Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2018-10-20 10:15:50

Preventivo idraulico folle!!!


Ale.slv
login
05 Luglio 2007 ore 13:43 50
Ho chiesto ad un idraulico un preventivo per i seguenti lavori:
1. invertire la posizione di doccia e lavello in un bagnetto 2x2;
2. sostituire un radiatore con uno termoarredo (nella stessa posizione);
3. spostare 1 radiatore di 1m.
Ha detto che il grosso dei lavori è di muratura, a lui serve 1-2 giorni max per i lavori di idraulica...in totale si fa tutto in una settimana...i materiali li metto io...la richiesta è 1500 euro per il muratore e 1300 per lui!!!!! Ma dico, siamo matti? 2 giorni di lavoro e si becca 1300 euro? Aveva ragione mio padre, invece di laurearmi dovevo imparare a fare l'idraulico!
Scusate lo sfogo.
  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Luglio 2007, alle ore 17:23
    Invece di venire qua a lagnarti impara un mestiere,ricordati che per imparare dovre spendere i materiali costano le attrezzature anche in piu gli attrezzi fanno reddito fai te,e aumenteranno ancora.
    Dal mio punto di vista spenderai molto di piu perche dovrai fare le demolizioni ,la preparazione per il nuovo lavoro,l'esecuzione del nuovo ,fra opere murarie opere idrauliche opere elettriche ,non lascerai mica il punto luce a 220volts del lavandino dentro la doccia,sicuramente hai ragione a dire che è tanto ma è il minimo per sopravvivere,quasi scordavo devi aggiungere l'iva ai conti

  • ale.slv
    Ale.slv Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Luglio 2007, alle ore 21:27
    Caro radiante, un forum serve anche a raccontare le proprie esperienze, e penso che molti utenti (diciamo il 99%, gli altri sono idraulici) condivideranno la considerazione che chiedere 1300 euro (+iva, senza iva, cambia poco) per due giorni di lavoro sia un furto (però giustifica il fatto che gli idraulici hanno il cayenne). Oltretutto mi dici che potrei spendere addirittura di più (in realtà, come ho scritto, tutti i lavori di muratura e elettrici sono, per fortuna, compresi negli altri 1500 euro)...arrivando addirittura a giustificare un simile esborso (per sopravvivere) con gli attrezzi (sì, martello, scalpello, materiali...con 8 euro compri 30 kg di cemento...).
    Riguardo al consiglio di impararmi un mestiero, io il mestiere ce l'ho, di qualità, e me lo sono sudato, di certo non guadagno quanto un idraulico, ma la sera mi addormento sereno.

    P.S.: non ce l'ho contro tutti gli idraulici, sicuramente ne esistono tanti onesti (spero di trovarlo!), ma questo qui mi ha veramente disgustato.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 5 Luglio 2007, alle ore 23:25
    Che lavoro fai?

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 01:42
    Radiante !!! Che macchina hai ?

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 07:11
    Passat variant 1994

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 08:38
    ...
    auto d'epoca....
    soliti ricconi snob!!!!

    ciao radiante, mi sei troppo simpatico e (fortuna per noi) bravo per ripetere ancora una volta che certe tariffe un poco carucce sono....

    ciau neh!

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 08:51
    Passat variant 1994

    Non è vero ti hanno visto a forte dei marmi con un Mercedes ML55 AMG e una biondona da 500 euro al minuto.... cos'è le controllavi le tubature ????

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 11:01
    Non era una ML ma un ape 50 cassone in alluminio e capretta che fa "in" sembra un rollbar il problema è che fa 3 con un litro di miscela,forse la ML consuma meno

  • dani.b.
    Dani.b. Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 14:04
    Ciao,

    se posso darti un consiglio fatti un computo dei lavori da eseguire o scrivi semplicemente un elenco molto dettagliato di tutte le cose da fare, poi chiedi più preventivi che puoi...
    Pensa che, computo metrico alla mano, con la casa in costruzione, ho chiesto quattro preventivi per i lavori di idraulica... Stesso computo: dal preventivo più alto a quello più basso la differenza è del triplo...e sulle automobili hai ragione: uno degli idraulici ha un fuoristrada da 70000 euro, l'altro un Fiorino...informati, chiedi, non farti gabbare...e in bocca al lupo...

    Dani

  • ale.slv
    Ale.slv Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 14:50
    Grazie dani.b.! Finalmente qualcuno che dà consigli e non difende a spada tratta la categoria. Sto infatti chiedendo a vari idraulici i preventivi...vi terrò informati!

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 14:55
    Ho chiesto ad un idraulico un preventivo per i seguenti lavori:
    1. invertire la posizione di doccia e lavello in un bagnetto 2x2;
    2. sostituire un radiatore con uno termoarredo (nella stessa posizione);
    3. spostare 1 radiatore di 1m.
    Ha detto che il grosso dei lavori è di muratura, a lui serve 1-2 giorni max per i lavori di idraulica...in totale si fa tutto in una settimana...i materiali li metto io...la richiesta è 1500 euro per il muratore e 1300 per lui!!!!! Ma dico, siamo matti? 2 giorni di lavoro e si becca 1300 euro? Aveva ragione mio padre, invece di laurearmi dovevo imparare a fare l'idraulico!
    Scusate lo sfogo.


    dopo questa frase ti si scaglieranno contro !!!! noi abbiamo le spese, abbialo l'auto, da comperare gli attrezzi, da pagare gli impiegati, abbiamo il gomito che fa contatto con il ginocchio, le bruschette negli occhi, inoltre ci sono da comperare i fogli e le penne per scrivere le fatture (quando le fanno), la colazione la mattina, ahhh ci sono le scarpe antinfortunistica da comperare.....insomma le cifre sono giustificate!!!!!!!!! paga e stà zitto !!!!!! e poi cosa vuoi prodi ti fa risparmiare ben 50 centesimi e dico 50 centisimi sull'aspirina che comperi all'ipercoop !!!!!!!!!!!!!!!!! sai mediamente se ne consumano circa 3 tonnellate al giorno procapite !!!!!!!! quindi non ti lamentare e paga !!!!!!!!!

    Non me ne vogliano gli idraulici !!!!!!

    Anticipo la domanda che mi faranno dicendo che sono metalmeccanico!!!!!

  • ale.slv
    Ale.slv Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 15:33
    Già il fatto che chiedendo a più "professionisti" lo stesso preventivo si ottengano cifre mooolto diverse (tipo 3 volte dal max al min, come dice dani.b) significa che qualcosa non va, che c'è l'onesto e chi ci prova...cosa che dopotutto si verifica in molte altre categorie (che non sto a nominare per non farmi maledire ancora...).

  • dani.b.
    Dani.b. Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 16:01
    E' proprio così...e come c'è da aspettarsi, a scagliarsi contro i soliti furbi, sono proprio quelli onesti...altra cosa importante: pretendete la fattura...se è la prima casa si paga il 4%, ma almeno c'è la garanzia che se il lavoro dovesse presentare dei vizi, si è tutelati...

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 17:25
    ..... e già un idraulico che ha un fuoristrada da 70.000 euro è un truffatore +o- , uno che ha un fiorino invece è onesto sempre +o-....
    Altri stereotipi no? Le mezze stagioni, non ci sono più le auto di una volta, era meglio quando si stava peggio......., cosa ancora?
    Essendo in un mercato +o- libero, come suggerito baste scegliere è mooooolto semplice!
    Generalizzando e usando lo stesso metro, potrei dire che i metalmeccanici in mobilità, assunti da enti pubblici non fanno granchè e molti hanno anche il doppio lavoro. Oppure, quei dipendenti, penso siano come ccnl trasporti, che lavorano da anni stipendiati dai consorzi per lo smaltimeto rifiuti di molte regioni del sud, ma in realtà si alzano la mattina vanno a lavoro, timbrano, poi se ne vanno a casa fanno il secondo lavoro in nero, il tutto documentato in molte occasioni da REPORT ......

    Per favore non esistono categorie di lavoratori buoni e categorie cattive, esistono persone che fanno il proprio lavoro in maniera onesta e corretta ed altre nò, e comunque non si possono giudicare onestà e correttezza dall'auto....

    Ciao

  • dani.b.
    Dani.b. Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 17:55
    Ma noooo..... non giudico dall'auto, ma dai preventivi!!! E comunque anche le coincidenze significano qualcosa...come disse Andreotti "chi pensa male fa peccato ma non sbaglia"...
    In ogni categoria ci sono i professionisti seri e quelli che cercano di gabbare i malcapitati di turno...e siccome questo è un sito dedicato all'edilizia in genere, di questo, alla fine, si parla...
    Siamo qui per chiedere consiglio e dare un aiuto, nei limiti del possibile...

    E' inoltre utile consultare un bollettino regionale dei prezzi, per rendersi conto, voce per voce, di cosa è incluso e cosa non lo è nella prestazione richiesta.
    Siamo qui per chiedere consiglio e dare un aiuto, nei limiti del possibile...

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 18:18
    ..... E comunque anche le coincidenze significano qualcosa...come disse Andreotti "chi pensa male fa peccato ma non sbaglia"...

    Le stesse coincidenze che danno Adreotti come capo di cosa nostra da 50 anni, o quelle che hanno visto il senatore baciare il più feroce dei corleonesi.....?
    Per favore poi non allarghiamo il campo alla politica. Una stupidata, oggi su Repubblica. I nostri deputati/senatori (di dx e sx) pagano per il pranzo
    circa 9 euro. Peccato che però ne costi 90 Euro alle tasche degli italiani.
    Cioè io tutti i giorni mi trovo invitato a casa un ospite non desiderato? Sapete quanto ci costa lo scherzo all'anno? Circa 3 milioni di Euro.
    Mettendo a dieta, ferrea aggiungo, i nostri rappresentanti si potrebbero costruire alloggi (perché qui si parla di edilizia) per i più bisognosi. In dieci anni si sarebbero potuti costruire minimo 150/200 appartamenti. Altro che idraulici disonesti.

    Ciao

  • dani.b.
    Dani.b. Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 18:23
    Ma si, siiii....era solo una citazione!!! Poteva averlo detto chiunque, chi se ne importa?! Piuttosto, tanto siamo off topic da un bel pò, sai dirmi se (come sostiene il mio muratore) non è necessario fare il massetto su marciapiedi e porticato, de la gettata in cenento armato è ben livelllata? Temo che il cemento si fessuri col tempo e finisca col causare il distacamento o la rottura delle piastrelle in gres della pavimentazione...chi mi aiuta?

