Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Posa pavimenti - 35127


Mentorax
login
31 Luglio 2012 ore 14:54 3
Grazie in anticipo.

Sto cercando di capire quanto mi potra' costare ristrutturare una vecchia casa nel centro storico (e se ne vale la pena) in altre parole non vorrei spendere piu' del valore stesso dell' immobile

Domanda:
Cost medio rimozione vecchi pavimenti e messa in posa piastrelle nuove (escluso costo piastrelle).

Non essendo del mestiere non so esattamente quali siano le fasi della messa in posa dei pavimenti massetto etc)...aiuto


Grazie
  • nabor
    Nabor Ricerca discussioni per utente
    Martedì 31 Luglio 2012, alle ore 16:00
    Buongiorno, attenderei che si esprimano i tecnici, ma credo che le variabili siano ampie anche in rapporto all'ambito territoriale...
    rispondi citando
  • snrapoz
    Snrapoz Ricerca discussioni per utente
    Martedì 31 Luglio 2012, alle ore 18:11
    Salve,

    molto difficilmente una ristrutturazione viene a costare più del valore stesso dell'immobile (non mi è ancora capitato di assistere ad un caso simile).
    Sicuramente però non è impossibile: se l'immobile è particolarmente rovinato con la presenza anche di dissesti statici e al contempo è, ad esempio, vincolato, gli interventi necessari potrebbero essere molto onerosi. Però sarebbe un azzardo dire che la ristrutturazione verrebbe a costare più del valore dell'immobile. Tutto dipende dai prezzi medi di compravendita applicati nella zona in cui si trova l'immobile. Dovrebbe essere più preciso circa la città (o paese) in cui si trova. In questo caso sarebbe più semplice darle risposte più esaustive. Tenga presente che spesso gli immobili nei centri storici hanno un valore al metro quadro maggiore degli altri, anche se non è una regola universalmente valida.

    Se invece lei per valore dell'immobile intende il costo dello stesso abbatendolo e ricostruendolo ex-novo è vero che ci potrebbero essere dei casi in cui la ristrutturazione verrebbe a costare più della ricostruzione. E' sempre il caso di immobili molto degradati o vincolati o difficilmente raggiungibili.

    Per quanto riguarda il costo di posa dei pavimenti, che è la sua domanda principale, dipende da come intende far eseguire i lavori: se chiama un'impresa che segue tutto il processo di ristrutturazione i costi saranno maggiori, se invece chiama solo un operaio che venga a rimuovere il vecchio pavimento e a montare le piastrelle nuove sicuramente potrebbe risparmiare.
    Per la posa del nuovo pavimento un operaio le può chiedere indicativamente dai 25 ai 35 ?/mq, però è un fattore che dipende molto dalla zona in cui vengono fatti i lavori. Per la demolizione deve considerare i costi di smaltimento del materiale di risulta che è la voce più onerosa in quanto è un rifiuto speciale e che varia molto da città a città.

    il consiglio che mi sento di darle è, nel caso non abbia già provveduto, di farsi fare un piccolo progetto di tutti i lavori che deve fare con un computo delle quantità e di farsi fare, sulla base di questo computo, vari preventivi da imprese e da operai singoli.

    saluti
    rispondi citando
  • steno2
    Steno2 Ricerca discussioni per utente
    Giovedì 2 Agosto 2012, alle ore 07:53
    Guarda, qui a Rovigo, hanno comprato una villetta dei primi anni '20.
    Belle soluzioni architettoniche, bei volumi, ben inserito nello spazio verde privato... insomma, davvero bello.
    Però portare in classe A quell'immobile costava un putiferio di soldi, soluzione?
    Abbatterlo fino alle fondamenta e ricostruirlo identico, ma con materiali che permettano la classe A, dal primo colpo di piccone che demolisce all'ultima pennellata di colore esterno, pare che il risparmio sarà del 20% circa.
    Però con un edificio totalmente nuovo, antisismico, coerente con la qualità dei nuovi materiali.
    Però non è una regola fissa, dipende da cosa hai in partenza...
    rispondi citando
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 05 Gennaio 2007 ore 08:07 3
Img anonymous
Salve a tutti, sono nuovo del forum e volevo esporvi un quesito...sto valutando di comprare un appartamento al 1° piano in un condominio composto dal "mio" appartamento...
anonymous 02 Marzo 2007 ore 12:30 14
Img anonymous
Vivo in un condominio da 3 appartamenti.Nell'interrato sono situati i tre garage.L'area di manovra NON è proprietà comune ma PRIVATA (divisa in tre, con ovvie...
anonymous 03 Maggio 2007 ore 10:05 4
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
REGISTRATI COME UTENTE
305.714 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Faidatebook
  • Vimec
  • Kone
  • Claber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI