Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2008-06-03 19:26:22

Lastrico solare ad uso esclusivo


Piccoletto67
login
24 Maggio 2008 ore 09:42 6
Salve, ho un problema e cerco un chiarimento. Sono proprietario di un lastrico solare di circa mq.260 dove sotto esercitano dei negozi il quale per età (oltre 40 anni ) e per tipologia della posa in opera comincia creare problemi. Volevo sapere come funziona con la ripartizione delle spese per il rifacimento del lastrico nel caso in cui il regolamento di condominio ( erroneamente a mio giudizio paragona il lastrico solare a tutti i tipi di solaio esistenti tra piano e piano, balconi e terrazzi ) ripartisce le spese con l'art.1125 e non con l'art.1126. Tenete presente che in passato per fare della manutenzione contro le infiltrazioni ho acquistato dei prodotti che poi ho posato io stesso e gli stessi mi sono stati rimborsati dietro lettera ( poi firmata per accettazione da tutti i negozianti interessati ) con le proporzioni di 1/3 e 2/3. Un'altra questione che volevo sollevare è questa : nel 2006 ho scritto ai negozianti e per conoscenza anche all'amministratore che le condizioni del lastrico erano a rischio infiltrazioni e che prima del probabile futuro evento ero immediatamente disponibile al rifacimento per evitare poi rischi di risarcimento da infiltrazioni dei quali declinavo ogni responsabilità se questi non fossero stati fatti subito. Non ho avuto alcuna risposta scritta mentre verbalmente qualcuno mi dava ragione ma poi a fatti.......niente. Solo io ho fatto fare dei preventivi e mi sono interessato per una riunione che si è svolta soltanto dopo due anni in concomitanza delle lamentele di uno di loro perché si cominciavano a verificare infiltrazioni ( dopo le lamentele ho riscritto una seconda lettera dove ricordavo il contenuto della prima e comunicavo che un negoziante aveva infiltrazioni ). A questo punto volevo sapere cosa dovrei fare e soprattutto se il negoziante mi chiede i danni come mi devo comportare.
Grazie
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Maggio 2008, alle ore 11:30
    Innanzitutto i danni, anche questi devono seguire il dettato del 1126 e non una diversa ripartizione se non espressamente inserita nel regolamento "contrattuale", allo stato dei fatti, i danni da infiltrazioni dovranno quindi essere sopportati per i 2/3 dei proprietari sottostanti il lastrico stesso.
    Il semplice regolamento condominiale infatti non può derogare dagli articoli del Codice.

    Ti dò l'opportunità di leggere precisi riferimenti in merito che ti saranno utilissimi in sede di eventuale contenzioso:

    http://www.condomini.altervista.org/Las ... rrazze.htm

    In archivio ho molti altri riferimenti, se dovessi iniziare una controversia li metterò a tua disposizione.

  • piccoletto67
    Piccoletto67 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Maggio 2008, alle ore 15:29
    Innanzi tutto ti ringrazio per la risposta e la tua gradita disponibilità...... allora le spese per il rifacimento sono 1/3 e 2/3, mentre i danni anche se io avevo avvisato in anticipo e il problema non l'ho causato io devo sempre pagare come mi hai scritto? Questo caso non può rientrare in quei casi di cui all'allegato che mi hai inviato?

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Maggio 2008, alle ore 20:54
    Per riuscire ad ottenere una diversa ripartizione o imputazione delle spese per i danni, dovrai attivare un contenzioso chiedendo la deroga dal 1126 a causa della mancata accoglienza dei tuoi inviti ad intervenire, avresqi "qualche" possibilità di uscirne vincitore.

    Come hai potuto leggere vi sono anche riferimenti a questo proposito.

    Se intenderai entrare in causa, ti fornirò altre precise sentenze in merito.

  • piccoletto67
    Piccoletto67 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 24 Maggio 2008, alle ore 23:14
    Grazie 1000..........se andrò in causa sicuramente approfitterò della tua esperienza, grazie ancora...........sei grande

  • piccoletto67
    Piccoletto67 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 15:35
    E adesso non sò proprio cosa fare.........Dopo l'invio della precedente e-mail del 24/05 a cui mi avete risposto, ho fatto indire dall'amministratore una riunione straordinaria tra me e i 5 proprietari dei negozi sottostanti. Premetto che per velocizzare le cose personalmente ho portato e fatto firmare le convocazioni per la detta assemblea ai citati interessati, ricordando loro, come già fatto nelle lettere che gli ho inviato, di portare qualche preventivo di spesa. Nonostante questo all'assemblea c'erano oltre me e l'amministratore, solo 4 dei 5 proprietari e nessuno portava un preventivo e non essendo tutto non hanno approvato neanche il migliore che ho portato io perché uno di loro ha voluto farsene fare uno da un'altra ditta. Ora, sono passati altri 15 gg. e questo preventivo non vuole uscire fuori calcolando che i tempi si stanno ormai stringendo visto che la bella stagione è alle porte, e visto che per avere la DIA occorrono circa 30 gg. cosa posso fare? e cosa può fare l'amministratore? A questo punto voi direte allora è tutto......... e no, non finisce qui perché qualche giorno fà mi è arrivata una lettera da una signora ( proprietaria di un terzo di un negozio insieme alle sorelle e non sò in che termini ) la quale mi chiede di poter far accedere un suo perito per la verifica della situazione e di avere una copia dei detti preventivi. Faccio presente che quando ho spedito le precedenti lettere, le ho indirizzate all'indirizzo delle loro attività e ad alcuni, che hanno i locali in affitto, ai propri domicili, non sapendo per esempio che delle tre sorelle in quell'attività ci lavorano solo in 2. Spero di essere stato chiaro e allora vi chiedo cosa devo fare per far fare questi benedetti lavori? come mi devo comportare ?

  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Giugno 2008, alle ore 19:26
    Partendo dal presupposto che sia le spese di ripristino del lastrico, sia le spese per il risarcimento dei danni ai sottostanti vanno sempre comunque ripartite per 1/3 e 2/3, è interesse anche dei sottostanti non provovare danni a se stessi che loro stessi poi dovrebbero ripagarsi.

    A questo punto non ti resta che un'intimazione da parte di un avvocato.

    Di solito ha un magico effetto, cerca di coinvolgere il più possibile anche l'amministratore.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img veronicapr
Buonasera, pongo un quesito a cui non sono riuscita a trovare risposta sul sito dell'Agenzia delle Entrate: il termine dei 90gg dalla fine lavori è tassativo per i...
veronicapr 20 Aprile 2021 ore 07:12 9
Img fabioanaclerio
Buonasera mi sono ritrovato ahimè in una situazione un po' ingarbugliata: In data 12/11/2020 l'ingegnere mi comunica che ha presentato la CILA al Comune e mi da il via...
fabioanaclerio 19 Aprile 2021 ore 22:39 17
Img cigliano
Salve a tutti.mi presento. mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa. avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Inoltre, dovrei mettere sanitari, lavandino...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 11:33 29
Img cigliano
Salve a tutti,mi chiamo Maria e da poco ho comprato casa pertanto avrei bisogno di un vostro aiuto data la mia totale inesperienza.Di seguito la foto della planimetria con...
cigliano 16 Aprile 2021 ore 10:49 58
Img lucav22
Salve a tutti, ho gia postato una particolare situazione nella sezione ''Tutela Consumatori'' riguardo una vicenda legata a dei lavori di ristrutturazioni con una impresa edile...
lucav22 15 Aprile 2021 ore 17:30 14
REGISTRATI COME UTENTE
328.293 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//