Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Salve a tutti, domande :)


Pellegrino
login
08 Giugno 2005 ore 12:18 19
Spero che questo sia il forum adatto e spero di non annoiarvi con la lunga serie (molte delle quali saranno probabilmente stupide e banali) di domande a cui devo sottoporvi.

Io e la mia famiglia avremmo intenzione di costruire casa (ho un fratellino disabile e la nostra casa ci va troppo stretta) i dubbi e le problematiche sono tantissime

1) Per ora siamo stati abbastanza "colpiti" dalle case prefabbricate. Sono davvero buone come dicono? Ne vale la pena?

2) Quanto costa fare le fondamenta per una casa del genere? Un geometra conoscente ha detto qualcosa tipo 90.000/100.000 euro per 150 metri. Non è un po' tanto? Che vantaggio si ha allora a costruire prefabbricato se tanto ci vanno 100.000 di fondamenta 150/200 (dalle mie parti) per il terreno sono 300.000 euro senza la casa O_O me la faccia in muratura allora. Se davvero questi sono i prezzi ci sono soluzioni meno costose?

3) Qual'è l'iter per una casa prefabbricata? Non partendo da un progetto di geometra quali sono i "passaggi" da fare?

4) Ci sono agevolazioni sulla costruzione ( o vendita) per chi ha disabili a carico?
  • it000849
    It000849 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 8 Giugno 2005, alle ore 15:56
    Io non mi fido del prefabbricato.
    Posso solo dirti che per costruire una casa delle dimensioni che indichi, in cemento armato (non prefabbricata, quindi), spendi circa 100 mila euro per fare la struttura (copertura compresa, scavo compreso, senza tamponature). Quello che ti ha detto il geometra mi sembra francamente esagerato.
    Saluti
    rispondi citando
  • giacuratolo
    Giacuratolo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Giugno 2005, alle ore 09:47
    Il prezzo per le sole fondamenta credo che sia un pò troppo.
    il prefabbricato è un modo di costruire come tanti altri, ha il grosso svantaggio/vantaggio che può essere/durare poco nel tempo.
    per la cultura che abbiamo noi latini, noi italiani in particolare, una casa fatta di materiali solidi ci dà sicurezza e solidità. d'altra parte bisogna considerare anche il problema degli spazi, cioè voglio dire che volendo fare + piani sovrapposti bisogna partire dal basso con una struttura solida per reggere quello che si va a costruire sopra.
    se poi si considerano secoli di storia e cultura edile...

    io credo molto nell'idea e negli scopi della nostra edilizia, la solidità eccetera, nel lasciare un domani che non ci sarò più un tetto ai miei figli, ma questo deriva dal fatto che le case qui da noi costano parecchi soldi.

    allo stesso modo mi confronto con gli stati uniti (non sono filoamericano) ma da un mio recente viaggio lì ho avuto modo di capire quali sono le differenze tra noi e loro, in quanto loro usano quasi esclusivamente costruire in prefabbricato e non sono affatto stupidi.
    Credo che loro ragionino + 0 - così:
    - costruire questo tipo di case costa molto poco
    - non hanno (da questo punto di vista) manie di grandezza, cioè non interessa tramandare niente che sia casa
    - le loro case durano una generazione, circa 20 anni, dopodichè demoliscono e rifanno tutto.

    mi scuso se mi sono dilungato, ma credo che sia importante capire quello che si fa e perché, e non credo di poter dire mi fido o non mi fido senza spiegare il perché, e sopraqttutto bisogna capire cosa fa al proprio caso.
    l'iter progettazione credo sia lo stesso che per una casa normale.
    non so (per ignoranza mia personale) se esistono agevolazioni per chi ha disabilità.

    saluti, giacuratolo.
    rispondi citando
  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Giugno 2005, alle ore 20:27
    Pellegrino, quello che ti ha detto Giacuratolo, fila perfettamente ed io lo appoggio in toto. Io ho costruito la mia casa impiegandoci la bellezza di 12 anni, ho cominciato a costruirla da quando avevo 21 anni, ed ora non so se ho fatto bene, le preoccupazioni, i dilemmi, le responsabilità mi hanno privato di molte cose che forse, se avessi optato per un prefabbricato, avrei certamente guadagnato in soldi e altro(sacrifici)...
    Saluto tutti
    rispondi citando
  • gigi0
    Gigi0 Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 10 Giugno 2005, alle ore 12:08
    Le case prefabbricate di aziende serie non sono sempre le meno costose, ma sono certamente ottime e per nulla inferiori a quelle tradizionali sia per solidità, che per finiture.

    Il costo per le fondazioni e vespaio areato può essere valutato in circa ? 20.000, ma il costo finale della casa prefabbricata sarà molto simile a quello della casa tradizionale.

    Molte aziende forniscono la casa "chiavi in mano". Chiedi un preventivo in tal senso.
    rispondi citando
  • riciard1
    Riciard1 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 19:22
    Ciao scusa hoh visto una casa in vendita vecchia vecchia almeno 100 anni , mi hanno detto che forse in antichità non era neanche una casa ma tipo una stalla...ba beh la mia domanda é:

    -come faccio a sapere se la casa ha il vespaio?

    -dovrebbe essere scritto su qualche documento della casa?ma quale?


    ciao e grazie a chi mi può aiutare.!!!!
    rispondi citando
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 19:48
    Ciao pellegrino,il dubbio è lecito fra prefabbricato o tradizionale,io opterei sul tradizionale non è la struttura grezza che costa cara ma le rifiniture che gli andrai a fare,per il costo delle fondamente mi sembra un po altino a meno che tu non debba farle tipo veneziano compreso la bonifica del terreno.
    Se posso darti un consiglio cerca un buon professionista chiedi un progetto di una casa semplice magari a base quadrata con tetto a padiglione di facile realizzazione,in fase di progetto che temga conto del fratello disabile abbattendo le barriere archittettoniche porte piu larghe e bagno dedicato all'uso del disabile e di chi lo assiste.
    Se possibile raccontaci il tipo di terreno dove vuoi costruire cosi possiamo dirti che tipo di fondamente fare
    rispondi citando
  • red_diamond
    Red_diamond Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 14 Dicembre 2005, alle ore 21:15
    Ciao Pellegrino, inizio con il dirti che ovviamente i costruttori di case prefabbricate ti diranno sempre che sono buone..... devono vendere il prodotto... . Io ti posso portare la mia esperienza personale.
    Vent'anni fa mio zio ha coprato una casa prefabbricata, o meglio se l'è fatta costruire. Mi ricordo che a suo tempo faceva il suo figurone, era proprio bella e non aveva niente da invidiare alle villette tradizionali. Ma dopo i primi anni sono iniziati a venire fuori i problemi; all'inizio piccoli e pochi, ma col tempo crescevano esponenzialmente. Mio zio ha venduto 2 anni fa. La casa, vista "da lontano" era ancora bellina, ma osservandola bene e conoscendola faceva schifo. Io non sceglierei mai il prefabbricato... poi è una questione di gusto.

    Come potrai vedere anche io sono di Varese e anche io, o meglio i miei, hanno acquistato un terreno per costruire casa. Abbiamo chiesto ad un impresario edile (azienda piccola, quasi familiare) quanto ci sarebbe costato "tirare su" una villetta di 170mq al rustico (credo intendesse muri perimetrali, forse cappotto escluso e tetto): 80.000?. Certo che influiscono molto tante altre cose. Tu chiedevi della fondazione... bisogna vedere cosa si trova nello scavo (acqua, roccia,....) e quanto si vuole scavare..... Certo che 100.000? mi sembrano un po' tanti.

    Non ho capito se il terreno ce l'hai già, cmq so che in quasi tutta la provincia di Varese i terreni sono cari (250 ?/mq con 0,8 o 1 mc/mq), ma se cerchi bene ci sono ancora zone (e non parlo di posti isolati dal mondo) dove si riescono a trovare lotti a prezzi ragionevoli (80 ?/mq con 0,6 mc/mq). Certo che se pretendi di restare in una zona precisa, magari nei dintorni di Varese Gallarate o Busto sarà difficile trovare l'occasione giusta.
    Parlo per esperienza personle, visto che fino a qualche mese fa stavamo ancora cercando.... e poi finalmente....

    Per quanto riguarda l'iter per le case prefabbricate, da quanto ne so, praticamente non esiste. Io mi ero informato dal Fumagalli, che è quanto di più vicino ad un costruttore di prefabbricati. Fanno TUTTO loro. Tu vai in ufficio, scegliete il progetto insieme, loro ti dicono quanto devi sganciare e quando ti consegneranno la casa e tu non devi fare più niente.

    Spero di esserti stato d'aiuto

    Ciauz
    rispondi citando
  • oikoscaseinlegno
    Oikoscaseinlegno Ricerca discussioni per utente
    Sabato 14 Ottobre 2006, alle ore 11:20
    Buon giorno a tutti, io costruisco case prefabbricate in bioedilizia da oltre 20 anni, sono un ingegnere civile e per anni la nostra ditta ha operato nel nord europa costruendo decine di case sia prefabbricate che interamente in legno. La loro durata, al contrario di quanto si sostiene e' pari a quelle in muratura tradizionale,e ritengo che nessuno di tutti coloro che hanno edificato in prefabbricato avesse intenzione di demolirla dopo 20 anni. Per quanto rigurda le fondamenta esse hanno un costo di 25/30.000 euro con vespaio areato.
    rispondi citando
  • marco.
    Marco. Ricerca discussioni per utente
    Sabato 14 Ottobre 2006, alle ore 11:43
    è difficile dire quanto costano le fondazioni senza conoscere il declivio del terreno, senza sapere la portanza del terreno ecc.
    se per fondazioni intendi, scavi e trasporto terra, travi rovesciate continue, muri di contenimento perimetrali (se il terreno è scosceso è necessario) formazione di solaio su cui andrà in appoggio il prefabbricato, sistemazione terreno, sistemazione acque meteoriche, fognature, iva ecc. calcolando una superficie di 150 mq puoi anche arrivare a cifre del genere, senza contare eventuali pali di fondazione.

    per quanto riguarda le case prefabbricate ..... tutte quelle che ho visto porre in opera dalle mie parti hanno qualche piccolo problema ma sopratutto necessitano di continua manutenzione
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 1 Marzo 2007, alle ore 13:12
    Ciao sono un geometra/impresario e mi farebbe piacere rispondere alle tue domande.
    Innanzitutto la scelta di un prefabbricato in legno A RISPARMIO ENERGETICO è una scelta di stile e una presa di coscienza,chi sceglie le case in legno lòo fa perché ad un certo prezzo sarebbe IMPROPONIBILE con qualsiasi altra tipologia di costruzione raggiungere certe prestazioni.
    Ora,notoriamente la casa in legno non ha nessuna presenza di umidità in nessun punto della casa,a questo agiungi un riscaldamento a pavimento ed otterrai una casa asciutta e con la minima presenza di polvere,visto che hai dei figli,questi non sono ragionamenti da scartare anche per un loro futuro.
    Per quanto riguarda tempi e costi di costruzione,parlo per la mia azienda,una platea te la cavi con 150 euro al mq,mentre per l'abitazione sei all'incirca sui 1000 per mq,secondo me sono prezzi alla portata di molti e se rapportati alle prestazioni della casa stessa,sono bassisni!!!!
    Altrimenti,fatti fare un preventivo per una casa con muratura di tamponamento da 30 cm,con un k termico altissimo che puoi abbattere con un cappotto termico esterno,il quale non ti viene sicuramente regalato,inoltre sulle case in legno,parlo per me,si forniscono serramenti con gas con un valore di trasmittanza pari a 1,1 w/mqk ( offerta base,le offerte più buone arrivano ad uno o,5),mentre la trasmittanza delle pareti esterne arriva tranquillamente ad uno 0,18 w/m2k,con uno spessore di parete pari a 26 cm cappotto compreso!!!!
    Ora,fai 2 conti diu quanto ti costa il raggiungimento di queste prestazioni con una casa in muratura....

    Ciao e grazie per l'attenzione
    rispondi citando
  • inguz
    Inguz Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 12:18
    Ciao Cavallopazzo,
    ho letto con curiosità il tuo intervento, soprattutto perché mi fa specie trovare un geometra/impresario che la pensa come te. Sarà che dalle mie parti ( scrivo dalla provincia di Alessandria ) non è ancora così conosciuta questo tipo di tecnologia e quindi, tutto ciò che non è in cemento e mattoni lascia un po' a desiderare...
    Intervento consolante; soprattutto per uno come me che sta cercando di abbattere il "limite culturale" a questo tipo di costruzioni. Uso l'espressione "limite culturale" perché credo che ad oggi l'unico vero impedimento alla scelta di una casa prefabbricata sia solo quello.
    Credo che, oltre che ad una scelta di stile e una presa di coscienza, come dici tu, sia una scelta responsabile che non è moda, come si poteva pensare qualche anno fa, ma un' esigenza e una necessità.
    Detto questo: hai qualche suggerimento per una scelta sensata di una ditta costruttrice? Hai esperienza in merito?

    Grazie
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 2 Marzo 2007, alle ore 13:04
    Cerchi una ditta?? Eccomi...
    Battute a parte,credo che tra noi impresari non ci sia grossisima differenza,in molti casi è il marketing che fa la differenza,certo che ditte come Rubner o Wolfhaus ispirano più fiducia perché sono sul mercato da un sacco di tempo,sicuramente l'esperienza e la presenza sul mercato da decenni hanno portato queste aziende al raggiungimento di standard molto buoni.
    Tieni a mente che il legno è un materiale naturale igroscopico,che tende a regolare la propria umidità a seconda dell'umidità atmosferica circostante,per questo viene definito vivo,quando un'ezienda conosce bene il comportamento del legno e dei materiali che utilizza,ha molta facilità nel prendere contromisure e legare tutti gli elementi tra loro al fine di ottimizzare il risultato finale,non solo,costruire una casa clima a Trento ed a Palermo non è la stessa cosa,sono due zone climatiche opposte tra loro,se a Trento bastano 9 ore di sfasamento termico a Palermo dovremo garantirne almeno 12,non so se rendo l'idea...
    Vista la facilità nell'adattare le costruzioni ai luighi di costruzione le case clima sono costruite su misura del cliente,infatti questo è uno dei motivi per cui una casa in Trentino costa x ed a Palermo costa Y.
    Anche la parte strutturale cambia,sempre in funzione del cliente,ad esempio c'è chi preferisce un muro solido come il pannello lamellare o il multistrato crociato,o chi si adatta al sistema classico a telaio ( è il più utilizzato ed è quello che da il rapporto qualità prezzo migliore),per questo dovresti prendere contatto con un'impresa,esporre le tue perplessità,come quando vai dal dottore ed esponi i sintomi,lui ti da la cura,così un costruttore conoscendo le tue esigenze ti saprà guidare verso la scelta giusta.

    Spero di aver aver risposto alla tua domanda,quando si parla di costruzioni in legno mi sento un pò avvocato difensore...hihihi.

    Buona Giornata

    Renato.
    rispondi citando
  • inguz
    Inguz Ricerca discussioni per utente
    Sabato 3 Marzo 2007, alle ore 09:02
    Grazie Renato,
    sei stato mooolto esplicito. Sabato prossimo ( 10 marzo ) sarò a visitare una casa campione di wolfhaus... interrogherò il rappresentante e cercherò di carpire più informazioni possibili. Indubbiamente la differenza tra lamellare e multistrato devo un po' chiarirla e capire quale tra le due è la più adatta alle mie necessità.

    Buona giornata

    Enrico
    rispondi citando
  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Sabato 3 Marzo 2007, alle ore 10:08
    X cavallopazzo83:

    scusa potresti fare un esempio di finestra con w/mqk 0,5 sono curioso.
    ciao e grazie
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Marzo 2007, alle ore 12:34
    Ciao,scusa il ritardo ma ero espositore ad un fiera a Ljubljana.
    Allora,la finestra da 0.5 w/mqk ha queste caratteristiche :

    Vetro : 6-12-6-12-6 ed allinterno contiene gas kripton,mentre la 0.7 contiene gas argon,la differenza sostanziale sta solo nel peso del gas all'interno della cameraa.

    Ciaooooo
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Marzo 2007, alle ore 12:49
    X RADIANTE : anche un costruttore di case tradizionali ti dirà che è meglio la sua perché anche lui deve cercare di vendere i prodotto.
    Inoltre,non credi che anche le case tradizionali abbiano dei problemi,ad esempio accumuli di umidità,muffa,crepe negli intonaci...ecc... è normale che qualche piccolo difetto sia dato anche dalle costruzioni prefabbricate,non sono certo la perfezione assluta!!!
    Mio padre ha un'impresa di costruzioni da circa 30 anni,noi costruiamo in maniera tradizionale,in ceento alleggerito,in gasbeton e da alcuni anni anche in prefabricati,personalmente eviterei mooooolto volentieri di continuare a costruire in cemento e laterizio.
    Per quanto riguarad la durata,ti consiglio di fare un giro in Val Passiria nella provincia di bolzano,li troverai costruzioni in legno quasi secolari e se onestamente OGNI forma di costruzione si ristruttura di generazione in generazione,per cui paradossalmente se le case durasse anche solo 3o anni (cosa che non è per le prefabbricate) sarebbero sufficienti in quanto ogni 30 anni circa si effettuano lavori di manutenzione,rispristino e ristrutturazione.
    Infine,per quanto riguarada i costi,anche se le case in legno costassero 5 0 10% in più di quelle tradizionali,le prestazioni che offrono sono moooooolto più alte della differenza di prezzo!!!

    La mia è una famiglia di impresari,ti posso dire che la tecnologia viaggia moooolto velocemente,e le costruzioni in legno a risparmio energetico sono il non plus ultra della tecnologia attuale,semplicemente è il modo più intelligente di costruire!!!!!
    Ciaooooooooooooooo
    rispondi citando
  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 9 Marzo 2007, alle ore 12:51
    100 anni fa non esisteva il vespaio areato...credo proprio che sia appoggiata sulla nuda terra.
    rispondi citando
  • fattoqua
    Fattoqua Ricerca discussioni per utente
    Domenica 2 Settembre 2012, alle ore 14:39
    La struttura interna che è in legno.... di che manutenzione ha bisogno (SEMPRE SE POSSIBILE)?


    Nel sito di wolf haus c'è scritto la struttura interna è di abete. L'abete non mi sembra uno dei legni più resistenti....
    rispondi citando
  • consulente
    Consulente Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 3 Settembre 2012, alle ore 08:14
    Secondo il mio punto di vista è più semplice aprire un nuovo argomento piuttosto che riallacciarsi a temi sviluppati diversi anni fa.
    Ciò rende più semplice dare suggerimenti sul quesito posto, poiché non si è costretti a rileggersi tutti i vari interventi, operazione quest'ultima necessaria per capire di cosa si sta parlando.
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img omarcapiluppi
Ciao a tutti, mi presento, sono nuovo e completamente incompetente in materia.Vivo in un condominio di 4 anni e il desiderio è sempre stato quello di avere una soluzione...
omarcapiluppi 25 Giugno 2014 ore 09:52 3
Img ilenia1990
Ciao a tutti,scrivo per sapere se qualcuno ha mai comprato o costruito case già fabbricate, mi riferisco soprattutto alla categoria di case fatte  con cemento armato...
ilenia1990 06 Ottobre 2015 ore 08:18 1
Img davidrossiv
Ciao amici,sono proprietario di un terreno edificabile di 700 mq a 400 mq dal mare, sul litorale di Roma (zona maccarese), è situato in una zona carina, circondato da altri...
davidrossiv 01 Agosto 2016 ore 16:36 4
Img trisavolo
Salve a tutti.Dovrei costruire una casa, ho un terreno di 3 ettari prettamente agricoli ed il comune mi ha garantito la possibilità di edificare.Il mio dubbio è...
trisavolo 28 Dicembre 2005 ore 14:05 196
Img lucasvegas
Buongiorno a tutti,dovrei ristrutturare una casa, dove oltre ai lavori di rifacimento impianti e pavimentazione avrei la necessità di apportare alcune modifiche nella...
lucasvegas 25 Gennaio 2015 ore 11:43 6
Notizie che trattano Salve a tutti, domande :) che potrebbero interessarti


L'ascensore per disabili in condominio prevale sul vincolo storico dell'immobile

Leggi e Normative Tecniche - La Corte di Cassazione riconosce il diritto al condomino disabile a installare un ascensore per accedere alla propria abitazione anche in caso di vincolo storico

Si può ottenere lo sfratto di una persona con disabilità?

Affittare casa - In quali casi è possibile sfrattare un inquilino affetto da disabilità? Ci sono delle particolari tutele a suo favore? Vediamo cosa dice la legge sull'argomento.

Ambienti per disabili

Progettazione - Consigli pratici per poter creare ambienti idonei alle attività di un disabile adeguando gli spazi esistenti con semplici interventi di ristutturazione interna.

Barriere architettoniche e ostacoli condominiali

Liti tra condomini - Le barriere architettoniche in condominio rappresentano il più pernicioso ostacolo per la fruizione dell'immobile ma possono essere eliminate velocemente.

Casa a prova di disabile: come arredarla al meglio

Soluzioni progettuali - Se dovete arredare una casa in modo da renderla fruibile a persone diversamente abili, dovrete adottare alcuni accorgimenti importanti: ecco i consigli utili.

Ecocasa in 90 giorni

Progettazione - Materiali e tecnologie all' avanguardia per la villa modulare realizzata da Pircher e B&B Italia.

Detrazioni fiscali 2020: le agevolazioni per eliminare le barriere architettoniche

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Detrazioni fiscali 2020 in caso di lavori su immobili, eseguiti allo scopo di abbattere le barriere architettoniche. Chi può beneficiarne e con quali modalità.

Trasferimento detrazione 50% da disabile a eredi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In caso di decesso dell'avente diritto alla detrazione la fruizione del beneficio si trasmette all'erede che conservi la dentenzione materiale e diretta del bene.

Abbattimento barriere architettoniche in condominio

Manutenzione condominiale - Cosa accade se l'Assemblea condominiale esprime parere contrario all'esecuzione di opere che mirano ad eliminare le barriere architettoniche sulle parti comuni?
REGISTRATI COME UTENTE
310.823 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE