Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Perché coibentazione in sughero?


Vincenzo50
login
16 Settembre 2006 ore 10:39 18
è una materiale naturale, ora che si parla tanto di bioedelizia è importante gia questo...tenendo presente il ciclo di vita del materiale mi permetto di esprimere il mio parere...viene ricavato dalla corteccia degli alberi, quindi nn c'è alcun bisogno di abbattere gli alberi per ricavare la materia prima (vedi legno), è un ottimo isolante sia termico che acustico, lascia traspirare il vapore (vedi condensa)....è inodore, ignifugo e in caso di incindio non emana alcun fumo tossico!
Ultimo aspetto, lo smaltimento...infatti occorre pensare anche allo smaltimento di un materiale quando andiamo a posarlo, ebbene il sughero non ha alcun costo di smaltimento perché è un prodotto naturale, al limite la sua combustione provocherà energia...
sarei interessato a pareri di persone piu' esperte.
Grazie
  • stiezza
    Stiezza Ricerca discussioni per utente
    Sabato 16 Settembre 2006, alle ore 21:41
    Hai meravigliosamente riassunto tutte le mie conoscenze
    quindi se altri vogliono aggiungere qualcosa !!!!
    be ne dico una io
    un'applicazione molto azzeccata e' prima della posa delle tegole
    lascia traspirare il solaio ed ha un isolamento accellente, sempre xo' in base allo spessore
    anche se ultimamente con i tetti "ventilati" si hanno buoni risultati
    ma molto dipende dalla posa

  • sagea
    Sagea Ricerca discussioni per utente
    Martedì 26 Settembre 2006, alle ore 08:20
    Io amo il sughero ma bisogna fare attenzione al mercato, è da preferire quello autoincollato che non sviluppa alcuna sostanza nociva.

  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 26 Settembre 2006, alle ore 15:37
    Io ci sto facendo tutto il cappotto interno in una ristrutturazione con il sughero. c'è un muro da 27 in mattoni pieni...poi metto 3cm di sughero e poi una tramezza da 8 cm interna. di sicuro ottimo isolamento acustico e termico. e ci faccio anche il solaio cosi coibentato.

  • loralberto
    Loralberto Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Settembre 2006, alle ore 09:57
    Devo fare anch'io un cappotto interno e pensavo di usare dei pannelli accoppiati polistilene estruso+cartongesso, ora però mi avete messo la pulce nell'orecchio per quanto riguarda il sughero, sapete se esistono degli accoppiati con il sughero e quanto costa questo materiale?
    grazie

  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 27 Settembre 2006, alle ore 10:13
    Be..pensavo anche io di fare sughero da 3cm e poi cartongesso ... e cosi anche avrei risparmiato...ma poi c'era il problema...che non ci puoi fissare nulla...e sul muro perimetrale ci sono le finestre..e il cartongesso non tiene...ci devi mettere tubi del termo..impianto elettrico..ecc...e allora ho preferito la solita tramezza intonacata cosi ci faccio stare tutto e anche se mi costa un pò di più mi tolgo la rogna del cartongesso. in compenso ci faccio una parete di confine per isolarmi bene con appunto sughero da 3 e lastra di cartongesso da 1.5.

  • ernesto1979
    Ernesto1979 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Ottobre 2006, alle ore 12:11
    Cosa ne dite della coibentazione col polistilene?....

    ciao

  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Ottobre 2006, alle ore 14:55
    Cosa ne dite della coibentazione col polistilene?....

    ciao

    roba che deriva dal petrolio. tutt'altro che ecologica. si isola bene ma non fa traspirare. in certi casi provoca condensa. costa poco!

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Ottobre 2006, alle ore 15:06
    ...il sughero viene attaccato dai parassiti, la fibra di legno no, e poi non abbatti un albero per farci la fibra di legno....va be' l'ecologia.....
    ciao

  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Ottobre 2006, alle ore 15:14
    ...il sughero viene attaccato dai parassiti, la fibra di legno no, e poi non abbatti un albero per farci la fibra di legno....va be' l'ecologia.....
    ciao

    forse non sai manco che dici...azzz
    1) il sughero con i trattamenti che fanno è inataccabile dai parassiti.
    2) gli alberi ... è proprio col sughero che non li abbattono.
    3) con la fibra di legno ( scarti di lavorazioni) ci fanno le cose meno nobili...tipo il pallet,
    e sono alberi tagliati.
    4) il sughero è un prodotto ecologico proprio perché rinnovabile, cioè non ammazzi una pianta per tagliarci il legno....ma la curi perché ti faccia una buona corteccia che poi viene tolta.
    e il ciclo ricomincia.

    un attimo di cultura...prima di spararle??? eh??

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Ottobre 2006, alle ore 15:40
    1) ci puoi fare tutti i trattamenti che vuoi, soprattutto se ecologici (altrimenti il discorso cade) che verrà attaccato, questo non lo dico io, ragazzo
    2) che il pEllet sia poco nobile...questo è un tuo parere
    3) il sughero lo fai giusto con una tipologia di albero (quercia) che fa solo quello
    4) se ti piace usare il sughero non c'è nessun problema, è ecologico, piace anche a me, quello che non mi piace, ci tenevo a dirlo, è chi per difendere la "propria causa" attacca le altrui...tutto qui...
    dai, non puoi attaccarmi tutta quella pezza, stiamo parlando tu di sughero, io di fibra di legno, non di polistirolo o poliuretano, io ho solo riportato un difettuccio del sughero, la fibra di legno avrà che non è altrettanto isolante dal punto di vista acustico, va be, è sempre un gran bel materiale....ciao ciao
    p.s. ah, io nel campo dell'ecologico ci lavoro.....

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Martedì 3 Ottobre 2006, alle ore 16:47
    Vorrei con voi analizzare alcune convinzioni che però alcune volte non trovano riscontro nella realtà.
    Ho cercato informazioni in merito all'isolamento e ho avuto i più disparati pareri.
    Sul sughero tutti conveniamo che è un materiale naturale (anche io l'ho scelto come isolante per i massetti interni) però poi le abitazioni vengono costruite con cemento armato, ferro, prodotti chimici per il trattamento del cemento, pvc, alluminio, intonaci premiscelati chimici, vernici plastiche, per non parlare delle onde elettromagnetiche emante da antenne, elettrodomestici, impianti di allarme, reti wi-fi, ecc ecc.
    Insomma non trovate che parlare di sughero, in termini ecologici, sia riduttivo se l'abitazione non ha le caratteristiche della bioedilizia?
    Se a preoccuparci sono le lastre di polistirene alle pareti, mettiamo il sughero...., si va bè, poi usiamo vernici plastiche per l'esterno che forse hanno la stessa origine del polistirene (non lo sò è un ipotesi) e se poi dovesse scoppiare un incendio siamo sicuri che il sughero non sia poi tanto infammiabile?

    Ve lo dice uno che il sughero lo ha usato, sono dubbi che mi pongo, ora che staimo installando l'impianto antifurto con tutte li rivelatori ad infrarossi sparsi per la casa e il combinatore gsm in camera .

    Cioa

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 09:09
    Io credo tu abbia perfettamente ragione, vorrei precisare che il sughero non è infiammabile, prova ad avvicinare un fiammifero ad un pezzo di sughero....è solo che bruciando non rilascia fumi così tossici quanto ad esempio il polistirene, questo per dovere di informazione...
    è inutile parlare di ecologia nell'era del petrolio, da qualche parte il discorso ti sfugge sempre....la bioedilizia integrale credo sia ancora lontana da venire.... prova a fare un cordolo antisismico che non sia in c.a....l'arpa te lo fa fare?
    una cosa: IO PERSONALMENTE finchè posso da gsm, rivelatori laser, infrarossi. a microonde starei lontana, questo si, la legge non me li impone certo
    ciao ciao

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 09:12
    Errore al precedente post: volevo dire che il sughero non è non infiammabile...scusate

  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 09:20
    Anche se non sarà come dite non infiammabile...ma che importa se poi lo metti tra due muri?
    nessuno entra tra due muri per attaccarci fuoco.
    e se è in un sottotetto con travi e listelli di legno...non fanno prima quelli a bruciare?...che sia o non sia infiammabile, alla fine se ti si attacca fuoco alla casa e comincia a bruciare il sughero vuol dire che hai gia mezza casa incenerita..no?
    l'importante è che come materiale isolante rumori/ freddo fa egregiamente il suo dovere.
    per i parassiti con i trattamenti che sono fatti...sono da escudere.

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 10:01
    ...IO PERSONALMENTE finchè posso da gsm, rivelatori laser, infrarossi. a microonde starei lontana, questo si, la legge non me li impone certo

    E come fai con l'impianto di allarme? Non lo installi? Io per limitare le onde elettromagnetiche, ho installato un impianto filare con sensori disattavibili in automatico.
    Il sughero è difficilmente infiammabile, ma pur sempre infiammabile.
    Il cappotto termico di sughero (non tra tramezzi) và quindi valutato anche in base a questa caratteristica, per non parlare dei costi che sono più del doppio rispetto a pannelli di polistirene. Insomma pro e contro. Ognuno dovrebbe analizzarli attentamente e poi decidere in base alle sue esigenze no..?
    Per quanto mi riguarda scegliere il sughero perché è un materiale ecologico, quando poi la casa non ha caratteristiche della bioedilizia, non ha senso.
    Questa è la mia opinione di utente privato, naturalmente non dipendente da ditte del settore di isolamento .

