menu-mob
Vai alla HomePage
Ricerca
Ricerca nella sezione specificata
2007-06-28 20:44:37

Rifacimento facciata cieca condominio accanto.


Roberto_rdb
login
27 Giugno 2007 ore 22:34 6
Buongiorno, ho già letto in questo interessante forum alcuni post che già rispondono a molte domande che vorrei fare. Abito in una mansarda di una palazzina di 3 piani. Confino con un palazzo di 7 piani la cui facciata cieca (parete nuda) deve essere intonacata dopo le mie lamentele visto che l'intonaco mi finiva sul terrazzo. Ovvio che sono d'accordo su tutto, tranne sul fatto che il ponteggio dovrà essere posato oltre che in strada (da una parte) e in cortile (dall'altra) anche sul tetto sulla mia testa e in parte sul mio terrazzo. Ho chiesto semplicemente delle sicurezze, tipo un documento di qualche ingegnere che mi dica che il ponteggio non mi crolli sulla testa ma soprattutto vorrei che non si posassero sul terrazzo. Ho proposto una ponte mobile oppure un'impresa tipo questa http://www.nautilaus.com/commerce/impianti/bastaponteggi.htm che non utilizza ponteggi. Diciamo che in parte c'è il disagio di dormire sotto un ponteggio sperando che il mio tetto regga, dall'altro il disagio di non poter usufruire del terrazzo e, non ultimo, il fatto che a quel punto entrare in casa sarebbe uno scherzo per qualsiasi ladro. Dopo queste richieste mi è semplicemente arrivata la lettera dell'avvocato dell'amministratore dello stabile che facciata da rifare che mi intima di dare l'autorizzazione entro 10 giorni (cioè entro mercoledì prossimo) per poi "procedere d'urgenza dinanzi all'autorità giudiziaria", valendosi dell'art. 843 del codice civile. Il mio amministratore se ne lava le mani e davvero non saprei cosa fare. Possibile che non possa avere nero su bianco alcun documento di verifica? E per gli eventuali danni come sono dimostrabili? Voglio dire, alcuni amici mi hanno già detto che posso tranquillamente essere certo di alcune crepe nel controsoffitto (ovvio, un ponteggio sopra un tetto non è un peso previsto per quanto i pesi possano essere distribuiti in strada e altrove), ecco come dimostro eventualmente i danni? mettiamo che rompano una piastrella in cotto del terrazzino (dannazione è nuovo!), insomma..il prima e il dopo deve essere verificato credo. Insomma, non so i tempi, non so molto altro e questa lettera dell'avvocato mi sembra un tantino arrogante e minacciosa. E un di un eventuale risarcimento del disagio neppure l'ombra anche se non esattamente quello che vorrei. Vorrei non avere polvere e ponteggi sul terrazzo, questo sì e un'impresa tipo quella che vi ho segnalato risolverebbe il problema. Scusate tutto questo verbo. Grazie. Cordiali saluti. Roberto
  • condominiale
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 07:42
    Il primo suggerimento è quello di fare fotografie dello stato dei luoghi prima dell'installazione dei ponteggi, opportuna anche la testimonianza di un amico geometra, serviranno poi nel caso di controversia in sede di richiesta di eventuali danni.

    Il "diritto" citato dall'avvocato della controparte è reale e consolidato dalla costante giurisprudenza.

    Se proprio sei intenzionato a contrastare l'installazione dei ponteggi dovrai rivolgerti al giudice con l'assistenza di un ottimo avvocato e tentare di bloccare i lavori per "danno temuto".
    La procedura d'urgenza ti permetterebbe di bloccare l'iniziativa, ma sarebbe necessaria una perizia professionale che indichi il "pericolo" e le possibili alternative.
    In caso di tua soccombenza saresti però tenuto a pagare grosse cifre per i danni conseguenti ai ritardi nei lavori.

    Qui trovi riferimenti utili alla tua situazione:

    http://www.condomini.altervista.org/Ponteggi.htm

    In conclusione, potrai contrastare l'iniziativa della controparte solo spendendo un sacco di soldi: perizia del professionista documentante le possibili diverse alternative, ricorso al tribunale, assistenza legale, ecc.

