Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2006-06-22 08:20:37

Mi portano via il caminetto dopo il compromesso!!!!!


Robyjazz
login
12 Giugno 2006 ore 12:34 22
Ciao... volevo raccontarvi una situazione che mi sta capitando e che non saprei se ho un appiglio legale per controbattere.

Per farla breve, ho acquistato un immobile (con caminetto) tramite agenzia;
nella proposta di acquisto non c'è scritto che l'immobile è dotato di tale accessorio;
dopo aver fatto il compromesso, prima di salutarci con il proprietario, è saltato fuori il discorso del camino e mi disse che lo avrebbe portato via;

Può farlo? come mi devo comportare?
premetto che non c'è scritto da nessuna parte (nè nella proposta di acquisto, nè nel compromesso) l'esistenza di tale accessorio; però c'è da dire che nel compromesso c'è la classica frase "come visto e piaciuto...":
io l'ho visto con il camino!!!!!!

grazie.


ciao.
  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 13:22
    Non credo proprio che lo possa portare via, non è un mobile, ma qualcosa che fa parte dell'immobile stesso. Se potesse levare il camino dovrebbe avere anche la facoltà di rimuovere le pareti, i sanitari ecc.

    Fagli fare una diffida a mettere in atto tale comportamento in modo da tutelarti.

  • robyjazz
    Robyjazz Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 15:33
    Ti ringrazio per la risposta martille.

    Scusa la mia ignoranza, ma per fare ciò cosa dovrei fare?
    mi rivolgo ad un avvocato?


    grazie per la pazienza.

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 15:37
    Io mi rivolgerei ad un legale, una raccomandata di un avvocato fa sempre il suo effetto. (in particolare se hai un amico che non ti salassa)

  • robyjazz
    Robyjazz Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 12 Giugno 2006, alle ore 15:48
    Hai reso l'idea.

    grazie 1000

  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Giugno 2006, alle ore 11:20
    Veramente se lo può portare via eccome! soprattutto se è un termocamino di quelli moderni che sono praticamente prefabbricati, si smontano e rimontano a pezzi col silicone... veramente non credo tu possa fare molto se non chiedere al proprietario di lasciarti il camino... pagandogli qualcosina in più...

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Giugno 2006, alle ore 11:31
    Veramente se lo può portare via eccome! soprattutto se è un termocamino di quelli moderni che sono praticamente prefabbricati, si smontano e rimontano a pezzi col silicone... veramente non credo tu possa fare molto se non chiedere al proprietario di lasciarti il camino... pagandogli qualcosina in più...

    Scusami ma non sono convinto. C'è la clausola "visto e piaciuto" nel compromesso. Qual'è allora il limite? i sanitari si smontano facilmente, come le porte, la caldaia, la controsoffittatura, il condizionatore e chi più ne ha più ne metta. Se così fosse rischi di firmare un compromesso di un appartamento "VISTO E PIACIUTO" e ti ritrovi solo le mura perimetrali.

  • robyjazz
    Robyjazz Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Giugno 2006, alle ore 11:49
    Veramente se lo può portare via eccome! soprattutto se è un termocamino di quelli moderni che sono praticamente prefabbricati, si smontano e rimontano a pezzi col silicone... veramente non credo tu possa fare molto se non chiedere al proprietario di lasciarti il camino... pagandogli qualcosina in più...

    Scusami ma non sono convinto. C'è la clausola "visto e piaciuto" nel compromesso. Qual'è allora il limite? i sanitari si smontano facilmente, come le porte, la caldaia, la controsoffittatura, il condizionatore e chi più ne ha più ne metta. Se così fosse rischi di firmare un compromesso di un appartamento "VISTO E PIACIUTO" e ti ritrovi solo le mura perimetrali.


    è quello che penso anche io...

  • tartarugae
    Tartarugae Ricerca discussioni per utente
    Martedì 13 Giugno 2006, alle ore 13:46
    Mah... io non conosco la legge però mia suocera si voleva portare via il camino e invece glielo lascia a pagamento, però s'è portata via la porta in vetro decorato, le placchette elettriche, i termoarredi... e nessuno ha potuto dirle nulla... forse gli accordi erano diversi...

  • house68
    House68 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Giugno 2006, alle ore 11:24
    Ciao a tutti!
    In effetti il camino è un'accessorio e il proprietario non è tenuto a lasciarlo!
    So di proprietari che hanno tolto le placche degli interruttori... ad esempio. Dipende molto dagli accordi che avete preso!

  • martille
    Martille Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Giugno 2006, alle ore 11:33
    Scusami, ma la clausola visto e piaciuto allora, cosa abbraccia?
    Io sapevo l'appartamento con annessi e connessi mobilio escluso.

  • tittti
    Tittti Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Giugno 2006, alle ore 12:32
    Ciao, mi sa che abbiamo circa lo stesso problema e se hai piacere puoi vedere il mio problema sul forum.

    Io ho avuto la fortuna di parlare direttamente con la FIAIP che mi ha confermato che le cose attaccate alla casa come lampade, placche elettriche, piastrelle ed anche i box doccia li deve lasciare. Per il caminetto io penso che se è in muratura lo deve lasciare, se invecie è di quelli prefabbricati credo che lo possa portare via.

    Per ciò che concerne la clausula 'come visto e piaciuto' nessuno mi ha saputo dire dove è scritto cosa significa. Però ti posso dire che in una agenzia dove lavora una mia amica si usa scrivere 'come visto e piaciuto ESCLUSO il mobilio' se la casa dovesse essere visionata con l'arredamento del venditore.

    L'unica cosa che potresti fare è chiedere uno sconto sul prezzo d'acquisto, ma credo che ti sia andata bene a te con il solo caminetto. A me ha portato via i box doccia e le lampade esterne, ha inoltre lasciato il giardino in condizioni indecenti. Stò ancora aspettando che l'agenzia faccia qualcosa altrimenti i soldi non li vede.

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Giugno 2006, alle ore 12:51
    Le lampade devono rimanere al loro posto?!?
    mai visto una compravendita in cui lampade e lampadari rimanevano lì dove il venditore le aveva collocate...
    di solito chi vende stacca i lampadari (se proprio gli piacciono) e lasciano al loro posto un filo con una lampadina volante...

    le placche alle pareti? non è necessario lasciare le originali, ma qualcosa va lasciato. se il venditore vuole può staccarle tutte e sostituirle con delle placche di qualità scadente (ma questa è una "pezzentata" che raramente si fà...e per fortuna...)

    il camino se è fisso (in muratura) lo si lascia...altrimenti si è nel diritto di portarlo via...

    le porte si lasciano.

    le finestre si lasciano.

    i sanitari si lasciano.
    il box doccia non è un sanitario (intendo la cabina in vetro che la circonda), è un'accessorio del bagno. se è in cristallo di bohemia (o come diavolo si scrive) e voglio portarmelo via...lo faccio! il piatto doccia naturalmente lo lascio lì dove è, essendo murato...

    comunque concordo con molti di voi: il "visto e piaciuto" è veramente una formula piena di incertezze...sia per chi compra...sia per chi vende...

  • robyjazz
    Robyjazz Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 15 Giugno 2006, alle ore 22:04
    Vi ringrazio per le risposte;
    comunque credo che alla fine dei conti sarò nelle mani del venditore.

    Spero accetti di farmi uno sconto... altrimenti... mi farò più furbo la prossima volta.

    Un consiglio x chi acquista: fatevi scrivere TUTTO sul compromesso, anzi, già sulla proposta di acquisto.

  • tittti
    Tittti Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 16 Giugno 2006, alle ore 09:39
    E' ovvio che i lampadari andranno tolti!
    Ma le lampade di illuminazione esterna della casa quelle no. Potrei essere daccordo con te per i box doccia, ma se facevano parte del capitolato al momento della consegna da parte del costruttore allora facevano effettivamente parte della casa e dovevano essere lasciati.
    Se uno ci tiene molto alle placche allora le dovrà sostituire con altre di minor valore PRIMA di far visitare la casa oppure scrivere sul preliminare che verranno tolte.
    Vuoi sapere una bella? Per togliere il lampadario interno il venditore ha TAGLIATO il gancio di metallo e così se ci serve ci dobbiamo arrangiare. Così ti sembra giusto? Inoltre tu dici che si lascia il filo con la lampadina volante? Ma se ha portato via tutto lasciando i fili pendolanti! Grazie a dio che li ha almeno isolati con del nastro.

    Mi ha richiamato la FIAIP e mi hanno detto che l'agenzia non è obbligata a fare niente se non far firmare le carte ed intascare la provvigione. Se l'agenzia fa il suo lavoro(si guadagna cioè i soldi) allora fa lei i cambi di contratto acqua-luce-gas, si presenta al rogito, ti tutela e si accerta la mattina del rogito che la casa sia apposto.




    le lampade devono rimanere al loro posto?!?
    mai visto una compravendita in cui lampade e lampadari rimanevano lì dove il venditore le aveva collocate...
    di solito chi vende stacca i lampadari (se proprio gli piacciono) e lasciano al loro posto un filo con una lampadina volante...

    le placche alle pareti? non è necessario lasciare le originali, ma qualcosa va lasciato. se il venditore vuole può staccarle tutte e sostituirle con delle placche di qualità scadente (ma questa è una "pezzentata" che raramente si fà...e per fortuna...)

    il camino se è fisso (in muratura) lo si lascia...altrimenti si è nel diritto di portarlo via...

    le porte si lasciano.

    le finestre si lasciano.

    i sanitari si lasciano.
    il box doccia non è un sanitario (intendo la cabina in vetro che la circonda), è un'accessorio del bagno. se è in cristallo di bohemia (o come diavolo si scrive) e voglio portarmelo via...lo faccio! il piatto doccia naturalmente lo lascio lì dove è, essendo murato...

    comunque concordo con molti di voi: il "visto e piaciuto" è veramente una formula piena di incertezze...sia per chi compra...sia per chi vende...

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 16 Giugno 2006, alle ore 12:08
    PREMESSA: io sono un privato come la maggiorparte di Voi, non sono un'agente o che so altro...

    Sono "incappato" in questo forum in quanto prossimo compra-venditore di 2 appartamenti: lascio il vecchio, compro il nuovo (entrambe le operazioni sono a buon punto).

    In questa operazione di vendita ed acquisto una certa conoscienza CREDO di averla acquisita...non tutto...ma pian piano sto capendo quasi tutte le cosette...

    So cosa lascerò a chi subentrerà nella mia attuale casa...so cosa avrò da chi mi venderà la mia futura casa...

    Passo al dunque:

    E' ovvio che i lampadari andranno tolti!
    Ma le lampade di illuminazione esterna della casa quelle no. Potrei essere daccordo con te per i box doccia, ma se facevano parte del capitolato al momento della consegna da parte del costruttore allora facevano effettivamente parte della casa e dovevano essere lasciati.

    Logicamente intendevo i lampadari interni...Però, pensandoci, non pensi che lo stesso si possa fare anche per le lampade che si mettono sui balconi? Se sono particolari, se le ho messe io 2 mesi prima e non sono quindi quelle originali del costruttore (requisito fondamentale), si possono portare via, no?

    Se uno ci tiene molto alle placche allora le dovrà sostituire con altre di minor valore PRIMA di far visitare la casa oppure scrivere sul preliminare che verranno tolte.

    Premesso che di solito nessuno è così "barbone" da operare in tal senso per queste specifiche attrezzature, direi che tu avresti ragione a far specificare ciò nel preliminare...ma nel 99.9% delle compravendite poi questo poi non avviene...e lo sappiamo...

    Chi mi vende casa so già che mi toglierà una porta interna, fatta di materiali particolari e di colore particolari. Potevo oppormi, cavolo, una porta è una porta! Ed invece ho dato l'assenso subito, anche perché, tra persone corrette, so che mi portano via una cosa...ma me ne lasciano altre 1000 decisamete utili per me! (la cucina, 2 bagni, 2 armadi, una paretina in vetro, i condizionatori, l'impianto d'allarme, ecc.)
    Tra persone civili e corrette ci si può tranquillamente accordare senza fregare qualcuno...e senza essere fregati...

    Vuoi sapere una bella? Per togliere il lampadario interno il venditore ha TAGLIATO il gancio di metallo e così se ci serve ci dobbiamo arrangiare. Così ti sembra giusto? Inoltre tu dici che si lascia il filo con la lampadina volante? Ma se ha portato via tutto lasciando i fili pendolanti! Grazie a dio che li ha almeno isolati con del nastro.

    Queste persone si sono comportate da bestie, scusami il termine! Io toglierò i lampadari (plafoniere) nei prossimi giorni: ho già comprato i fili elettrici, le perette e le lampadine da mettere al posto delle plafoniere, non mi piace l'idea di lasciargli la casa al buio...spero che altrettanto faranno i futuri venditori della mia prossima casa...e se non lo faranno...spero che non mi distruggano i soffitti...(anche se alla fine sono sicuro che non lo faranno).

    Mi ha richiamato la FIAIP e mi hanno detto che l'agenzia non è obbligata a fare niente se non far firmare le carte ed intascare la provvigione. Se l'agenzia fa il suo lavoro(si guadagna cioè i soldi) allora fa lei i cambi di contratto acqua-luce-gas, si presenta al rogito, ti tutela e si accerta la mattina del rogito che la casa sia apposto.

    Vendo tramite agenzia (TC): si presenteranno all'atto del rogito, penseranno loro alle volture delle utenze, ci seguiranno fino alla fine.
    Mi verrebbe da dire che "per 10.000 euro" guadagnati in soli 2 giorni di mandato (commissioni su chi compra) è forse anche il minimo che posso fare...

  • tittti
    Tittti Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 19 Giugno 2006, alle ore 08:46
    Pensa che pure l'antenna TV si è portato via il venditore. Non è per i 100euro che pure pesano, ma la cosa fastidiosa è che si andrà a spendere fino a 3 volte tanto per l'installazione. Io perciò dovrei spendere 400euro per una cosa che era mio diritto di avere; 150+300euro(prezzo medio basso) per i box doccia(ci sono 2 bagni), ma si può andare a spendere anche il doppio, che erano nel capitolato e che perciò dovevano rimanere. Per le lampade esterne posso anche dire 'chi se ne frega' se compero quelle molto economiche dello stesso tipo sono 5 X 7euro=35euro, ma se le compero uguali sono 5 X 20euro =100euro. Tiriamo le somme? 400(antenna TV)+450(box doccia)+100(lampade) =950 euro. Inoltre per un 'errore' dell'agenzia dovevano restare anche i mobili da giardino che visto cosa c'era avevano in valore di minimo 1500/2000euro (1 gazebo, 1 tavolo, 4 sedie tutto in ferro battuto, un dondolo e una amaca in legno pregiato). Poi il fatto che le volture le abbiamo fatte noi.
    Alla fine ci abbiamo rimesso noi quasi 3000euro un po lo ammetto per troppa fiducia nelle persone, soprattutto per inadempienza da parte dell'agenzia e in gran parte per il venditore pezzente.

  • house68
    House68 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 19 Giugno 2006, alle ore 09:43
    Scusa Titti, non voglio insistere, ma il box doccia e i lampadari ecc., un proprietario non è obbligato a lasciarli.
    Io ho appena acquistato una villa singola (non mi è costata due lire), ma il costruttore non mi ha messo nè il box doccia, nè i lampadari, nè le luci esterne e nemmeno l'antenna.
    Tanti altri proprietari poi lasciano armadi, scaffali ecc, ma non sono obbligati sono accordi che si prendono prima del preliminare!!
    L'agenzia solitamente segue le compra vendite immobiliari non le compra vendite mobiliari!

