Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2012-04-30 14:14:18

Muro in comune e risarcimento danni


Vincenzo4221
login
13 Aprile 2012 ore 12:11 4
Egregio Ach.tto,
la prego di darmi un parere se è possibile.
In una casa a tre piani in muratura con muri perimetrali fuori norma (spessore 30cm).
il mio vicino di casa sta eseguendo dei lavori , ovvero la realizzazione di un impianto elettrico
sottotraccia nel muro confinante che è in comune.
Ormai ha quasi finito di eseguire gli scassi a muro per l'alloggiamento delle guaine e delle cassette.
Posso impedire di finire l'opera e chiedere di ripristinare il muro allo stato originale.
Posso chiedere un risarcimento?
ringrazio e aspetto con ansia una risposta, vincenzo mungo
vincenzo4221@hotmail.it
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Aprile 2012, alle ore 13:52
    Se è pur vero che una semplice apertura di una traccia non può compromettere la solidità di un edificio, è anche importante non trascurare nessuna condizione quando si ha a che fare con la sicurezza.

    Le consiglio di verificare con un tecnico di fiducia lo stato dei lavori del confinante.
    Solo con una visione diretta si potranno tirare le conclusioni e constatare l'esistenza o meno di pericoli.

  • vincenzo4221
    Vincenzo4221 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Aprile 2012, alle ore 21:41
    Voglio precisare che il muro in comune è un muro portante e anche sottodimensionato il suo spessore dovrebbe essere di almeno 45cm secondo le vecchie leggi antisimiche (cm6o cm 1°piano, 45cm 2°piano , 30 cm 3° piano),
    40 anni fa si costruiva inanzitutto seguendo i parametri economici e non quelli
    statici. ALLA luce di questo e tenendo anche in secondo piano delle piccole crepe
    (fessure)che sono evidenti sia dentro l'edificio che fuori(piccole ma lunghe).
    Puo una persona fare delle opere che pregiudicano la stabilità della casa visto il
    sottodimensionamento dello spessore del muro?
    Puo un persona fare delle opere in un muro in comune di proprietà , visto che
    tra le tante opere eseguite ( pavimenti, infissi, nuova scala interna) con continue demolizioni , nessuna riguarda un consolidamento della struttura, anzi
    tutte vanno ha pregiudicare la stabilità ,perche gravano su una struttura sottodimensionata per spessori e dimensionamento luci infissi e distanze ecc. comunque non a norma di legge . io quello che non so è il primario quesito.
    si possono eseguire degli scavi ,tracce per un impianto elettrico su un muro in comune? ringrazio e attendo una risposta

  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Sabato 14 Aprile 2012, alle ore 08:52
    No, questa è la risposta secca, dal mio punto di vista professionale.
    Prima di eseguire dei lavori come tecnico devo prima accertare la consistenza delle strutture e la compatibilità dell'intervento previsto.

    Se devo aprire tracce su un muro portante dove mi rendo conto di evidenti problemi strutturali (tipo crepe, sezioni minimali), non vado ad arrecare ulteriori disagi ma predispongo una controparete anche in laterizi forati da cm 8 che consente, talaltro, anche una isolamento con l'abitazione vicina.
    In alternativa posso realizzare anche una semplice controfodera in cartongesso.

    Ciascuna di queste soluzioni si basa su costi minimi, con una perdita massima di circa 15 centimetri di spazio, ma con un risparmio di spesa per ciò che riguarda l'apertura delle tracce su muro in conci piuttosto che su laterizi forati, ed essere inesistente in caso di controparete in cartongesso.

    Vi è anche una normativa sismica da rispettare, con relativa autorizzazione, a seguito di lavori che interessano parti strutturali.

    Queste deduzioni vengono semplicemente fuori da una logica professionale.
    Se nel suo caso vi sono, da quello che ho capito, segni evidenti e inconfutabili, le RI-consiglio di contattare urgentemente un tecnico e di verificare con un sopralluogo lo stato dei fatti.

    Prima di esprimere un giudizio tecnico, di qualunque tipo, è necessaria una seria analisi di tutte le problematiche.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 30 Aprile 2012, alle ore 14:14
    Buongiorno, la fattispecie da Lei descritta desta molte perplessità (circa l'operato del vicino), ma la tutela apprestabile è frutto della Sua iniziativa...potrebbe essere indispensabile un accertamento tecnico preventivo (art. 669 c.p.c.)

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francesca r.
Buonasera, nel mio condominio, un palazzo di sei piani, il rivestimento è in cortina. La costruzione risale agli anni 50 e la cortina esterna finora ha retto egregiamente...
francesca r. 11 Maggio 2021 ore 11:03 18
Img freli
Buongiorno a tutti, Un anno fa ho comprato un appartamento che è due piani sopra l'autoclave condominiale, cosa che ignoravo, ma pur essendo l'edificio costruito nel 2008,...
freli 11 Maggio 2021 ore 10:53 26
Img saras2021
Buongiorno,abito in uno stabile di Milano e il condomonio è molto interessato al Superbonus 110%.Il nostro amministratore ci ha presentato con molto entusiasmo un General...
saras2021 10 Maggio 2021 ore 22:34 2
Img andgio1976
Buongiorno,vi contatto perchè sto ristrutturando casa, la mia domanda è la seguente: è possibile usufruire dello stato avanzamento lavori (SAL) con la...
andgio1976 10 Maggio 2021 ore 18:20 1
Img sscoccimarro
Buongiorno,ho acquistato un appartamento che non aveva il certificato di agibilità in quanto ante 1930.Ho effettuato poi dei lavori di manutenzione straordinaria mediante...
sscoccimarro 10 Maggio 2021 ore 18:14 3
REGISTRATI COME UTENTE
329.051 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//