    Ciao

  • mariro
    Mariro Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 11:03
    All'impianto antifurto non ho ancora pensato, per di più non ne capisco niente, poi penso che lo farò predisporre per installarlo successivamente, uno tradizionale
    comunque vedo che siamo tutti d'accordo col discorso che la bioedilizia ancora (purtroppo) non è completamente applicabile, io per la mia casa sto cercando dove posso di utilizzare materiali naturali, ovvio che la mia non è una casa costruita in edilizia biologica, ma come penso la maggior parte di quelle che si dicono tali...o no?
    bye bye
    p.s. per pietris: almeno io non mi occupo di isolamento nè di annessi e connessi in genere

  • pietris
    Pietris Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 15:24
    Mariro, prima di iniziare a costruire casa nemmeno io sapevo niente di antifurti.
    Ora dopo essermi documentato qualcosa ho cominciato a capire .
    L'impianto filare o tradizionale che dir si voglia mette al riparo dalle onde elettromagnetiche degli apparecchi wireless ma non esclude comunque l'esposizione alle onde elettromagnetiche (quanto basse??) dei sensori d'interno. Ci sono centrali che possono disattivarli quando non in uso. Non è la stessa cosa di disattivare l'impianto di allarme, perché nella stragrande maggioranza dei casi la centrale disattiva sè stessa mentre i rilevatori rimangono attivi.

    Ciao

  • rena64
    Rena64 Ricerca discussioni per utente
    Mercoledì 4 Ottobre 2006, alle ore 15:33
    Ti riconfermo anche io che quasi la totalità degli allarmi disattiva i sensori solo come segnale di allarme e non come funzionalità. dunque se metti un bell'infrarosso...quello li funzionerà a vita. be spero vivamente che non vi mettete i sensori in camera da letto

Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img s.m.
Ciao a tutti. Sto provvedendo a far chiudere il terrazzo della mia abitazione (posta al secondo piano di una villetta) in modo tale da poter ricavare una cucina-soggiorno,...
s.m. 13 Giugno 2020 ore 11:37 4
Img dany60
Avendo necessità di coibentare dall'interno una stanza vorrei sapere se qualcuno conosce e ha mai usato il rasante della AFON Casa Thermofon, il quale, così come...
dany60 08 Giugno 2020 ore 16:20 25
Img clabe
Ho letto con attenzione il decreto ma non riesco a rispondermi: Abito in palazzina bifamiliare. Il piano terra è censito come magazzino di circa 120mq. è vuoto e non...
clabe 28 Maggio 2020 ore 18:40 6
Img crow85rosso
Salve a tutti, mi presento qui mi chiamo Luca sono un tutto fare in casa, abito a Cosenza. Vi espongo il mio problema, abito in una villetta bifamiliare di 2 piani, abito al...
crow85rosso 26 Marzo 2020 ore 14:31 5
Img brz84
Buonasera a tutti, mi sono appena iscritto al forum per chiedere dei pareri sulle condizioni del tetto della casa che ho appena acquistato. Volevo salire con il muratore nel...
brz84 29 Febbraio 2020 ore 19:11 2
Notizie che trattano Perché coibentazione in sughero? che potrebbero interessarti


Massetti termoisolanti

Progettazione - Un elemento fondamentale per l'isolamento termoacustico, il massetto termoisolante - Lavorincasa.it

Sughero spruzzato come isolante termico

Restauro edile - Il sughero spruzzato è un ottimo isolamento termico ed acustico, molto utilizzato in edilizia, applicabile sia su superfici esterne che interne all'abitazione.

Isolamento termico degli edifici con metodi alternativi al cappotto

Isolamento termico - In alternativa al cappotto termico per l'isolamento degli edifici è possibile utilizzare diverse soluzioni che garantiscono comfort abitativo e risparmio energetico

Applicazione rivestimenti in sughero

Decorazioni - Il sughero permette di realizzare rivestimenti dai vantaggi non solo estetici: è anche un isolante termico e acustico. Ecco come applicare i rivestimenti.

Arredi in sughero

Arredamento - Naturale, ecologico e facilmente lavorabile, il sughero si sta diffondendo, oltre che nella bioedilizia, anche nel settore dell'arredo e del design.

Pareti e pavimenti rivestiti in sughero

Bioedilizia - Il sughero in fogli o piastrelle è un ottimo materiale da rivestimento per le pareti e per pavimenti. Isola, traspira e allo stesso tempo decora l'ambiente.

Come usare i tappi di sughero per creare una bacheca

Idee fai da te - Tappi di sughero da vino, colla vinilica e punesse, gli elementi necessari per creare una bacheca originale, basta un pò di fantasia e tanta voglia di costruire.

Caratteristiche del cappotto in sughero faccia a vista

Bioedilizia - Il sughero viene impiegato in edilizia sotto forma di pannelli che possono nascondersi sotto uno strato di intonaco o manifestarsi con un cappotto faccia a vista

Arredare isolando

Arredamento - Durante i lavori di ristrutturazione di una abitazione in condominio, è nata la necessità di isolare termicamente ed acusticamente, stanze adiacenti appartenenti a proprietari diversi.
REGISTRATI COME UTENTE
320.697 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
//