Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
2016-07-11 11:53:17

Pittura interno casa ristrutturata


Gentilissimi, 
è da un po' che vi leggo e, alla fine, messo con le spalle al muro davanti al (per me) irrisolvibile quesito, mi decido a scrivervi sperando in un vostro parere. 
Tenterò di essere più preciso possibile ma, non essendo un esperto, può darsi che tralasci qualche dato importante.
Chiedetemelo pure e, se so rispondervi, lo farò volentieri. 
Il quesito riguarda la scelta della vernice da dare in una vecchia casa - disabitata dagli anni 70 - da poco restaurata. 
Poiché la ristrutturazione si è rivelata assai più pesante del previsto (ormai abbiamo superato i 30 mila euro), ho pensato di imbiancarla da solo, almeno per risparmiare qualche soldo.
E qui sono cominciati i problemi.
Premetto: parlo solo ed esclusivamente dell'interno. 
Al primo piano dell'abitazione, per ragioni di umidità, è stato posato un intonaco antiumido di biocalce con velo proprio (ricopio quanto da preventivo) da terra fino a un metro d'altezza.
Il resto della superficie della parete, in buone condizioni, è rimasto così com'era: con il vecchio intonaco e le varie imbiancature fatte dai proprietari nel corso degli anni.
Chiedo a due diverse persone esperte che lavorano nell'edilizia (anche se non imbianchini) e mi danno due suggerimenti del tutto diversi.
Il primo mi dice di dare una vernice alla calce (ma non mi dice quale: io non ho la minima idea di cosa sia una vernice alla calce), di togliere tutta le vecchie imbiancature fino a portare anche il resto della parete al livello dell'intonaco e di non farmi venire in mente di usare alcun tipo di fissativo o cose del genere, perché non farebbe traspirare la parete, perdendo quindi tutto il lavoro fatto con l'intonaco nuovo antiumido. 
Il secondo mi dice che una vernice silossanica è più che sufficiente, ma che cos'è una vernice silossanica?
E quale posso comprare?
Non c'è bisogno di togliere la parte di vecchia pittura e che posso usare un fissativo acrilico, perché non è vero che non fa traspirare: inoltre, mi renderebbe più facile il lavoro.
Fantastico!
Pur potendo ammettere che la scienza dell'imbiancatura non sia una scienza esatta... beh, ora ho di che grattarmi la testa.
Tanto più che non conosco neppure le marche migliori per questo genere di vernice. 
Ah, a proposito: sto facendo questo restauro per me.
Quindi non vorrei per forza andare a comprarmi la latta di vernice al Leroy Merlin, tanto per capirci.
Qualche marca un po' più cara ci sta bene.
Mi consigliano la Sikkens (per la silossanica, ovviamente: tra l'altro reperibile sia dove vivo io, sia dove si trova la casa), ma quale dei loro tanti prodotti?
Insomma, il quesito è questo.
C'è qualcuno che ha voglia di prendersi la briga di risolvermelo, magari spiegando bene che cosa dovrebbe fare una persona del tutto digiuna come me in materia?

PS: sì, immagino che razionalmente qualcuno mi scriverà che farei prima a rivolgermi a un professionista.
Ma davvero, credetemi, è per risparmiare qualcosa.
Si era partiti da un preventivo di 6000, poi è stato come tirar su un sasso e trovarci un formicaio di casini... 
Grazie di cuore a tutti.
  • jovis
    Jovis Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Luglio 2016, alle ore 10:12 - ultima modifica: Lunedì 11 Luglio 2016, all or 10:20
    Ciao! per quanto io ne sappia in attesa che qualche altro utente dica la sua...come aziende produttrici di vernici ne esistono molte oltre  a quella che hai citato non è male la San Marco, Oikos, Max meyer, Boero, Paramatti e altre che ora mi sfuggono. Io al tuo posto farei prima analizzare termicamente da un esperto la situazione delle pareti e poi sempre al tecnico e non solo all'imbianchino chiederei per il trattamento e la vernice più indicata.:-))

  • dulcimer61
    Dulcimer61 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Luglio 2016, alle ore 10:37
    Grazie della risposta, Jovis. Il tuo parere è molto sensato, ma mi piacerebbe (n desiderio) poter sperare che la situazione non sia così complicata da chiamare un tecnico che analizzi termicamente gli ambienti.
    La casa è vecchia, ma in ottimo stato, soprattutto da quando ha ricevuto un restauro molto radicale.
    Se faccio venire un tecnico per dare un'occhiata alla situazione, allora addio al piccolo risparmio di imbiancare da me!
    Per quanto riguarda la marca della vernice, il problema non esiste e forse mi sono spiegato male.
    Non è importante che sia Siekkens, San Marco, Oikos o altra, ma quale sarebbe più indicata.
    Vediamo se riesco a riassumere.
    1. Le pareti più problematiche sono quelle del pianterreno, poiché il vecchio intonaco, da terra fino all'altezza di un metro, è stato sostituito con un nuovo intonaco antiumido di biocalce con velo proprio. Da qui fino al soffitto è stato lasciato il vecchio intonaco con tanto di vecchie tinteggiature.

  • bubuzzo
    Bubuzzo Ricerca discussioni per utente Dulcimer61
    Lunedì 11 Luglio 2016, alle ore 10:52
    Grazie della risposta, Jovis. Il tuo parere è molto sensato, ma mi piacerebbe (n desiderio) poter sperare che la situazione non sia così complicata da chiamare un tecnico che analizzi termicamente gli ambienti.
    La casa è vecchia, ma in ottimo stato, soprattutto da quando ha ricevuto un restauro molto radicale.
    Se faccio venire un tecnico per dare un'occhiata alla situazione, allora addio al piccolo risparmio di imbiancare da me!
    Per quanto riguarda la marca della vernice, il problema non esiste e forse mi sono spiegato male.
    Non è importante che sia Siekkens, San Marco, Oikos o altra, ma quale sarebbe più indicata.
    Vediamo se riesco a riassumere.
    1. Le pareti più problematiche sono quelle del pianterreno, poiché il vecchio intonaco, da terra fino all'altezza di un metro, è stato sostituito con un nuovo intonaco antiumido di biocalce con velo proprio. Da qui fino al soffitto è stato lasciato il vecchio intonaco con tanto di vecchie tinteggiature.
    Sicuramente Sikkens è un'ottima proposta e qui dovresti prima trattare con un prodotto di fondo:
    ALPHA BL GROUND successivamente passare al prodotto per finitura ALPHA TEX ACRYL il tutto per permettere appunto una certa traspirabilità.
    Esiste anche qualche alternativa della WEBER Saint Gobain per questo ti allego scheda tecnica del prodotto.
    Buon lavoro


  • dulcimer61
    Dulcimer61 Ricerca discussioni per utente
    Lunedì 11 Luglio 2016, alle ore 11:53 - ultima modifica: Lunedì 11 Luglio 2016, all or 11:56
    Ti ringrazio tantissimo per la risposta molto precisa, Bubuzzo. Secondo te, il resto della parete (con la vecchia pittura) deve essere raschiato fino all'intonaco o posso verniciarvi sopra (dopo aver tolto, ovviamente, eventuali parti di vernice che si sono sfogliate a causa dell'età)?

    Grazie ancora.

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nicolatenente2
Salve, nel limite dello spazio interno (2-4 mm) come dovrebbe essere costituito lo strato interno di intonaco per dare benessere termico e igroscopico?Ho provato a mettere calce...
nicolatenente2 10 Marzo 2020 ore 14:11 2
Img nicolatenente2
Salve, in una sola camera i dipintori hanno voluto consigliarmi San Marco per cucine (dicevano mille certificazioni). Da allora mi provoca dispnea ed irritazione.Ho provato a...
nicolatenente2 16 Dicembre 2019 ore 09:55 1
Img robbynaish68
Ciao ragazzi, ho un appartamento al pianoterra dove c'è abbastanza umidità di risalita. A breve rifarò i muri e mi metteranno il Poromap che dovrebbe...
robbynaish68 09 Agosto 2019 ore 20:58 2
Img blankpage
Sto ristrutturando casa e ho deciso per l'arredamento total white.Nella mia idea originaria, avrei voluto tinteggiare le pareti addirittura di smalto bianco assoluto lucido. ...
blankpage 05 Aprile 2019 ore 09:28 10
Img nicolatenente2
Salve, vorrei applicare sui muri interni una pittura che odori di fresco, di pulito. Sembra banale ma non lo è per chi è asmatico o ha problemi respiratori.Ho appena...
nicolatenente2 08 Marzo 2019 ore 09:49 3
Notizie che trattano Pittura interno casa ristrutturata che potrebbero interessarti


Vantaggi della pittura silossanica per esterni

Pittura e decorazioni - Meno impiegata di quella tradizionale, la pittura silossanica per gli esterni ha molti vantaggi, tra cui la facilità di applicazione. Ecco di cosa si tratta.

Pitture silossaniche resistenti all'inquinamento

Pittura e decorazioni - Come si ottengono le resine silossaniche e quali sono gli impieghi, ottima idrorepellenza, ottima permeabilità al vapor d'acqua e resistenza all'inquinamento.

Pitture lavabili

Pittura e decorazioni - Quando si devono tinteggiare le pareti interne di un'abitazione, bisogna fare attenzione a scegliere le pitture murali più adatte, ad esempio quelle lavabili.

Tante soluzioni di pittura per esterni

Facciate e pareti - Per proteggere e decorare le pareti esterne dell'edificio è possibile usare diverse tipologie di pitture, resistenti all'azione dei differenti agenti atmosferici

La scelta del tipo di pittura

Pittura e decorazioni - Se è arrivato il momento di imbiancare casa, è bene porre attenzione non solo alla scelta dei colori e della finitura, ma anche del prodotto per la pittura.

Tompagnature: difetti di esecuzione

Facciate e pareti - Alcuni consigli utili sulla giusta posa in opera delle chiusure perimetrali.

Pittura a calce, acrilica e a base di caseina

Pittura e decorazioni - Pittura a calce, acrilica o a base di caseina? E qual'è la differenza tra pittura e vernice? Vediamone le differenze ed i diversi prodotti presenti sul mercato.

La vernice conduttiva per nuove applicazioni di design

Soluzioni progettuali - Una vernice a base di particelle conduttive sospese in una soluzione acquosa, atossica, impermeabile, applicabile su vari supporti e utilizzabile per vari scopi

Caratteristiche e applicazione della pittura termica a base di sughero

Facciate e pareti - Se si hanno problemi di isolamento termico o muffa in casa bisogna intervenire. La pittura isolante termica e traspirante è una soluzione semplice ed economica.
REGISTRATI COME UTENTE
323.280 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//