Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2011-03-31 15:40:28

Quanto costa la registrazione atto preliminare?


Quanto costa la registrazione di un preliminare?
Sto procedendo all'acquisto di un appartamento e nei prossimi giorni devo fare il preliminare.
Su suggerimento di un conoscente ho chiesto al notaio quanto costa l'operazione di registrazione e mi ha stimato ca 800,00 Euro di cui 125,00 Euro verranno recuperate nell'atto di compavendita.
Se poi volessi fare anche la trascrizione dovrei aggiungere altri 300,00 Euro ca.
È possibile?
  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 7 Febbraio 2011, alle ore 20:41
    Costa molto di più.

    Ai costi puri della registrazione va aggiunta l'aliquota che si paga in base alla cifra che si versa al venditore e che varia in funzione che si tratti di semplice anticipo o caparra confirmatoria, oltre naturalmente alle spese notarili se la registrazione la fai fare al medesimo.

    Anche questa imposta verrà recuperata al momento del rogito.

  • ziosam31
    Ziosam31 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Febbraio 2011, alle ore 20:39
    C'è qualcosa che non mi torna, ma può essere che stia facendo i conti sbagliati.
    Ho cercato in rete come deve essere fatto il calcolo e mi sembra una giungla.

    Comunque, ipotizziamo che stia acquistando un immobile del valore di 100.000,00? secondo questi passaggi:
    5.000,00 alla proposta di acquisto
    20.000,00 al compromesso
    75.000,00 all'atto di trasferimento proprietà

    Il calcolo che farei per determinare il costo di registrazione del preliminare è questo:
    - tassa di registro = 168,00?
    - quietanza su caparra (0,5% di 25.000,00?) = 125,00?
    - bolli = 80,00? circa considerato che l'atto sarà superiore alle 100 righe

    Facendo 2 conti e stando larghi si può arrivare al max a 400,00? come è possibile che me ne abbiano chiesti ca 800?

    Poi un dubbio: ma le spese di registrazione sono a carico anche della parte venditrice?

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 11 Febbraio 2011, alle ore 22:31
    Come ti ho già detto la registrazione è obbligatoria.

    Se l'anticipo che versi è riferito ad una "caparra confirmatoria" l'aliquota (recuperabile) è dello 0,5%, mentrese si tratta di "anticipo prezzo" l'aliquota è del 3%.

    (se fossi io il venditore pretenderei la caparra confirmatoria)

    Gli oneri burocratici della registrazione spettano al compratore che recupererà ciò che ha versato in sede di rogito.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Febbraio 2011, alle ore 09:04
    Buongiorno. Lo abbiamo già chiarito in passato, la registrazione del preliminare non va intesa solo come un aggravio di spese, rappresenta anche una prima forma di tutela, seppur parziale, per il promissario acquirente, conferendo data certa all'atto negoziale.

  • ziosam31
    Ziosam31 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Febbraio 2011, alle ore 11:55
    Grazie per le risposte, non metto in dubbio la registrazione, ma allora aiutatemi a capire meglio il dettaglio delle spese di quest'operazione.

    Il preliminare prevede una caparra confirmatoria di 25.000,00? e nessun anticipo.
    In base a quello che ho scritto sopra ed alle informazioni che ho recuperato in rete avrei questo dettaglio:
    - 168,00? per tassa di registro
    - 125,00? quale 0,5% di 25.000,00?
    - 87,72? per bolli necessari alle 6 pagine dell'atto
    Per un totale di 380,72?
    A queste totale devo poi aggiungere il compenso per notaio.
    Se il notaio mi ha detto che è necessario ca 800,00? trovo veramente strano ed esoso l'onorario del notaio.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Febbraio 2011, alle ore 12:33
    I circa 800 sono comprensivi dell'IVA?

  • ziosam31
    Ziosam31 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Febbraio 2011, alle ore 13:00
    I circa 800 sono comprensivi dell'IVA?

    L'IVA di cosa?
    penso che tu ti riferisca soltanto della parcella del notaio, corretto?

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Febbraio 2011, alle ore 17:39
    Continuiamo a girare intorno alle cifre.

    Ti abbiamo indicato ciò che noi "presumiamo"; non siamo però indovini.

    Perché non chiedi il dettaglio direttamente al notaio?????????????????????????????????????????????

    Quando avrai informazioni "certe" ne riparleremo, inutile continuare con le supposizioni!

  • ziosam31
    Ziosam31 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 12 Febbraio 2011, alle ore 23:09
    Lo scoprirò a breve e vi aggiornerò.

  • stafflavorincasa
    Stafflavorincasa Ricerca discussioni per utente
    Domenica 13 Febbraio 2011, alle ore 13:28
    Rileggi meglio le risposte e le differenze che ti ho proposto rispetto alle somme in gioco.

    I tuoi calcoli potrebbero apparire corretti, se rileggi con attenzione è in gioco un'aliquota (recuperabile in sede di rogito) che può essere dell' 0,5% (caparra confirmatoria) come da tua insistenza, ma potrebbe essere del 3% (acconto di prezzo).

    Dopo che ti sarai informato meglio presso il professionista che ti fornirà il dettaglio delle spese, ne riparleremo.

    (inutile continuare con supposizioni)

    Intanto leggi la circolare dell'Agenzia delle Entrate:

    Con risoluzione n.197 del 1 Agosto 2007, l?Agenzia delle Entrate ha rimosso ogni dubbio sul criterio di tassazione da adottare con riguardo alle somme versate - in occasione della stipula di atti preliminari di vendita - al doppio titolo di acconto prezzo (assoggettato ad IVA) e di caparra confirmatoria.......
    dal punto di vista fiscale, i contratti preliminari di ogni specie, a mente dell?art.10 della tariffa, parte prima, del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131 , devono essere registrati a termine fisso entro venti giorni dalla sottoscrizione, previo versamento dell'imposta di registro in misura fissa pari ad euro 168,00. Deve, tuttavia, tenersi presente che con la nota apposta in
    calce al citato art.10, viene stabilito che:
    a) se il preliminare prevede la dazione di somme a titolo di caparra confirmatoria, tali somme vengono valutate al pari di una garanzia e, pertanto, assoggettate all?imposta proporzionale dello 0,50 % prevista dall?art.6 della medesima tariffa;
    b)se, invece, il contratto preliminare prevede il pagamento di acconti di prezzo non soggetti ad I.V.A. si renderà dovuta su tali somme l'imposta di Registro nella misura del 3%.
    In ordine alla tassazione della caparra versata ad un soggetto IVA, con la sopra citata risoluzione n.197 del 1 Agosto 2007, sono stati forniti i seguenti chiarimenti:
    1) se la somma viene versata al momento della firma del preliminare solo a titolo di caparra confirmatoria, essa sarà soggetta a imposta proporzionale di Registro pari allo 0,50 %, non rientrando la medesima nel campo di applicazione dell?IVA, a nulla rilevando la circostanza che al successivo momento della conclusione del contratto definitivo essa diverrà parte del corrispettivo soggetto ad IVA;
    2) se, invece, alla somma versata come caparra confirmatoria viene attribuita espressamente dalle parti anche la natura di anticipazione del corrispettivo, e per tale acconto verrà, quindi, emessa la relativa fattura con addebito dell?IVA, in forza del principio di alternatività I.V.A -Registro fissato dall?art.40 del T.U. n.131/86, non assumerà rilievo ai fini dell?imposta di Registro ed il contratto preliminare si renderà soggetto alla sola imposta fissa di Euro 168,00.

  • ziosam31
    Ziosam31 Ricerca discussioni per utente
    Domenica 13 Febbraio 2011, alle ore 19:42
    Grazie, ci aggiorniamo prossimamente.

  • ziosam31
    Ziosam31 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 31 Marzo 2011, alle ore 13:46
    Per dovere di cronaca aggiorno il post.

    I miei calcoli erano corretti e c'era un'incompresione tra l'agenzia immobiliare e il notaio.
    Il tuuto si è risolto con l'agenzia immobiliare che si è fatta carico dell'onorario del preliminare.

  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 31 Marzo 2011, alle ore 15:40
    Bene, grazie di averCi aggiornati, per l'utilità generale.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img offenbak
Buonasera, ho iniziato dei lavori di ristrutturazione con relativa CILA, ma senza la notifica preliminare alla ASL in quanto inizialmente era prevista una sola ditta.Dovrò...
offenbak 19 Dicembre 2020 ore 10:20 4
Img archetipo0987
Buongiorno,  quali documenti deve redigere il professionista che si occupa dello studio preliminare per l’accesso all'ecobonus 110%? Lo studio preliminare con esito...
archetipo0987 08 Settembre 2020 ore 16:23 3
Img fabiocalabrese
Salve, io e il mio compagno stiamo valutando l'acquisto di un appartamento con delle detrazioni fiscali. Gli attuali proprietari vorrebbero passare a noi il beneficio di questi...
fabiocalabrese 15 Febbraio 2020 ore 15:37 1
Img frax81
Buonasera a tutti,sto facendo dei lavori di manutenzione straordinaria e il geometra che mi segue ha inviato i seguenti documenti per via telematica in data 15/071) CILA e qui i...
frax81 22 Settembre 2018 ore 23:52 4
Img pelton
Buonasera, è il mio primo messaggio...spero di non fare pasticci e di riuscire ad essere abbastanza chiaro. Devo eseguire una ristrutturazione (CILA regolare) e lavorando...
pelton 03 Settembre 2018 ore 08:47 1
Notizie che trattano Quanto costa la registrazione atto preliminare? che potrebbero interessarti


Trascrizione del preliminare di vendita

Comprare casa - La trascrizione del preliminare di vendita viene eseguita da un notaio e tutela la parte acquirente qualora il venditore venga meno agli accordi stabiliti.

Come richiedere gli eco-incentivi casa

Normative - Le procedure per ottenere gli incentivi per le case efficienti sono piuttosto elaborate: e' opportuno, quindi, informarsi bene per evitare di restare esclusi.

Vendita immobile: il contenuto del preliminare e le verifiche da fare

Proprietà - Contratto con cui le parti si impegnano a stipulare una futura compravendita, nel preliminare devono esserci elementi essenziali ed è necessario fare delle verifiche.

Acquisto prima casa e calcolo delle imposte

Comprare casa - Vediamo le principali regole da seguire quando si compra una casa, in modo da calcolare i costi e le imposte e poter usufruire al meglio dei benefici previsti.

APE e preliminare di vendita

Normative - Il D.L. 63/2013 stabilisce che il proprietario deve rendere disponibile l'attestato di prestazione energetica (APE) all'avvio delle trattative per la vendita.

Guida all'imposta di registro

Fisco casa - Dagli atti soggetti a registrazione obbligatoria alla base imponibile e al calcolo fino alle modalità di versamento: ecco una mini guida sull'imposta di registro.

Locazione e cambio di proprietà

Affittare casa - In caso di vendita dell'immobile locato il conduttore può opporre il contratto di locazione al nuovo proprietario solo se vi sono elementi oggettivi indicati dalla legge.

Registrazione di contratti di locazione brevi

Affittare casa - Il contratto di locazione per periodi inferiori a trenta giorni, spesso usato per soddisfare esigenze di natura turistica, non è soggetto all'obbligo di regsitrazione.

Acquisto immobili da costruire: le nuove tutele per gli acquirenti

Proprietà - Maggiori garanzie per chi si appresta a comprare un appartamento ancora da costruire. Con il Dlgs n. 14 del 12 gennaio 2019 sono state introdotte nuove tutele.
REGISTRATI COME UTENTE
323.033 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//