Colonne per gazebo fanno volumetria


Skiline
login
08 Gennaio 2017 ore 23:10 26
Salve,
ho una casa di campagna ne salento, e dietro ho un piazzale enorme dove volevo appunto realizzare due posti auto coperto all'ombra e anche per riparare le macchine da ghiaccio e grandine.
Non mi sono rivolto ancora a un tecnico, ma due anni fa parlando con un architetto gli accenna l'idea e mi disse che il comune non mi avrebbe mai dato il permesso per realizzare due posti auto coperti, perché con la casa avevo raggiunto già il massimo delle cubature consentite.
Da qui l'idea di far fare 6 colonne in pietra leccese e sopra metterci un pergolato in legno, sarebbe con misure da 6x6 ma senza tetto, appunto con delle asse di legno appoggiate sopra le colonne e poi facendo crescergli sopra un rampicante in modo che faccia ombra, protegga le due auto dal sole e grandine.
Dite che anche 6 colonne con sopra delle asse di legno hanno bisogno di domanda comunale perché fanno volumetria?
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Domenica 8 Gennaio 2017, alle ore 23:12
    Ecco l'esempio del gazebo 6x6

    rispondi citando
  • beatrice.pi
    Beatrice.pi Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Gennaio 2017, alle ore 09:23
    I pegolati in molti Comuni italiani costituiscono volumetria aggiuntiva, ma per avere certezza completa deve consulare il Reglamento edilizio del suo comune.

    Intanto le consiglio la lettura di questo articolo dove può trovare alcune informazioni utili:
    https://www.lavorincasa.it/normativa-sull-installazione-di-pergolati-e-gazebo/

    Saluti.
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Gennaio 2017, alle ore 13:48
    Grazie molto gentile.
    purtroppo siamo al limite dell'impossibie...
    pensi che quand feci questa domanda all'architetto, gli chiesi andhe se fosse possibile chiudere una veranda posteriore di 2x18 con un MurL, questa veranda praticamene mi farebbe comoda chiuderla perché da una camera all'altra mi costringe appumto a prendere credo e vento ogni volta che l'atrraverso.
    L'architetto in parole povere mi disse che si perdeva solo tempo, il comune non acconsente punto!
    Ma se per giramenti di scatole decidessi di alzare un muto fimo al soffitto (2,80 cm), a cosa si va incontro (sempre se ti dovessero scoprire ovviamente )?
    grazie
    rispondi citando
  • archigio
    Archigio Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Gennaio 2017, alle ore 19:07
    Buongiorno
    Un pergolato con graticcio (senza copertura), non fa volumetria ma comunque serve un'autorizzazione edilizia.
    rispondi citando
  • beatrice.pi
    Beatrice.pi Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 08:42
    In caso di abuso edilizio può incorrere in una sanzione e nella demolizione del manufatto.
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 09:34
    Behh la demolizione mi sembra esegaerata, anche perché e' come chiudere una grande porta finestra da 1,80x2,80, certo fa volumetria, però farla demolire mi sembra esegagerato.
    Di solito le sanzioni a quanto ammontano?
    rispondi citando
  • beatrice.pi
    Beatrice.pi Ricerca discussioni per utente Skiline
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 11:41
    Behh la demolizione mi sembra esegaerata, anche perché e' come chiudere una grande porta finestra da 1,80x2,80, certo fa volumetria, però farla demolire mi sembra esegagerato.
    Di solito le sanzioni a quanto ammontano?
    Purtroppo le dimensioni non contano: se si commette un abuso quello va rimosso.
    Per quanto concerne le sanzioni, queste variano a seconda dell'entità dell'abuso e della sua localizzazione. I singoli casi sono riportati nel D.P.R. 380/2001.
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 11:44
    Ma le demolizione e' scontata o varia da comune a comune?
    rispondi citando
  • ing. pisoniattilio
    Ing. pisoniattilio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 16:25
    I pregolati non fanno volume ma in ogni caso è necessario chiedere un titolo edilizio. Inoltre, bisogna anche stare attenti alle dimensioni, per poterli considerare opere minori (la Regione Puglia ha emanato delle circolari in merito) e quindi non passare dal deposito delle strutture alla Provincia.

    Per gli abusi edilizi invece, non è che pagando una sanzione si risolve tutto. In primis, se viene scoperto, c'è un procedimento penale, e poi, non sempre un abuso è sanabile, per cui, rischia anche la demolizione a sue spese.

    Saluti
    https://ristrutturarecasadotblog.wordpress.com/

    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 16:39
    Grazie Ingegnere, behhh l'esempio da lei Linkato parla di condomini, io mi riferisco a una casa di campagna con 6.000 mq di terreno agricolo attorno.
    tra l'altro fatta dal vecchio proprietario e già condonata nel 85 o poco Dopo perché aveva superato le metrature consentite.
    stupidamente e non mi spiego come mai non incluse questa verandina, davvero poco furbo.
    io non vado avanti, perche non voglio grane, ma reputo assurdo e penso che anche voi siete d'accordo con me, non essere elastici su alcune cose -ripeto parlo di 6000 mq di terreno e in mezzo una casa di 116 mq!!!
    cosa vuoi che gli faccia se uno chiude una veranda/balcone?
    va behh...
    ma per il pergolato realizzato con 6 colonne romane e una copertura grigiata come foto allegate dicè che ho speranza?
    rispondi citando
  • ing. pisoniattilio
    Ing. pisoniattilio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 17:24
    Ho inserito il link non in riferimento al suo post, ma in generale perchè potrebbere essere di interesse per qualcuno.

    Parto dalla volumetria. In generale chiudere una veranda, come nel suo caso, non da fastidio a nessuno, ma non è questo il punto. Il punto è che per aumentare il volume (o superficie) di un immobile è necessario verificare se è possibile. Cioè se nel suo terreno, vi è possibilità di ampliare in modo del tutto legittimo. Attenzione, creare dei nuovi volumi, non è vietato. Non sempre è possibile farlo, e va verificato.

    Per il suo pergolato, ammetto che la materia è abbastanza "confusa", perchè il legislatore nazionale, non ha normato questo tipo di manufatti. La copertura che lei ha intenzione di realizzare, fasicuramente rientrare il manufatto in un pergolato, ma ho preplessità sulle colonne, in quanto questo tipo di manufatti, hanno la caratteristica dell'amobilità (cioè si possono smontare facilemente). Nel suo caso, le colonne sono tuttaltro che amovibili, quindi si prestano ad una costruzione stabile, che è diversa dal pergolato. Quindi dovrà richiedere un permesso di costruire adeguato. Si faccia seguire da un tecnico che carte alla mano le potra' dare le corrette informazioni, o faccia u salto all'ufficio tecnico del suo comune e chieda informazioni.
    Saluti
    Attilio
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 17:33
    Ingegnere io La ringrazio molto, e leggendola mi fa molto piacere che esiste ancora gente molto competente, tante volte ci si imbatte in personaggi che spillano soldi e poi fanno cagate, e per di più se ne lavano le mani, in quanto fanno loro le cose ma fanno configurare come se le avvesse fatte il cliente, risultati su sbagli suoi le sanzioni arrivano a chi si è fidato del tecnico.
    premesso questo appena mi decidero sarà mia premura informarmi, questo forum emolto interessante e a volte serve per essere un po' più preparati.
    Nel mio caso -visto che ho letto attentamente il s link-, non si può citare la sismicita o la verifica della stabilta, se mai dovessi decidermi, e il comune acconsente ovviamente, si tratta di semplice tamponatura, tutto qua!
    Premesso questo, Le volevo chiedere, e se fosse realizzato in legno smontabile!?
    pero con tetto, se trovo una foto l'allego successivamente!
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 17:38 - ultima modifica: Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 17:41
    Foto! Come noterà sotto sono presenti delle staffe che non sono  ancorate con cemento ma con bulloni, quindi di facile smontaggio -amovibile-.
    grazie per la sua disponibilità.

    rispondi citando
  • archigio
    Archigio Ricerca discussioni per utente
    Martedì 10 Gennaio 2017, alle ore 17:55
    Buongiorno Skiline
    Ma lei crede di poter sostenere che la struttura nella fotografia sia amovibile ?
    Ed anche se così fosse, difficilmente potrebbe convincere il tecnico comunale.

    rispondi citando
  • ing. pisoniattilio
    Ing. pisoniattilio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 09:54
    La foto mostrata è una tettoia, e come tale segue un iter diverso dal pergolato.
    Potrebbe configurare volume in funzione delle chiusure laterali e delle dimensioni.

    Tenga conto che è attivo il piano casa che permette interventi di ampliamento sotto determinate condizioni, dove normalmente non vi è possibilità.

    Io le consiglierei di interpellare un tecnico di sua fiducia per un piccolo studio di fattibilità, che le permetterà, con una spesa piccola, di capire cosa può fare e in che limiti, e quali saranno le spese da sostenere.

    Saluti

    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 10:07
    Grazie ingegnere lo farò, consiglia un semplice geometra o meglio un ignegnere/architetto?
    p.s. Se la tettoia non ha i lati chiusi - quella foto e' un esempio cercato in rete - , puo considerasi amovibile per via delle staffe bullonate?
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 13:19 - ultima modifica: Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 13:22
    Intanto che si chidue la parentesi gazebo, allego esempio;
    Questa è' la veranda posteriore, come noterete non è davanti, nessuna modifica di prospetto, ma con una semplice tamponatura con forato si chiude senza disagi o problemi statici.
    Voi cosa dite? ho speranze con il comune?

    rispondi citando
  • ing. pisoniattilio
    Ing. pisoniattilio Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 16:56
    Per quanto riguarda il tecnico, anche se dovrei consigliarle un ingegnere per spirito di corpo, va bene chiunque abbia esperienza nel campo aprescindere dal titolo.

    Per la veranda, siamo sempre li, se lei crea un volume, bisogna prima verificare che ci sia volume disponibile. Se c'è si richiede il permesso di costruire, si pagano i contributi di costruzione e il problema è risolto.

    Saluti
    rispondi citando
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Ing. pisoniattilio
    Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 17:26 - ultima modifica: Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 17:27
    Per quanto riguarda il tecnico, anche se dovrei consigliarle un ingegnere per spirito di corpo, va bene chiunque abbia esperienza nel campo aprescindere dal titolo.

    Per la veranda, siamo sempre li, se lei crea un volume, bisogna prima verificare che ci sia volume disponibile. Se c'è si richiede il permesso di costruire, si pagano i contributi di costruzione e il problema è risolto.

    Saluti
    Scusate l'intrusione da non esperto, Ingegnere Pisoni, ma a questo punto, non converrebbe fare uno scavo per proteggere le le auto, visto che non viene conteggiato come volume... o mi sbaglio?
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Gennaio 2017, alle ore 17:54
    Bravo non ci avevo pensato, magari si può realizzare anche una mega taverna...
    sentiamo l'ingegnere cosa ne pensa.
    comunque grazie per l'idea
    rispondi citando
  • valerio.piccolo91@gmail.com
    Valerio.piccolo91@gmail.com Ricerca discussioni per utenteGeom. Valerio Piccolo
    Lunedì 16 Gennaio 2017, alle ore 18:31
    L'intervento da Lei descritto non fa volumetria, ma comunque trattasi di pertinenza e non deve superare 1/5 della superficie dell'abitazione autorizzata. Qualora tale rapporto sia già stato raggiunto mediante la realizzazione di altre pertinenze (quali portici o tettoie esistenti) aimé non è possibile eseguire l'intervento. L'unica soluzione possibilè è realizzare una struttura amovibile (pergolato a cielo aperto, magari poi ci metti dei teli) con pilastri in legno ancorati a terra senza opere di fondazione. Ovviamente questo è quanto prevede la normativa nazionale, ma se il comune ha delle disposizioni più restrittive nel Regolamento Edilizio locale, questo io non lo so. Ricorda che inoltre devono essere rispettati i distacchi minimi tra opere edilizie.