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 19:44
    Il cemento si fessura subito, visto che di natura ritira, lascialo asciugare il tempo necessario e poi procedi. Alla fine anche il massetto e solo cemento.

    I timori fondati che hai, succedono se il massetto non viene lasciato asciugare come si deve, oppure per assetamento, ma questo è un altro discorso.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 23:32
    Il cemento si fessura se asciuga troppo velocemente,quando è caldo usa bagnarlo durante l'essiccazione,in grandi superfici vanno eseguiti gli appositi giunti di dilatazione che poi vanno fatti anche alla pavimentazione,per incollare direttamente le mattonelle alla gettata essa deve essere perfetta,normalmente non lo è e si esegue il mazetto per portare tutto in piano ,tutto questo funziona bene se ci sono buone fondazioni e buoni ancoraggi del marciapiede

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Sabato 7 Luglio 2007, alle ore 07:27
    Senza entrare nel merito del preventivo in oggetto, consiglierei di moderare i termini prima di aditare una persona come truffatore...

    A parte l'acceso dibattito che lascia il tempo che trova, bisogna far fare più preventivi e ovviamente confrontarli...

    E' altresì chiaro, che non è sempre detto che chi fà il preventivo più basso, poi esegua il lavoro migliore...

    Bisogna anche confrontare i preventivi, in base agli stessi materiali forniti e poi utilizzati per la posa, quindi è importante che i marchi ed i materiali, siano gli stessi ai fini del confronto...

    Faccio un banale esempio, se un installatore vi propone un impianto idrico sanitario tutto in acciaio inox, con il terzo tubo di ritorno, che ti offre l'opportunità di avere l'acqua calda istantaneamente quando si apre un rubinetto, è chiaro che non puoi confrontarlo con un impianto tradizionale, propio perché il paragone sia in costi, che in qualità, non è sostenibile...

    In fine non da meno, una controllata al curriculum dell'installatore scelto, non chiamate il primo sconosciuto, perché vi propone il preventivo più basso, deve essere in grado di rilasciare le certificazioni del caso e offrire garanzia di buon funzionamento e assistenza (fattore da non dimenticare mai) e che gli impianti vengano realizzati secondo gli ultimi ritrovati tecnologici, riconosciuti dall'ambiente termoidraulico come validi e collaudati...

  • dani.b.
    Dani.b. Ricerca discussioni per utente
    Sabato 7 Luglio 2007, alle ore 07:44
    Grazie a tutti!!!
    Seguirò i vostri consigli alla lettera...

    Felice saturday


  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Luglio 2007, alle ore 17:29
    Archibagno, io invece di controllare curriculm e preventivi, faccio una visura al Pra, se l'impresa è intestataria di autoveicoli più performanti e di lusso dei miei non li faccio lavorare

    Per sdrammatizzare......

    Ciao

  • archibagno.it
    Archibagno.it Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 9 Luglio 2007, alle ore 18:54
    Si PIETRIS,

    sdammatizziamo, ma attenzione, siamo su un campo minato...

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 11:28
    Ciao a tutti! non possiamo fare di tutta l'erba un fascio; possiamo però fare bene i nostri conti e cercare di avere una prestazione di buona qualità al giusto prezzo. Non dimentichiamo che l'obbiettivo di un'impresa commerciale è l'utile economico. I conti si fanno con molta semplicità e chiarezza: costo dei materiali+costo della manodopera+%spese di gestione+%utile d'impresa= prezzo finale al quale va sommata l'imposta sul valore aggiunto. Abbiamo tutti gli strumenti per conoscere i valori medi di costo di gestione e utile d'impresa. Abbiamo pure a disposizione le tabelle di costo dei materiali e della manodopera. A fronte di un semplice capitolato (redatto anche da chi fa il primo preventivo e poi confrontato con gli altri) abbiamo la possibilità di scegliere il prezzo più congruo per i lavori da fare. Dobbiamo ricordare che la garanzia rappresenta comunque un costo per l'impresa e che (non me ne vogliano i bravi artigiani) abitualmente viene prestata con più correttezza dalle imprese strutturate. Fermo l'utile d'impresa in percentuale, il suo valore sarà tanto più grande quanto più grande sarà il volume d'affari, per cui non possiamo giudicare l'idraulico dalla sua automobile (dopo aver fatto i conti con il capitolato, naturalmente). Il problema più grande è che non sempre le piccole imprese fanno conteggi analitici; se uno mi dice "uno o due giorni di lavoro" teoricamente sballa il suo preventivo del 100%; il margine di errore e quindi l'aumento per imprevisti può essere secondo me considerato intorno al 5%, a seconda della difficoltà dei lavori da eseguire; pur non piacendo al cliente, la sua applicazione evita di chiedere revisioni del preventivo a fine lavori. La scelta dei materiali deve essere comunque concordata con l'installatore prima dell'inizio lavori, per evitare aumenti dei costi di manodopera non verificabili dovuti alla difficoltà di installazione di manufatti considerati non standard. Saluti a tutti tennison

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 12:34
    Non credo che una impresa strutturata sia meglio di un artigiano ,forse il contrario,tecnicamente l'artigiano garantisce personalmente sia civilmente che penalmente le cosidette ditte strutturate hanno un responsabile tecnico nulla tenente il quale slava il capitale degli azionisti associati in srl il che farsi risarcire un danno inizia ad essere compicato,alla base ci sono persone piu o meno oneste la differenza è tutta li non nel tipo di azienda o ditta o impresa che sia.
    Gia è difficile preventivare una spesa approssimata vedendo il lavoro non vedendolo quasi impossibile pero possiamo fare cosi:
    Che bagno è?quanti anni ha? quali materiali fornisce l'installatore quali il cliente?da non scordare mai:ricordatevi che il materiale fornito dal cliente è un risparmio per esso ma una rimessa per l'installatore che non fa la vendita ,aggiungendo poi che l'installatore si deve assumere la responsabilita della buona installazione e idonea funzionalita di un oggeto che non ci guadagna nulla fate vosi i prezzi ,succede sovente che ci sia il piatto doccia graffiato e la colpa secondo voi a chi ricade?bravi all'idraulico il quale si trova costretto a sostituire un oggetto non danneggiato da lui altrimenti non prende i soldi di tutto il lavoro,a questo punto ,sempre voi,chiedetevi se vi sentite in grado di assumervi queste beghe e quantificatemele in ?,
    Come dire andiamo al ristorante e ci portiamo le bistecche il pane il vino da casa,il ristoratore che fa?sta li a lavarvi i piatti perche siete piu belli degli altri?non credo propio il tavolo occupato deve dare una resa altrimenti andate al sel-service

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 13:05
    Radiante, però io ti pago la tua bella manodopera e non poco e in quel prezzo, se le hai conteggiate, ci stanno dentro tutte le garanzie del caso e le certificazioni ... poi tu lo sia meglio di me che c'è cliente e cliente, quello che ti fa girare le pallets anche se il materiale lo fornisci te e le colpe non sono tue, personalmente se ho comprato io la doccia e me la consegnano scheggiata la mando indietro, guardo il tutto con il mio installatore e poi faccio quello che mi dice lui, io devo essere in accordo con l'idraulico che lavora a casa mia, non lavorargli contro....scusa, eh?
    l'unica cosa che non capisco è pechè pur ricevendo voi uno sconto incredibile sui materiali li ricaricate da farli pagare più he se li compro direttamente io....
    ciao

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 14:10
    Che l'idraulico debba avere il suo guadagno è indubbio , il problema è capire quanto dovrebbe essere questo guadagno.
    Spiegatemi il perché oltre percepire la sua bella parcella di 30 e oltre euro per ora +IVA debba guadagnare anche il 35%-40% e oltre sui pezzi che fornisce???? perché prende il furgoncino e li va a comperare al negozio a 100 metri da cantiere????????
    non mi sembra giusto.
    Per la garanzia non credo siano problemi , se il materiale arriva rotto o rovinato risponde l'azienda che lo fornisce , se viene montato male ne risponde l'idraulico....... mi sembra semplice.
    Per esempio un pavimentista come fa???? prende la sua parcella e monta il materiale acquistato dal cliente !!!!

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 14:59
    Boh, facciamo due conti...costo della manodopera circa ? 21 per lo specializzato, circa ? 14 per l'aiuto; costi di gestione 15%; utile di azienda 25%; imposta sul valore aggiunto...intoccabile. Io non difendo la categoria, non sarebbe il luogo adatto; però alla fine uno deve fare i conti con gli studi di settore, nati per contrastare il lavoro nero, vera arma a doppio taglio per chi fa impresa. Quindi non puoi ridurre più che tanto quelli che sono le percentuali validate dallo stato, senno alla fine ti chiedono come mai guadagni cosi poco...pensano che tu ometta di dichiarare. Il tempo che l'operatore impiega per gli acquisti deve essere comunque pagato dal cliente, sono tempi che altrimenti risulterebbero improduttivi e quindi rappresenterebbero una perdita. Il privato va al negozio nelle sue ore libere, compra e paga poco di più dell'installatore, porta a casa e fa installare. L'installatore magari compra materiale in abbondanza che gli fa magazzino e quindi reddito. E magari rimane invenduto per mesi. Non puoi andare dal fornaio a comprare il pane pagando con pezzi di tubo di rame. E' corretto invece che il cliente si compri rivestimenti, sanitari e rubinetteria di suo gusto, consegnati a casa sotto sua responsabilità, in pieno accordo con chi poi li dovrà montare. L'installatore di per sè non è un commerciante, quindi dovrebbe fornire solo i materiali che formano l'impianto, tubi, valvole di servizio, cose del genere, anche perché il cliente non saprebbe cosa comprare. E lasciare al cliente l'acquisto di tutto il resto, consigliandolo per il meglio per i livelli di costo, la praticità d'uso e la semplicità di installazione. mi sento noioso si si. saluti tennison

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 16:01
    "Il privato va al negozio nelle sue ore libere, compra e paga poco di più dell'installatore, porta a casa e fa installare. L'installatore magari compra materiale in abbondanza che gli fa magazzino e quindi reddito"

    scusa ma questa è una frase che mi fa morir dal ridere !!!!!!!!!!

    l'installatore ha uno sconto che mediamente va dal 35 fino anche oltre 45 % !!!!!! Quindi se al cliente finale rivende un prodotto al prezzo di listino ( e non succede mai) già ci guadagna questa percentuale.
    Magazzino ???!?!??!??!??!? ma se oramai non lo fanno nemmeno i cinesini che vendono per strada !!!!!!!!! ma dai !!!!!!!

    Bene allora dimmi una cosa ...... per guadagnarci il giusto escludendo per ipotesi i ricarichi sul materiale che tariffa oraria dovrebbe mettere un idraulico???????

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 17:16
    Ridi pure ma non tanto da dover morire, non è consigliabile. questo è un forum pubblico dove si fanno discussioni interessanti e costruttive, dove ognuno dice la sua cercando di aiutare gli altri per quanto possibile. tu ridi tanto? bene, sono contento per te. io vivo e lascio vivere. cari saluti tennison

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 17:53
    Ma scusate, avevo frainteso ........
    Questa è una vera e propria crociata contro gli idraulici...... , non avevo capito
    Conoscete qualche impresa edile che in "appalto" compra e rivende cemento allo stesso prezzo?
    Avete da indicarmi qualche falegname che acquista il legno e lo rivende allo stesso prezzo?
    I pittori edili vi rivendono la vernice allo stesso prezzo di acquisto?
    Gli elettricisti non guadagno nulla sui corrugati, fili, videocitofoni ecc.ecc.?
    Signori questo è il sistema capitalistico! In un regime libero di mercato (che per carità non è sistema perfetto) ognuno è libero di applicare i propri prezzi. I clienti dovrebbero avere l'accortezza di saper scegliere, farsi fare un capitolato dettagliato, più preventivi, ma soprattutto saper scegliere un buon professionista, che il più delle volte non vuol dire scegliere chi pratica il prezzo più basso .
    Esiste una valida alternativa altrimenti.
    Il privato cittadino lavoratore dipendente, dà le sue belle dimissioni dall'azienda dove è occupato, poi se ne ha le caratteristiche chiede l'iscrizione alla Camera di Commercio come idraulico, apre una partita iva, chiede di essere assicurato presso l'Inail, la Commissione Artigianato esamina la sua richiesta ecc. ecc.
    Se poi proprio vogliamo andare a cercare il pelo nell'uovo vorrei far presente a quei privati cittadini che in economia realizzano i propri impianti che se per un malaugurata ipotesi dovesse succedere un incidente, non esiste polizza assicurativa che tenga, tenetelo in mente.
    Noto infine che ci siamo anche addentrati nei meandri degli studi di settore, dell'analisi di bilancio, di percentuali, di utili, di break even point (bep per gli amici ) ......
    E per la serie una botta al cerchio ed una alla botte:
    .....L'installatore magari compra materiale in abbondanza che gli fa magazzino e quindi reddito.
    Qui abbiamo riscritto i trattati di ragioneria, il buon Fra Luca Pacioli si rigira nella tomba .
    Acquisto materiale 100 = Costo
    Rimanenze finali 100 = Ricavo
    Costi 100 - Ricavi 100 = Utile 0
    Per favore non passiamo da un eccesso all'altro.... Gli idraulici non saranno una loggia massonica deviata, ma nemmeno sono TUTTI Angeli del Signore....

    Ed io pensavo che non fosse una guerra di religione verso gli idraulici e/o autonomi d'italia.

    Noto con piacere mariro, che tu in mezzo ci sei sempre quando c'è da ....... , senza fraintesi mi raccomando, scherzo .

    Ciao

  • anonymous
    Anonymous Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 18:46
    Sei sicuramente esperto in materia di ragioneria. però devi ammettere che se la differenza tra rimanenze iniziali e rimanenze finali è maggiore di zero va a utile, se è minore di zero va a perdita, e che utili e perdite non sono composti solo da rimanenze di magazzino. è per questo motivo che i bilanci si tirano come la pasta della pizza. ciao tennison

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 19:00
    Tennison,
    se però mi ci tiri dentro ......
    Non penso che i principi contabili possano interessare agli utenti di questo forum.
    Comunque hai corretto il tiro, non sono gli acquisti, e quindi il magazzino, a generare utili, è la valutazione che si dà allo stesso che ne può, artificiosamente ed illegalmente, modificare l'entità.

    Ciao

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 19:01
    Ma scusate, avevo frainteso ........
    Questa è una vera e propria crociata contro gli idraulici...... , non avevo capito
    Conoscete qualche impresa edile che in "appalto" compra e rivende cemento allo stesso prezzo?
    Avete da indicarmi qualche falegname che acquista il legno e lo rivende allo stesso prezzo?
    I pittori edili vi rivendono la vernice allo stesso prezzo di acquisto?
    Gli elettricisti non guadagno nulla sui corrugati, fili, videocitofoni ecc.ecc.?
    Signori questo è il sistema capitalistico! In un regime libero di mercato (che per carità non è sistema perfetto) ognuno è libero di applicare i propri prezzi. I clienti dovrebbero avere l'accortezza di saper scegliere, farsi fare un capitolato dettagliato, più preventivi, ma soprattutto saper scegliere un buon professionista, che il più delle volte non vuol dire scegliere chi pratica il prezzo più basso .
    Esiste una valida alternativa altrimenti.
    Il privato cittadino lavoratore dipendente, dà le sue belle dimissioni dall'azienda dove è occupato, poi se ne ha le caratteristiche chiede l'iscrizione alla Camera di Commercio come idraulico, apre una partita iva, chiede di essere assicurato presso l'Inail, la Commissione Artigianato esamina la sua richiesta ecc. ecc.
    Se poi proprio vogliamo andare a cercare il pelo nell'uovo vorrei far presente a quei privati cittadini che in economia realizzano i propri impianti che se per un malaugurata ipotesi dovesse succedere un incidente, non esiste polizza assicurativa che tenga, tenetelo in mente.
    Noto infine che ci siamo anche addentrati nei meandri degli studi di settore, dell'analisi di bilancio, di percentuali, di utili, di break even point (bep per gli amici ) ......
    E per la serie una botta al cerchio ed una alla botte:
    .....L'installatore magari compra materiale in abbondanza che gli fa magazzino e quindi reddito.
    Qui abbiamo riscritto i trattati di ragioneria, il buon Fra Luca Pacioli si rigira nella tomba .
    Acquisto materiale 100 = Costo
    Rimanenze finali 100 = Ricavo
    Costi 100 - Ricavi 100 = Utile 0
    Per favore non passiamo da un eccesso all'altro.... Gli idraulici non saranno una loggia massonica deviata, ma nemmeno sono TUTTI Angeli del Signore....

    Ed io pensavo che non fosse una guerra di religione verso gli idraulici e/o autonomi d'italia.

    Noto con piacere mariro, che tu in mezzo ci sei sempre quando c'è da ....... , senza fraintesi mi raccomando, scherzo .

    Ciao





    è chiaro che il mio discorso era indirizzato a elettricisti, muratori ecc ecc.... non me la prendo certo solo con gli idraulici.
    Comunque la mia domanda è sempre valida, ipotizzando di non avere nessun guadagno sulla compravendita di materiali, un idraulico che tariffa oraria dovrebbe tenere per avere un gadagno decente e starci con le spese??????
    ditemelo voi ......


    P.s. la mia affermazione mi fa morir dal ridere non era per offendere nessuno ma da intendere che non condivido affatto la frase.

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 19:16
    Emanet, in teoria la tua domanda è ben formulata! Di certo non sono in grado di risponderti non essendo del settore.
    La pratica però, ti assicuro, è lontana anni luce da come la imposti!
    ....un idraulico che tariffa oraria dovrebbe tenere per avere un gadagno decente e starci con le spese??????
    Secondo te potrebbe esistere un dato oggettivo?
    Per quanto mi riguarda, ti posso dire che il mio guadagno o tariffa oraria (ipoteticamente) potrebbe non essere lontanamente paragonaibile a quella di un altro idraulico, perché sono richiesto sul mercato in quanto provatamente bravo, perché il mio guadagno deve essere proporzionato a quello che ho investito in tempo e denaro, perché sono del nord e non del sud (si tratta solo di costi e non una questione razziale, essendo abbruzzese ), perché ho dipendenti qualificati e non apprendisti o irregolari, perché sono in regola con la 626, perché ..... perché......
    Esistono le tariffe orarie regionali! Esiste un libero mercato! Esistono innumerevoli possibilità! Spero che esista l'intelligenza nei consumatori finali di non fidarsi del primo venuto .

    Ciao

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 20:31
    Credo che 150 euro/ora, possa essere verosimile.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 11 Luglio 2007, alle ore 23:01
    Magari 150 ? orari ,in tal caso pagare le tasse sarebbe piu divertente,condivido il discorso di pietris,aggiungo ,un avvocato per una lettera puo chiedere anche 2000? cosi perche è bravo e si reputa un buon avvocato perche un idraulico non puo chiedere 1300? ?

  • anonimo
    Anonimo Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 12 Luglio 2007, alle ore 21:58
    Rimango basito di fronte a codesta perla di saggezza!

    Aggiungo ,un avvocato per una lettera puo chiedere anche 2000? cosi perche è bravo e si reputa un buon avvocato perche un idraulico non puo chiedere 1300? ?

  • emanet
    Emanet Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 06:54
    Rimango basito di fronte a codesta perla di saggezza!

    Aggiungo ,un avvocato per una lettera puo chiedere anche 2000? cosi perche è bravo e si reputa un buon avvocato perche un idraulico non puo chiedere 1300? ?


    io ho una mia teoria magari sbagliata........
    un avvocato , dottore, ingegnere, ecc hanno + diritto di chiedere + di un idraulico perche se invertiamo le parti un dottore, ingegnere ecc hanno sicuramente molte + probabilità di imparare la professione di idraulico che un idraulico quella di imparare la professione di dottore ingegnere ecc.

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 11:27
    Teoria errata,un idraulico basa i prezzi in base hai costi che ha dopo i costi aggiunge il lecito guadagno se va tutto bene alla fine dei conti gli rimane un 10% non ti affliggo con tutte le responsabilita che ha un idraulico che con la certificazione solleva da ogni responsabilita tutti assumendosene in tutto lui e l'ingegnere è salvo ,lascia stare avvocati e dottoram vari

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 12:24
    Un avvocato , dottore, ingegnere, ecc hanno + diritto di chiedere + di un idraulico perche se invertiamo le parti un dottore, ingegnere ecc hanno sicuramente molte + probabilità di imparare la professione di idraulico che un idraulico quella di imparare la professione di dottore ingegnere ecc.

    hihihiihihiihihihiihihi





    non so, come la vogliamo chiamare, un'altra perla di saggezza !!

    Cmq non sempre è così.

  • fede geo
    Fede geo Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 13:34
    Ciao a tutti

    mi butto anch'io nella "rissa" ... no scherzo.

    Parlando con il commercialista, mi ha accennato che fiscalmente un
    artigiano è obbligato a compiere un ricarico sulla merce che poi andrà a installare nei cantieri ... poi ovvio che nella pratica ognuno si comporta come vuole.
    E' una notizia errata?

    cordialmente

    Federico

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 17:17
    Verissima notizia,ti racconto una storiella,un mio collega prese una bella commessa per la realizzazione di 12 case commissionate da un amico impresario,trovato tutti gli accordi del caso sono stati eseguiti i lavori ,come ringraziamento nei confronti dell'impresario il mio collega gli disse che i lavori di lattoneria per i pluviali li avrebbe fatti a prezzo di costo,ultimato i lavori il mio collega ha eseguito una fattura dei soli materiali per i pluviali ha speso 6mila ? di canale le ha messe in conto 6mila ? ,dopo tre mesi si sono presentate le fiamme gialle dicendo che aveva evaso 12mila ? in quanto se ha speso 6mila ne deve aver incassate 18mila subito 40mila di multa piu il processo,adesso credo che sia sempre li con avvocati cercando di far capire lo sbaglio in buona fede che ha comesso,tutto in base agli studi di settore,c'è chi ha dovuto portare certificati ospedalieri per giustificare un calo di lavoro all'ufficio delle entrate chi con impresa familiare ha portato la moglie incinta per giustificare il calo di lavoro dovuto alla donna in gravidanza ferma a letto che non puo rendere ,il fondamento di tutto questo risiede nel fatto che una piccola ditta artigianaler produce ricchezza da subito,ad un elettricista con un cacciavite un paio di forbici fa un impianto da 100mila ? un industria spende migliaia di miliardi va in accredito iva poi mandera gli operai in cassa integrazione a rotazione poi chiedera sovvenzioni altrimenti chiude in pratica non paghera mai tasse in piu si garantisce ipotecando gli averi degli artigiani ,esso costretto a comprarsi un mezzo per lavorare che paghera a rate le rate sono garantite dalla casa dell'artigiano,questa è la realta dei fatti

  • stefan
    Stefan Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 20:21
    Mi sembra un enorme stupidata, adesso se un idraulico triplica il costo dei materiali è colpa delle fiamme gialle...quindi un water che costa 100 euro, se lo deve far pagare per forza 300 perché se no arrivano le fiamme gialle...ma per favore....

  • radiante
    Radiante Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 13 Luglio 2007, alle ore 20:32
    Stefan che lavoro fai?

  • adriana67
    Adriana67 Ricerca discussioni per utente
    Sabato 14 Luglio 2007, alle ore 10:00
    Salve a tutti! sono un nuovo utente e zero esperienza sui forum etc. Abbiate pazienza! Cmq solo per informazione io con 6.800 euro ho fatto un impianto idraulico completo compresi i materiali ed i termo ( 2 di arredo). Il mio idraulico non ha un porsche ma mi ha rilasciato regolare fattura e la dichiarazione di conformità. Ciao a tutti. P.S. non posso dire lo stesso del muratore (infatti comunichiamo tramite avvocati).

  • silim
    Silim Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Agosto 2007, alle ore 09:44
    Il concetto dell'onestà degli idraulici sfugge ad una precisa definizione.
    Gli idraulici (gli elettricisti/i muratori/gli istallatori,...) sia imprese che artigiani, sono aziende che operano in libero mercato, ed è leggittimo che cerchino di guadagnare il piu' possibile, come qualsiasi altro lavoro di impresa.
    Quello che all'utente è "essere fatti fessi", per l'idrfaulico probabilmente è un "buon affare".
    Tutte le giustificazioni normative/materialistiche/"euristiche" che le imprese e gli atrigiani tirano fuori per giustificare un preventivo alto ("forzosamente" piu' alto delle medie di mercato), lasciano il tempo che trovano.
    La mia esperienza è che i materiali, anche quelli di pregio, incidono per non piu' il 20% sul costo dei lavori (materiali di infrastruttura muratura/pitture, tubi,fili, non le piastrelle, i parquet, i servizi).
    L'impresa/l'artigiano "onesto" non dovrebbe fare discorsi tipo "il costo dipende dai materiali", ma dovrebbe dire io sono bravo, ho tante richieste, e magari eseguire un catalogo dei lavori effettuati, se ti sta bene, ok., se no pazienza, e non accusare chi prepara preventivi piu' bassi come "disonesto" percHè sicuramente usa materiali di risulta, fa lavoro nero, picchia i bambini, ecc.

  • silicio
    Silicio Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 9 Agosto 2007, alle ore 12:53
    Stefan ....................
    io sono un artigiano , e ti posso confermare tristemente tutto quello che ti ha scritto radiante

  • francescograsso
    Francescograsso Ricerca discussioni per utente
    Venerdì 19 Ottobre 2018, alle ore 22:41
    per diventare un idraulico esperto ci vogliono almeno 15 anni di mestiere, sotto altra gente e solitamente sotto pagati, e con orari assurdi... quindi fidati è piu facile una laurea che montare una centrale energetica.

  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente Silim
    Sabato 20 Ottobre 2018, alle ore 10:15
    Il concetto dell'onestà degli idraulici sfugge ad una precisa definizione.
    Gli idraulici (gli elettricisti/i muratori/gli istallatori,...) sia imprese che artigiani, sono aziende che operano in libero mercato, ed è leggittimo che cerchino di guadagnare il piu' possibile, come qualsiasi altro lavoro di impresa.
    Quello che all'utente è "essere fatti fessi", per l'idrfaulico probabilmente è un "buon affare".
    Tutte le giustificazioni normative/materialistiche/"euristiche" che le imprese e gli atrigiani tirano fuori per giustificare un preventivo alto ("forzosamente" piu' alto delle medie di mercato), lasciano il tempo che trovano.
    La mia esperienza è che i materiali, anche quelli di pregio, incidono per non piu' il 20% sul costo dei lavori (materiali di infrastruttura muratura/pitture, tubi,fili, non le piastrelle, i parquet, i servizi).
    L'impresa/l'artigiano "onesto" non dovrebbe fare discorsi tipo "il costo dipende dai materiali", ma dovrebbe dire io sono bravo, ho tante richieste, e magari eseguire un catalogo dei lavori effettuati, se ti sta bene, ok., se no pazienza, e non accusare chi prepara preventivi piu' bassi come "disonesto" percHè sicuramente usa materiali di risulta, fa lavoro nero, picchia i bambini, ecc.
    Ciao,

    lo so bene, pure io dopo vari interventi di idraulici a vario prezzo e diversa tecnica di lavoro, finalmente ne ho trovato uno che ha una 35ina d'anni di esperienza, che da 5 anni, ci fa manutenzione ed interventi mirati e precisi, senza chiedere cifre esorbitanti.

    Ritengo che sia giusto pagare chi lavora bene e seriamente, senza essere beffati dal primo so fare tutto io.:-))

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img gianca1971
Buonasera, dovrei posare il pavimento in parquet. La ditta da me consultata (devo dire, ad onor del vero, molto seria) mi ha prospettato € 35,00 + IVA al mq.Che ne...
gianca1971 19 Marzo 2021 ore 08:49 7
Img robertateso
Buongiorno, ho chiesto un preventivo a un geometra per la sanatoria edilizia di alcuni lavori interni. Si è fotocopiato una serie di documenti in mio possesso. Ho pagato il...
robertateso 25 Febbraio 2021 ore 18:07 3
Img rosannacuzzolino
Buonasera,Vi scrivo per un parere su un problema relativo ad un preventivo di ristrutturazione.Abbiamo contattato tramite un amico una ditta edile per una casa che abbiamo...
rosannacuzzolino 02 Gennaio 2021 ore 11:36 5
Img fabiofratarcangeli
Buongiorno ho commissionato cambio infissi. La ditta dopo sopralluogo prese misure mi ha fatto un preventivo di 3900€do l'ok ai lavori passa 1 mese e arrivano le finestre le...
fabiofratarcangeli 31 Dicembre 2020 ore 10:40 4
Img lionellosanti
Ciao a tutti, non intendendomene molto di edilizia ed essendomi fidato per lo più della ditta, sarei curioso di sapere se, per cortesia, questi prezzi sono in linea,...
lionellosanti 10 Dicembre 2020 ore 09:23 6
Notizie che trattano Preventivo idraulico folle!!! che potrebbero interessarti


Impianto idraulico

Impianti idraulici - L'impianto idraulico domestico deve svolgere tre funzioni: procurare l'acqua, distribuirla ai vari locali della casa, smaltire le acqua nere, quelle di scarico.

Installazione addolcitore d'acqua: quando scattano i benefici fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si ritiene possibile, a determinate condizioni, godere della detrazione IRPEF del 50% e dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'istallazione dell'addolcitore di acqua

Preventivo del professionista

Leggi e Normative Tecniche - Il professionista è sempre tenuto a fornire al cliente un preventivo di massima, che deve contenere informazioni specifiche, non solo inerenti la sua parcella.

Il preventivo di gestione del condominio tra necessità e opportunità

Ripartizione spese - Il preventivo annuale di gestione del condominio serve ad individuare le spese che dovranno essere affrontate nel corso dell'anno. Focus sui principali aspetti.

Richiesta preventivo per trasloco

Consigli Trasloco - Una rapida descrizione delle informazioni da fornire alla ditta di traslochi per quantificare il lavoro e alcune indicazioni per confrontare i vari preventivi.

Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Amministratore di condominio - Il compenso dell'amministratore di condominio è rimesso alla contrattazione tra le parti (non esistono tariffe). In mancanza di accordo è decido dal giudice.

Verifica di tenuta pressione impianto Gas

Impianti idraulici - In assenza di modifiche ad un impianto gas o di problemi funzionali particolari, la verifica di tenuta di pressione deve essere effettuata ogni dieci anni.

Come scegliere lo spaccalegna giusto

Piccoli elettrodomestici - Spaccare la legna per la stufa o il camino può essere un lavoro duro e molto faticoso. Ecco come gli spaccalegna potranno dare una grossa mano in quest'attività.

Quando richiedere un accertamento tecnico preventivo

Leggi e Normative Tecniche - Se si ha l'urgenza di far esaminare la consistenza dei luoghi da parte di un pubblico ufficiale, si può richiedere un accertamento tecnico o un'ispezione giudiziale.
REGISTRATI COME UTENTE
328.349 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//