Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Distacco riscaldamento centralizzato - 8983


Lorann
login
14 Ottobre 2006 ore 18:32 11
Ho appena comprato un ultimo piano con riscaldamento centralizzato, siccome nella ristrutturazione ho predisposto un impianto autonomo , qualcuno sa se posso chiedere al condominio di staccarmi ed eventualmente a quali condizioni?
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Domenica 15 Ottobre 2006, alle ore 14:21
    Solo l'assemblea può autorizzarti al distacco prevedendo un'eventuale limitazione alle spese "d'uso", mentre dovrai continuare a pagare le spese ordinarie e straordinarie riguardanti l'impianto.
    Qui trovi tutte le norme, le leggi, le sentenze inerenti il tuo caso:

    Norme per il distacco dal riscaldamento centralizzato

    Leggi anche qui:

    Chi non paga il riscaldamento centralizzato

    Per tutte le altre informazioni sull'argomento:

    Norme e Sentenze sul condominio
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 11:13
    Scusate, ho un grandissimo problema. Anch'io ho un appartamento all'ultimo piano con riscaldamento centralizzato e, facendo i lavori, ho predisposto l'autonomo, dopo aver chiesto permesso, in via informale, all' amministratore, il quale mi ha dato l'ok.

    Premetto che è stata mia intenzione, fin da subito, provvedere al 100% delle spese di manutenzione della caldaia e alla percentuale (stabilita da un perito) di riscaldamento centralizzato che continuerei indirettamente ad assorbire. Ho mandato la raccomandata all'amministrazione certificando il mio distacco.

    Ma siamo sicuri che l'assemblea mi deve dare l'ok?
    Io sto leggendo tutte le sentenze possibili, di norme molto poche.
    Ho fatto tutto in assoluta buona fede, ma ora mi ritrovo un'orda di condomini imbestiliti che, dall'ultima assemblea, sostengono che io non posso distaccarmi!!

    Ma se garantisco loro che non avranno nessuno scompenso al riscaldamento, nè tantomento alle spese, dov'è il problema??

    La tragedia sta nel fatto che NON posso rifare l'impianto, è sotto i pavimenti!!!! Sarei rovinata!!!!
    I condomini sostengono che il regolamento lo vieti, ma l'unico articolo che potrebbe essere male interpretato è il seguente: "è vietato apportare modifiche agli impianti interni senza prima averne avuto regolare benestare dall'amministrazione". A mio avviso (e dell'amministratore), riguarda modifiche dell'impianto COLLEGATO al centralizzato, ma non nega la possibilità del distacco, e varie sentenze ritengono superfluo il permesso dell'assemblea.....

    Mi potete aiutare?? Scusate la lunghezza del messaggio, ma sono disperata..... ((((

    Grazie.
    --
    Silvia
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 12:10
    Penso che tu non abbia letto attentamente nei link che ti ho proposto sopra.
    Ti invito a farlo.....
    Troverai le norme che devono essere applicate e i riferimenti giurisprudenziali che ti permettono la modifica da te effettuata; spero che tu abbia fatto predisporre il documento più importante da poter opporre in caso di controversia, cioè la relazione Tecnica prodotta da un professionista in cui si dimostri che il tuo disstacco non provocherà malfunzionamenti o aggravi di spesa per il condominio superiori a quelli che tu ti sei gia offerto di compensare.

    Se dovessero scaturire ulteriori problemi non esitare a contattarmi, ti fornirò direttamente altri precisi riferimenti.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 12:48
    Ti ringrazio! E' molto probabile che non abbia letto attentamente: è tutta la mattina che mi districo tra sentenze, norme e siti internet.....mi sta scoppiando la testa!!!

    Per quanto riguarda la perizia tecnica, sto provvedendo a farla eseguire. Mi rendo conto dell'assurdità dei tempi: la perizia doveva essere fatta PRIMA di staccarmi, ma ormai è andata, e sono piuttosto sicura sul fatto che non arrecheremo sbilanciamenti (abbiamo parlato con dei tecnici). La mia è stata imprudenza, ignoranza, chiamala come vuoi....

    Per quanto riguarda i danni economici, sono disposta a ricoprire tutto quello che c'è da ricoprire, chiedo solo di non dover rispaccare i pavimenti per rifare l'impianto...

    Ho solo paura che la mia interpretazione del regolamento sia errata...

    Grazie.
    --
    Silvia
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 12:55
    Tranquilla, un regolamento non può andare contro il codice, se non in determinati casi.

    Fai leggere la relazione tecnica all'amministratore (al condominio) e allega le sentenze che trovi nei link che ho citato sopra nel corso della discussione.

    Vedrai che non dovresti avere problemi.

    Ti ho gia detto che sono a disposizione per fornirti riferimenti particolari al tuo caso.

    Quando avrai ulteriori notizie fatti sentire, sono sempre qui.

    Beppe
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 13:03
    Ti ringrazio, sei davvero gentile!!
    I miei condomini sostengono che il regolamento superi la legge in ogni caso....

    Domani ho fissato una consulenza legale per interpretare il regolamento.
    Una volta ottenuti i documenti necessari (e spero a mio favore!!) porterò tutto in assemblea.

    Appena ho qualcosa di più concreto....mi farò ancora vedere

    Ti ringrazio.
    --
    Silvia
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 13:42
    Resto a disposizione.
    rispondi citando
  • cdc
    Cdc Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 14:46
    Ciao,

    pur non capendone niente mi permetto di darti la mia opinione, dettata dal buon senso sulla convinzione dei tuoi condomini


    I miei condomini sostengono che il regolamento superi la legge in ogni caso....


    vorrebbe dire che se nel mio condominio ci mettiamo d'accordo e lo scriviamo nel regolamento diventa lecito:
    - rubare
    - uccidere
    - truffare

    insomma...mi pare moolto strano che un regolamento di un condominio vada al di là della legge !!!

    Ciao e in bocca al lupo

    Carlo
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 25 Ottobre 2006, alle ore 15:32
    Penso che il nostro interlocutore abbia ricevuto le sollecitazioni e i consigli più adatti a risolvere la sua situazione.
    Attendiamo eventuali sue nuove notizie.
    rispondi citando
  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Martedì 31 Ottobre 2006, alle ore 13:52
    Scusate se mi inserisco ma avrei lo stesso problema...
    volevo capire da Sissi 79 di quale impegno economico stiamo parlando per far fare la perizia
    rispondi citando
  • condominiale
    Condominiale Ricerca discussioni per utente
    Martedì 31 Ottobre 2006, alle ore 15:19
    La perizia necessaria per documentare il non aggravio per gli altri condómini viene normalmente redatta da un professionista del settore (termotecnico o altro) con la tariffa predisposta dall'associazione di categoria cui appartiene.
    Spesso la stessa ditta che installa l'impianto di riscaldamento privato è in grado, attraverso un suo professionista, di rilasciare la documentazione in oggetto senza aggravio di spesa per il cliente.
    Visto che Sissi dovrà far produrre a posteriori la documentazione, aspettiamo (come ci ha promesso) che ci riferisca circa l'eventuale spesa sostenuta.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
REGISTRATI COME UTENTE
305.686 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Weber
  • Claber
  • Vimec
  • Saint-Gobain ISOVER
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI