menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2006-12-21 15:12:30

Casa nuova e muffa ovunque!!!


Silviadadi
login
11 Dicembre 2006 ore 08:42 16
Vi prego di aiutarmi. Ho finito i lavori di ampliamento a ottobre e ci siamo insediati 2 mesi fa in casa. Nel giro di poco e' comparsa la muffa negli angoli in alto nelle camere, poi dietro i muri dove ci sono appoggiati i mobili, poi l'acqua per terra negli angoli e dietro i letti.
L'aria e' malsana. I vetri sono sempre appannati e trasudano tanto.
La cosa strana e' che le camere sono la parte vecchia, abbiamo solo rifatto i soffitti e stuccato le pareti, mentre la cucina che e' nuova per ora si salva.
La casa in questione era da noi gia' abitata prima dei lavori e non avevamo avuto di questi problemi.
Sotto le camere c'e' la cantina, che non presenta perdite di acqua o cose del genere.
Sopra i soffitti c'e' la mansarda, ma e' asciutta, e il tetto e' isolato con isotech.
I miei bimbi hanno la bronchite, e inizio a pensare che forse non c'entrano virus ma solo la mia casa malata.
Scaldo parecchio. Faccio cambiare aria. Voi cosa consigliate?
Per favore illuminatemi. Ho chiamato a consulto geometra e impresario, ma chissa' quando verranno, ora che ho pagato...
  • mara-e-max
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2006, alle ore 10:07
    Ciao! ..... anche a me sta capitando la stessa cosa!! La casa è stata ristrutturata da poco e sono solo 3 mesi che ci abitiamo!!!
    Nel mio caso sai tratta di una vecchia cascina, quando abbiamo iniziato con i lavori ho fatto mettere sotto il battuto gli "iglu" per evitare che l'umidità salga ed ho fatto intonacare con un prodotto "speciale" anti-umidità!!!
    Bene nella cantina mi sono ristrovata di punto in bianco la muffa fino all'altezza della finestra ed anch'io avevo il pavimentonei bordi sempre umido!!!
    Per ovviare al problema ho disinfettato il muro lavandolo con acqua e candeggina eliminando così tutta la muffa ed ho messo un deumidificatore che mi rende l'aria più sana!!
    Inoltre visto che la cantina è l'unica stanza senza termosifoni abitualmente tengo la finestra che è "basculante" quasi sempre apertaed aiuta parecchio perché al momento sembra la muffa non si formi ed il pavimento sia bello asciutto!!!
    Anch'io ho il tuo stesso problema legato alla condensa sulle finestre e per questo ho chiesto al geometra se la cosa era normale e mi ha spiegato che per una casa ristrutturata da poco il primo anno è normale che si formi della condensa alle finestre!!!
    Mi auguro che sia veramente così anche perché i serramenti sono nuovi ed in legno e tutta "quest'acqua" di certo non gli fa bene!!!!

  • scarall
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2006, alle ore 10:15
    Ciao, anche io abito in una casa ristrutturata e fortunatamente non ho problemi di muffa in quanto ho fatto passare almeno 6/7 mesi senza infissi in modo tale che si asciugasse quanto piu' possibile, ci abito da 6 mesi e finora non e' uscito nulla (e non ho usato nessun prodotto speciale antimuffa), comunque faccio cambiare spesso aria ed uso quasi sempre la stufa a pellets (quasi mai la caldaia a gas) che da come mi hanno detto asciuga parecchio l'aria.... ma la muffa e' bianca o nera? Se e' bianca e' dovuta all'asciugarsi dei muri, se e' nera e' data da un cattivo ricircolo dell'aria.
    Ciao Raffaele

  • silviadadi
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2006, alle ore 11:49
    E' nera sui muri in alto, dietro i mobili, mentre dentro i mobili, sulle mie maglie e dietro il letto del bambino dove c'e' acqua e' bianca, bella pelosa.

  • scarall
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Dicembre 2006, alle ore 13:39
    Spero che qualche anima pia piu' competente ti risponda, io credo che sia dovuto al fatto che si sta asciugando il tutto, prova a far circolare un po' piu' l'aria, tieni aperte le finestre nelle ore piu' calde della giornata, quando fai girare i riscaldamenti togli dai termo gli umidificatori, ed in ultima analisi valuta la possibilita' di prendere un deumidificatore....

  • strarompi
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Dicembre 2006, alle ore 20:30
    Salve a tutti io sto effettuando i lavori di casa e proprio ora sto per decidere se fare un intervento antimuffa, tale intervento come viene definito qui a Rimini è il Cappotto, ovvero vengono rivestiti i muri esterni con un materiale isolante che evita lo sbalzo di temperatura tra dentro e fuori e il relativo annidarsi dell'umidità dove il muro è freddo, un po come avviene nelle macchine in inverno che si appanna il vetro appena si accende l'aria calda, il fatto è che poi il muro assorbe l'umidità che poi provoca la muffa.

    Il mio geometra a me lo sconsiglia poichè la casa è un piano terra e sono circondato da alberi e altre case quindi i miei muri non si raffredderebbero poi tanto, solitamente il problema si presente nei piani alti o nelle case esposte al vento dove le pareti sono molto fredde fuori e molto calde dentro (tipo in cucina)

    Il costo dell'operazione sui miei 45 metri lineari di casa è 4500? (4000 di materiale 500? il montaggio)

    Saluti

  • bubuzzo
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 14 Dicembre 2006, alle ore 23:27
    Questo problema è tipico nelle stanze da letto e soprattutto quando gli inquilini sono fuori tutto il giorno per lavoro, lasciando chiuso per l'intera giornata, senza possibilità di arieggiare i locali.
    La muffa è un essere vivente (sono batteri) i quali per poter attecchire hanno bisogno necessariamente di umidità.
    Privando l'ambiente di umidità il fenomeno cessa.

    Ma tutti si domanderanno: come eliminarla?

    Con tutti i mezzi a disposizione: deumidificatore, arieggiare spesso i locali, creare delle feritoie che permettono un ricambio d'aria.

    Le pitture antimuffa sono utili ma con un eccesso di umidità anche loro possono non bastare.

    Vorrei inoltre spendere una parola per l' isolamento delle pareti:
    non ho certo dimenticato anche questo deterrente contro la muffa, ma è bene ricordare che:
    anche se isoliamo le pareti per bene con il miglior materiale isolante, abbiamo risolto il problema in parte... perché ?
    Immaginiamo di paragonare la stanza ad un cubo, isolando le pareti eviteremo la formazione di umidità solo su 4 lati, ma uno degli altri 2, pavimento o cielo, saranno sicuramente più freddi ed è qui che l' umidità derivata dal nostro respiro notturno si depositerà, magari anche su arredo metallico o come accade spesso sugli infissi di alluminio.
    Credo che valga molto, ma molto di più lasciare arieggiare a finestre spalancate al mattino prima che tutti lascino casa per andare al lavoro.
    Ciao

  • mara-e-max
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 15 Dicembre 2006, alle ore 08:50
    Questo problema è tipico nelle stanze da letto e soprattutto quando gli inquilini sono fuori tutto il giorno per lavoro, lasciando chiuso per l'intera giornata, senza possibilità di arieggiare i locali.
    La muffa è un essere vivente (sono batteri) i quali per poter attecchire hanno bisogno necessariamente di umidità.
    Privando l'ambiente di umidità il fenomeno cessa.

    Ma tutti si domanderanno: come eliminarla?

    Con tutti i mezzi a disposizione: deumidificatore, arieggiare spesso i locali, creare delle feritoie che permettono un ricambio d'aria.

    Le pitture antimuffa sono utili ma con un eccesso di umidità anche loro possono non bastare.

    Vorrei inoltre spendere una parola per l' isolamento delle pareti:
    non ho certo dimenticato anche questo deterrente contro la muffa, ma è bene ricordare che:
    anche se isoliamo le pareti per bene con il miglior materiale isolante, abbiamo risolto il problema in parte... perché ?
    Immaginiamo di paragonare la stanza ad un cubo, isolando le pareti eviteremo la formazione di umidità solo su 4 lati, ma uno degli altri 2, pavimento o cielo, saranno sicuramente più freddi ed è qui che l' umidità derivata dal nostro respiro notturno si depositerà, magari anche su arredo metallico o come accade spesso sugli infissi di alluminio.
    Credo che valga molto, ma molto di più lasciare arieggiare a finestre spalancate al mattino prima che tutti lascino casa per andare al lavoro.
    Ciao

    Ciao!
    Mi sembri molto afferrato sull'argomento!!
    Purtroppo anch'io sto convivendo con questo problema! Ho ristrutturato da poco e il problema muffa si è già presentato in cantina e solo da qualche giorno in lavanderia! Entrambe le stanze si trovano sul lato più freddo e spesso in ombra della casa!! una è al piano terra e l'altra è al primo piano!
    La cantina al piano terra ha presentato sulla parte bassa del muro una muffa scura, mentre nella lavanderia al primo piano si è formata negli angoli del soffitto ,vicino alla finestra, della muffa bianca!!!
    Per quanto riguarda la cantina , dopo aver accuratamente lavato i muri con acqua e candeggina, ho preso l'abitudine di tenere per la maggior parte della giornata la finestra l'eggermente aperta, è a ribalta per qui non si nota esternamente che è aperta!, è al momento il problema è risolto!!!
    Ora dovrei trovare una soluzione per la lavanderia che a differenza della cantina non posso tenere sempre aperta in quanto raffrederei troppo l'ambiente bagno che si trova difronte!!
    Il deumidificatore è una valida alternativa ma tenerlo acceso sempre mi spaventa un pò per la bolletta della luce!!
    Avrei pensato a quelle vaschette assorbiumidità ma non so fino a che punto aiutino !!
    Una domanda la muffa è pericolosa per la salute??

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 15 Dicembre 2006, alle ore 17:23
    Io ho seguito una causa avanti il Tribunale di Monza, in esito alla quale (2004), per un fenomeno del genere, il costruttore è stato condannato a risarcire l'acquirente per il difetto di coibentazione riscontrato dal C.T.U.
    Parliamo di uno dei vizi contemplati dall'art. 1669 c.c.

  • soft
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 15 Dicembre 2006, alle ore 21:09
    Scusate ma questo argomento mi provoca non poche perplessità! Mi sembra che il problema si verifichi soprattutto per ristrutturazioni ed è quello che noi stiamo facendo alla casa dei miei genitori in cui la muffa non si è mai vista in 30 anni. Mio padre continua a dire che il cappotto non è necessario (mentre il termotecnico dice che è indispensabile) proprio perché non farebbe traspirare i muri il che causerebbe la muffa , e spesso, mi sembra che i consigli dei "vecchi" siano dettati da una certa saggezza, leggendo questa discussione il dubbio si insinua sempre più...le vostre case prima della ristrutturazione presentavano già muffa o si è formata solo dopo?
    Grazie

  • emanet
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Dicembre 2006, alle ore 06:49
    Questo problema è tipico nelle stanze da letto e soprattutto quando gli inquilini sono fuori tutto il giorno per lavoro, lasciando chiuso per l'intera giornata, senza possibilità di arieggiare i locali.
    La muffa è un essere vivente (sono batteri) i quali per poter attecchire hanno bisogno necessariamente di umidità.
    Privando l'ambiente di umidità il fenomeno cessa.

    Ma tutti si domanderanno: come eliminarla?

    Con tutti i mezzi a disposizione: deumidificatore, arieggiare spesso i locali, creare delle feritoie che permettono un ricambio d'aria.

    Le pitture antimuffa sono utili ma con un eccesso di umidità anche loro possono non bastare.

    Vorrei inoltre spendere una parola per l' isolamento delle pareti:
    non ho certo dimenticato anche questo deterrente contro la muffa, ma è bene ricordare che:
    anche se isoliamo le pareti per bene con il miglior materiale isolante, abbiamo risolto il problema in parte... perché ?
    Immaginiamo di paragonare la stanza ad un cubo, isolando le pareti eviteremo la formazione di umidità solo su 4 lati, ma uno degli altri 2, pavimento o cielo, saranno sicuramente più freddi ed è qui che l' umidità derivata dal nostro respiro notturno si depositerà, magari anche su arredo metallico o come accade spesso sugli infissi di alluminio.
    Credo che valga molto, ma molto di più lasciare arieggiare a finestre spalancate al mattino prima che tutti lascino casa per andare al lavoro.
    Ciao


    Io abito in una casa di nuova costruzione da settembre.......
    ho dei grossi problemi di umidità , ho circa 80% di umidità nell'aria.
    Non sono preoccupato perché è + che normale , avete visto quanta acqua hanno usato gli imbianchini, chi ha fatto l'intonaco , il pavimentista per mescolare le colle ecc ecc......
    tutta quell'acqua bene o male deve venire fuori !!!!!!!!!!!
    La mia "fortuna" è che avendo l'impianto a pavimento, il tetto in legno e il cappotto , non ho nessuna muffa in nessun muro, pensate che la muffa mi si è formata solo sulle mazzette delle finestre esposte a nord perché quei 2-3 cm non hanno il cappotto ma hanno il controtelaio in acciaio delle finestre !!!!!
    In mansarda dove ho 2° in meno di temperatura ho i vetri fradici !!!!!! e dire che sono vetri "spaziali" !!!!!! laminato 6mm esterno laminato 8mm interno basso emissivo con gas argon, però analizzando il tutto fra il muro con il cappotto, la finestra in PVC e il vetro , sicuramente quest'ultimo è il punto + freddo.
    Certro che la cosa migliore sarebbe tenere aperto 2-3 ore il giorno, ma sinceramente con la nebbia che c'è questi giorni non credo migliori molto, quindi mi sono deciso ad acquistare un deumidificatore (l'ho comperato su ebay per la cifra complessiva di 100 Euro, va che è una bomba!!!!!!).
    in una settimana ho tolto circa una 15ndicina di litri d'acqua !!!!!!!!!!!
    La situazione stà lentamente migliorando.........

  • riciard1
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Dicembre 2006, alle ore 12:08
    Ciao a tutti. Allora anch'io ho problemi di umidità e in effetti lavoro fuori casa tutto il giorno.

    Ma visto che abito a Pavia e che d'inverno fa freddo, mi domando quale sia la soluzione per avere la casa calda e non avere umidità.

    Credo proprio che mi comprerò un deumidificatore.

    Ciao a tutti.

    Io lascerei aperto ma poi come faccio a tenere la casa calda?
    ciao

  • mara-e-max
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Dicembre 2006, alle ore 09:37
    Scusate ma questo argomento mi provoca non poche perplessità! Mi sembra che il problema si verifichi soprattutto per ristrutturazioni ed è quello che noi stiamo facendo alla casa dei miei genitori in cui la muffa non si è mai vista in 30 anni. Mio padre continua a dire che il cappotto non è necessario (mentre il termotecnico dice che è indispensabile) proprio perché non farebbe traspirare i muri il che causerebbe la muffa , e spesso, mi sembra che i consigli dei "vecchi" siano dettati da una certa saggezza, leggendo questa discussione il dubbio si insinua sempre più...le vostre case prima della ristrutturazione presentavano già muffa o si è formata solo dopo?
    Grazie
    Ciao nel mio caso prima di ristrutturare alcuni muri erano letteralmente "marci"!!!Abbiamo buttato giù e rifatto praticamente quasi tutto, in certe stanze abbiamo semplicemente fatto un contro-muro lasciando così il muro vecchio dietro e davanti abbiamo tirato sù quello nuovo (logicamente lasciando uno spazio tra i due!)
    La muffa per il momento si è presentata solo nelle stanze rivolte a nord!!
    Ho il deumidificatore e cerco almeno la notte di tenerlo acceso e quando lo spengo se posso tengo le finestre che sono basculanti aperte !!
    Logicamente la stanza si raffredda ma visto che si tratta della cantina e della lavanderia il problema è minimo!!