  • robyjazz
    Robyjazz Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 19 Giugno 2006, alle ore 13:09
    Diciamo che nel mio caso (forse) ho un appiglio in più per poter pretendere il camino: ho stampato l'annuncio della casa che ho acquistato (annuncio online) dove descriveva l'immobile e quindi la presenza del caminetto.

    riporto parte dell'annuncio:
    "soggiorno con caminetto, doppi servizi, 3 camere....."


    In questo caso non sono tenuto a pretenderlo????

    Ho pensato di rivolgermi ad un avvocato... voglio sentire cosa ne pensa.

  • tittti
    Tittti Ricerca discussioni per utente
    Martedì 20 Giugno 2006, alle ore 10:13
    Premetto: io non avevo la più pallida idea di cosa fosse mio diritto avere o non avere, altrimenti non credo che mi sarei fatta fregare.
    Se la FIAIP mi risponde che è inconcepibile togliere i box doccia (se fanno parte del capitolato) e che è inammissibile lasciare il giardino in quelle condizioni(documentato da foto prima e dopo), e sono testuali parole(inconcepibile ed inammissibile); se anche l'agenzia mi dice che non le è mai successa una cosa simile(vagli a credere) allora ritengo di avere ragione a pretendere. Se poi non è vero questo non lo so ma la FIAIP mi sembra piuttosto affidabile. Inoltre anche se tu avessi ragione per l'antenna tv è un vero danno toglierla se per la sola installazione partono tanti più soldi dopotutto si parla di antenna TV non di satellitare; se voleva l'antenna si poteva concordare di pagargliela 100euro e non che io vada a spenderne circa 400euro per l'installazione, mi sembra una vera bastardata(scusa la parola). Adesso pagheremo tutti e due il costo dell'installazione, lei a casa sua ed io per la nuova antenna.
    L'ultima battuta era veramente carina ma cosa mi dici se gli accordi sono(ipotesi, non il mio caso) di lasciare il mobilio e invece questo viene tolto? L'agenzia DEVE seguire tutta la pratica, altrimenti devi pagare la provvigione all'agenzia della nuda casa e pagare a parte il prezzo degli accessori/mobilio. Se io ho pagato nella provvigione anche il capitolato, allora l'agenzia mi deve garantire che ne usufruirò, altrimenti per cosa ho pagato?



    Ritornando al problema principale ritengo che il caminetto sopratutto se messo nell'annuncio debba restare ma non ti conviene rivolgerti ad un avvocato che ti costerebbe parecchio di più che non comperarlo nuovo.

  • house68
    House68 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 21 Giugno 2006, alle ore 14:50
    Ciao a tutti gli amici del forum.
    Una domanda per Titti: l'agenzia ha fatto l'inventario dei beni che il proprietario lascia e lo ha allegato al preliminare?

  • dendro
    Dendro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 21 Giugno 2006, alle ore 15:49
    Be', se il caminetto è citato addirittura nell'annuncio non avere dubbi: li è, e li resta !

    A parte che avrebbe dovuto rimanerci comunque (ma qui ci cono opinioni discordi)

  • tittti
    Tittti Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 22 Giugno 2006, alle ore 08:20
    Macchè inventario, a sentire tutti quello che è capitato a me non è mai successo a nessuno; la FIAIP ha detto che in tanti anni di carriera non gli è mai capitato, l'agenzia dice la stessa cosa, inoltre per l'agenzia non serviva scrivere niente sul preliminare e sulla proposta d'acquisto perché fino ad ora hanno sempre trovato brave persone. Tutti che mi danno ragione dicendo che il venditore non aveva diritto di togliere la roba, che è inconcepibile un comportamento del genere ma che nessuno può fare niente.
    L'unica cosa che ha fatto l'agenzia è vedere di combinare un appuntamento con il venditore(a sua insaputa) in agenzia e cercare di 'toccare i sentimenti del venditore' perché restituisca il maltolto. Comunque togliere l'antenna è stato un vero danno poichè ci dovremmo pagare l'installatore.



    Ciao a tutti gli amici del forum.
    Una domanda per Titti: l'agenzia ha fatto l'inventario dei beni che il proprietario lascia e lo ha allegato al preliminare?

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img amme68
Ho dato mandato ad una agenzia per la vendita di un quando. In agenzia abbiamo concordato con il compratore una cifra che andava bene ad entrambi, lui mi ha fatto un versamento di...
amme68 22 Ottobre 2020 ore 19:45 2
Img batisgrulla
Ciao a tutti, ho stipulato il compromesso di acquisto di un immobile da un notaio. Il venditore mi darà la possibilità di eseguire dei lavori di ristrutturazione...
batisgrulla 12 Marzo 2020 ore 17:42 26
Img rossella24
Buonasera, a dicembre 2018, il mio compagno ha firmato il compromesso di vendita con versamento di una caparra e includendo la possibilità di poter entrare ugualmente...
rossella24 29 Febbraio 2020 ore 18:39 2
Img elisalivorno
Ho trovato il compratore per la casa, lui deve prendere il mutuo, adesso ho tutti i documenti, certificato agibilità, relazione, ACE, dichiarazioni, atto acquisto casa ecc.
elisalivorno 24 Gennaio 2020 ore 17:10 2
Img renzino
Ho firmato una proposta irrevocabile d'acquisto per un appartamento di 220.000 Euro; accettata e controfirmata. Preso dall'entusiasmo e poiché mio suocero mi avrebbe dato...
renzino 21 Maggio 2018 ore 16:02 8
Notizie che trattano Mi portano via il caminetto dopo il compromesso!!!!! che potrebbero interessarti


Compromesso obblighi dell'acquirente in presenza di abuso

Comprare casa - Il compromesso: Obblighi del promissario acquirente in presenza di un abuso di modesta entità, è tenuto ad onorare la promessa di acquisto?

Preliminare di donazione: è valido?

Proprietà - Il contratto preliminare può essere utilizzato per vincolare una parte alla stipula di una donazione futura? Per la giurisprudenza la promessa di donazione è nulla

Come richiedere un mutuo

Normative - Consigli ed adempimenti da seguire per procedere alla richiesta di un mutuo per l'acquisto di una casa.

Contratto preliminare e condizione sospensiva: di cosa si tratta

Comprare casa - In caso di stipula di un preliminare di compravendita le parti possono accordarsi per l'inserimento di una condizione sospensiva. Vediamo cos'è e come funziona

Contratto preliminare: quali sono i rimedi giuridici se l'immobile è gravato da ipoteca?

Comprare casa - Cosa può fare il compratore se dopo la stipula del contratto preliminare si accorge che l'immobile è ipotecato? Quali sono le tutele a favore dell'acquirente?

Caparra nella compravendita: aspetti IVA e reddituali

Comprare casa - La caparra confirmatoria nel compromesso può avere finalità risarcitoria per mancata conclusione di compravendita o acconto sul prezzo in caso di rogito definitivo

Vendita immobile: il contenuto del preliminare e le verifiche da fare

Proprietà - Contratto con cui le parti si impegnano a stipulare una futura compravendita, nel preliminare devono esserci elementi essenziali ed è necessario fare delle verifiche.

Sismabonus 110% per acquistare casa in un Comune a rischio sismico

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il sismabonus 110% spetta anche per l'acquisto di case antisismiche che siano state demolite e ricostruite. Vediamo i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate.

Bonus affitto e blocco degli sfratti nel Decreto Sostegni bis

Affittare casa - Ecco quali potrebbero essere le novità contenute nel Decreto Sostegni bis di prossima emanazione in tema di Blocco degli sfratti per morosità e Bonus affitti.
REGISTRATI COME UTENTE
333.962 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//