Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Detrazioni 36% e 55% per ristrutturazione appartamento


Lukebo
login
05 Luglio 2010 ore 09:32 5
Ciao a tutti,

come molti dei quali ho letto i post mi sto apprestando ad avviare il lavori di ristrutturazione di un appartamento che andrò ad abitare dopo l'estate.

Avrei bisogno di qualche rassicurazione da parte degli "esperti" del forum circa la correttezza delle procedure che mi accingo a seguire per ottenere le detrazioni del 36 e del 55 percento sui costi di ristrutturazione.

Queste le opere che svolgeremo:
ristrutturazione completa bagno;
nuova pavimentazione dell'intero appartamento sopra la esistente;
"ricablaggio" di tutto l'impianto elettrico e sua messa a norma;
rifacimento della cucina e delle tubazioni di adduzione acqua;
rifacimento dell'impianto del gas;
rifacimento dell'impianto di riscaldamento;
sostituzione della caldaia con una a condensazione e sostituzione dei radiatori;
sostituzione delle porte e del portoncino con uno blindato.

Segnalo inoltre che i lavori verranno svolti senza che io sia ancora il proprietario dell'immobile, ma dopo la stipula del compromesso, del quale è stata fatta registrazione.

Questi i "punti base" intorno ai quali agirò:
tutti i punti, non prevedendo modifiche strutturali, pare ricadano (a Bologna) nel novero della manutenzione ordinaria e quindi non necessitino di DIA;
trattandosi di manutenzione ordinaria andrò in comune a comunicare l'intenzione di svolgere i lavori e mi farò rilasciare (pare che facciano così) un attestato di "non necessità" di titoli abilitativi per la realizzazione delle opere descritte;
manderò comunicazione a Pescara con raccomandata prima dell'inizio dei lavori (senza allegare nulla, se non la copia di un documento e la dichiarazione di atto notorio in vece della documentazione), citando gli estremi di registrazione dell'atto di compromesso con il quale ho ottenuto la disponibilità dell'immobile (indicherò "detentore");
realizzerò i lavori, pagando le fatture dell'impresa (dall'acconto al saldo) con bonifico usando moduli della banca;
relativamente ai materiali, la maggior parte di essi mi sarà fornita dall'impresa che realizzerà il lavori e mi saranno fatturati con iva 10% sulle stesse fatture relative alla manodopera, in forma separata;
mi farò fatturare separatamente i materiali e gli interventi che godranno di detrazione 36 (bagno, cucina, pavimenti, ...) da quelli che prevedono il 55% (riscaldamento, porta blindata, ...);
alla fine dei lavori mi farò rilasciare, oltre alle fatture, gli attestati di conformità relativi agli impianti tutti, compresi quelli da inviare all'Enea entro 90 giorni dalla fine lavori per beneficiare della detrazione 55.

E' tutto esatto? Dai pochi "studi" che ho fatto quella sin qui brevemente descritta mi pare la procedura più idonea.

Due domande in croce:
1) parlando di "materiali" indicati in fattura, a cosa si fa riferimento? Più chiaramente: posto che il parquet è un materiale e la colla per fissarlo pure... come possono essere considerati il box doccia e il mobilettodel bagno? E' possibile mettere in detrazione anche gli importi relativi al loro acquisto?
2) sul modulo da inviare a Pescara è richiesto di barrare le caselle relative alla documentazione della quale si dispone. Non essendo per i miei interventi previsto alcun titolo abilitativo sarei propenso a non barrare alcuna casella relativa ai "documenti posseduti", al massimo quella nella quale si dichiara di disporre del consenso del possessore del bene (il compromesso, nel quale è esplicitato che ci è data facoltà di svolgere i lavori prima del rogito). E' giusto?

Grazie sin d'ora a chi mi ha letto fino qua e a chi vorrà darmi risposta.

A presto!

L.
  • paolaeffe2010
    Paolaeffe2010 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Agosto 2010, all or 11:13
    Prova a leggere il manuale che si trova nel sito dell' agenzie delle entrate...
    http://www.agenziaentrate.it/wps/wcm/co ... c065cef0e8

    però poi resta da stabilire come devono essere fatte le fatture, sicuramente scorporando il costo della mano d'opera, ma poi scorporando anche le spese detraibili ? chi lo fa quello ? il tecnico che segue i lavori ? l'impresa che fattura ? il CAAF o il commercialista che fanno la denuncia dei redditi ??
    ho fatto un quesito di questo tipo qualche giorno fa e non ho avuto ancora risposte...
    ciao.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Agosto 2010, all or 16:32
    Lukebo, ti consiglio di approfondire. A mio parere, fino a quando non sei proprietario, non hai diritto a nessun 36% o 55%. Neppure puoi inviare la comunicazione di inizio lavori all'AdE.

    Paolaeffe2010,
    se intendi detrarre il costo di un intervento, devi avere una fattura in cui sia descritto questo intervento ed il relativo importo.
    Devi essere tu che indichi ai tuoi fornitori come vuoi che ti fatturino.
    rispondi citando
  • paolaeffe2010
    Paolaeffe2010 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 1 Settembre 2010, all or 11:13
    Ankeu, sicuramente hai ragione, ma secondo me sia l'ingegnere direttore dei lavori sia l'impresa, che di lavoro fanno ristrutturazioni di appartamenti dovrebbero saperne più di me, se no cosa li pago a fare ??? addirittura secondo loro è tutto detraibile, e la segretaria dell'impresa dice che non ha mai fatto fatture con il dettaglio degli interventi...
    ho il sospetto che tutti facciano a spanne sperando che l'a.d.e. non faccia controlli
    rispondi citando
  • liuccia
    Liuccia Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 3 Settembre 2010, all or 17:16
    Ciao a tutti,
    vorrei ampliare la mia cantina, riducendo la lunghezza di un sottoscala.
    E avrei necessità di avere lumi da parte vostra:
    - posso considerarla come attività di manutenzione ordinaria?
    - è sufficiente la comunicazione di invio di inizio lavori per fruire della detrazione d'imposta?
    - in caso contrario quale deve essere la mia procedura? - E' vero che questa detrazione si potrebbe estendere anche all'eventuale acquisto di mobili che dovessi poi fare per la casa?

    Vi ringrazio veramente tanto per tutto l'aiuto che potrete darmi, sono davanti ad un bivio e la mancanza di informazioni attendibili mi sta paralizzando ... non riesco a decidermi..


    Liuccia
    rispondi citando
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Domenica 5 Settembre 2010, all or 15:42
    Ankeu, sicuramente hai ragione, ma secondo me sia l'ingegnere direttore dei lavori sia l'impresa, che di lavoro fanno ristrutturazioni di appartamenti dovrebbero saperne più di me, se no cosa li pago a fare ??? addirittura secondo loro è tutto detraibile, e la segretaria dell'impresa dice che non ha mai fatto fatture con il dettaglio degli interventi...
    ho il sospetto che tutti facciano a spanne sperando che l'a.d.e. non faccia controlli

    temo di dover concordare con Paola.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimilianorusso
Salve, sto valutando di sostituire i miei infissi in legno abbastanza anzianotti e dirottare sul PVC (triplo vetro). Mi hanno proposto, ad un prezzo accettabile, un profilo...
massimilianorusso 27 Ottobre 2020 ore 22:27 3
Img mandan
Buongiorno, 10 anni fa ho acquistato casa e ristrutturato il terrazzo sostituendo il pavimento esistente con chianche di corigliano nuove. Ovviamente sotto è stato posato...
mandan 27 Ottobre 2020 ore 18:54 3
Img biosdi
Buongiorno a tutti. Devo ristrutturare una casa appena acquistata. È un attico con terrazza a 360 gradi. Due lati della terrazza sono i più "interessanti": uno...
biosdi 27 Ottobre 2020 ore 15:47 2
Img bociao
Salve, ho trovato questa mattina questo oggetto sul tetto della mia casa e oggi pomeriggio non c'era più.Suppongo sia stato messo con un drone, visto che le chiavi della...
bociao 27 Ottobre 2020 ore 15:18 1
Img taniaroca
Per dividere meglio casa, per la creazione di due stanzette per bambini, stavamo valutando di spostare e quindi creare un nuovo ambiente cucina nella cameretta 1 ho bisogno del...
taniaroca 27 Ottobre 2020 ore 12:44 3
REGISTRATI COME UTENTE
318.451 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//