    L'unico modo di tutelarti sarà quello di sovrintendere alla posa dei ponteggi filmando e fotografando ogni "disastro" che sicuramente faranno.
    Avrai comunque diritto al ripristino immediato "come in origine".
    Non essendo un lavoro inerente il tuo condominio, avrai diritto anche al rimborso per il danno esistenziale per il mancato godimento del tuo terrazzo (poca cosa, ma sicuramente quantificabile).

    Sta solo a te decidere.

  • nabor
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 11:59
    Mi sembra che Condominiale abbia indicato una forma di autotutela efficace: pur accettando 'obtorto collo' la soluzione imposta, si tratta di accertare lo stato dei luoghi, prima che inizino i lavori, e riservarsi ogni azione del caso qualora si verifichi qualcuna delle ipotesi paventate

  • roberto_rdb
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 15:20
    Grazie dei consigli, alla fine credo che sia l'unica soluzione, fare più foto possibile e sperare che non succeda nulla....

  • cosmic
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 16:18
    Se vuoi stare più tranquillo, chiedi di vedere il PROGETTO DEL PONTEGGIO ed il PIMUS (Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio).

    come per le fondazioni di un edificio bisogna conoscere la portata del terreno (acquisita con indagini geologiche) per dimensionare le strutture, così per un ponteggio bisogna conoscere (o supporre) la portata del terrazzo a cui ci si appoggia...
    dovrebbero aver fatto qualche calcolo, chiedi di visionare i progetti!

  • roberto_rdb
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 17:35
    Grazie. Ho chiamato il loro avvocato che (bontà sua...) mi ha detto di non essere un guerrafondaio...Gli ho risposto che così forse dormirà meglio la notte, penso non abbia gradito la battuta. Comunque, mi ha detto di scrivere anche via mail due righe per l'accettazione inserendo tutte le mie perplessità (e quelle che mi avete suggerito) tipo il fatto che non ho mai visto nessuno guardare il mio tetto, il terrazzo oppure che non so le date di inizio e fine lavori. Ad esempio, credo che la data di fine lavori (salvo piogge e tempo avverso mi hanno detto) credo si possa inserire. Certo è che la mia mail e le mie remore non avranno poi molta rilevanza però in futuro potranno magari avere un valore legale forse. Quello che mi fa veramente imbestialire è che non ho mai visto nessuno guardare il tetto e il fatto che, così come c'è una legge che mi obbliga, non ci sia una legge che obblighi loro a darmi dei calcoli e un po' di certezze. Mi sembra il minimo sindacale per una questione così. Posso anche chiedere ( ma lo avevo già fatto) i progetti ma non credo che vedrò mai nulla. Ma le foto del terrazzo devo inviarle, in futuro, anche all'avvocato loro e all'amministratore oppure non è indispensabile?
    Colgo l'occasione per ringraziarvi tutti e farvi i complimenti anche per la tempestività delle risposte, ciò che spesso è quello di cui si ha bisogno in forum.

    Ciao
    Roberto

  • condominiale
    0
    Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 28 Giugno 2007, alle ore 20:44
    Le foto e le testimonianze dei luoghi prima, durante e dopo i lavori.

    Potrebbero anche non servire se alla fine non risulteranno danneggiamenti di sorta.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img trasz
Buon pomeriggio a tutti.In allegato una picolla pianta della situazione che vorrei il vostro aiuto per esaminare.Il cerchio verde è una cantinetta vino, sostanzialemnte un...
trasz 20 Luglio 2024 ore 15:28 3
Img silvercm
Buongiorno,da poco mi sono trasferito in una casa in affitto.Il mio problema è che l'avvolgibile della portafinestra non chiude completamente le fessure, per cui la mattina...
silvercm 20 Luglio 2024 ore 13:11 1
Img sbronf7
Ciao, ho comprato una casa indipendente da privato, il quale aveva acquistato nel 2006 dal costruttore. Certificazione energetica appena rifatta. Dopo 6 mesi, durante una...
sbronf7 19 Luglio 2024 ore 13:53 6
Img massimiliano damato
Buongiorno.Vorrei creare gli ambienti salone cucina e ingresso funzionali e carini.Visto che la cuina viene spesso utiizzata da mia moglie.Considerando che ho questi ambienti...
massimiliano damato 19 Luglio 2024 ore 13:45 14
Img mibe
Buongiorno a tutti,ho il seguente quesito: se si devono cambiare gli infissi e le tapparelle dell'appartamento è meglio optare per i pulsanti classici a muro oppure...
mibe 19 Luglio 2024 ore 13:13 10
347.090 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI