anche'esso con il piombo poliuretano.

    A questo punto ti garantisco che il firgorifero sara' piu' rumoroso.

    NON HO PAROLE!!!

    Complimenti, veramente!!!

    Ti faccio solo alcune domande... La mia elettropompa è simile a questa:

    http://www.gioluximpianti.it/public/EGCatalogo/show.aspx?img=20060831190132.jpg&w=400&h=400

    se ho ben capito quindi le tegole dovrò metterle in corrispondenza della parte rigata blu, giusto? è da li che prende aria...
    e poi, dovrò anche fare i buchi al contenitore per farci passare i tubi no?

    Grazie ancora per l'aiuto

    3Bn

  • the manager
    The manager Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 11:01
    Dunque
    Tieni presente che la cabina insonorizzata, deve coprire anche la sfera.
    E' chiaro che devi prevedere dei fori per il passaggio dei tubi e dell'alimentazione elettrica.
    Quella che io intendevo per tegola, la devi applicare sulla cabina.
    In pratica sul contenitore devi fare un foro per esempio rettangolare da 15X5 cm (una feritoia) e poi la devi coprire con una scatoletta in legno anch'essa foderata con l'insonorizzante, che abbia un apertura inferiore per permettere l'aerazione del povero autoclave.
    Queste finestre devono essere due una opposta all'altra.
    Una lato motore e l'altra lato pompa.
    Tutto chiaro?.

  • 3bien
    3bien Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 11:09
    Tieni presente che la cabina insonorizzata, deve coprire anche la sfera.

    Ah scusami, mi son dimenticato di dirti che io non ho la classica sfera sopra all'elettropompa... mi hanno installato questo:
    http://www.idraulicafamularo.it/Images/AutoclavePressControl.jpg

    poi vicino ho una cisterna abbastanza capiente con un galleggiante all'interno.
    Cmq penso di aver capito, appena torno a casa prendo tutte le misure e inizio a costruirmi queste benedetta cabina. Intanto mia madre mi ha fornito uno zerbino da mettere sotto...
    Vediamo un pò di cosa sono capace

    Grazie ancora
    3Bien

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 11:50
    Per eliminare le vibrazioni ti consiglio di fissare la pompa su un supporto stabile a mezzo di piedini antivibranti in gomma. inoltre sarebbe meglio collegare la pompa ai tubi dell'impianto tramite giunti antivibranti in gomma.

    a quel punto, eliminate tutte le vibrazioni (lo zerbino serve a poco ) è probabile che la rumorosità sia tale da renderla accettabile senza doverla chiudere in una scatola.

  • 3bien
    3bien Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 13:49
    Per eliminare le vibrazioni ti consiglio di fissare la pompa su un supporto stabile a mezzo di piedini antivibranti in gomma. inoltre sarebbe meglio collegare la pompa ai tubi dell'impianto tramite giunti antivibranti in gomma.

    a quel punto, eliminate tutte le vibrazioni (lo zerbino serve a poco ) è probabile che la rumorosità sia tale da renderla accettabile senza doverla chiudere in una scatola.

    No scusa, potresti spiegarmi meglio la questione del "supporto stabile a mezzo di piedini antivibranti in gomma"?

    Grazie,
    3Bien

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 14:10
    Ti ho risposto in pvt perché qui non si può dare un link che può sembrare pubblicitario

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Martedì 11 Dicembre 2007, alle ore 22:40
    Per fissare la pompa in modo stabile basta usare dei sidem-blok supporti in gomma con filettatura,maschio o femmi secondo i gusti,io aggiungo,considerato che una normale pompa fa circa 2800 girimi minuto essa vibra parecchi,esistono pompe che fanno la meta dei giro e vibrano la meta,volendo ulteriormente migliorarsi potrebbe essere interessante montare una piccola pompa con inverter,basta tararla su 1,5 ate anche qualcosa meno,essa accellera in base a quanto aprite il rubinetto perche mantiene una pressione costante ,aprendo tre rubinetti andra al massimo ma se aprite un rubinetto essa gira ad un terzo facendo solo 800griti minuto,gira poco vira meno ,aggiungendo ulteriori accorgimento come gia elencati nei pst precedenti arriviamo quasi alla perfezione

  • zenzaraccio
    Zenzaraccio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 7 Maggio 2009, alle ore 15:46
    Saluti a tutti,
    riprendo l'argomento insonorizzazione autoclave non da possessore dell'impianto, ma perché ne subisco le conseguenze Nel condominio dove abito abbiamo i serbatoi dell'acqua sul tetto e la pressione non è gran che. Il vicino di casa soprastante a me per aumentare la pressione e far funzionare i miscelatori che ha comprato, ha messo una propria autoclave, che giudico rumorosa in quanto deve averla posizionata in una specie di intercapedine dove passano i tubi condomiali dell'acqua. In quella posizione la parete fa da cassa di risonanza e tra l'altro dubito vi sia abbastanza spazio per un serbatoio di accumulo.

    Nelle ore serali ed al mattino presto giudico il rumore fastidioso e vorrei essere preparato ad una discussione in assemblea di condomio.

    Recentemente anche cambiato la caldaia condomiale e la hanno spostata sul tetto dai fondi del palazzo dove vivo e sembrerebbe abbiano dovuto mettere una autoclave senza serbataio di approvigionamento
    Ciò è ancora in uno stato non definitivo e la spesa dell'autoclave non era prevista. Personalmente non mi da fastidio alcuno però costitusce un secondo caso nel mio condominio dove è richiesta una pressione maggiore e si è ricorsi ad una autoclave. In questo caso i serbatoi d'acqua condominiali non c'entrerebbero in quanto l'acqua sarebbe presa prima dei serbatoi e la pressione dell'acqua risulterebbe ridotta volontariamente per non causare rumori nelle tubazioni.


    Vorrei sapere se c'è una regolamentazione circa l'uso delle autoclavi, se sono previsti degli orari per il funzionamento, eventuali norme che riguardano il serbatoio di accumulo e l'installazione della stesse (a grandi linee) ...

    Grazie

  • paosfo
    Paosfo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 25 Febbraio 2011, alle ore 13:44
    Dunque
    Per ottenere deirisultati accettabili devi operare in due direzioni:
    Abbattere le vibrazioni
    Abbattere il rumore
    Abbattere i vicini cherzo !

    Per le vibrazioni devi isolare l'autoclave dal pavimento interponendo uno strato smorzante.
    Puoi crearne uno davvro efficace nel seguente modo: prendi due tavolette tipo multistrato di dimensioni sufficienti ad ospitare i piedini dell'autoclave tra le due tavolette, ci incolli un pezzo di gommapiuma abbastanza compatta, di spessore minimo 4 cm delle stesse dimensioni delle tavolette: a questo punto avrai costruito una sorta di sandwitch perfetto per smorzare notevolmente (se non completamente) le vibrazioni chesono quelle piu' fastidiose poiche' si propagano strutturalmente.
    Dopodiche' per attutire il rumore, devi costruire una spece di contenitore (una cofanatura) con il quale andrai a coprire completamente l'autoclave.
    Questo contenitore, lo puoi creare usando sempre delle tavolette di legno all'interno delle quali rivestire con della lana di vetro acquistabile per esempio dai vari Castorama, Bricofer etc.
    La lana di vetro la puoi incollare, o spillare con la pistola da tapezziere acquistabile a circa 10 ? in ferramenta.
    Se proprio ti va di perdere un po' piu' di tempo, prima della lana vetro puoi applicare dei fogli di piombo accoppiato con poliuretano dello spessore di mezzo centimetro, anche questo acquistabile tranquillamente nelle grandi catene del fai da te.
    Se l'autoclave funziona sporadicamente, puoi evitare di praticare delle finestre di aerazione e scarico dell'aria calda; altrimenti vanno fatte una davanti al motore ed un altra dietro dove in pratica c'e' la ventola di raffereddamento.
    Queste finestre non devono essere dei semplici buchi perche cosi' inficieresti il tutto , ma bensi una sorta di condotto realizzato sempre con il legno ( una spece di tegola) sempre rivestito anche'esso con il piombo poliuretano.

    A questo punto ti garantisco che il firgorifero sara' piu' rumoroso.

    Salve, innanzitutto devo precisare che sono nuovo del forum e sono molto contento che navigando l'ho trovato, complimenti! ne sono soddisfatto.
    Comunque, in merito all'insonorizzazione dell'autoclave, io mi trovo nella stessa situazione, solo che il mio impianto è sistemato sul balcone ed è uguale a quello citato sopra, vorrei applicare la stessa "cofanatura" suggerita, ma non ho afferrato la questione delle feritoie per il raffreddamento, potresti essere più chiaro magari con un piccolo disegno che mi illumini?
    Grazie ed attendo speranzoso.
    Saluti
    Paosfo

  • archicampa
    Archicampa Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 31 Marzo 2011, alle ore 13:33
    Mi intrometto... sostanzialmente l'autoclave è un motore e necessita di aria. Se si guarda sul libretto dell'autoclave c'è scritto (in tutte direi) di non tenerla troppo vicina a muri o in ambiente chiusi. Le feritore servono per far circolare aria, ma naturlamente di lì esce il rumore: in pratica bisogna creare una "chiusura" a lamelle tipo "persiana alla genovese" isolata che non permetta di "vedere dentro". Il concetto generale è: "il suono si propaga il linea retta, l'aria passa da tutte le parti".

    Scusate l'intrusione, ma dovendo realizzare anche io una cosa del genere...

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 20 Aprile 2021 ore 07:12 9
Img fabioanaclerio
Buonasera mi sono ritrovato ahimè in una situazione un po' ingarbugliata: In data 12/11/2020 l'ingegnere mi comunica che ha presentato la CILA al Comune e mi da il via...
fabioanaclerio 19 Aprile 2021 ore 22:39 17
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
REGISTRATI COME UTENTE
328.288 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//