Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2008-02-28 08:00:29

Facciamo il punto sul fotovoltaico


Mommotti
login
27 Febbraio 2008 ore 10:22 9
Qualcuno l'ha fatto? Rendimento reale pari alle attese?
Qualcuno intende farlo? Costo a kw di picco?
Io rispondo per primo.
-Sto pensando di farlo
- mi aspetto 1300 kw per ogni kw di picco (Sardegna meridionale con perdita di rendimento del 6/10% dovuta a esposizione a sud-ovest e inclinazione inferiore all'ideale)
- rendimento finanziario a lunghissimo termine secondo i miei calcoli pari al 6% abbondante, niente male. L'anno scorso era il 4% (sono calati i prezzi)
- costo a kw di picco circa 6500/6700 euro per impianto da 3 kw di picco.
A voi la parola
  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Febbraio 2008, alle ore 10:46
    Credo che i tuoi numeri siano ok, in + ora ci sono diverse banche che propongono prestiti energia tasso fisso 15 anni, con una rata che praticamente si ripaga con il contributo

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Febbraio 2008, alle ore 21:27
    Quale contributo?


    P.S. Ma se investo 20.000 euro per dei pannelli, (che più o meno sarebbero le bollette di 20 anni....) non è che poi me ne durano... 18??

    (non è ironia... è che non lo so)

  • casadafare
    Casadafare Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Febbraio 2008, alle ore 21:48
    Contributo= conto energia.
    In pratica, il gestore della rete, paga 0.44 ? per ogni kwh prodotto dai tuoi pannelli.
    Inoltre la stessa energia che produci, la usi per alimentare la tua casa.
    Mi sa che ci faccio un pensierino..

  • claudik
    Claudik Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Febbraio 2008, alle ore 22:49
    Ah, ecco.. si, il conto energia... lo conosco..

    Poi in pratica aggiungi che con certi finanziamenti per acquistare pannelli quello che prima davi all'enel in bollette lo dai alla BANCA come rata....solo che alla fine del prestito (15 anni?) i pannelli sono i tuoi...

    Quanto potrebbero durare ancora?'

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Febbraio 2008, alle ore 07:25
    Facciamo il punto:
    oramai i migliori pannelli offrono 2 o 5 anni di garanzia alla rottura e 25 anni di garanzia che la produzione di energia rimanga sopra 80% .
    Oggi si trovano ditte che montano chiavi in mano a 6000-6500 euro al Kwp quindi per ipotesi installando un 2.5 Kwp che produce al centro d'italia circa 3000 kw all'anno (consuma di una famiglia media ) si spenderebbero circa 15000 euro.
    Si trovano banche che danno prestiti per 15 anni a tasso fisso, ipotizzando 15000 euro verrebbe una rata di circa 130 euro al mese.
    L'impianto sopra indicato riceve un incentivo mediamente di circa 115 euro al mese.
    Facendo due conti si spenderebbe circa 15 euro al mese + i costi fissi delle bollette circa per un totale di 20 euro al mese.
    Con quella cifra si può consumare tranquillamente (condizionatori pompe di calore ecc ecc), si avrebbe la spesa fissa per quindi anni al riparo dall'inevitabile aumento dei prezzi e non si inquinerebbe.
    Inoltre dopo il 15 anno per 5 anni si intascherebbe il contributo di 115 euro al mese.

  • mommotti
    Mommotti Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Febbraio 2008, alle ore 07:50
    20 anni sono tanti, magari tra 10 anni va al potere il partito degli "occhi bianchi sul pianeta terra" e non mi danno più l'ìncentivo e me la ritrovo......

    E poi il discorso affidabilità, certo ci sono già tante applicazioni....ma è come l'operazione contro la miopia, non è che ci sia proprio tutta sta statistica di durata 25ennale.....quindi l'idea di mettermi 20.000 euro sul tetto mi spaventa un pò.
    E un pò mi fa stizza il fatto che dovrei mettere 23 mq, quando magari tra 2 anni saranno 10 mq....
    Certo però d'altra parte abbiamo il costo dell'energia che è destinato ineluttabilmente a crescere.....e questo è doloroso....

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Febbraio 2008, alle ore 07:55
    20 anni sono tanti, magari tra 10 anni va al potere il partito degli "occhi bianchi sul pianeta terra" e non mi danno più l'ìncentivo e me la ritrovo......

    E poi il discorso affidabilità, certo ci sono già tante applicazioni....ma è come l'operazione contro la miopia, non è che ci sia proprio tutta sta statistica di durata 25ennale.....quindi l'idea di mettermi 20.000 euro sul tetto mi spaventa un pò.
    E un pò mi fa stizza il fatto che dovrei mettere 23 mq, quando magari tra 2 anni saranno 10 mq....
    Certo però d'altra parte abbiamo il costo dell'energia che è destinato ineluttabilmente a crescere.....e questo è doloroso....

    per quanto riguarda la durata non è una stima MA E' UNA GARANZIA firmata dal produttore con tutto quello che ne deriva.

    poi se per te non una cosa fattibile.....no problem, paga la bolletta e non fare nulla !!!!!
    nessuno ti obbliga !!!!!


    p.s. fra 10 anni ti tolgono l'incentivo??? tutto possibile in italia !!! ma a quel punto lo hai già ampliamente ripagato l'impianto !!!!

  • mommotti
    Mommotti Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Febbraio 2008, alle ore 07:57
    Per quanto riguarda la durata non è una stima MA E' UNA GARANZIA firmata dal produttore con tutto quello che ne deriva.

    poi se per te non una cosa fattibile.....no problem, paga la bolletta e non fare nulla !!!!!
    nessuno ti obbliga !!!!!

    Guarda che la garanzia è sul rendimento, non sui guasti....se ti si guasta per un problema elettrico hai voglia a invocare la garanzia sul decadimento del 20% in 25 anni, te lo devi pagare di tasca....
    E gli inverter sono garantiti normalmente 5 anni estensibili....

  • casadafare
    Casadafare Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Febbraio 2008, alle ore 08:00
    L'unica nota dolente, secondo me è questa, se un giorno dovesse davvero andare al potere il partito degli inquinatori, e decidessero di abolire il conto energia i venti anni di remunerazione della energia prodotta, da chi e da cosa sono garantiti, ed è esclusa la possibilità che un decreto successivo possa annullare quello precedente??

    ecco questo è il mio unico dubbio, per il resto, con il petrolio che ormai a sfondato i cento dolari al barile, io sto riflettendo con attenzione sulla possibilità di installarmi i pannellini sul tetto...

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 20 Aprile 2021 ore 07:12 9
Img fabioanaclerio
Buonasera mi sono ritrovato ahimè in una situazione un po' ingarbugliata: In data 12/11/2020 l'ingegnere mi comunica che ha presentato la CILA al Comune e mi da il via...
fabioanaclerio 19 Aprile 2021 ore 22:39 17
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
REGISTRATI COME UTENTE
328.293 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//