  • soft
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Martedì 19 Dicembre 2006, alle ore 19:16
    Quindi visto che nei muri esistenti di casa mia non c'è l'ombra di muffa, non dovrei avere problemi per il futuro?????
    speriamo....

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 20 Dicembre 2006, alle ore 10:48
    Io non sono un tecnico ma un giurista, per quella che è la mia esperienza posso dire che le vertenze in cui la fattispecie ha ad oggetto muffe ed affini sono innumerevoli, e la coibentazione, citata in precedenza, di solito costituisce il 'casus belli'...

  • emanet
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 20 Dicembre 2006, alle ore 11:13
    Credo si sia perso di vista il problema.
    Si sta parlando di muffa che si presenta il primo anno nelle abitazioni nuove o ristrutturate.
    Questo problema è normale, dato che la muffa non è dovuta a infiltrazioni, oppure muri che assorbono acqua ecc ecc, ma semplicemente dall'asciugatura dei materiali usati per costruire.
    Quindi per un annetto l'aria della casa (specialmente d'inverno) sarà molto umida, inevitabilmente l'umidità condenserà sulle zone + fredde e l'acqua creerà la muffa.
    Questo problema di solito dopo un annetto finisce specialmente passata l'estate.
    Altra cosa invece è la muffa creata da infiltrazioni e cose simili......

  • tano730
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 21 Dicembre 2006, alle ore 15:12
    Salve,
    ho realizzato una copertura a cappotto su tutte le pareti esterne della villetta ed in più anche sul tetto che è una terrazza. I lavori si sono conclusi a fine Novembre.

    E' da circa 15 giorni che è comparsa condensa sia nelle pareti a Nord che a nord/est, come prima. Il cappotto è stato realizzato con polistirene di 3 cm su tutta la casa tranne sulla parete esposta a Nord che è di 4 cm.

    La villetta si trova in provincia di palermo e precisamente a carini.

    Sapreste aiutarmi? Vi prego attendo notizie.

    Grazie a tutti voi in anticipo

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img trasz
Buon pomeriggio a tutti.In allegato una picolla pianta della situazione che vorrei il vostro aiuto per esaminare.Il cerchio verde è una cantinetta vino, sostanzialemnte un...
trasz 20 Luglio 2024 ore 15:28 3
Img silvercm
Buongiorno,da poco mi sono trasferito in una casa in affitto.Il mio problema è che l'avvolgibile della portafinestra non chiude completamente le fessure, per cui la mattina...
silvercm 20 Luglio 2024 ore 13:11 1
Img sbronf7
Ciao, ho comprato una casa indipendente da privato, il quale aveva acquistato nel 2006 dal costruttore. Certificazione energetica appena rifatta. Dopo 6 mesi, durante una...
sbronf7 19 Luglio 2024 ore 13:53 6
Img massimiliano damato
Buongiorno.Vorrei creare gli ambienti salone cucina e ingresso funzionali e carini.Visto che la cuina viene spesso utiizzata da mia moglie.Considerando che ho questi ambienti...
massimiliano damato 19 Luglio 2024 ore 13:45 14
Img mibe
Buongiorno a tutti,ho il seguente quesito: se si devono cambiare gli infissi e le tapparelle dell'appartamento è meglio optare per i pulsanti classici a muro oppure...
mibe 19 Luglio 2024 ore 13:13 10
347.090 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI