• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
2010-02-04 08:37:34

Coinbietazione tettoia + chiusura


Lapokira
login
01 Febbraio 2010 ore 09:49 11
Buongiorno,

due domande su un idea che vorrei realizzare allego foto per capire il lavoro da farsi

A lato della casa ho un passaggio largo +/- 2 mt con una tettoia in legno non coinbientata (vedi foto )

Inizialmente visto che il tetto non è tutto mio non voglio isolare da sopra altrimenti avrei te tegole sfalsate con quelle del vicino; vorrei isolare da sotto ma senza perdere le travi a vista
Pensavo di mettere dei materssini di fibra di legno alti almeno 5 cm e poi mettere le perline tra una trave e l'altra in modo da lasciare a vista le travi.
Per tenere su le perline pensavo a due aste di legno inchiodate lungo le travi solo che su queste aste le perline o le inchiodo e si vedrebbero una marea di chiodi oppure dovrei incollarle lavoro che mi piace poco cosa dite?
Seconda domanda
Questo passaggio si può chiudere a livello comunale con qualunque destinazione ? Però con muratura e finestra/portafinestra da un lato ?
Grazie
  • claudiotermografia
    0
    Ricerca discussioni per utenteNessuna
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 10:47
    Se isoli dall' interno devi mettere una barriera al vapore sul lato interno dell' isolante avendo estrema cura nella sua posa e sigillandone ogni lato. esistono i chiodi color legno praticamente non si notano.

    per la chiusura devi rivolgerti al tuo ufficio comunale

  • lapokira
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 12:07
    Grazie per il consiglio

    ancora due domande

    Perché mi serve una barriera al vapore che materiale devo utilizzare ?

    Fuori sotto le tegole ho solo del materiale tipo telo per non far bagnare il tetto qella non basta

    Immaginavo la risposta del sentire il comune e quello sarà la prima cosa che farò ma era per capire se in ogni caso a prescindere dalla destinazione potevo essere sicuro di chiuderla visto che il costruttore dà per scontato la cosa

    Grazie

  • claudiotermografia
    0
    Ricerca discussioni per utenteNessuna
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 13:07
    Serve ad evitare la condensa interstiziale che ti si formerà tra l'isolante e il tavolato.
    ovviamente il maggior tasso di umidità interno accumulato dovrà essere evacuato in altro modo, ma data la porzione estremamente piccola rispetto al resto dell' abitazione non dovresti avere problemi, ovviamente chiedi una verifica di glaser al tuo progettista

  • claudiotermografia
    0
    Ricerca discussioni per utenteNessuna
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 13:09
    Purtroppo per la chiusura non ti so rispondere

  • arkitria
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 14:04
    PRIMA RISPOSTA:
    dopo aver inchiodato i listelli parallelamente alle travi, stando ovviamente più in su almeno tanto quanto lo spessore della perlina, inchiodi le perline stesse con una tecnica detta "alla traditora" perché non ti fa vedere il chiodo.
    Inchiodi, cioé, il "maschio" della perlina con un chiodo senza testa inclinato a 45° al fine di poter incastrare tranquillamente la perlina successiva, che provvederai anch'essa a fissare come detto prima
    SECONDA RISPOSTA:
    un salto in Comune é la cosa più ovvia da fare ma io, d'istinto, sono per una risposta negativa. Lasciando perdere la questione estetica (tu SI, il tuo vicino NO), ma cmq trattasi di un incremento di volume (bisogna vedere come sei messo) e cmq la porta finestra -a chiusura attuata- non godrebbe più di una regolare aerazione (se ho capito bene verrebbe inglobata nel nuovo porticato chiuso...giusto?).

  • lapokira
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 14:05
    Scusa il glaser non è il gas che si forma nel sottosuolo ?
    Se si ....... sotto ho un soletta di 30 cm con sotto una camera d'aria e sotto di essa il tetto del box in cemento armato quindi non dovrei avere problemi

    Che tipo di materiale si usa come barriera ai vapori

    Ho scelto il pannello in fibra di legno in quanto ha un alta traspirabilità al vapore ma nello stesso tempo un bassa conducibilità termica quindi non dovrebbe esserci condensa comunque se è un materiale facile da apllicare che non porta via molto spazio non è un problema

    Cosa mi consigli per il pavimento vorrei isolare bene anche quello pensavo di tirare su la soletta mettere delle laster isolanti e un tappetino e poi rifare la gettata oppure mi appoggio diretto sul tetto del box

    Poi altro dubbio siccome il muro che divide la mia tettoia da quella del vicino è di 20 cm secondo te basta mettere sempre dei pannelli di fibra di legno ad alta densità e un tavolato da 8 cm e per il rischio di infiltrazioni dal vicino che non ha intenzione di chiudere e durante i temporali l'acqua finisce sotto la tettoia cosa posso fare mi hanno detto di mettere una guaina che parte alla base del muro e risoltarla sullo stesso in modo che a fronte di perdite l'umidità rimane tra lui e il muro esistente

    Grazie mille

  • lapokira
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 14:17
    Grazie bellissima spiegazione per il fissaggio della perlina

    Il mio vicino stà pensando a una chiusura parziale con vetrata
    l'estetica secondo me non sarebbe male in quanto sono 4 case ravvicinate irregolari diverse una dall'altra ad esempio la mia è bifamiliare quella in fianco è singola e di forma opposta se fosse una schifezza sarei io il primo a non farla

    In realtà dovrei sfondare il muro che confina con la casa in modo da inglobarla e ricavarci la cucina quindi come areazione no problem solo che se passa come ampliamento ok tutto in regola altrimenti sarebbe locale tecnico con successiva modifica ................ eccc

  • arkitria
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 1 Febbraio 2010, alle ore 14:28
    La spiegazione é bella (grazie), ma vedrai il risultato! Non si vede niente!!
    In merito al secondo punto, non volevo dire che fai una schifezza ma converrai con me che tre portici aperti ed uno chiuso non sono il max ...certo che se i 4 casi sono differenti il discorso é diverso (seppur con le dovute cautele).
    Il discorso della aerazione l'ho fatto perché non avevo capito che volevi demolire l'attigua parete: rimane però il fatto dell'aumento di slp/volume da verificare ed approfondirei anche se fosse un locale tecnico.
    Non so se il glaser é anche un gas: senz'altro quello a cui tu alludi é il radon.

  • claudiotermografia
    0
    Ricerca discussioni per utenteNessuna
    Mercoledì 3 Febbraio 2010, alle ore 21:41
    Intendevo la verifica con il diagramma di glaser che stabilisce se ti si formerà condensa tra tra l'isolante e la parte superiore del tetto

    la traspirabilità dei materiali deve sempre diminuire dal lato caldo al lato freddo pertanto non dovresti mettere all' interno un materiale con coefficiente di diffusione al vapore inferiore al materiale più esterno, ecco perché la preventiva verifica con una semplice simulazione di calcolo.

    la barriera al vapore è solitamente costituita da teli con coefficiente di diffusione al vapore sopra al valore 1000 per esempio la dupont e la 3m ne producono vari tipi.

    per il muro di confine vista la situazione vedrei bene un materiale insensibile all' umidità come l'xps conta comunque che la protezione finale è data oltre che dal rasante anche dalle vernice

  • lapokira
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Febbraio 2010, alle ore 07:58
    Per il muro di confine avevo pensato alla fibra di legno perché molto traspirante e ottimo coinbientante


    queste sono alcuni dati

    Conduttività termica ?d = 0,042 / 0,049 W/m.K
    Densità 170 / 260 kg/m³
    Diffusione al vapore ? = 5
    Capacità termica 2.100 J/KgK
    Classe secondo norma DIN 4102 B2
    Assorbimento d'acqua 1,0 kg/m²
    Resistenza alla compressione min. 40 kPa
    Resistenza alla trazione min. 15 kPa

  • lapokira
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Febbraio 2010, alle ore 08:37
    Prodotti Sfasamento (ore)


    Fibra di legno 15,1
    Cellulosa 8,7
    Lino 7,4
    Lana di pecora 7,0
    Lana di roccia 6,7
    Polistirene 6,3
    Lana minerale 5,9



    E? l'intervallo che intercorre Sfasamento termico: confronto fra isolanti tra il raggiungimento della
    temperatura massima sulla superficie esterna di
    un elemento costruttivo ed il raggiungimento della
    temperatura massima sul lato interno.
    Esso dipende dalla capacità d'accumulazione
    termica del materiale di costruzione.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimiliano damato
Buongiorno.Vorrei creare gli ambienti salone cucina e ingresso funzionali e carini.Visto che la cuina viene spesso utiizzata da mia moglie.Considerando che ho questi ambienti...
massimiliano damato 20 Giugno 2024 ore 17:33 12
Img andrea2024
Ciao a tutti, mi hanno appena montato tre inferriate, secondo voi è normale che tutte le viti che entrano nei tasselli del muro siano in bella vista e senza protezioni?...
andrea2024 20 Giugno 2024 ore 12:38 5
Img couguida
Salve a tutti, vorrei fare una cabina armadio sulla parete da 323cm per una larghezza di 120cm.Il letto a contatto con la cabina e sulla parete da 153 cm di fianco al balcone un...
couguida 20 Giugno 2024 ore 12:18 19
Img stefdl
BuongiornoHo acquistato una casa al primo piano con un terrazzo 12 x 8 che al momento è riempito di terra.Inizialmente volevo mettere erba sintetica in tutto il terrazzo ma...
stefdl 19 Giugno 2024 ore 16:45 4
Img p.frigerio
Buonasera, stavo valutando la possibilità di montare sul tetto di casa dei pannelli fotovoltaici, per via del risparmio che possono generare in bolletta. Ho visto che ci...
p.frigerio 19 Giugno 2024 ore 12:46 21
346.966 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI