Pagamento spese riscaldamento appartamento senza abitarci


Buongiorno a tutti,
a novembre 2017 ho acquistato un appartamento da ristrutturare e, a oggi, non ho effettuato nessun tipo di lavoro.
Per questo motivo, non ho mai abitato nel suddetto appartamento.
Pochi giorni fa l'amministratore mi ha trasmesso il prospetto delle quote condominiali, comprendenti quelle del riscaldamento.
Queste sono uguali a quelle degli altri condomini che, effettivamente e realmente, abitano nel condominio.
La domanda è: sono obbligata a pagare in toto la quota del riscaldamento centralizzato, pur non avendo effettivamente usufruito del servizio?
Si tratta di una spesa importante (premetto che sto valutando il distacco dal centralizzato).
Ho letto in giro su internet che i consumi relativi al riscaldamento si devono suddividere in consumi volontari e involontari.
Sono d'accordo che dovrò provvedere alle obbligatorie spese di manutenzione, pulizie etc. ma, non avendo mai abitato l'appartamento, non dovrei provvedere esclusivamente a pagare (per quanto riguarda l'impianto del riscaldamento) i consumi INVOLONTARI?
In questo caso la quota sarebbe da suddividere in percentuali 70% 30% e io dovrei pagare il 30% della spesa.
C'è qualche legge/determina/articolo che supporta quanto descritto sopra?
Non so se sono stata chiara, purtroppo il web non fornisce una risposta chiara ed univoca e si presta a numerose interpretazioni.
Semplicemente, non vorrei ritrovarmi a pagare più di quanto mi spetta nella realtà.
Spero possiate darmi una mano.
Grazie in anticipo e buona domenica.
  • manuelamargilio
    Manuelamargilio Ricerca discussioni per utente
    6 giorni fa
    La ripartizione delle spese di riscaldamento varia in base alla presenza o meno dei sistemi di contabilizzazione del calore per ciascuna unità immobiliare. In presenza di un sistema di termoregolazione le spese di riscaldamento dovranno essere ripartite in base all'effettivo consumo registrato da ciascuna abitazione. Il contributo per il servizio deve essere corrisposto da ciascun condomino in base all'effettiva fruizione del servizio stesso.
    Si tratta di capire se ne caso concreto vi sia o meno la possibilità di monitorare l'andamento dei consumi.
    Ricordo che dal 30 Giugno 2017 i condomini e gli edifici polifunzionali hanno l'obbligo di applicare lacontabilizzazione del caloresecondo la norma tecnica UNI 10200.
    rispondi citando
REGISTRATI COME UTENTE
296.557 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Natale in Casa
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Policarbonato online
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.