Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Allarme distanziatori


Anonymous
login
07 Dicembre 2005 ore 17:06 23
Salve
Vorrei chiedervi se posso lasciare annegati nelle fughe dei distanziatori per il rivestimento della cucina.
Il problema è che il piastrellista li ha montati ed ora non riesce a toglierli per la colla che li blocca.
A prescindere dal problema delle fughe (per il quale deve togliere necessariamente quelli superficiali), mi preoccupo delle dilatazioni termiche che non hanno così modo di sfogarsi (preciso che ci troviamo in un ambiente interno).
Grazie e complimenti per il sito.
  • iceberg60
    Iceberg60 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Dicembre 2005, all or 17:38
    I distanziatori a quel che so ingenere sono in plastica, ora, a meno che tu non abbia temperature elevatissime e non è probabile, non mi preoccuperei per i danni da dilatazine degli stessi.

    Il danno più che altro è estetico, e qui mi sorprendo del piastrellista... , uno con un minimo di esperienza non avrebbe dovuto incorrere in un simile inconveniente visto che dovrebbe sapere il momento giusto nel quale toglierli senza rischiare di fare danni alle piastrelle.

    Visto che non si tratta di un solo ( può succedere)ma di molti distanziatori, a me sa tanto di lavoro approssimativo.

    Se non riesci a risolvere, io pretenderei un fortissimo sconto sul costo della posa.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 7 Dicembre 2005, all or 22:41
    Grazie dei consigli
    sono daccordo con te.
    Comunque non mi riferivo alle dilatazioni dei distanziatori ma alle dilatazioni delle mattonelle che con i distanziatori a vincolarle non possono sfogarsi nelle fughe.
    Grazie e a presto.
    rispondi citando
  • it000849
    It000849 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Dicembre 2005, all or 09:23
    I distanziatori vanno preferibilmente sistemati in modo da poterli poi togliere. Un po' per i differenti coefficienti di dilatazione termica, un po' perché con il distanziatore lo strato del materiale per la fuga è piu' sottile, se il distanziatore rimane annegato nella fuga è piu' facile (ma non è certo) che in futuro la fuga si possa lesionare...Togline quanti piu' possibile: per il resto, speriamo che non succeda niente.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Dicembre 2005, all or 16:00
    Grazie per i consigli ed a buon rendere
    Auguri a tutti.
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 10 Dicembre 2005, all or 19:18
    Guardate che i distanziatori sono fatti proprio per rimanere annegati.
    Basta infatti vedere la loro forma, possiedono dei fori dove la malta per fuga entra in questi interstizi per fare tutto un blocco.
    E se uno si deve mettere a toglierli....
    Buonasera!!!
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 10 Dicembre 2005, all or 19:42
    Guardate che i distanziatori sono fatti proprio per rimanere annegati.
    Basta infatti vedere la loro forma, possiedono dei fori dove la malta per fuga entra in questi interstizi per fare tutto un blocco.
    E se uno si deve mettere a toglierli....
    Buonasera
    Perdonami la domanda : e con le dilatazioni termiche come la metti?
    NOTA BENE: NON E' UNA POLEMICA!!!!! Mi sembri esperto in materia per cui ne approfitto per saperne di più!
    Grazie
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Domenica 11 Dicembre 2005, all or 17:39
    Secondo te, quale materiale risente meno della dilatazione termica ?
    Ecco perché i distanziatori sono costruiti in ABS.
    Ciao
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, all or 07:48
    Scusate ma per distanziatori si intendono le crocette?
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Dicembre 2005, all or 16:47
    Per coloro che giustamente non sanno cosa siano i distanziatori, allego una piccola foto:

    http://www.lavorincasa.it/cucina/varie/immagini/cucina9i.gif

    Ciao
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, all or 08:24
    Bene perché da me (sia all'interno che all'esterno) hanno usato le stesse crocette!!! ho visto come le mettevano (in verticale) in modo da poterle togliere prima di fare la fuga... non ho mai visto che le lasciassero dentro, e anche quando qualcuna si spezzava la parte che rimaneva la toglievano con una pinzetta!!! Hanno sbagliato???
    n.b. i pavimenti sono stati fatti da 2 ditte diverse, che però hano usato il medesimo "stile"...
    rispondi citando
  • subbo
    Subbo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, all or 13:46
    Come in verticale? Le crocette vanno poggiate come indica la jpeg di bubuzzo.
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Dicembre 2005, all or 14:13
    In verticale ossia... non le hanno sdraiate! le hanno messe "in piedi"...
    rispondi citando
  • it000849
    It000849 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, all or 08:29
    D'accordo con Tartaruga. Anche nel mio caso i distanziatori sono stati messi in verticale, in modo che, a presa ultimata, sono stati tolti molto facilmente. Molti piastrellisti esperti usano il sistema di metterli in verticale perché, anche se sono fatti per essere annegati, di fatto costituiscono una soluzione di continuità alla fuga, con possibili problemi. Meterli in verticale vuol dire far penetrare nella fuga soltanto uno dei 4 lati della crocetta, verticalmente, lasciando tutto il resto della crocetta fuori. A presa ultimata, restano tutte queste "crocette" infisse nel pavimento, e si sfilano semplicemente, lasciando la fuga completamente libera.
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, all or 09:05
    Grazie IT... effettivamente ho avuto qualche difficoltà nell'esprimere il concetto!!!
    rispondi citando
  • tilerart
    Tilerart Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, all or 16:38
    Scusate se mi intrometto ma probabilmente quelli che mettono le crocette in verticale non solo non sono i più esperti, ma probabilmente non sanno proprio cosa fanno. Non che il fatto di metterle in verticale crei problemi al lavoro, ma al lavoratore si! Ad ogni incrocio deve metterne4 di crocette? E quando finisce???? LE CROCETTE VANNO MESSE ORIZZONTALI E SE RIMANGONO TROPPO ALTE PER IL BASSO SPESSORE DELLA PIASTRELLA O PERCHè SOLLEVATE DAL COLLANTE, SI TOLGONO; MA SE RIMANGONO BASSE NON CREANO NESSUN PROBLEMA Nè ALLO STUCCO Nè ALLA DILATAZIONE. Scusate per il maiuscolo me ne sono accorto dopo. Ciao
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Dicembre 2005, all or 07:55
    Mah.. da me assolutamente non hanno fatto così.. le hanno messe in verticale ma procedevano in orizzontale o verticale per cui ne usavano 2 alla volta..... poi a mano a mano che avanzavano toglievano quelle più vecchie e le mettevano davanti... e ben 2 ditte diverse hanno seguito questo metodo...
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 23 Dicembre 2005, all or 11:18
    Allora, RICAPITOLIAMO:
    i distanziatori devono essere annegati, perché?
    Perché oltre ad avere una funzione di distanziare le mattonelle tra loro, hanno anche una funzione di tipo giunto, che durante le escursioni termiche, qualora ci fossero, assorbono le dilatazioni, non annegarle e toglierle causa solo possibili inconvenienti.
    Quelli che li tolgono lo fanno per una questione di risparmio.
    Dalle mie parti si dice "o' sparagn nu'n è maj guaragn" (trad. : il risparmio non è mai guadagno).
    Ciao a tutti
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 23 Dicembre 2005, all or 13:15
    Veramente non capisco quale risparmio dato che le crocette le ho comprate io stessa e tutt'ora sono in una scatola in cantina...
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Dicembre 2005, all or 09:45
    Senza offendere nessuno (speriamo), cara tartarugae,
    si vede che colui che ti ha montato le piastrelle non conosce il vero scopo dei distanziatori.
    Te lo dice uno che è figlio di stuccatori da generazioni nonché tecnico, che i distanziatori molti anni fa non esistevano, si usavano quindi o i fiammiferi o gli stuzzicadenti che poi una volta rappresa la malta venivano tolti, da qui il viziaccio di togliere i distanziatori nati invece per più scopi, tra i quali, quello appunto di mantenere la dilatazione termica.
    Ciao, a ora cosa ne farai di quei distanziatori?
    Potresti eseguire un collage artistico!
    rispondi citando
  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 27 Dicembre 2005, all or 08:04
    Ti ripeto che hanno eseguito la stessa tecnica ben 2 ditte, non può essere l'errore o la tirchiaggine di uno solo..... mi fido di quello che dici se 6 così esperto! Del resto per me è assolutamente indifferente, l'importante è il risultato!
    rispondi citando
  • vito
    Vito Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 28 Dicembre 2005, all or 08:21
    Sono un tecnico anch'io, e secondo me Bubuzzo ha ragione.
    E' semplicemente un luogo comune.
    Ciao
    rispondi citando
  • bricoman82
    Bricoman82 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Novembre 2014, all or 16:03
    Confermo anche io che i distanziatori non si tolgono!
    Anzi, a questo proposito, suggerisco di utilizzare i distanziatori livellanti, che oltre alla classica funzione di distanziatori, permettono anche di ottenere un pavimento (o un rivestimento) perfettamente livellato, velocemente e senza sforzo.
    Per chi non li conoscesse, i distanziatori livellanti sono composti da basi da inserire nelle fughe, in cui si vanno ad infilare dei cunei che permettono di ottenere una posa perfettamente livellata. I cunei poi si possono togliere (e riutilizzare) con un'apposita pinza, o con un semplice colpo con la punta del piede.
    Per maggiori informazioni vi rimando a questo sito:
    http://www.ediliziafaidate.it/it/6-distanziatori-livellanti
    rispondi citando
  • stefano.lo
    Stefano.lo Ricerca discussioni per utente
    Martedì 4 Novembre 2014, all or 21:17
    I distanziatori posso restare nelle fughe, l'importante è tagliuare le parti che fuoriescono in superficie, no problem
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lorella
Salve a tutti.Ho fatto fare l'autolivellante che mi copre i tubi radianti del riscaldamento a pavimento.E' ora il momento della posa delle piastrelle (alcune stanze con gres...
lorella 09 Febbraio 2014 ore 10:46 3
Img edoberna
Buongiorno a tutti, sto realizzando un muretto in giardino e sono arrivato alla sistemazione delle "copertine" o "cimase" in cotto toscano.Ho un dubbio relativo alle fughe, che...
edoberna 20 Marzo 2020 ore 11:02 2
Img jaerko
Ciao, occorre procedere alla stuccatura delle fughe di una pavimentazione che sta all'esternodella casa. È stato già messo un battuto di cemento e le piastrelle...
jaerko 03 Aprile 2018 ore 17:08 1
Img daniele tas
Buonasera. Come da titolo il problema consiste nel fatto che le fughe del pavimento non seccano. Basta passarci l'unghia e si svuotano con estrema facilità riproducendo una...
daniele tas 11 Ottobre 2018 ore 23:49 1
Img ga_bry96
Salve, che fuga mi consigliate di mettere per questo pavimento della imola ceramica? Ho scelto spessore 1,5 e che colore mi consigliate?...
ga_bry96 20 Aprile 2018 ore 22:17 11
Notizie che trattano Allarme distanziatori che potrebbero interessarti


Consigli per la posa di pavimenti e rivestimenti con distanziatori autolivellanti

Pavimenti e rivestimenti - La posa di pavimenti esige precisione. Spesso, con supporti non allineati è difficile posizionare le lastre: ecco a cosa servono i distanziatori autolivellanti.

Guida alla corretta posa dei pavimenti di piastrelle

Pavimenti e rivestimenti - Una corretta posa in opera delle piastrelle è fondamentale per ottenere un pavimento perfettamente complanare, ordinato, duraturo ed esteticamente piacevole.

Piastrellare le pareti

Fai da te Muratura - Tra i vari tipi di rivestimenti, le pareti possono essere piastrellate: non è un lavoro difficile, si può fare anche da soli, ma richiede un minimo di esperienza.

Caratteristiche della pavimentazione

Progettazione - L'aspetto finale di un pavimento puo' dipendere da altre peculiarita' indipendenti dalla scelta del Colore e Texture della piastrella.

Caratteristiche e utilizzi dello stucco epossidico

Pavimenti e rivestimenti - Lo stucco epossidico utilizzato come collante e riempitivo tra le piastrelle di rivestimento, vanta ottime caratteristiche tra cui elevata igienicità e resistenza.

Pavimenti con fibre ottiche integrate

Soluzioni progettuali - Con le fibre ottiche si possono creare dei pavimenti che al buio brillano di luce propria, con effetti simili a un cielo stellato o un tappeto cosparso di arabeschi.

Distacchi dei rivestimenti di facciata

Ristrutturazione - Difetti di posa dei rivestimenti di facciata.

Pavimentiamo il patio in 6 passaggi

Fai da te Muratura - Trasformiamo un patio in una bella area esterna ricoprendo il calcestruzzo con mattonelle o altri materiali come legno o autobloccanti in sei semplici mosse.

Posa delle piastrelle di grande formato

Pavimenti e rivestimenti - Le aziende produttrici di pavimenti offrono sempre più spesso pavimentazioni di grandi formati: vediamo alcuni consigli da seguire per posarle correttamente.
REGISTRATI COME UTENTE
316.389 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//