    http://studiotecnicopiccolo.wixsite.com/info
    rispondi citando
  • skiline
    Skiline Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 16 Gennaio 2017, alle ore 19:24
    Ringrazio anche te, ma ti riferisci anche alla chiusura della veranda, o solo alla realizzazione del pergolato/gazebo?
    Grazie intanto!
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Valerio.piccolo91@gmail.com
    Martedì 17 Gennaio 2017, alle ore 11:59
    L'intervento da Lei descritto non fa volumetria, ma comunque trattasi di pertinenza e non deve superare 1/5 della superficie dell'abitazione autorizzata. Qualora tale rapporto sia già stato raggiunto mediante la realizzazione di altre pertinenze (quali portici o tettoie esistenti) aimé non è possibile eseguire l'intervento. L'unica soluzione possibilè è realizzare una struttura amovibile (pergolato a cielo aperto, magari poi ci metti dei teli) con pilastri in legno ancorati a terra senza opere di fondazione. Ovviamente questo è quanto prevede la normativa nazionale, ma se il comune ha delle disposizioni più restrittive nel Regolamento Edilizio locale, questo io non lo so. Ricorda che inoltre devono essere rispettati i distacchi minimi tra opere edilizie.

    http://studiotecnicopiccolo.wixsite.com/info
    Salve,
    visto l'argomento interessante, si evince la stessa problematica anche nel caso in cui si parlasse di una pergola ridossata?
    porto un disegno per esempio:

    rispondi citando
  • valerio.piccolo91@gmail.com
    Valerio.piccolo91@gmail.com Ricerca discussioni per utenteGeom. Valerio Piccolo Skiline
    Giovedì 19 Gennaio 2017, alle ore 17:16 - ultima modifica: Giovedì 19 Gennaio 2017, alle ore 17:31
    Ringrazio anche te, ma ti riferisci anche alla chiusura della veranda, o solo alla realizzazione del pergolato/gazebo?
    Grazie intanto!
    La risposta è solamente in merito alla realizzazione del gazebo. Per quanto riguarda la chiusura della veranda, quello è un intervento che fa cubatura pertanto per realizzarlo bisogna valutare se nella tua Regione è ancora in vigore il piano casa e quindi puoi fare qualche ampliamento, oppure la normativa Regionale prevede qualche premialità per le zone agricole altrimenti se il lotto non può più generare cubatura edificabile purtroppo non si può fare nulla. Se l'intervento invece viene realizzato senza autorizzazione si commette un abuso edilizio il che è penale. Quindi si rischia la reclusione da 3 mesi a 3 anni rapportata all'entità dell'abuso ed inoltre si va incontro a sanzioni per poi concludere il procedimento con la demolizione dell'abuso a proprie spese. Si dovranno spendere soldi per avvocati e cause con il comune. Qualora l'abuso non venga demolito il Comune può anche procedere con l'acquisizione del bene al proprio patrimonio, applica una sanzione fino a 18000 euro e quei soldi saranno spesi per ripristinare lo stato dei luoghi. Se vuoi fare davvero l'abuso metti una vetrata che con l'occasione è facilmente rimovibile ma sempre un abuso è.
    rispondi citando
  • valerio.piccolo91@gmail.com
    Valerio.piccolo91@gmail.com Ricerca discussioni per utenteGeom. Valerio Piccolo Previatoantonio
    Giovedì 19 Gennaio 2017, alle ore 17:22
    Salve,
    visto l'argomento interessante, si evince la stessa problematica anche nel caso in cui si parlasse di una pergola ridossata?
    porto un disegno per esempio:
    Nel caso della pergola ridossata sarebbe opportuno fare una struttura a se stante, quindi con 4 colonne per evitare di andare a pregiudicare la staticità del fabbricato esistente altrimenti bisogna fare delle verifiche sismiche al fine di non alterare l'esistente. Comunque in aderenza ad un fabbricato di proprietà come nel disegno può tranquillamente essere realizzata, salvo eventuali restrizioni da parte del Comune e fatto salvo anche la pratica antisismica se la struttura da realizzare rientra tra quelle che necessitano il deposito del progetto strutturale.
    rispondi citando
  • previatoantonio
    Previatoantonio Ricerca discussioni per utente Valerio.piccolo91@gmail.com
    Giovedì 19 Gennaio 2017, alle ore 21:00
    Nel caso della pergola ridossata sarebbe opportuno fare una struttura a se stante, quindi con 4 colonne per evitare di andare a pregiudicare la staticità del fabbricato esistente altrimenti bisogna fare delle verifiche sismiche al fine di non alterare l'esistente. Comunque in aderenza ad un fabbricato di proprietà come nel disegno può tranquillamente essere realizzata, salvo eventuali restrizioni da parte del Comune e fatto salvo anche la pratica antisismica se la struttura da realizzare rientra tra quelle che necessitano il deposito del progetto strutturale.
    Grazie mille, per avermi tolto qualche dubbio e per la chiarezza della risposta.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img savevita
Come posso evitare che mi sia istallato un grosso gazebo davanti alla finestra, quando sarà coperto non avrò luce e visuale.Saverio...
savevita 02 Maggio 2014 ore 16:13 6
Img xman80
Salve,vorrei mettere un gazebo da lasciare anche in inverno in giardino.Non ho capito come potrei fissarlo a terra, ossia se lo compro di legno posso usare delle staffe a sfondare...
xman80 01 Settembre 2014 ore 10:33 1
Img marconicosia
Buon pomeriggio,dovendo demolire e ricostruire un fabbricato da adibire a prima casa (così come cita l'atto di mutuo e di acquisto) con uguale volumetria e dovendo...
marconicosia 23 Ottobre 2014 ore 14:24 1
Img ciaomery
Buongiorno,ho una casa indipendente da ristrutturare da 90 mq che vorrei ampliare, intorno c'è un terreno edificabile sempre di mia proprietà (con volumetria...
ciaomery 10 Giugno 2016 ore 19:23 2
Img nikoniko
Salve a tutti,ho da circa un anno un piccolo problema condominiale.Due condomini in particolare si sono impuntati sul gazebo, tipo quelli amovibili del costo di 200 euro, non...
nikoniko 11 Luglio 2016 ore 13:02 3
Notizie che trattano Colonne per gazebo fanno volumetria che potrebbero interessarti
Gazebo e porticati: quando ci vuole il permesso di costruire?

Gazebo e porticati: quando ci vuole il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Quando è necessaria l'autorizzazione da parte del Comune per costruire gazebo e porticati. Ecco i chiarimenti sul punto del Tar della Toscana e della Calabria.
Pergolato e gazebo

Pergolato e gazebo

Sistemazione esterna - Ogni giardino dovrebbe essere attrezzato con un gazebo o un pergolato, soluzioni semplici ed economiche per attenuare i raggi del sole e vivere lo spazio aperto.
Quali sono i permessi per l'installazione di una veranda?

Quali sono i permessi per l'installazione di una veranda?

Leggi e Normative Tecniche - Il Consiglio di Stato ha fatto chiarezza sulle definizioni di veranda, tettoia, pergolato e gazebo: vediamo i titoli abilitativi e le procedure amministrative.

Vita all'aria aperta

Arredamento - Che si abbia a disposizione uno stretto balcone o un ampio giardino non ha importanza, purché lo spazio da sistemare all'esterno sia attrezzato in maniera razionale.

Come scegliere la veranda o il gazebo per la propria abitazione

Infissi Esterni - Le verande e i gazebo costituiscono i naturali prolungamenti della casa: questi però, devono essere ben posizionati e progettati per essere sfruttati al meglio!

Disoleatori-Degrassatori per trattamento acque reflue

Ristrutturazione - I degrassatori-disoleatori, effettuano un trattamento di decantazione, sedimentazione e flottazione a gravità per separare sostanze inquinanti dalla acqua.

Modelli, caratteristiche e normative per l'installazione di un gazebo in legno

Arredo giardino - Un gazebo è la soluzione perfetta per godersi pienamente gli spazi aperti a servizio della propria abitazione come giardini, terrazzi, patii o lastrici solari.

Soluzioni antivento

Giardino - Gazebi, ombrelloni, pannelli frangivento: elementi preziosi per proteggere dal vento gli spazi outdoor, sfruttandoli il più possibile con l'arrivo della bella stagione.

Normativa sull'installazione di pergolati e gazebo

Leggi e Normative Tecniche - Prima di installare un pergolato o un gazebo nel proprio giardino o terrazzo, occorre verificare la normativa (sopratutto comunale) con il proprio tecnico di fiducia.
REGISTRATI COME UTENTE
304.744 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Weber
  • Marazzi
  • Vimec
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.