Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Ristrutturazione balcone fai da te


Mcprojects
login
18 Agosto 2015 ore 13:02 8
Ciao a tutti, volevo dare una sistemata al balcone e volevo alcuni consigli su come procedere:
1) primo problema: ho una crepa nell'angolo il cemento si è sbriciolato un po' attorno ma il resto è ok. Come posso procedere? compro una malta pronta e sistemo? quale? ci devo mettere una retina?
2) l'angolo del terrazzo è rovinato, ho paura che se stucco l'angolo si staccherà di nuovo, come posso fare ad evitarlo?
3) il cornicione del terrazzo è rovinato, è fatto di materiale granulato come posso fare per ricolprirlo? avete consigli?

  • mcprojects
    Mcprojects Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Agosto 2015, alle ore 13:05 - ultima modifica: Martedì 18 Agosto 2015, alle ore 23:15
    Non ha preso le foto: vi metto link

    CREPA, ANGOLO e CORNICIONE: 

    http://www.sbilf.it/crepa.jpg

    http://www.sbilf.it/crepazoom.jpg


    http://www.sbilf.it/bordorovinato.jpg



    http://www.sbilf.it/muretto.jpg

    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Agosto 2015, alle ore 21:33
    1) Crepa
    Il problema è abbastanza serio, perchè si nota un ferro della soletta in cemento armato esposto alle intemperie e (mi sembra) già parzialmente corroso.
    Perciò deve agire nel modo seguente:
    - Asportare tutti i calcinacci pericolanti e le parti della tinteggiatura esfoliate.
    - Carteggiare accuratamente i ferri esposti per asportare ogni traccia di ruggine.
    - Pulire molto bene la zona di intervento con una pennellessa o una spazzola per rimuovere qualsiasi traccia di polvere, che comprometterebbe l'adesione dello specifico prodotto.
    - Ricostituire la continuità della soletta con un prodotto specifico per la manutenzione e restauro del calcestruzzo armato: durante l'applicazione è necessario bagnare la superficie di intervento per favorire l'adesione dello "stucco" al supporto e lisciare accuratamente la superficie, in modo da non rendere visibili le parti ripristinate.
    - Una volta avvenuta la "presa" della zona ripristinata, procedere al ritocco della tinteggiatura di finitura.


    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Agosto 2015, alle ore 21:40
    2) Angolo del terrazzo
    In questo caso invece il problema mi sembra derivante da un'infiltrazione d'acqua localizzata, e l'intonaco mi sembra a base di calce, e non di cemento.
    Vedo il problema difficilmente risolvibile perchè il bordo del terrazzo è "inserito" nell'intonaco, e perciò quando piove si creano delle infiltrazioni. 
    Si potrebbe provare a inserire una piccola porzione di guaina impermeabile o a fare un rifacimento localizzato dell'intonaco con malte resistenti all'acqua, ad esempio di pozzolana o cocciopesto.
    Però onestamente non so se il risultato vale la fatica...
    Forse la soluzione migliore consiste nel ristuccare l'intonaco ammalorato con una malta simile a quella esistente, e successivamente ricoprire il borso del terrazzo con una scollarina in lamiera metallica che "giri" anche sul muro per almeno 10-15 cm.

    3) Potrebbe postare una foto del problema?


    rispondi citando
  • mcprojects
    Mcprojects Ricerca discussioni per utente
    Martedì 18 Agosto 2015, alle ore 23:07 - ultima modifica: Martedì 18 Agosto 2015, alle ore 23:20
    Grazie che gentile.

    1) crepa:  vede il ferro esposto perchè ho già dato due colpi per tirare giu i calcinacci, prima era solo gonfio.

    Comunque pensavo di procedere come dice lei inoltre per stare sicuro ho letto in giro che dopo una bella grattata sarebbe meglio dare una mano di BOIACCA sul ferro esposto (solo che mi secca comprare un sacco intero per un pezzettino cosi). Poi non so se esistono prodotti che hanno già tutto integrato (cosa compro malta di ripristino pronta?).
    Inoltre non so se sia eccessivo anche mettere una retina in fibra.

    2) penso che una guaina o un prodotto impermealizzante facciano al caso mio, poi se si spacca ancora non è certo un lavorone per fare una altra prova con altri metodi.

    3) ecco la foto del cornicione qua non so se sia meglio sostituirlo o trovare un qualcosa per rivestirlo. credo che se lo stuccassi dopo 1 anno si sbriciolerebbe il lavoro

    http://www.sbilf.it/muretto.jpg







    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 19 Agosto 2015, alle ore 09:51
    1) Si, sul mercato esistono prodotti già pronti, anche se comunque vengono utilizzati in genere su superfici molto più estese, come ad esempio i balconi di un intero condominio.
    Le segnalo anche questo articolo che dovrebbe fare al caso suo:
    https://www.lavorincasa.it/malta-di-ripristino-per-calcestruzzo/

    2) Ritengo che dopo il ripristino delle parti ammalorate sia consigliabile l'applicazione della scossalina.

    3) Anche in questo caso, dopo il ripristino del muretto, consiglierei di proteggere la cimasa con una scossalina in lamiera metallica. 
    rispondi citando
  • mcprojects
    Mcprojects Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 19 Agosto 2015, alle ore 10:07
    Grazie mille articolo molto chiaro, per fortuna esistono prodotti all-in-one anche se in questi giorni mi sono fatto una cultura...

    Tuttavia posso chiederle come mi consiglierebbe di rivestire/stuccare il muretto? come lei vede è granuloso a me andrebbe bene anche farlo liscio oppure basta che sia regolare e senza crepe e gradevole.

    Grazie:)
    rispondi citando
  • mcprojects
    Mcprojects Ricerca discussioni per utente Arch-ily
    Domenica 23 Agosto 2015, alle ore 18:33
    1) Si, sul mercato esistono prodotti già pronti, anche se comunque vengono utilizzati in genere su superfici molto più estese, come ad esempio i balconi di un intero condominio.
    Le segnalo anche questo articolo che dovrebbe fare al caso suo:
    https://www.lavorincasa.it/malta-di-ripristino-per-calcestruzzo/

    2) Ritengo che dopo il ripristino delle parti ammalorate sia consigliabile l'applicazione della scossalina.

    3) Anche in questo caso, dopo il ripristino del muretto, consiglierei di proteggere la cimasa con una scossalina in lamiera metallica. 
     Allora, ho rimosso tutti i calcinacci (mi sono allargato parecchio per sicurezza seguendo le crepe) poi ho grattato accuratamente le armature ed infine applicato malta tixotropica fibrata (della mapei) .



    ora mi manca il sopra del muretto. Come lo sistemo? É calcestruzzo con sassolini dentro (vd foto).

    ci passo la stessa malta sopra? Oppure stucco?

    qualche idea?
    rispondi citando
  • arch-ily
    Arch-ily Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 24 Agosto 2015, alle ore 11:58
    Buongiorno,
    a mio parere il prodotto della Mapei dovrebbe andare bene: è una ditta molto seria che produce ottime soluzioni.
    Una volta completata la stuccatura del muretto, consiglierei di rivestirla con una "scossalina" in lamiera di rame, alluminio o acciaio zincato (più economica): la predisposizione e montaggio della scossalina deve però essere fatta da un artigiano esperto (lattoniere), perchè deve essere adattata allo specifico muretto, fatta rigirare sui bordi del muratto, fissata adeguatamente e ben sigillata.

    Ecco un paio di articoli sull'argomento:

    https://www.lavorincasa.it/scossaline-in-alluminio/
    https://www.lavorincasa.it/opere-di-lattoneria-in-edilizia/
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img rai123
Buongiorno chiedo cortese risposta  al seguente quesito:Condominio di 5 piani in Milano, nel 2002 ho verandato il mio balcone su lato giardino con intelaiatura metallica...
rai123 19 Marzo 2014 ore 08:13 2
Img chiaretta81
Buongiorno,avrei bisogno di avere un'informazione prima di chiamare direttamente la padrona di casa.Sono in affitto in una mansarda con due balconi.Entrambi i balconi evidenziano...
chiaretta81 16 Settembre 2014 ore 00:08 2
Img joker79_46
Buongiorno,abito in un condominio recente, la costruzione è terminata nel 2010.Si sono formate delle crepe nei muri esterni, a detta del costruttore di assestamento.Un...
joker79_46 10 Febbraio 2014 ore 12:01 1
Img xf650xf
Buongiorno Ho il balcone sopra di me che ha dei calcinacci in "caduta libera", cosi come avevano quelli più sopra.Il vicino di sopra (a cui competono i lavori) intende...
xf650xf 12 Settembre 2014 ore 13:02 2
Img marsu
Vorrei avere un vostro parere la soletta del mio balcone aggettante in casa anni 60 e venuta giù quasi interamente si vedono i ferri interni.Ho sentito il mio...
marsu 06 Settembre 2014 ore 10:53 1
Notizie che trattano Ristrutturazione balcone fai da te che potrebbero interessarti


Secondo la Cassazione crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile

Leggi e Normative Tecniche - Quando la fessurazione sull'intonaco può essere grave? Ce lo dice la Cassazione con una recente sentenza che individua i casi in cui vi è grave vizio dell'opera

Se la veranda viola le distanze va demolita

Assemblea di condominio - È cosa ricorrente che i condomini trasformino il loro balcone in veranda, a determinate condizioni (leggasi presenza di autorizzazioni comunali e assenza di divieti regolamentari).

Riparare l'intonaco dei muri esterni

Fai da te Muratura - I muri esterni possono presentare crepe di diversa gravità: quelle non strutturali possono venire riparate in modo tale da rendere l'intervento completamente invisibile.

Crepe nelle travi in cemento armato

Ristrutturazione - Il calcestruzzo è un materiale che si fessura se sottoposto a trazione, ma in quali casi le crepe sono accettabili oppure diventano segnale di crisi della struttura?

Come usare i trabattelli nei lavori faidate

Fai da te - L'uso corretto dei trabattelli durante i lavori.

Whiskey personalizzato in kit faidate

Cucina - Ad una prima occhiata ricordano un po' i tempi del Proibizionismo e della Grande Depressione USA, quando gli alcolici venivano prodotti in maniera...

Risparmio energetico faidate

Fai da te - Sistemi di facile ed economica applicazione per ridurre i consumi energetici.

Monitoraggio crepe

Ristrutturazione - Come intervenire in caso di individuazione di crepe e fessure sui muri, utilizzando spie di monitoraggio per il controllo dell'andamento nel corso del tempo.

Un cornicione faidate

Fai da te - Semplice, efficace ed economico un sistema per creare da soli uno sbalzo utile.
REGISTRATI COME UTENTE
308.095 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Saint-Gobain ISOVER
  • Wienerberger