Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2020-06-13 11:28:29

Impresa edile non rispetta computo metrico


Salve a tutti,
PREMESSA: Se non volete leggere in toto la storia, in fondo trovate la domanda diretta.

Volevo avere alcuni pareri su una questione personale in quanto ho pattuito un contratto verbale l'anno scorso a Giugno con una impresa edile per ristrutturare la casa dei miei nonni, in quanto non agibile per una famiglia di 5 persone.
Il computo metrico stilato da un architetto, amico e collega della impresa, prevedeva alcuni lavori che in futuro avrebbero cancellato da questo computo (la storia è un po' lunga, siediti e prenditi un caffè).
Inizialmente si è trattato per dei lavori del valore di 36k euro inclusi IMPIANTI (termico, idraulico e elettrico) inclusi nel computo metrico a noi dato e inizialmente già pagato, tramite bonifico, una somma di 13k euro per inzio lavori.
I lavori sarebbero dovuti iniziare per inizio Agosto 2019 ma, a detta della impresa edile, sono sorti dei ritardi nel reperire alcuni materiali e sopratutto per il tetto dell'immobile e quindi dichiararono che avrebbero iniziato dopo Ferragosto (15) quindi ci diedero ulteriori pressioni per liberare e pulire ulteriormente la casa da i precedenti mobili, sedie etc.. poiché avrebbero iniziato per il 27 dello stesso mese.
Come prevedibile, nel giorno fatidico l'impresa rimanda ancora poiché i materiali ancora non arrivavano, il ponteggio non era pronto e il tetto non pronto e quindi, cari amici, si rimanda a Settembre 2019.

Settembre arriva, tra continue chiamate e solleciti ( anche poiché viviamo in una casa in affitto e il periodo invernale è particolarmente esoso in termini economici, perlopiù sotto sfratto, ma questa è un altra storia ma a nostro favore fortunatamente) l'impresa ci indica come data la fine di settembre, ma come volevasi dimostrare, ancora slittamenti (tra poco arrivava l'inverno quindi è chiaro no!?) ma, inizio ottobre, FINALMENTE arriva il ponteggio!!!
Ma la nostra euforia dura poco, l'impresa edile si presenta per alcuni giorni, per un paio d ore al giorno con 2 persone a lavoro.. come potete capire ed immaginare, il nostro disappunto era ai massimi livelli in quanto, per loro e per noi concordato, tali lavori sarebbero dovuti finire per Dicembre ( anche prima volendo).

Ottobre avanza e la presenza dei muratori si fà sempre più precaria anche se il rifacimento del tetto sembra andar bene ma con problemi legati alla casa adiacente in quanto ha provocato una infiltrazione (sistemata), l'ombra del direttore dei lavori sembra non essere mai esistita ne avvistata nei dintorni.
Tra continue chiamate e richieste da parte della impresa e del geometra, ci si intimava di pagare ulteriormente in quanto per loro c'erano dei materiali da acquistare altrimenti non is poteva continuare ma il capo dell'impresa avallava anche i solleciti in quanto doveva pagare terzi, commercialista ed altri.

Novembre arriva ed ancora ritardi, l'impresa edile si presenta a tratti, sempre per 2-4 ore e via di nuovo. I lavori praticamente si arrestano e loro ancora pretendono bonifici ( all'incirca altri 7k euro) che, ingenuamente vengono elargiti ma con difficoltà e riluttanza.

Dicembre arriva tra non poche polemiche e diversi incontri, non ne parliamo proprio...tra feste e negligenza si prospetta qualche giorno di lavoro ma puntualmente nessuno si presenta. Le feste arrivano e i lavori vengono rimandati al mese di Gennaio 2020 dopo l'Epifania.

Gennaio arriva, siamo al 13 e qui sorpresa sorpresa, si presenta una coppia di nuovi muratori che ci viene presentata e, a prima vista, anche abbastanza seri (mah).
I lavori partono spediti, abbattono i muri, porte, rifanno un po qui, un po li e qualcosa si inizia ad intravedere ma tra tutto questo fanno un macello e rimangono moltissime macerie non smistate da smaltire ( a carico nostro ma previsti nel computo metrico nella somma totale)
I muratori vengono pagati profumatamente, in anticipo e in nero e poi poof ... i lavori hanno una battuta d arresto.
La casa è lasciata a se stessa, nessun cartello, tutto rotto, lasciata alla merce delle condizioni meteorologiche e va fatto un ulteriore ed ultimo bonifico per febbraio.

Qui parlo un po di cose e specifico che, ogni chiamata, ogni meeting è stato registrato da noi in quanto ogni parola era discordante fraudolenta e si promettevano cose che poi si rimangiavano il giorno dopo, cosi decidemmo di portare il nostro avvocato per avere un faccia a faccia con la ditta nella loro sede.
Il geometra, che fin allora si è presentato a casa nostra solo per riscuotere il suo dovuto: 200 euro), si presenta con un, immacolato e tirato tutto a puntino, nuovo computo metrico da mostrare al nostro avvocato.

Facendo un po di calcoli e rapidi sguardi, veniamo a conoscenza che il nostro computo metrico era diverso da quello presentato quella sera e tirando le somme si venne a sapere che questo (il nostro comprensivo di impianti) era stato rigettato dalla impresa (falso) in quanto le registrazioni affermano la loro inclusione.
Loro si tirarono indietro nell'eseguire gli impianti in quanto privi di certificazione e competenze (tenute nascoste a noi per quasi 7 mesi).
Loro dichiararono che i lavori erano per loro finiti e quindi bisognava, a spese nostre ed oltre il budget, fare gli impianti dal valore di 10-14k euro più pagare il muratore singolo di ultimare le ultime cose (che sarebbe tutto, poiché la casa è inagibile senza niente) dal valore di 4500 euro. quindi in tutto si va a sforare di brutto il nostro budget e, per questioni economiche non possiamo andare oltre.
E qui poi inizia la quarantena e nessuno s'è mosso più.

La domanda: Posso ottenere un risarcimento danni dalla impresa edile in quanto:

1) Ha svolto lavori non conformi al prezzo dichiarato (lo stato dell'immobile non rappresenta la qualità proporzionata a quanto pagato);
2) Ha modificato il computo metrico in corso d opera non dichiarandolo;
3) Presentandoci un compito metrico non conforme (il nostro computo, consegnato personalmente a noi, prevedeva gli impianti e loro dicono che il loro non li prevedeva ma questo si scopri con l'incontro con l'avvocato);
4) Ritardo nella consegna;
5) La casa è attualmente inagibile.
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2020, alle ore 11:16
    Buongiorno Luca, i presupposti per un risarcimento ci sono. Il Geometra di cui si parla era il direttore dei lavori?

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2020, alle ore 12:11
    Buongiorno a te Nabor,

    Grazie mille per la tua cortese risposta. Si, il geometra e' il direttore dei lavori

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2020, alle ore 12:23
    Siamo ai limiti della fattispecie penale. Io sarei dell'avviso d'inviare una diffida per la ripresa ed ultimazione dei lavori, a pena di risoluzione del contratto.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2020, alle ore 12:56
    Grazie ancora Nabor,

    A loro detta loro verranno solo dopo che noi troviamo e paghiamo gli impiantisti ( gli impianti elettrico ed idraulico inizialmente dovevano essere eseguiti da loro) ora ci tocca sborsare oltre 10k solo per impianti ed inoltre la loro superficialita' mi fa mal sperare della buona qualita' della casa

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2020, alle ore 15:22
    Hanno mai esibito il DURC?

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 27 Aprile 2020, alle ore 21:11
    Si e' stato fatto

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Aprile 2020, alle ore 10:58
    Buongiorno Luca. La presenza di computi metrici diversi dovrebbe deporre a Vs. favore, atteso che,come committenti, potere essere qualificati come ''contraenti deboli''. I pagamenti non tracciabili, va detto, sono di difficile dimostrazione.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 28 Aprile 2020, alle ore 13:58
    Buon pomeriggio Nabor,

    Ti ringrazio per la tua risposta e il tuo tempo che dedichi alla mia questione.

    Quando facemmo al parlata faccia a faccia, nella loro sede, insieme al nostro avvocato che, aveva chiesto di parlare con loro, 2 sere dopo il geometra porto' un computo del tutto nuovo con l'esclusione di alcuni punti (tra cui gli impianti) affermando che quello era quello che stavano seguendo ma , invece, noi avevamo uno diverso ed inseguito l avvocato si accorse che quella sera che quel computo fosse stato fatto apposta per avvalere la loro tesi ma come dissi noi siamo in possesso di tante registrazioni audio ch dimostrano tutto.

    I pagamenti sono stati fatti per la maggior parte con bonifici bancari, solo 1 con assegno circolare e un pagamento al muratore in cash.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Aprile 2020, alle ore 13:58
    Ora uno dei muratori si vuol tirare fuori poiché' ha un altro appalto

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Aprile 2020, alle ore 17:54
    Vuole risolvere il contratto?

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Aprile 2020, alle ore 18:02
    Non ha accennato a questo, solo che lui aveva dei tempi per finire la casa a noi e aveva preso altri appalti e quindi lui non sarebbe disponibile sino a settembre

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Aprile 2020, alle ore 19:41
    La sospensione dei lavori esiste, sul piano strettamente giuridico, ma non credo che vada incontro ai Vs. interessi.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 30 Aprile 2020, alle ore 23:36
    No infatti! perche l impresa trovera' qualcun altro , e' il muratore che si tira indietro... io comunque voglio chiedere una perizia tecnica per valutare cio che hanno fatto in contrasto al computo.. non posso avere una casa fatta male

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 1 Maggio 2020, alle ore 11:07
    La perizia si può ottenere con ricorso al Tribunale competente per territorio (accertamento tecnico preventivo). Per quanto sia una procedura d'urgenza, sono da contemperare non meno di 90/120 giorni.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 1 Maggio 2020, alle ore 11:58
    Ieri il nostro avvocato ha chiamato e ha voluto sapere come stessero procedendo le cose e, spiegando un po' di cose, anche lui si e' detto disponibile a interpellare un perito che possa verificare la qualita' ad oggi espressa,ed in caso i lavori non sono consoni, procedere in tribunale... anche perche per continuare servirebbero altri 18k(fuori budget) oltre ai 24k gia dati.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 1 Maggio 2020, alle ore 17:23
    Può essere costoso anche procedere in Tribunale, comunque (qualche migliaio di euro).

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 1 Maggio 2020, alle ore 18:25
    Tu cosa consiglieresti in questo caso?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 2 Maggio 2020, alle ore 16:19
    Consiglierei, inizialmente, un invito formale alla controparte (con relativa diffida ad adempiere) per un sopralluogo in contraddittorio, con la presenza d'un proprio consulente tecnico di fiducia.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 3 Maggio 2020, alle ore 11:45
    Grazie mille Nabor, sembra una strada percorribile anche perche' come ho detto l unico muratore ( capace) si vuole tirare indietro. Inoltre ho omesso il fatto che io e la mia famiglia siamo sotto sfratto , e l impresa sapeva tutto .. per questo c'era il motivo di urgenza da loro preso alla leggera.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Domenica 3 Maggio 2020, alle ore 16:00
    Buon pomeriggio Luca. L'esecuzione degli sfratti è sospesa, quantomeno fino al 30 giugno, in ragione dell'emergenza epidemiologica.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 4 Maggio 2020, alle ore 11:17
    Fortunatamente, anche perche' noi siamo ricorsi in appello poiche' non ci sono gli estremi per una sentenza del genere ( 1 anno fa ) ma non mi dliungo su questo. Pero' questo non cambia che l impresa ha una grossa fetta di soldi e noi le macerie.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 4 Maggio 2020, alle ore 17:05
    Hai tutta la comprensione del caso. La sentenza di primo grado è stata sospesa, in appello?

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 5 Maggio 2020, alle ore 00:04
    La sentenza di primo grado prevedeva lo sfratto il 24 di Marzo, l appello e' stato depositato qualche settimana fa e si aspetta ora..

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 10 Maggio 2020, alle ore 20:02
    AGGIORNAMENTO: 1 Geometra , un impiantista ed un altra impresa edile, hanno tutti espresso che i lavori sin ora eseguiti sono orribili, sbagliati e non a norma di legge ed inoltre il prezzo di quello che e' stato fatto può oscillare attorno alle 10k mentre io ho già sborsato 24k. La nuova impresa mi ha chiesto altri 28 mila per ultimare ma non ho tale somma... come procedo??? :(

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Maggio 2020, alle ore 16:04
    Buongiorno Luca. Ci sono i presupposti per risolvere il contratto d'appalto, per fatto e colpa dell'appaltatore, e chiedere il ristoro di quanto pagato. Il direttore dei lavori, però, mi sembra potesse intervenire più tempestivamente.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Maggio 2020, alle ore 20:05
    Grazie Nabor,

    essendo loro una Srl, basta fare causa? il direttore dei lavori e' un loro collaboratore non scelto da noi purtroppo ,quindi credo anche lui imputabile

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 12 Maggio 2020, alle ore 18:59
    Il direttore dei lavori è solidalmente responsabile, e lo sarebbe anche se lo aveste scelto e incaricato Voi. La srl può essere convenuta in giudizio, altra cosa è se sia solida patrimonialmente.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente Nabor
    Martedì 12 Maggio 2020, alle ore 22:58
    Il direttore dei lavori è solidalmente responsabile, e lo sarebbe anche se lo aveste scelto e incaricato Voi. La srl può essere convenuta in giudizio, altra cosa è se sia solida patrimonialmente.
    Questa e' un ottima informazione, grazie Nabor. In quanto il nostro giudizio sta passando al dover citare in primis il direttore dei lavori in quanto mai presente sul cantiere. La srl non credo sia tanto solida.. potrei informarmi ma non credo lo sia

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 13 Maggio 2020, alle ore 17:18
    La srl, come società di capitali, risponde con il suo patrimonio, ma la legge (art. 2487 e 2476 c,c.) prevede una responsabilità specifica degli amministratori verso i terzi, per ''insufficienza del patrimonio sociale al soddisfacimento dei crediti''.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 16 Maggio 2020, alle ore 16:07
    Grazie mille, questo mi sara' di aiuto. Un altra cosa Nabor, con questo decreto rilancio potrei perlomeno una possibilita' di avere delle detrazioni sulla totale ristrutturazione dell immobile senza indebitarmi ulteriormente?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 16 Maggio 2020, alle ore 17:47
    Caro Luca, il DPCM è abbastanza generoso, in termini di benefici fiscali, sul piano edilizio la pratica a che punto è?

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Maggio 2020, alle ore 10:00
    Ciao Nabor,

    grazie per la conferma, sul piano e' stato rifatto solo il tetto ed e' tutto inagibile quindi e' come se la casa deve essere rifatta da 0

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Maggio 2020, alle ore 13:07
    Buongiorno Luca, intendo dire, che titolo edilizio avevate ''chiesto'', una SCIA?

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 17 Maggio 2020, alle ore 14:56
    Ciao Nabor,

    si, una SCIA

    solo che ora con questi bonus sto facendo un po di confusione nel capire quali lavori rientrano ( anche se sembrano chiari)

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 18 Maggio 2020, alle ore 19:39
    Buonasera Luca, non riesco a leggere il forum tutti i giorni, se vi è urgenza sono contattabile alla mail karlbarth@tiscali.it

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 24 Maggio 2020, alle ore 18:58
    AGGIORNAMENTO: L avvocato vuole iniziare un azione giudiziaria contro l impresa edile e il direttore dei lavori

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Giugno 2020, alle ore 10:48
    Una domanda,

    facendo delle ricerche sull impresa, abbiamo scoperto che sul registro delle imprese loro risultano essere registrati come segue:

    Societa' di capitale
    Attivita' non specializzate di lavori edili

    ATECO prevalente 43.39.01
    ATECO primaria 43.39.01

    Volevo sapere se quanto sopra, elencato tutti i lavori appaltati nelle prime righe, fossero idonei a svoglere queste attvita'
    Inoltre nella CILA e SCILA non si ha traccia dei dati dell impresa edile, questa ha valenza?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 3 Giugno 2020, alle ore 17:58
    Buongiorno Luca, trattandosi di appalto privato, la specializzazione è più nei fatti, o nelle referenze, che nella categoria di cui sopra. Quanto all'indicazione dell'impresa nel titolo edilizio, l'assenza della stessa farebbe presumere che il lavoro sia stato eseguito in economia, il che non è possibile laddove s'intervenga sugli impianti, ex art. 3 LM 37/08.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 4 Giugno 2020, alle ore 19:50
    Grazie Nabor,

    quindi , mi scuso se mi ripeto ma quidni sotto quel codice ATECO , loro potrebbero operare per le opere da loro gia eseguite?

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 8 Giugno 2020, alle ore 20:04
    Caro Luca, con quel codice non avrebbero potuto installare gli impianti, salvo avvalersi di un subappaltatore.

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 9 Giugno 2020, alle ore 10:37
    Ciao Nabor,

    grazie ancora della tua risposta. La questione sembra ancor piu ingarbugliata, perche' scopro cose nuove ogni giorno sul loro conto.

    loro, a quanto pare, sono subappaltatori e come appaltatroi risulta un altra impresa che pero' risulta una per il commercio all ingrosso di legname e prefabbricati. Loro da quel che ho potuto scoprire tramite visura commerciale e' che , nell loro atto di costituzione, nell oggetto si adoperano come impresa che esegue anche gl iimpianti.

    Ma ci sarebbe molto altro da aggiungere, come che hanno abbandonato il cantiere ( pericolante) enza cartelli esposti, CILA e SCILA non debitamente compilate , collaudi fatti e depositati da persone mai commissionate e mai conosciute in periodi di lockdown..

    quindi..

  • lucav22
    Lucav22 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 13 Giugno 2020, alle ore 11:28
    Qualcuno?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucav22
Salve a tutti, Ho da quasi un anno appaltato un lavoro di ristrutturazione edile ad una impresa srl con un preventivo di 36k euro inclusi impianti per manutenzione straordinaria e...
lucav22 28 Dicembre 2020 ore 14:18 5
Img pm1986
Buongiorno, Mi rivolgo per richiedere un aiuto perché sono ormai un paio d'anni che combatto con questa situazione ma non so se sia il caso di rivolgermi ormai ad un...
pm1986 07 Ottobre 2020 ore 14:19 5
Img gima3
Ho acquistato un appartamento anni '70, che ho fatto ristrutturare. Ogni operaio mi ha lasciato la firma. L'idraulico: ha messo il rubinetto di chiusura in mezzo a una stanza...
gima3 30 Settembre 2020 ore 11:36 3
Img ale19191
Buongiorno a tutti, scrivo per avere un consiglio su come devo muovermi con un'azienda che si sta comportando molto male.Questa azienda, di cui per ora non faccio il nome, ha...
ale19191 05 Febbraio 2020 ore 15:47 18
Img katia123
Buongiorno, siamo nella fase finale di una ristrutturazione completa di un appartamento. Abbiamo fatto rifare totalmente anche due bagni e, dopo i lavori, nel rivestimento abbiamo...
katia123 10 Settembre 2019 ore 09:48 4
Notizie che trattano Impresa edile non rispetta computo metrico che potrebbero interessarti


SAL: Stato Avanzamento Lavori

Restauro edile - Gli Stati di Avanzamento dei Lavori, emessi periodicamente dal Direttore dei Lavori, sono fondamentali per liquidare gli importi pattuiti all?impresa esecutrice.

Contabilità lavori

Restauro edile - La contabilità di cantiere comprende varie operazioni tecniche e contabili per il regolare pagamento all'impresa degli importi pattuiti per l'esecuzione dei lavori

Affidamento dei lavori a corpo o a misura

Normative - Per ridurre le controversie tra Committente e Impresa, basta adottare delle indicazioni contrattuali ben definite.

Bonus ristrutturazioni ed Ecobonus: non spetta a chi acquista casa da impresa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Che succede se l'impresa che esegue lavori di recupero del patrimonio edilizio e risparmio energetico vende l'immobile? I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Direttore dei lavori

Restauro edile - Il Direttore dei Lavori è incaricato dal committente di verificare l'esecuzione delle opere a regola d'arte e la loro effettiva conformità al progetto autorizzato.

Registro di contabilità

Restauro edile - Il registro di contabilità è uno strumento fondamentale per riassumere l'intera contabilizzazione del cantiere ed emettere gli stati di avanzamento dei lavori.

Vigilanza sui cantieri edili per prevenire fenomeni di furto

Normative - La sorveglianza di un cantiere edile, necessaria per prevenire incidenti o altri effetti indesiderati, coinvolge e responsabilizza tutti i soggetti coinvolti.

Diagramma di Gantt per opere private

Progettazione - La gestione di un cantiere edile, si sviluppa a seguito di numerosi fattori e variabili che possono essere analizzati mediante un adeguato sistema di controllo.

Responsabilità ed obblighi del Committente per lavori di modesta entità

Leggi e Normative Tecniche - Anche per piccoli lavori, condotti all'interno di un alloggio o in un fabbricato privato, il Committente è chiamato a rispondere di eventuali incidenti sul lavoro.
REGISTRATI COME UTENTE
325.686 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//