Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Finestre da sanare e distanze


Un cliente ha comprato appartamento in uno stabile in cui risultano 2 finestre, che danno su due diversi fronti, non dichiarate nella licenza edilizia originaria, che risale al 1957.
La stessa situazione è presente nell'appartamento sottostante.
Si tratta di variazioni in corso d'opera che non sono state aggiornate nei disegni.
Infatti da allora non sono stati eseguiti altri avori.
Ai tempi la distanza tra i fabbricati si riferiva ancora al Codice Civile, cioè 3mt dal confine.
Per cui le distanze rispetto agli edifici circostanti sono sui 6m circa.
Oggi il cliente deve fare dei lavori per cui bisogna sanare.
Per procedere con la sanatoria, sono obbligata a rispettare i 10m (non potendole quindi sanare) oppure ci sono delle deroghe, visto che le finestre sono sempre state lì.
Tenete presente che una finestra abusiva che si trova  in camera da letto è necessaria per garantire (assieme ad un'altra finestra) il giusto rapporto aeroilluminante.
Mentre l'altra finestra abusiva si trova in cucina.
Come impostare la sanatoria in questo caso?
Grazie mille a chi mi vorrà rispondere.
  • beatrice.pi
    Beatrice.pi Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 27 Marzo 2015, alle ore 09:29
    Molti norme comunali, prevedono la possibilità di non rispettare la distanza di 10 m, in caso di costruzioni già esistenti. Dovresti, quindi, recarti all'Ufficio Tecnico del Comune o visionare le Norme Tecniche.
    Fai, però, attenzione, perché ci sono diverse sentenze della Corte di Cassazione che definiscono illegittime le norme locali che derogano, in materia di distanze, quelle nazionali.
    Mi consulterei, quindi, con l'Ufficio Tecnico, per il da farsi e, al massimo, dovrai arretrarti con la nuova costruzione.
    rispondi citando
  • astera
    Astera Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 27 Marzo 2015, alle ore 13:25
    Grazie per il contributo Beatrice. Ho già parlato con un tecnico, che poneva qualche dubbio riguardo la finestra lato vano scala, perché quel prospetto non ha altre finestre, solo quella del vano scala condominiale, che per altro non è un affaccio. A mio parere è stato un pò rigido. A volte i tecnici comunali pur di rispondere alla normativa espongono soluzioni assurde, tipo diminuire le dimensioni dell'unica camera da letto per renderla compatibile con la superficie di una sola finestra, ma è assurdo!
    Devi tener presente che la camera ha bisogno di tot superficie illuminante, che invece di essere stata realizzata in un’unica finestra (come da licenza edilizia) il costruttore (o chi per lui) ha deciso di farne due, una delle quali è quella che oggi, con la normativa dei 10m risulta non conforme, mentre nel 1957 (anno della licenza edilizia) era presente la norma dei 3m dal confine, quindi 6m rispetto all’altro fronte. 
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img pog1986
Salve,vi scrivo per capire cosa vado incontro se acquisto un'attico senza sanatoria.Vi spiego meglio, ho visto un'attico nato abusivamente con domanda di condono presentata nell'...
pog1986 13 Marzo 2015 ore 13:14 1
Img apanigada
Buongiorno,Ho venduto l'anno scorso un appartamento di ca. 80mq. al primo piano di una casa tutta di mia proprietà, dove il terrazzo di pertinenza è il risultato...
apanigada 17 Giugno 2010 ore 13:30 6
Img 64brunica
Buon giorno,ho acquistato un alloggio, il balcone è verandato con ante scorrevoli e laterali fissi realizzata tutta in ferro e costruita negli anni 60.Non sono a conoscenza...
64brunica 12 Marzo 2015 ore 08:33 1
Img alex72dipi
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio.Ho appena acquistato un'abitazione singola.Durante la ristrutturazione, mi sono accorto che l'altezza dei piani abitativi sono...
alex72dipi 06 Agosto 2015 ore 14:20 5
Img rai123
Buongiorno chiedo cortese risposta  al seguente quesito:Condominio di 5 piani in Milano, nel 2002 ho verandato il mio balcone su lato giardino con intelaiatura metallica...
rai123 19 Marzo 2014 ore 08:13 2
Notizie che trattano Finestre da sanare e distanze che potrebbero interessarti


Proroga sanatoria catastale

Catasto - Con l'approvazione di un emendamento al Decreto Milleproroghe viene posticipato al 30 aprile 2011 il termine ultimo per presentare la sanatoria catastale.

Sanatoria catastale

Normative - La manovra finanziaria approvata ieri contiene, tra le altre misure, una nuova forma di condono edilizio.

Sanatoria catastale e elenco immobili fantasma

Catasto - Il 30 novembre 2012, sulla G. U. n°280, è stato reso noto l'elenco di quei Comuni in cui si sono rilevati immobili esistenti e non denunciati regolarmente al Catasto.

Ritenute incostituzionali le sanatorie edilizie previste dal Piano Casa in Campania

Leggi e Normative Tecniche - Il Piano Casa della Regione Campania contiene troppe sanatorie ponendosi in contrasto con il Testo Unico dell'edilizia. Lo ha affermato la Corte Costituzionale

Scaduta sanatoria catastale

Catasto - Il 30 aprile scorso è scaduto il termine ultimo per presentare la sanatoria catastale e mettere in regola i cosiddetti immobili fantasma.

Immobili abusivi: sanatoria solo se ultimati

Leggi e Normative Tecniche - Con la sentenza 05/02/2015 n. 554, il Consiglio di Stato ha sancito che la sanatoria per opere edilizie abusive possa essere concessa solo per immobili ultimati.

Case fantasma

Fisco casa - Diffusi i dati dell'Agenzia del Territorio relativi a più di un milioni di immobili completamente sconosciuti al Fisco e per questo ribattezzati: case fantasma.

Norme antisismiche e sanatoria edilizia

Leggi e Normative Tecniche - Il permesso in sanatoria salva dal reato di opere abusive, ma non dai connessi reati di violazione delle norme antisismiche, anche in assenza di pericolo.

IMU e TASI: niente rottamazione!

Fisco casa - Non si farà la sanatoria per il mancato pagamento delle imposte sulla casa, IMU e TASI; sono queste le ultime novità. I Comuni sono esclusi dalla pace fiscale
REGISTRATI COME UTENTE
312.452 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE